Giggino regala 300mila euro per far osservare gli alberi

Per De Magistris le 40mila piante di Napoli sono "malate". Il Comune ha mille giardinieri ma pensa a una gara d'appalto. A caldeggiarla è il vicesindaco Prc (e agronomo) Sodano

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris

Napoli - Trecentomila euro per fare le «analisi del sangue» ai 40mila alberi di Napoli (esclusi i parchi sotto il vincolo delle soprintendenze). Li ha stanziati due giorni fa la Giunta di Luigi De Magistris, su proposta del suo vice, Tommaso Sodano (Rifondazione comunista). Ma, il provvedimento ha destato dubbi e polemiche negli stessi settori vicini alla maggioranza, che sostiene la Giunta «arancione». Dubbi sulla scelta di spendere 300mila euro per studiare lo stato di salute degli alberi, anziché rivolgersi alle risorse interne del Comune. Che non mancano. Vedi le figure di agronomi e geologi. Uno degli agronomi in servizio a Palazzo San Giacomo è proprio lui: Tommaso Sodano. Professionista prestato alla politica, ha pensato ai suoi colleghi proponendo una delibera per curare il patrimonio arboreo e dare lavoro a tanti tecnici.
La delibera dei 300mila euro è stata varata a 4 mesi dalla morte di Cristina Alongi, uccisa da un pino, crollato improvvisamente, mentre stava percorrendo in auto, via Aniello Falcone, al Vomero. Sulla vicenda c'è un'indagine della Procura, con il pm, Vanni Corona, che ha indagato quattro persone, tra cui un dirigente comunale. Solo allora Giggino e i suoi si sono accorti che a Napoli c'era una nuova emergenza: gli alberi. In pochi giorni è esplosa la psicosi: strade chiuse, alberi pericolanti e poi abbattuti. Tanti cittadini si sono chiesti allibiti: e i giardinieri - a Napoli sono mille, dipendenti del Comune - che cosa fanno durante l'orario di lavoro, anziché curare le piante e gli alberi della città? Per rendersi conto dello stato di salute dei giardini basta farsi un giretto: in periferia erbacce alte fino a due metri, cigli delle strade e marciapiedi pieni di sterpaglie.
Ironico sulla schedatura degli alberi, l'ex assessore al Patrimonio, Bernardino Tuccillo, tra i sostenitori della prima ora dell'avventura «arancione», poi «eliminato» da Giggino per fare posto in giunta a amici e compagni di scuola. «Non so se prima di predisporre gli atti di un'eventuale gara di appalto, l'amministrazione comunale abbia fatto ricorso all'istituto dell'interpello, per verificare se, tra le risorse interne vi fossero professionalità adeguate a fare fronte alle esigenze».
Poi, l'ex assessore di De Magistris ha messo in guardia i suoi ex colleghi. «Sono certo che si sia fatto ricorso a procedure di gara trasparenti e rispettose della legge sugli appalti. C'è bisogno di assoluta limpidezza, soprattutto per l'attenzione che da tempo la Procura della Repubblica concentra sulle attività di Palazzo San Giacomo».
Chiaro il riferimento di Tuccillo alle indagini della Procura. Tra gli indagati, gli stessi fuoriclasse della legalità, De Magistris e Sodano. Giggino per la questione delle buche, Tommaso per una consulenza concessa a un'amica, Cristina Roscia, docente di Bergamo, un cadeau da 40mila euro sul quale i pm vogliono vederci chiaro.
Ma una prima risposta ai dubbi di Tuccillo è arrivata dalla Direzione qualità spazio urbano. «Agronomi? Botanici? Geologi? Certo, ne abbiamo all'interno dell'amministrazione». E allora, perché spendere 300mila euro, per andarne a cercare altri? Pausa. «Il Comune non è dotato di strumenti in dotazione invece alla società che vincerà l'appalto», è la risposta dalla Direzione Qualità spazio urbano.
Sodano spiega che «la schedatura non era mai stata fatta prima d'ora e va fatta dopo quanto accaduto in via Falcone. Vogliamo conoscere lo stato di salute dei nostri alberi. Entro un anno la schedatura dovrà essere completata».
carminespadafora@gmail.com

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 14/09/2013 - 09:04

saranno felici i suoi elettori di come vengono spesi i soldi delle loro tasse :) chi è causa del proprio mal.......

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 14/09/2013 - 09:17

Beh, i mille giardinieri, in quanto napoletani, si debbono riposare perchè ne hanno assolutamente bisogno, visto che fanno il secondo, terzo e quarto lavoro, quindi necessario il via all'appalto "Piatto ricco mi ci ficco"! L'unica speranza è che si risvegli il Vesuvio, visto che anche S.Gennaro dorme profondamente!

Ritratto di jonaslancer

jonaslancer

Sab, 14/09/2013 - 09:23

altro che olio di ricino, anche a questo una bella dose di colata di cemento bollente in gola, a Garibaldi dovevano bloccarlo in SUd AMerica, altro che W l Italia..........ad maiora

igiulp

Sab, 14/09/2013 - 09:40

Giusto. I giardinieri devono indovinare su quale pianta sta appollaiato Giggino.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 14/09/2013 - 09:54

Siamo alle solite. Il PDL non vuole dare lavoro ai disoccupati ma solo sgravi a chi ha grossi utili

Ritratto di ..zzTop

..zzTop

Sab, 14/09/2013 - 10:08

in fondo è una forma scorretta e discriminatoria di reddito di cittadinanza che si applica al voto di scambio ed agli amici degli amici che in molti comuni del sud significa anche amici ed affini alle famiglie della criminalità organizzata

guidode.zolt

Sab, 14/09/2013 - 10:11

Questa è una "furbata".. se la gente "guarda" gli alberi evita di vedere i "cavoli" e le cavolate sue...

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 14/09/2013 - 10:18

Parlate di De Magistris e di Pisapia evidenziando i loro difetti, mai i pregi. Strano che non abbiate mai parlato delle prodezze di Alemanno. Anche ieri è andato a contestare l'isola pedonale attorno al colosseo e i romani l'hanno cacciato, dicendogli che quando c'era lui non ha mai aggiustato neanche una buca. Non ditemi che non lo sapevate.

Paul Vara

Sab, 14/09/2013 - 10:25

Bravi, bell'articolo. Chissà se ne vedremo uno sul fratello di Alfano ed il suo contratto di lavoro per Postecom ? Probabilmente no, al popolino interessano solo gli "affari" del nemico...

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Sab, 14/09/2013 - 10:36

La storia di fare tutti i meridionali uguali ha rotto i coglioni.

Ritratto di limick

limick

Sab, 14/09/2013 - 10:45

Agli amici degli amici non si nega mai niente, neanche di fregare il prossimo... la mentalita' dei soldi pubblici al SUD e' questa! E loro si giustificano anche perché altrimenti non riuscirebbero a campare come al nord... e sarebbero disposti a tutto per fottere il prossimo del nord.

Cosean

Sab, 14/09/2013 - 10:58

Meglio il Fratello di Alfano, assunto alle Poste con 200 mila euro l'anno!

dario0566

Sab, 14/09/2013 - 11:34

E dei 4 milioni di euro che Caldoro ha dato a Brunetta per la sua associazione culturale di Ravello, non se ne parla, vero????

'gnurante

Sab, 14/09/2013 - 11:42

La malafede dell'autore si rivela nelle ultime tre righe dell'articolo: 'Il Comune non è dotato di strumenti in dotazione invece alla società che vincerà l'appalto'. Insomma, se bisogna chiedere aiuto all'esterno del comune è semplicemente perché non ci sono strumenti e competenze adeguate. L'assenza di spirito critico che traspare dei commenti mi conferma il motivo di tanta simpatia al pregiudicato pedofilo.

syntronik

Sab, 14/09/2013 - 11:52

Strano che non abbiano ancora pensato ad un concorso per conta alberi, a Palermo contano i tonbini, a napoli possono contare gli alberelli, poi, dopo sei mesi fare un secondo concorso per contare i contatori di alberelli, tanto di soldi ne hanno una tir pieno, bisogna pur spendere quando non ce ne sono, se no che sinistra sarebbe, poi ci vorrebbero anche i contatori di sacchetti di spazzatura, come fanno a sapere quanto pattume hanno se non li contano, forza!!! darsi da fare, contare, contare, contare, poi ci vorra anche il premio di produzione, per chi conta di piu, perche per ora il sindaco, conta con il due di denari, quando briscola é bastoni.

Beaufou

Sab, 14/09/2013 - 12:19

Eh, gli alberi non hanno voce, altrimenti sai che cori: "A Giggì, perchè ci vuoi scassare pure a noi? E fatte un po' l'affari tua e lassece campà 'n pace!"

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 14/09/2013 - 12:24

Mica paga lui.

Romolo48

Sab, 14/09/2013 - 12:30

Ma gli strumenti si possono anche affittare!

Romolo48

Sab, 14/09/2013 - 12:31

luigipiso .... ma ci sei o ci fai??

Ritratto di limick

limick

Sab, 14/09/2013 - 12:54

'gnurante Sab, 14/09/2013 - 11:42 Anche la sua malafede si evince dalle ultime righe.. La casa consiglia tisana rilassante contro cirrosi epatica da invidia... a proposito di spirito critico si chieda se per mantenere una qualsiasi bene comune i paesi civili ne provvedono la manutenzione periodicamente oppure aspettano anni per poi fare una delibera di stanziare 300 mila euro per vedere come sta il bene quando ci sono dubbi.

Ritratto di limick

limick

Sab, 14/09/2013 - 12:58

luigipiso Sab, 14/09/2013 - 09:54 Per Pisellino e i suoi amici questa e' un idea geniale da applicare subito a tutte le regioni e anche su ponti, campanili, viadotti, cavalcavia, scambi ferroviari, una bella revisione di tutto.. secondo i sinistri cosi' il problema dell'occupazione e' risolto. Soldi pubblici per tutti!! CIN!!! E' Feeestaaa!!

roliboni258

Sab, 14/09/2013 - 14:22

i mille giardinieri devono riposare poverini

fedele50

Sab, 14/09/2013 - 14:24

ai nappoletani gli sta bene dovrebbero cavare a tutti il mazzo con il rastrello, na polli ani popolo di mentecatti ben vi sta.peggio anzi dovrebbe fare di più come il pisapippa di milano.

fedele50

Sab, 14/09/2013 - 14:24

ai nappoletani gli sta bene dovrebbero cavare a tutti il mazzo con il rastrello, na polli ani popolo di mentecatti ben vi sta.peggio anzi dovrebbe fare di più come il pisapippa di milano.

Nadia Vouch

Sab, 14/09/2013 - 15:56

Di cosa si occupano allora i botanici e gli agronomi e i geologi del comune? Quindi, implicitamente, vi sono dei responsabili per la morte della povera donna sulla cui vettura cadde l'albero? Quanti altri danni hanno causato negli anni gli alberi perché non mantenuti e lasciati crescere a caso? Come mai, le ditte incaricate di qualche manutenzione, sotto sorveglianza si presume del comune stesso, non hanno operato o lo hanno fatto male? E i botanici e gli agronomi e i geologi del Comune, ne erano al corrente? Perché tutta questa fretta improvvisa a tagliare alberi che stavano lì e là da anni, costituendo pericolo e, probabilmente, già produttori di danni forse mai risarciti?

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Sab, 14/09/2013 - 16:34

Per la serie "l'italiano questo sconosciuto"... Poi dicono che le scuole al nord funzionano meglio.

Ritratto di limick

limick

Sab, 14/09/2013 - 18:21

Kayleigh Sab, 14/09/2013 - 16:34 Al nord funziona tutto meglio, purtroppo paghiamo noi anche questo! E se sbagliamo una virgola so che siete pronti a puntare il fucile contro chi vi butta il pane... e' cosi' da anni.

precisino54

Sab, 14/09/2013 - 19:54

A quando una indagine per studiare lo stato di salute dei nostri portafogli e magari capire una buona volta che la corda è stata troppo tirata, e la pazienza è finita?

precisino54

Sab, 14/09/2013 - 19:54

A quando una indagine per studiare lo stato di salute dei nostri portafogli e magari capire una buona volta che la corda è stata troppo tirata, e la pazienza è finita?

precisino54

Sab, 14/09/2013 - 19:54

A quando una indagine per studiare lo stato di salute dei nostri portafogli e magari capire una buona volta che la corda è stata troppo tirata, e la pazienza è finita?

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 15/09/2013 - 00:51

Caro leghista limik, tu a me non butti proprio niente, visto che io studio e lavoro senza che nessuno mi regali qualcosa. Non sono una figlia di papà e non aspetto che lo Stato o chi per lui mi mantenga. Per cui con me non attacca, mi dispiace per te. Se vai a leggere un altro mio commento riguardante la questione rifiuti e l'ennesima piangeria dei napoletani, troveresti scritto che per me Napoli è il ricettacolo di tutti i mali d'Italia. Più chiaro di così si muore. Ciò che contesto è il voler fare di tutta l'erba un fascio, di pensare da ignoranti che il meridione è tutto così e i "terroni" son tutti delinquenti, caproni, nullafacenti e via discorrendo, quando non è così. Anzi. Se poi vogliamo continuare il discorso, allora dobbiamo parlare delle industrie del nord colluse con la camorra, alla quale vendono rifiuti speciali, ecc ecc... O preferisci passare ai luoghi comuni, magari ci divertiamo un po'! Buonanotte.

Ritratto di limick

limick

Mer, 18/09/2013 - 20:54

Possiamo anche fare non tutto un fascio mi scuso se inconsciamente ti ho tirato nel mezzo ma sappiamo bene di cosa stiamo parlando, sicuramente il pane viene buttato.