La lista Monticarlo in panne: pure Grillo rischia di batterla

Il premier impantanato nei sondaggi: il tentativo di rubare voti centristi a Pdl e Pd non funziona. E fra i candidati spunta De Falco, il capitano del caso Concordia

Roma - Se la scommessa era quella di sparigliare tra i due vecchi poli, rubando voti centristi al Pdl-Lega da un lato e al Pd-Sel dall'altro, i sondaggi di questi giorni non sono confortanti per il professor Monti e i suoi alleati Fini e Casini.

Certo, la campagna elettorale non è ancora ufficialmente iniziata e le liste sono ancora tutte aperte, ma le cifre sparate ieri sul Corriere da Renato Mannheimer dicono che il centrosinistra veleggia verso il 40%, il centrodestra recupera di gran lena e sfiora il 30% mentre la lista Monticarlo resta al 14-15%, alla pari con i Cinque Stelle di Grillo. Fa eco Repubblica, che non ha sondaggi ma interpella un panel di esperti. Verdetto: «Monti non decolla».

Il rischio di non riuscire a rompere la tenaglia del bipolarismo Bersani-Berlusconi e di restare ai margini come Grillo, se i sondaggi si mostrassero attendibili, sarebbe concreto. D'altronde gli avversari di Monti su questo fanno leva: il Cavaliere ha decisamente virato la prua della sua propaganda elettorale verso l'obiettivo del «voto utile», che già lo unì a Veltroni nel 2008 (meglio votare quel «comunista» di Bersani che il Professore, è la sostanza del suo messaggio); il Pd - sia pur con più cautele - usa toni simili e avverte - per bocca di Francesco Boccia, lettiano e dunque tra i più fervidi sostenitori, all'inizio, del governo tecnico: «Siamo convinti che vinceremo a Camera e Senato ma, se non dovesse accadere, il leader del partito più grande guiderà la coalizione possibile, non delegheremo nessuno, e nella peggiore delle ipotesi si riandrà al voto». La guerra ormai è aperta.
E intanto il Professore si trova alle prese col complicato rebus delle candidature e della formazione delle liste, da chiudere entro martedì. Impresa che mette alla prova il pelo sullo stomaco dei «veri politici» (come Monti ha definito Bersani e Berlusconi), figurarsi quello dei tecnici. Ma Monti garantisce che i nomi dei (tanti) aspiranti saranno «vagliati uno per uno» da lui in persona, assistito dal «tagliatore di teste» Enrico Bondi. Sabato si è svolto un primo vertice a tre, con Casini e Fini, altri se ne susseguono in queste ore.

Il braccio di ferro tra ex premier e partiti è sordo ma forte, soprattutto sui numeri del Senato: quanti posti «sicuri» spettano a Udc e Fli nella lista unitaria? Monti ha volentieri aperto le braccia a due giovani leoni finiani che apprezza, Benedetto Della Vedova e Giulia Bongiorno, e ovviamente a Pier Ferdinando Casini che trasloca a Palazzo Madama (nella speranza di contendere ad Anna Finocchiaro la presidenza); ma sul numero complessivo di seggi è assai più severo: Fini e Casini ne reclamano una ventina, il Professore non ha intenzione di mollarne più di 14. Alla Camera Udc e Fli avranno liste autonome e dunque più margini di manovra nelle scelte. E le liste apparentate potrebbero crescere: Marco Pannella ha scritto una lettera a Monti, proponendo l'alleanza alla Camera con la sua lista «Amnistia, Giustizia e Libertà». Una causa alla quale diversi candidati montiani (da Marazziti di Sant'Egidio a Olivero delle Acli, ma anche il ministro Balduzzi) hanno dato la propria adesione al leader radicale, senza contare che lo stesso premier ha voluto recarsi a trovare Pannella in ospedale durante l'ultimo sciopero della sete.

Infine i rumors. L'Unità, ripreso dalla rete, ha lanciato quello sul capitano Gregorio De Falco. Monti vorrebbe candidato in lista l'ufficiale della Capitaneria di Livorno che la notte del naufragio della Concordia apostrofò Francesco Schettino con il celeberrimo «Torni a bordo, caz...!».

Commenti
Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Lun, 07/01/2013 - 08:42

Gregorio De Falco sarebbe l'uomo adatto per invitare Monti a scendere a terra e lasciare ad altri il timone dell'Italia. Presidente, molli la poltrona, .....!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 07/01/2013 - 08:43

la lista monticarlo non rischia assolutamente di far paura a nessuno: quattro gatti in cerca di un voto: certo che Monti deve evidenziare il suo nome nel simbolo del partito! altrimenti nessuno sarebbe in grado di vederne il nome oggi sormontato da quello di Fini e di Casini che neanche a dirlo avevano proprio bisogno di una banderuola per cercar di sapere dove tira il vento: ma si son sbagliati anche se ora il Monti sta cercando disperatamente di aggiustare il tiro: ieri l' IMU era intoccabile oggi , dato che gli han fatto capire l' errore grossolano fatto, L' IMU può essere corretta come dice berlusconi, domani toccherà alla riforma Fornero che fatta male deve essere modificata: berlusconi ha detto che impedisce ai giovani di trovare lavoro: e... sia: ieri Berlusconi era un blasfemo, oggi monti cambia idea e pertanto anche questa legge dovrà essere modificata; ma se ieri l' operato del governo Monti era intoccabile, oggi le cose stanno cambiando e per esclusivo merito del nostro eroe super Mario (monti naturalmente) verranno modificate per merito suo cui la Merkel spera di far consegnare altre medaglie: dunque la vera banderuola non è uno strumento ma il Monti stesso che ha il grande merito di aver impoverito d' italia dopo averne distrutta la piccola e media industria: ma chi ha il diritto di appoggiare uomini in cosi grande malafede e di cosi grande incapacità???

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 07/01/2013 - 08:44

Monti non deve vincere, ma deve essere in grado di determinare le scelte politiche dell'Italia secondo gli ordini ricevuti dalla sacerdotessa Massone tedesca, il popolo è artefice del proprio futuro

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 07/01/2013 - 08:45

Spero che tutti capiranno che, nel bene e nel male, solo PDL o PD saranno i partiti da votare. Secondo la propria ideologia o i propri interessi.

angelomaria

Lun, 07/01/2013 - 09:05

come il prezzemolo cresce dappertuttu ma finisce tritato

antiquark

Lun, 07/01/2013 - 09:12

Ci prepariamo al solito polpettone... torna un governo simile al pentapartito, inconcludente,inutile, sottoposto alle relazioni clientelari e inconcludente per i tagli delle spese e dei benefit Qui ci vuole una legge elettorale, si presentano in tanti, ma partiti alla camera ed al senato ne devono poter entrare solo due, con un numero esiguo di rappresentanti eletti a suffragio

giovanni PERINCIOLO

Lun, 07/01/2013 - 09:32

Candidato il capitano Gregorio De Falco : semplicemente ridicolo per chi veramente capisce qualcosa di mare!

antiquark

Lun, 07/01/2013 - 09:35

Monti è una persona molto arrogante! Come può pensare di dominare la scena politica! E' stato imposto agli italiani, non votato e neppure eletto! Re Giorgio, un comunista che costa più della Regina di Inghilterra, ha detto che doveva governare lui. Ha fatto disastri per un anno, non ha neppure provato ad aiutare l'economia interna! Ora crede che qualcuno voti per lui? Il 15% secondo me è molto ottimistico, Casini, Fin e Monti si spartiranno un mucchietto di voti Bisogna votare M5S, sono un armata brancaleone di inetti, inefficienti e imbranati, ma bisogna tirare giù da un pò di careghini un esercito di raccomandati mangiasoldi

giovanni PERINCIOLO

Lun, 07/01/2013 - 09:45

Francamente non riesco a capire il signor loden. Ha dettato un no categorico a vendolina e ora starebbe per imbarcare Pannella, quel Pannella sponsor storico dell'aborto, delle unioni gay, delle adozioni e inseminazioni per i gay, dell'eutanasia e via elencando. Ci dica signor Loden, forse lei é sconcertato dalle "divagazioni" e "ondulazioni" berlusconiane, ma non pensa quanto possiamo esserlo noi di fronte alle sue di incongruenze? retromarcia su imi e tasse incluse??? Cosa succede?? le si é rotta la bilancia speciale, quella in uso per "pesare" le parole??

vince50

Lun, 07/01/2013 - 09:51

Che la politica in Italia fosse un "porcellum" è cosa risaputa da secoli.Che il sig.De Falco sia una persona corretta non c'è motivo di dubitarne,ma non vedo cosa abbia a che fare con la politica.E osceno e nauseante assistere a questi tentativi di aggrapparsi a tutto e tutti pur di prevalere sempre e in ogni caso.Questo essere alieno e viscido sta domostrando quanto sporca falsa e dannosa può essere la politica.Largo al nuovo che avanza,lodi a chi ha salvato l'Italia e a chi è convinto che appoggiando Monti oppure Grillo tutto cambierà.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 07/01/2013 - 10:08

Mi ricorda Ambra Angiolini quando le mancavano i "consigli" via radio di Boncompagni... Probabilmente la telefonata durante la Messa di ieri è arrivata tardi...

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 07/01/2013 - 10:09

Si può dire tutto quello che si vuole del Movimento Cinque Stelle, ma credo che stia dando voce a chi vuole veramente un cambio dei costumi delle classe politica...ma avete visto irei sera "Presa diretta" sui finanziamenti ai partiti politici e come la casta sdegnosamente si difenda e si giustichi scoccciata dele ruberie dei nostri soldi? Se un tale movimento prendesse MENO voti, non dico dei partiti tradizionali, che almeno incarnano un' idea politica, ma addirittura di un' accozzaglia fatta da un tecnocrate amico dei poteri forti e vecchi arnesi della partitocrazia...beh vorrebbe dire che siamo alla frutta e come popolo ci meritiamo il peggio !

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 07/01/2013 - 10:15

Non ho dubbi sul fatto che Grillo prenderà più voti di Monti. Se accade il contrario, vuol dire che molti italiani mentono spudoratamente quanto manifestano le loro preferenze politiche, un po' come quando tutti parlano male di Berlusconi e poi questo vince le elezioni.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 07/01/2013 - 10:34

grillo rischia di battere anche il pdl... quindi?

alessandro89

Lun, 07/01/2013 - 10:36

il movimento cinque stelle non è solo Grillo ma è composto da liberi cittadini che non la pensano come voi ed a cui non fa piacere che il nome di Beppe venga affiancato con i nomi dei politici della casta rigor montis in primis. Grazie

jovac

Lun, 07/01/2013 - 10:41

"Monticarlo" è il classico metodo becero tipico di questo giornale. Frattini è passato di là ed ora da competente ex ministro è diventato un portaborse sciatore. Il metodo è il medesimo della Russia che fu, a me fa schifo e vi qualifica perfettamente. L'informazione è altra cosa, ma voi questo non lo sapete neppure.

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 07/01/2013 - 10:47

Gentile dottor Monti, ascolti il consiglio di un vecchio nonno napoletano,lei è di tutt'altra pasta, per favore non si immischi, faccia come il buon Montezemolo, lasci perdere, non concepirei vederla all'opposizione, lei è nato per stare al di sopra, non li traghetti questi due nullafacenti, si ricreda, tutti possiamo sbagliare, ritorni sui suoi passi, e vedrà che tornerà a essere quella persona importante e desiderata che era, prima di immischiarsi in questo guazzabuglio. Con tantissima stima. Enzo33

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 07/01/2013 - 10:56

Il peggior ciarpame della prima repubblica. Con tanto di ciliegina sulla torta:quel vecchio arnese viscido e mentecatto di Pannella. In predicato, udite udite, di diventare senatore a vita. La sobria spocchia dello scherano di Bilderberg affoga nella farsa più grottesca.

maubol@libero.it

Lun, 07/01/2013 - 10:58

Lui vale un beato niente, Casini e Fini, ancora meno. dove va a prenderli i voti? li chiedano a quelli che hanno messo in mutande.

COSIMODEBARI

Lun, 07/01/2013 - 11:00

Che imbarchino pure De Falco, il correo del disastro della Concordia, perchè era lui in prima persona o attraverso personale militare preposto, ad informare la nave che stava seguendo una traettoria assassina. Perchè lui e la marina militare hanno mezzi per farlo, sopratutto compiti per farlo. Ed una nave da crociera in procinto di inchino non corre da formula una, caso mai da lamapara. Oltretutto da perfetto nulla sapiente, pretendeva, sbraitando, che Schettino risalisse sulla nave, ben sapendo che era in funzione solo una scaletta adibita allo svuotamento della nave da parte degli ospiti. Insomma voleva scientemente aumentare i danni verso le persone. Solo gli stupidi non hanno riflettuto su questo De Falco. Pertanto solo un trio sciagura può imbarcare altra e titolata sciagura.

Ritratto di florenceale78

florenceale78

Lun, 07/01/2013 - 11:04

è così in panne che voi e repubblica non fate altro che attaccarlo...quel 15% se tiene è quasi meglio di un 20%, perchè così fa prendere al PDL 3-4 regioni, veneto, lombardia, lazio e sicilia, ma poi sarebbero i centristi a essere determinanti in senato non il PDL...SVEGLIA!!!!!...

giumaz

Lun, 07/01/2013 - 11:10

La giusta via per rendere l'Italia come il paradiso è già tracciata, ma non la si vuole vedere. Monti, che si crede il Padreterno, si metta in società con Gesù, alias Beppe Gorillo. C'è solo da trovare uno Spirito Santo, ma i candidati non mancano.

Gianca59

Lun, 07/01/2013 - 11:13

Povero Monti alle presse con il centro che non conta ma conta di contare ..... Ma chi gliel' ha fatto fare di mettersi nelle grinfie di quei 2 disperati, fini e casini, in cerca di un pollo da spennare.....Non capisco poi il ruolo di Bondi: è stato assoldato per la spending review e per questo è pagato con soldi di noi cittadini; quando giudica, a che titolo lo fa ?

Angelo Mandara

Lun, 07/01/2013 - 11:22

MONTI...PER L'ANTIPATIA, HA FATTO DI TUTTO? - Il comico Crozza, il Prof, lo aveva subito messo a fuoco con le sembianze di un robot. Al bocconiano, al quale, prima tutto sembrava dovuto,al quale calzerebbe bene il..."ti piace vincere facile?". Il cui blasone e rango di figura internazionale...non consente di scendere nelle piazze (...forse al contatto del sudore popolare?) a tenere comizi di comuni terrestri...che il solo essere ministro di altra coalizione...lo contrarierebbe (ma non sentirsi a disagio col telefonino attivo nella Casa di San Pietro?). Se il personaggio è così estraneo e avulso dalle "attrazioni" della politica (...che quasi ripudia), che senso ha la sua "discesa" in campo...per rimediare, forse, all'anno di storture provocate ai cittadini (anche Passera, ora, parla di enorme pressione fiscale), invece di porre attenzione a strutture e privilegi che appesantiscono sempre più i bilanci statali. Egregio Prof..tardivo ripensamento. Saluti. Angelo Mandara

COSIMODEBARI

Lun, 07/01/2013 - 11:23

Memphis35...è diventato presidente della repubblica Scalfaro, un pubblico sciacallo, hanno riparato nel parlamento e sulle massime sedie comunali tanti togati siciliani e non. Pannella è stato sempre un signore della politica assieme alla Bonino, due degli ultimi, se non proprio gli ultimi signori. S'informi e sopratutto sia educato e rispettoso, specialmente quando ci si nasconde dietro quello che nel web si chiama nik.

blackbird

Lun, 07/01/2013 - 11:37

Fini e Casini, se poi ci metti anche Rutelli, sai che pateracchio ne verrebbe fuoi. Monti potrebbe ricevere maggiori consensi se si candidasse con Grillo, dopotutto non ha tessere di partito in tasca e non ha mai militato ufficialmente.

kihaad

Lun, 07/01/2013 - 11:40

PD al 40 e PDL al 30 ?? Hahaahah barzellette dei giornali di parte. Il MOVIMENTO 5 STELLE SUPERERÀ IL 20 % e il PD non arriverà al 30. Siete alla frutta e quando vi leveremo i finanziamenti pubblici morirete lentamente. Ciao merde.

Giorgio Rubiu

Lun, 07/01/2013 - 12:37

#kihaad - Interessante previsione. Attendo con ansia i risultati delle prossime elezioni che sono solo a 48 giorni da adesso. Quello sarà il momento in cui tutti i profeti potranno constatare se le loro profezie si saranno avverate oppure no. Io, in questo momento, non oso esternare niente. Situazione incerta e volubile, alleanze non garantite e, soprattutto, le insondabili intenzioni degli elettori. Specialmente di quel 30% che da tempo ha rinunciato a votare e che potrebbe (almeno in parte) tornare a farlo. Si tratta di 12.000.000 di possibili elettori e, nel clima attuale, se anche solo un 10% di loro decidesse di esprimersi, potrebbe fare una grandissima differenza per una o tutte le forze in campo. Cordialità. Giorgio