L'inchiesta è sul Pd? Allora si blocca

Zoia Veronesi, la segretaria storica di Bersani, è accusata di truffa aggravata. Ma dell'indagine scomoda non ci sono tracce

Piacerebbe capire. Sì, insomma, piacerebbe capire come mai, quando un'inchiesta giudiziaria vira a sinistra, in questo nostro magnifico Paese delle stranezze, inevitabilmente rallenta.
Addirittura, talvolta, sparisce. Inghiottita dal tunnel del «facciamola-dimenticare-che-è-meglio».

Per esempio sembra giunto il tempo di domandarci che fine abbia fatto un'indagine che coinvolge direttamente Pier Luigi Bersani e che, se fosse stata portata avanti con la solerzia e la velocità che caratterizza ben altre inchieste e ben altro personaggio, forse qualche nocumento avrebbe potuto procurargli.

Ma vediamo di ricostruire l'accaduto. È il 24 ottobre del 2012 quando, da Bologna entra in orbita la notizia, decisamente interessante, che Zoia Veronesi, la storica segretaria del leader Pd Pier Luigi Bersani, è indagata per truffa aggravata ai danni della Regione Emilia Romagna. L'inchiesta dei pm bolognesi era partita, in verità, già nel 2010, in seguito a un esposto del deputato finiano Enzo Raisi in cui si ipotizzava la creazione, da parte della Regione Emilia Romagna, di un incarico appositamente per la signora Veronesi. Un posto che le consentisse di continuare a seguire a Roma l'attività del segretario del Pd. Fatto sta che la Veronesi, trasferita nel 2010 a Roma per tenere i rapporti istituzionali tra Regione e Parlamento, avrebbe dovuto almeno fare fotocopie, riordinare dei faldoni, riempire di annotazioni qualche agenda, ma la Procura di Bologna sembrerebbe proprio che non sia riuscita a trovare alcuna traccia del suo lavoro.

Da qui l'ipotesi di truffa aggravata, tanto che la Guardia di Finanza si preoccupa di acquisire adeguata documentazione nella sede romana del Pd e della Regione Emilia-Romagna. E tanto che, il 7 novembre, nemmeno un mese dopo la notifica del provvedimento alla signora Veronesi, anche la Procura della Corte dei conti decide di aprire un fascicolo sull'incarico alla fedelissima segretaria, per verificare che non abbia costituito un danno erariale per le casse della Regione. E il dubbio è lecito perché, secondo l'accusa, la Veronesi avrebbe lavorato a Roma per conto di Bersani, quando in realtà era dipendente della Regione Emilia-Romagna che quindi le pagava stipendio e contributi. Il periodo sotto esame è di poco meno di un anno e mezzo. La cifra contestata alla Veronesi fra stipendi e rimborsi per le missioni a Roma è di circa 150mila euro. Non proprio bruscolini, quindi.

Otto mesi dopo le indagini sono ancora in corso. Ma ce la mettono proprio tutta i magistrati per chiarire la vicenda? Anche questo dubbio è lecito perché alla Corte dei Conti, se non andiamo errati (ma siamo sicuri che non andiamo errati), molti procedimenti sono stati recentemente riordinati e, sbucato come per incanto il fascicolo sulla vicenda di Veronesi, è stato classificato come «prioritario» da parte dei magistrati contabili.

Quindi riassumendo, al momento, sulla vicenda Veronesi ci sono due inchieste che non si sa che fine abbiano fatto: quella della Procura contabile, e quella della Procura ordinaria, che ha un fascicolo in cui risultano iscritti l'ex capo di gabinetto di Vasco Errani, Bruno Solaroli, per abuso d'ufficio e Zoia Veronesi per truffa. Stando alle accuse ipotizzate dagli investigatori fu infatti proprio Bruno Solaroli a firmare nel 2008 due delibere su misura per Zoia Veronesi. La prima in cui la nominò dirigente «professional», la seconda con la quale dal nulla confezionò, per la gentile signora, un incarico ad hoc di raccordo con il Parlamento nominandola praticamente responsabile di stessa. Con buona pace e soddisfazione del mitico, immarcescibile, Pier Luigi.

Commenti

Gianfranco Rebesani

Sab, 22/06/2013 - 08:55

Tranquilli, il processo verrà iniziato,ma a tempo scaduto. Così anche la ex (?) segretaria di Bersani se la caverà per decorrenza dei termini,come è successo all'ineffabile Penati che "urbi et orbi" annunciò di non voler rinunciare al processo, ma sino ad oggi continua un silenzio tombale che fa presagire una ulterior pres ingiro nei confronti di noi popolo,da sempre considerato,bue e alla faccia del partito dalle ex mani pulite,che non ha mai avuto.

m.m.f

Sab, 22/06/2013 - 08:57

uno schifo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 22/06/2013 - 09:30

che voltastomaco questa sinistra!! per costoro nessuna indagine, o se c'è, è morbida, lenta, priva di effetti, blanda, favorevole, direi parecchio complice! a Berlusconi tutto il male possibile, anche in presenza di uno stesso reato! ma, signori comunisti, ma come potete essere moralmente e politicamente coerenti, se a noi ci fate la morale, poi siete proprio voi a giustificare e tollerare quello che fanno i vostri compagni? non ci sono parole! siete veramente vomitevoli! odiosi!

Duka

Sab, 22/06/2013 - 09:39

Chiarissimo! il metodo è sempre lo stesso, quello usato per: Penati, Lusi, Bassolino, INUPOL, IRI, Telekom Serbia, COOP, Monte Paschi, Anton Veneta, l'elenco è lunghissimo ma il sistema lo stesso. APPUNTO CHIARISSIMO

mares57

Sab, 22/06/2013 - 09:47

Quando verrà scoperchiato il vaso di Pandora? Ho idea che ci siamo vicini. Finalmente le verità dovrebbero venire a galla, è davvero vergine la sinistra? Che ne è stato dell'inchiesta MPS?

Ritratto di Nopci

Nopci

Sab, 22/06/2013 - 09:51

FOTTITI ITALIA COMANDANO VOLENTE O NOLENTE I DEMOCRAT GRAZIE ALLA CELLULA MAGISTRATA.

Ritratto di Nopci

Nopci

Sab, 22/06/2013 - 09:57

IL DEMOCRAT E' "VERGINELLO" PER I SUOI ADEPTI,MA E' PIENO DI ROGNA.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 22/06/2013 - 10:09

Duka: oserei continuare il suo post: "APPUNTO CHIARISSIMO", ma aggiungerei DA AFFONDARE E DIMENTICARE.

Ritratto di Zago

Zago

Sab, 22/06/2013 - 10:20

Come volevasi dimostrare. Quando c'è di mezzo la sinistra le toghe fanno marcia indietro. Guai chi li tocca ! La vicenda Penati insegna qualcosa. Loro sono stati sempre i migliori con l'anima immacolata, ma spesso trovati con le mani nella nutella. Va là che hanno un bel ombrelloe edevono ringraziare San Crispino

beep

Sab, 22/06/2013 - 10:44

Solo ora ci accorgiamo che siamo in una dittatura rossa. Ci hanno messo in faccia le mutande di Berlusconi e dietro l'angolo hanno fatto i loro porci comodi. Hanno fregato il popolo lavoratore .

BeppeZak

Sab, 22/06/2013 - 10:47

Forse perché' buona parte della magistratura e' rossa? Dovrebbe essere rossa ma di vergogna. Ormai gli italiani, buona parte, capisce i loro raggiri. Il CSM che fa? Come al solito sonnecchia.

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Sab, 22/06/2013 - 11:06

Serpe non mangia serpe.

ney37

Sab, 22/06/2013 - 11:07

sto obbrobrio in prima pagina ma per favore pensavo che non si parlasse più di lui!!!!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 22/06/2013 - 11:17

Ci sono escort ed Associazione Nazionale Mignotte, scegliete voi quali sono le più pericolose?

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 22/06/2013 - 11:18

E bravo il Gargamella, kapoccia a mezzo servizio, della sinistra "stracciona" e maneggiona. Gli è andata sempre male come kaporione, ma più che bene a lui e alla sua masnada di impuniti: Trovano sempre, lo sguattero solerte, con la lisciva giusta, per lavargli le manine e tutti i panni sporchi, a lui e ai suoi kompari. - Eh Sì, bisogna nascere "mancini" per andare in "paradiso", altro ché.

buri

Sab, 22/06/2013 - 11:23

Non + una novità, i magistrati prendono molto tempo prima di processare gli amici in attesa della prescrizione, basta vedere Penati, ma volendo cercare se ne troverebbero tanti altri, e poi ci racdcontano che bisigna aver fiducia bella giustizia

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Sab, 22/06/2013 - 11:29

Soltanto chi si nutre delle falsità di questo quotidiano e si abbevera a simili latrine può ritenere fondato e verosimile quanto affermato dai redattori o commentato nei post da lettori malati di mente

onurb

Sab, 22/06/2013 - 11:29

A Firenze direbbero che Bersani è un po' grullo: di quello che gli succedeva nella stanza accanto alla sua con Penati e con la signora Zoia lui non sapeva nulla. E uno così fessacchiotto pretendeva di smacchiare i giaguari e sbranare qualcun altro infatti, se lo sono fatto fettine.

paci.augusto

Sab, 22/06/2013 - 11:32

Che le inchieste sulla sinistra siano completamente 'trascurate' dalla nostra magistratura è un dato di fatto certo e inoppugnabile! Ancor più vergognoso di questo, riguardante la fedele segretaria di Bersani, quello macroscopico delle ruberie politiche di decenni del PCI e successori sul Monde Dei Paschi. Questo antichissimo, importante istituto bancario senese, per decenni è stato usato dal partito come bancomat. Evidentemente, la solidità patrimoniale e la redditività dell'istituto, rendevano tollerabili questi prelevamenti. Poi ci fu l'acquisto della 121, voluto da D'Alema, per cifra spropositata! Questo negozio finanziario, spacciato per banca importante, fu pagato oltre 2000 miliardi di lire, e la riserva servì a ripianare l'enorme passivo del PCI. In questa circostanza, in disprezzo alla tanto sbandierata senesità del Monte, D'Alema impose l'ing. De Bustis come DG dell'istituto, scavalcando il vice di Gronchi, Rinaldo Lascialfare, che dette le dimissioni, sbattendo la porta! Le successive vicende portarono il Monte a dover rimborsare milioni di euro di danni a clienti, causati da prodotti finanziari fasulli, creati dall'ing. De Bustis! Dopo, c'è stata la più grossa porcheria! L'acquisto dell'Antonveneta per una cifra fuori da ogni logica! Questo esborso enorme e la micidiale crisi finanziaria mondiale, hanno messo in ginocchio anche la terza banca italiana, portandola sull'orlo del fallimento! Non si è trovato di meglio che indagare un gruppo di dirigenti, tutti di stretta nomina politica, colpevoli di aver preso tangenti su operazioni finanziarie e chiamati la banda del 5%. Si colpiscono i burattini ma non il burattinaio: il controllore politico del Monte, ovvero Fondazione, Comune di Siena, Provincia di Siena e Regione Toscana, tutte istituzioni a stretta maggioranza di sinistra!! Ma la sinistra non si tocca, è onesta PER POSTULATO ( sic??!!!)!!

a.zoin

Sab, 22/06/2013 - 11:43

Ma, perchè nella DEMOCRAZIA-CRISTIANA,c`è tanta corruzzione ??? C`è ancora gente ONESTA in questo partito ??? Come è possibile ,che con tutti gli scandali avuti dal dopoguerra in quà ci siano ancora dei BARBONI, -TALIANI- che li votano ???

xgerico

Sab, 22/06/2013 - 11:44

Processo Dell’Utri, slittano le motivazioni. E la prescrizione si avvicina- I giudici della corte d'appello hanno chiesto una proroga di 90 giorni per depositare la sentenza che condanna il senatore a sette anni di reclusione per concorso esterno a Cosa nostra. Così sarà spinto più in là il giudizio finale della Cassazione. Ma alla fine del 2014 il reato sarà estinto. L'interessato: "Preferisco l'assoluzione, ma bene anche così"............... Mannaggia... i giudici di sinistra!

roberto.morici

Sab, 22/06/2013 - 11:51

Quanti mesi di spasmodica attesa dovremo ancora sopportare prima della sospirata prescrizione? Tutto secondo Legge, mi raccomando.

coccolino

Sab, 22/06/2013 - 12:01

sarà mica per mano dei magistrati?...chissà...

Ritratto di Senior

Senior

Sab, 22/06/2013 - 12:05

Non vorrei essere scambiato per un qualunquista, ma qualsiasi categoria o casta che si va ad indagare esce fuori tanto di quel marcio che a lungo andare ci si fa l'occhio e in seguito ci sembra cosa quasi normale. Poi, a mio avviso, il peggio è che anche la categoria di chi indaga non è immune dall'aver fatto il proprio comodo nel senso di arricchirsi ed anche nel senso di togliersi qualche sfizio nel perseguire chi non è gradito, in modo assolutamente esagerato restando al coperto dell'intoccabilità della quale tutta la categoria gode. senior

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 22/06/2013 - 12:07

Beh, se l'IMU sulla prima casa è stata "sospesa, l'aumento dell'IVA "rinviato", mi pare più che giusto e "democratico" che anche le inchieste sugli esponenti "impresentabili" della Sinistra siano "accantonate". Se poi andiamo a vedere che nonostante i due rinvii a giudizio di un certo Totonno Bassolino (il capostipite degli impresentabili di sinistra)ancora non è lecito sapere ancora NULLA dell'esito dei relativi processi, è ulteriormente confermato che la magistratura in Italia funziona perfettamente e rapidissimamente solo nei confronti di un solo cittadino. Indovinate un po' di chi potrebbe trattarsi?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 22/06/2013 - 12:11

MA! COME SOLO 13 COMMENTI SU QUESTO SCANDALO CHE RIGUARDA IL PARTITO DEI DIVERSAMENTE INNOCENTI?; MA DOVE SONO I VERMI SINISTRONZI QUELLI CHE SI SCANDALIZZANO SE BERLUSCONI A SPESE SUE FÁ DELLE FESTE A CASA SUA?; QUI IO NON LEGGO I COMENTI DI LUIGI LO PISCIO; XGERICO; PAUL VARA; ERSOLA; MAXMELLO E FRANCO A TRIER IL COGLIONE ITALO-TEUTONICO!; MA QUESTA GENTE É FAMOSA PER IL LORO SILENZIO QUANDO SI TRATTA DI COMMENTARE LE PORCHERIE DEI LORO KOMPAGNI; IO INVITO GLI ELETTORI DI DX DI BOICOTTARE I COMMENTI DEI SINISTRONZI QUANDO LORO CRITICANO I PROCESSI DI BERLUSCONI; RENDIAMO LORO PAN PER FOCACCIA É SCRIVIAMO UN NO COMMENT QUANDO LORO SPUTANO VELENO SU BERLUSCONI É IL CENTRODESTRA; QUESTA GENTE SI SCEGLIE AD HOC I TEMI SU CUI VOGLIONO SCRIVERE; E LORO NON SCRIVONO MAI SUGLI SCANDALI DI PENATI; MPS; ERRANI; BASSOLINO; JERVOLINO;VENDOLA; OLIVETTI; ANTONVENETA; LE PROSTITUE DEL COMUNE DI FIRENZE; DEI PEDOFILI DEL FORTETO;TELEKOM SERBIA; LA MISSIONE ARCOBALENO DI D;ALEMA; GLI SCANDALI DI BERSANI; UNIPOL ETC... ETC....., I SIGNORI SINISTRONZI CHIUDONO SEMPRE GLI OCCHI SUGLI SCANDALI DEI KOMUNISTI; FACCIAMOLO ANCHE NOI PER UN PAIO DI MESI SUI PROCESSI DI BERLUSCONI; INVECE DI RISPONDERE AI COMMENTI DI QUESTI COGLIONI!.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Sab, 22/06/2013 - 12:12

Si sono sbagliati gli investigatori, troppo stacanovisti, i comunisti santi e puri, non hanno fatto niente e la magistratura ha capito. Il caso andrà in prescrizione oppure "il fatto non sussiste". Capiamoci, mica c'è il nome "Berlusconi", il quale ha la colpa di essere nato.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 22/06/2013 - 12:20

Normale amministrazione della cosidetta giustizia "uguale per tutti"..... i fessi. Per gli amici e per gli amici degli amici invece la musica cambia!

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Sab, 22/06/2013 - 12:34

le regioni...le regioni...sono il verminaio ke ha infettato il paese....fino al 1970 l'italia nn conosceva problemi di debito e bilancio.

sailor61

Sab, 22/06/2013 - 12:36

ci sarebbe materiale a sufficienza per azzerare tutti gli organi di governo(?) della magistratura e ricominciare d acapo! Presidente Napolitano ci sei?

SB_forever

Sab, 22/06/2013 - 12:45

Nota: non c'é nessun sinistronzo di vedetta che posta. Sono sempre i primi e tanti. Si vede che la m.rda puzza anche a loro.

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Sab, 22/06/2013 - 12:46

Vorrei ricordare anche lo scandalo della Missione Arcobaleno in cui D'Alema si fumò 100 MILIARDI DI VECCHIE LIRE di aiuti e le toghe impiegarono 11 ANNI per fissare la prima udienza. A pochi giorni dalla prescrizione. O quella delle bagasce portate a D'Alema direttamente a Palazzo Chigi. Le toghe dormivano il sonno dei giusti.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 22/06/2013 - 13:08

Farsi domande retoriche del tipo: "Ma perchè le inchieste sugli impresentabili della sinistra vanno sempre a rilento o addirittura dimenticate" non serve a nulla. La "magistratura" INQUIRENTE è il mano da sempre a politi dell'ultra sinistra camuffati da magistrati. Non ci vuole Sherloch Olmes e tantomeno il Commissario Maigret per appurarlo. Inoltre, considerato che le denunce o le inchieste che arrivano sul tavolo del PM non sono da svolgere seguendo il numero progressivo di arrivo, ma dall'interesse personale che il magistrato/politico nutre per l'una o per l'atra, ecco spiegato il motivo per il quale talune denunce o inchieste che riguardano il proprio "padrone politico" restano sepolte sempre in fondo ai cassetti dei richiamati indecenti inquirenti. Pertanto, le conseguenti manifestazioni di protesta contro questo consolidato indecente comportamento, non dovranno limitarsi ad essere svolte sulle gradinate antistanti i Tribunali, ma al proprio interno, con i manifestanti muniti di picconi e forconi. Piagnucolare senza agire serve soltanto a rafforzare l'arroganza e la tracotanza di questi indecenti impiegati dello Stato!

agosvac

Sab, 22/06/2013 - 13:12

C'è , forse, qualcuno, a parte i sinistroidi doc, che si meraviglia per queste strane situazioni? Ormai è risaputo: nessun dirigente Pd può essere colpevole di alcunchè, nessun dirigente Pd può " non sapere" quel che accade intorno a lui, nessun dirigente Pd può essere messo sotto accusa per quanto dice o quanto fa. Questa è la regola. D'altra parte, visto che ad amministrare le inchieste giudiziarie sono molti magistrati di sinistra o di estrema sinistra, che c'è da meravigliarsi? Tra l'altro i magistrati di cui trattasi sono solo soggetti al Csm che invece di occuparsi delle eventuali irregolarità commesse da loro si occupa solo di difenderne ad oltranza l'operato anche quando sbagliano palesemente!!!Come mai? semplice, anche il Csm è composto da magistrati. In pratica in Italia quella dei magistrati è una categoria che si autocontrolla, si autogestisce e si auto incensa!!! Male che vada c'è la Cassazione e la Consulta. Non è che, per caso, anche lì ci sono sempre e soltanto "magistrati"???????

gianfranco1966

Sab, 22/06/2013 - 13:15

che spettacolo ragazzi...quando ci sono di mezzo i comunisti..tutti tacciono...tutti dormono...io non c ero e se ci stavo dormivo...io non sento...non vedo..non parlo...compagni che spettacolo che siete... a proposito ..dopo che noi tutti italiani abbiamo dato 4 miliardi per salvare la banca comunista....dopo le loro porcate...ma i magistrati di siena ..ma che cazzo hanno indagato...io dopo diversi mesi di indagine dei magistrati comunisti di siena non ho capito ancora un cazzo se ci sta qualcuno che deve pagare per questo..... incredibile impressionante....mi piacerebbe per esempio sapere con chi parlava al telefono quel dirigente della banca che poi dopo pochi minuti si è buttato.....certo s era al telefono con silvio berlusconi a quest ora quella telefonata l avrebbero saputa anche al polo nord....ma sai nella vita non tutto si puo aver....non tutto si puo sapere.....che spettacolo ragazzi....

sphinx

Sab, 22/06/2013 - 13:36

Ma perché pensate subito a male? Stanno aspettando che scatti la prescrizione, tutto qui. Non hanno fatto lo stesso con Penati e chissà quanti altri?

giottin

Sab, 22/06/2013 - 13:44

Che differenza, uno viene processato per reati inesistenti, teoremi dei dip. stat. troppo pagati e mai paganti, mentre l'altro con reati esistenti fanno apposta passare il tempo affinchè tutto si estingua. Je ne sais pas vraiment comment vous remercier. Un peu des italiens sont très reconnaissants.

pgbassan

Sab, 22/06/2013 - 14:01

Ennesima riprova che buona parte della magistratura è politicizzata, nel senso schierata a sinistra e ferocemente a sinistra. Partigiana e incostituzionale. E poi riprovata la fregnaccia o bufala dell'obbligatorietà dell'azione penale. La "lèggia" (lèggia, perchè genere femminile) si applica ai nemici e si interpreta per gli amici. E' la lèggia della sinistra.

Ritratto di ultimo59

ultimo59

Sab, 22/06/2013 - 14:06

ma ragazzi!!!! il PD e come l'inter calcio n'e' hanno combinate di tutti i colori ma non vengono mai dico mai processati.

Azzurro Azzurro

Sab, 22/06/2013 - 14:56

I Komunisti rubano? Ma che notizia sarebbe? I Komunisti rubano tutti dal primo all'ultimo ai danni del Popolo. Hanno sempre rubato e sempre ruberanno. Ed essemdo komunisti e' ovvio non siano perseguiti. Perche' dovete sapere che la Legge e' chiara: se il reato, qualunque reato, e' commesso da un Komunista, allora il reato non sussiste!

Azzurro Azzurro

Sab, 22/06/2013 - 14:59

leopardi50 Dopo l'ennesimo post delirante kompagno mi sento di dirti: torna nella cripta da dove sei venuto e restaci altri mille anni!

silvano45

Sab, 22/06/2013 - 15:10

ma cosa vi aspettavate?guardate la velocità della procura di milano e company per tutti i 10 20 processi a Berlusconi e poi andiamo a verificare:penati tutto dimenticato monte paschi siena se ne riparlerà nel 2020 questa indagine su Bersani già finita,le escort di firenze nulla di penalmente rilevante,Lusi era iscritto al Pd ma non era del partito e poi cosa ha fatto? nelle asl della puglia non è successo nulla che valga la pena di controllare anche se indagati e giudici andavano a cena insieme qual'è il problema? in Basilicata tutto tace.W la giustizia w la magistratura italiana la più efficiente e uguale per tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 22/06/2013 - 18:19

Il fenomeno "bloccante" è applicato anche per altri, non solo per il PD. Infatti, se non sbaglio, mi pare che si sia persa memoria anche della congrua quanto misteriosa "mazzetta" arrivata a Piazza di Spagna.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 23/06/2013 - 07:08

Ebbasta dare dei ladri ai Komunisti! Calunniatori!! - Loro non rubano mai, "Espropriano", essendo rimasti a "La proprietà privata è un furto". Per cui certa magistratura, espressamente da loro "addestrata" ( non è una calunnia, la Storia lo dice ), da almeno 50 anni, non può condannare un Komunista per "esproprio": Non è previsto, nel loro codice penale. - Non rubano, loro epropriano a favore del proletariato. Svegliaaa, o grulli. -----

pgbassan

Dom, 23/06/2013 - 13:37

Baliano: grande.