La politica costa 23 miliardi: sborsiamo 757 euro a testa

In totale la cosa pubblica occupa un milione di italiani: il 5% della forza lavoro. Due miliardi bruciati per gli spostamenti degli amministratori

Roma - Immaginate di avere una donna di servizio che pagate 7,50 euro l'ora e che viene una volta a settimana per due ore: non pulizie a fondo, ma meglio di niente. Ebbene, la politica vi costa la stessa cifra e nemmeno vi spiccia casa. Il calcolo lo ha fatto il centro studi della Uil nel terzo rapporto «I costi della politica». Ogni contribuente paga 757 euro all'anno per i servizi (?) della Politica Spa, un'azienda che ha 1,1 milioni di dipendenti (il 5 per cento totale degli occupati), i cui servizi non ha richiesto e i cui costi non può nemmeno contrattare. Si sa che i troppi zeri rendono tutto un po' irreale: per questo abbiamo preferito partire da una metafora terra terra. Perché le cifre assolute fanno impressione: la Politica Spa ci costa, con tutto il suo indotto, 23,2 miliardi di euro, l'1,5 per cento del Pil. Alla fine del 2013 si saranno spesi 6,1 miliardi per il funzionamento degli organi istituzionali, 2,2 miliardi per le consulenze, 2,6 per il funzionamento degli organi delle società partecipate e 5,2 miliardi per auto blu, il personale di fiducia, la direzione delle Asl e altre cosucce. Ma il conto più salato è quello che arriva dalla sovrabbondanza del sistema istituzionale: 7,1 miliardi. Una voce, quest'ultima, sconcertante, che deriva in realtà da mancati risparmi. Pensate: se si accorpassero gli oltre 7.400 Comuni al di sotto dei 15mila abitanti, lo Stato accantonerebbe di botto 3,1 miliardi. Se le Province si occupassero solo delle competenze a loro proprie, altro risparmio di 1,2 miliardi. E anche le Regioni potrebbero, con più sobrietà, costarci 1,5 miliardi in meno.

Gli organi centrali costano 3 miliardi l'anno: 1,8 miliardi i pezzi grossi come presidenza della Repubblica (228 milioni), Camera dei deputati (943 milioni), Senato (505 milioni) e Corte Costituzionale (52,7 milioni). Da aggiungere ci sono i 91,4 milioni dei rimborsi elettorali. La presidenza del Consiglio costa 458,6 milioni, mentre l'indirizzo politico dei ministeri 201,7. Altri 501 milioni se ne vanno per Corte dei Conti, Consiglio di Stato, Cnel, Csm, Consiglio giustizia amministrativa della Regione Sicilia. Tutte voci per la verità in calo (-4 per cento il dato generale) ma altre sforbiciate sarebbero opportune. E gli enti locali? Costano 3,1 miliardi, con un calo del 5,1 per cento rispetto al 2012. I più «cari» sono i Comuni (1,7 miliardi), mentre le Regioni ci presentano una bolletta di un miliardo tondo e le Province sempre sul punto di essere sbianchettate ci costano 409 milioni. Tra le voci della politica che più irritano i cittadini ci sono in genere le consulenze, considerate particolarmente odiose perché remunerano professionalità esterne alla pubblica amministrazione facendo sorgere il seguente dubbio: ma non bastano quelli già a busta paga? Non farà piacere a chi la pensa così sapere quindi che ogni contribuente caccia di tasca sua 72 euro all'anno per pagare consulenti: il totale di 2,2 miliardi è suddiviso tra incarichi presso la pubblica amministrazione (1,3 miliardi), consulenze svolte da dipendenti pubblici (350 milioni) e incarichi conferiti da società pubbliche (580). Altra spesa non certo gradita quella per la mobilità dei politici, che secondo una stima che la stessa Uil definisce «molto prudente», ammonta a 2 miliardi. Una cifra plausibile se è vero che il Formez stima che fino a novembre per le sole auto blu si era speso un miliardo, senza considerare noleggi, taxi, auto di sicurezza e auto ad personam. Una voce questa che, contrariamente ad altre esaminate in precedenza, siamo certi si potrebbe abbattere facilmente. Più difficile invece tagliare davvero sul personale di nomina politica (direttori, funzionari, dirigenti) che grava sul nostro bilancio per 2,8 miliardi. Mentre è 390 milioni il costo del funzionamento delle 222 Asl e 45 quello per la macchina di Aler e Ater. Cari amministratori, finora avere usato le forbicine per le unghie. Per favore, trovate i tronchesi.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/12/2013 - 08:25

ma queste erano le spese pubbliche su cui tagliare. e letta invece di tagliarli, ha chiesto altri soldi mettendo altre tasse, come tares, imu.... complimenti, comunisti! siete gente molto sveglia :-)

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 17/12/2013 - 08:26

Nessuna novità, lo sapevamo già, la novità sarebbe vedere sparire:pensioni d'oro, privilegi, stipendio umano, via auto blu, ecc

giolio

Mar, 17/12/2013 - 08:32

E NON NE VALGONO NEMMENO SETTE !!!!!!!!!!!

electric

Mar, 17/12/2013 - 08:38

E poi hanno il coraggio di dire che la colpa della crisi sarebbe dovuta all'IMU tolta da Berlusconi!

Duka

Mar, 17/12/2013 - 08:42

1,5 punti di PIL per pagare una massa di somari fannulloni, incapaci e ladri? Ma noi italiani ci siamo davvero bevuto il cervello?

berserker2

Mar, 17/12/2013 - 08:43

E' vergognoso che ci sia qualcuno, di solito sinistrato fancazzista ovviamente, perchè le persone per bene, quelle normali, quelle che lavorano, un idea ben precisa e di critica ce l'hanno, è vergognoso che si tenti una difesa, una giustificazione per uno sperpero assurdo, di queste proporzioni dei nostri soldi. Si ritiene una "necessità" mantenere in piedi questo enorme baraccone perchè...."la democrazia ha i suoi costi" e con questa cazzata, ripetuta come un mantra da politicuzzi e dai "cittadini per bene" quelli "impegnati", quelli che "hanno a cuore il rispetto della Costituzione", quelli che non hanno lavorato mai veramente in vita loro e adesso si capisce infatti di cosa campano, quelli "solidali, meglio se equo-solidali fa più chic", quelli "illuminati", "intellettuali" e "coscienza critica del Paese", quelli che insegnano agli altri come si sta a tavola con 10 posate e 4 bicchieri e che arricciano il nasino quando si parla del "popolino, ignorante e retrogrado, che suda e che lavora anche per loro"! Sono terrorizzati dalla prospettiva che tutto questo Bengodi possa, per loro (i nullafacenti intruppati a vario titolo con la politica), possa avere fine. Hanno gli occhi sbarrati, il rischio che debbano andare a lavorare sul serio c'è e la prospettiva li terrorizza, li disgusta. Via la barca e le scarpe su misura di d'alema, via l'appartamento a new york di veltroni, via il cachemire di bertinotti, via il circolo esclusivo di chicco testa, via l'appartamento al colosseo di scajola, via i viaggetti col fidanzatino a spese nostre della sboldrini, destra e sinistra è uguale (potete sbizzarrirvi a elencare tutte le schifezze che li vedono protagonisti, avanti c'è posto). Comportamenti da privilegiati che non hanno ragione di esistere. E ancora più squallido il comportamento è quando perviene da persona che a parole si battono contro i "privilegi" della casta cui invece bellamente e riccamente appartengono. Compagni, democratici, perbenisti di sinistra (o come cavolo preferite farvi chiamare ora) siete sempre dei beceri nullafacenti, perdenti e inutili, sempre attenti con il bilancino del politicamente corretto. Invece di indignarvi come giustamente occorrerebbe per questo comportamento al di fuori della regola, vi rinfacciate l'un l'altro con quelli di destra i vari comportamenti dei nostri miserevoli e poca cosa uomini politici, giustificando o criticando in base alla appartenenza politica. Quasi tutti uguali, ma quelli di sinistra si distinguono per faziosità e becerume maggiore. Siete dei poveracci. Invece sia che di destra, sia che di sinistra, se il privilegiato politico di turno ha un comportamento non consono è, e rimane, una merda! Prima lo capirete tutti, prima (forse) un vero cambiamento potrà verificarsi in meglio, si spera, per gli italiani.

cicero08

Mar, 17/12/2013 - 08:49

Già e per pagare Bondi, Brunetta, Gelmini, Santadechè, Bersani, Capezzone, Boldrinova,Fassina, etc., etc....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 17/12/2013 - 08:53

Il problema non è nemmeno quanto ci costano i nostri eroi,è cosa producono per questi costi?? Quanto bisogna aggiungere di tangenti-rimborsi fittizi-creste su ordini-e vari.Noi italiani è come se avessimo un'azienda dove non si produce nulla,dove la gestione è disastrosa,ed al confronto di altri stati molto più grandi ed importanti del nostro abbiamo dei costi doppi o tripli.

Ritratto di Bertrand Russell

Bertrand Russell

Mar, 17/12/2013 - 08:53

Veramente? E il vostro padrone che ha governato con maggioranza bulgara non se n'è mai accorto? Era impegnato con le escort forse...ridicoli!

Boxster65

Mar, 17/12/2013 - 08:58

Delinquere rende bene!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 17/12/2013 - 08:58

I DIPENDENTI PUBBLICI SCALDASEDIE ED ENTI STUPIDI E INUTILI COSTANO 100 VOLTE DI PIU' SONO PROPRIO QUESTI CHE AUMENTANO IL DEBITO PUBBLICO, RIDURRE I LAVORATORI PUBBLICI A COMINCIARE DAGLI INSEGNANTI AI QUELI VA FATTO UN TEST PSICO-ATTITUDINALE ANNUALE CON CORSO OBBLIGATORIO NEI MESI DI GIUGNO E LUGLIO SE NON SUPERATO SOSPENSIONE DALL'INSEGNAMENTO PER UN ANNO E DELLO STIPENDIO, LO STESSO PER I LAVORATORI DEI MINISTERI ED ENTI STATALI, REGIONALI PROVINCIALI E COMUNALI. SE NON FARETE QUESTO SARETE SCHIAVIZZATI DAI MASSONI EUROPEI CHE SONO PRONTI A COMMISSARIARVI E PRENDREVI I SOLDI SUI CONTO CORRENTI E PENSIONI COME IN GRECIA E CIPRO I SACRIFICI LI DEVONO FARE TUTTI ANCHE I DIPENDENTI STATALI, REGIONALI, PROVINCIALI E COMUNALI. ACCORPAMENTO DI TUTTE LE FORZE DELL'ORDINE IN UNICO CORPO PER CONTENERE SPESE RIDONDANTI, STORNARE L'IVA ALLE REGIONI E COMUNI QUESTO E' FEDERALISMO !

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 17/12/2013 - 09:00

Credo che i danni commessi da costoro, per insipienza e furfanteria, siano ben maggiori. La nomina politica è la moderna forma dell'arrembaggio ai galeoni: si arraffa!

edo1969

Mar, 17/12/2013 - 09:03

Mostruoso, non c'è che dire. Sono i costi della sola politica, niente a che vedere con servizi pubblici, strade ospedali scuole etc. etc e la Baldracchina (perdonate l'eufemismo, se me lo pubblicate..) ha proprio un bel coraggio a parlare di "sessismo": se è sessismo allora io sono sessista, cara presidente della camera.... gia ma forse non le hanno spiegato che è presidente "della camera" e non "di camera sua". Ma sta per finire non illudetevi. O forse no purtroppo.

Ritratto di OltreLa.Melma.

OltreLa.Melma.

Mar, 17/12/2013 - 09:04

no, contrariamente a quanto vogliono farvi credere, questa NON E' politica, questo E' UN SISTEMA, il sistemone della casta dei politicanti, il VERO CANCRO dell'italia

berserker2

Mar, 17/12/2013 - 09:04

E' vergognoso che ci sia qualcuno, di solito sinistrato fancazzista ovviamente, perchè le persone per bene, quelle normali, quelle che lavorano, un idea ben precisa e di critica ce l'hanno, è vergognoso che si tenti una difesa, una giustificazione per uno sperpero assurdo, di queste proporzioni dei nostri soldi. Si ritiene una "necessità" mantenere in piedi questo enorme baraccone perchè...."la democrazia ha i suoi costi" e con questa cazzata, ripetuta come un mantra da politicuzzi e dai "cittadini per bene" quelli "impegnati", quelli che "hanno a cuore il rispetto della Costituzione", quelli che non hanno lavorato mai veramente in vita loro e adesso si capisce infatti di cosa campano, quelli "solidali, meglio se equo-solidali fa più chic", quelli "illuminati", "intellettuali" e "coscienza critica del Paese", quelli che insegnano agli altri come si sta a tavola con 10 posate e 4 bicchieri e che arricciano il nasino quando si parla del "popolino, ignorante e retrogrado, che suda e che lavora anche per loro"! Sono terrorizzati dalla prospettiva che tutto questo Bengodi possa, per loro (i nullafacenti intruppati a vario titolo con la politica), possa avere fine. Hanno gli occhi sbarrati, il rischio che debbano andare a lavorare sul serio c'è e la prospettiva li terrorizza, li disgusta. Via la barca e le scarpe su misura di d'alema, via l'appartamento a new york di veltroni, via il cachemire di bertinotti, via il circolo esclusivo di chicco testa, via l'appartamento al colosseo di scajola, via i viaggetti col fidanzatino a spese nostre della sboldrini, destra e sinistra è uguale (potete sbizzarrirvi a elencare tutte le schifezze che li vedono protagonisti, avanti c'è posto). Comportamenti da privilegiati che non hanno ragione di esistere. E ancora più squallido il comportamento è quando perviene da persone che a parole si battono contro i "privilegi" della casta cui invece bellamente e riccamente appartengono. Compagni, democratici, perbenisti di sinistra (o come cavolo preferite farvi chiamare ora) siete sempre dei beceri nullafacenti, perdenti e inutili, sempre attenti con il bilancino del politicamente corretto. Invece di indignarvi come giustamente occorrerebbe per questo comportamento al di fuori della regola, vi rinfacciate l'un l'altro con quelli di destra i vari comportamenti dei nostri miserevoli e poca cosa uomini politici, giustificando o criticando in base alla appartenenza politica. Quasi tutti uguali, ma quelli di sinistra si distinguono per faziosità e becerume maggiore. Siete dei poveracci. Invece sia che di destra, sia che di sinistra, se il privilegiato politico di turno ha un comportamento non consono è, e rimane, una merda! Prima lo capirete tutti, prima (forse) un vero cambiamento potrà verificarsi in meglio, si spera, per gli italiani.

xgerico

Mar, 17/12/2013 - 09:16

Haaaaaa................ ma allora il Giornale da ragione al discorso di Renzi fatto domenica?!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 17/12/2013 - 09:16

Nel Governo Letta non ci sono solo "comunisti". E' pieno di gente ex-PdL. Quindi i continui aumenti ai costi della politica vanno imputati a tutta la casta. Queste cifre gridano vendetta! Forza M5S, forza Forconi, buttiamo fuori questi parassiti autoreferenziati ma pagati con i nostri soldi. I risparmi e l'austerita' comincino a farla loro, a partire dalle auto blu e scorte. Che vadano al lavoro coi loro mezzi, come tocca a tutti i cittadini. E via scorta al Pregiudicato Mr. B, che invece vada ai domiciliari!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 17/12/2013 - 09:21

Il dato,impressionante,si sapeva,lo sapevano tutti.Solo ora emerge in modo così "rumoroso".Questi dati sono in difetto,perchè agli stessi,occorerebbe aggiungere,tutta una serie di altre "greppie"(sindacati,patronati di varia natura,enti inutili,attività inutili,etc.etc....In "sostanza",tutta una massa enorme di persone che in qualche modo è MANTENUTA(con meccanismi "irremovibili",creati ad hoc),dal SISTEMA,con un prelievo fiscale,oltretutto arcaico.Il sistema fiscale Italiano,oltre che essere esoso(per il fatto di mantenere tutta questa gente che in pratica "produce fumo",e non BENI VENDIBILI),è iniquo,ed assolutamente non trasparente,perchè anzichè essere basato sul "pagamento/imputazione pro capite" di un servizio goduto(e quindi, del non pagamento, se lo stesso, non non è goduto),funziona con il sistema del "CALDERONE",dove poi,il tutto viene prelevato,distribuendolo per motivi clientelari,"buonismi" politicamente coretti,per coprire voragini di inefficienza,e privilegi a tutti i livelli,come si sa.In Italia,le tasse di "scopo"(limitate a pagare il costo diretto di un servizio,senza "filtri" politici,senza filtri "pseudo-sociali",sono irrisorie,inesistenti.E' tutto da rifare!!!

gneo58

Mar, 17/12/2013 - 09:26

per Bertrand Russell - quello che lei e i suoi amici non avete capito e non capirete mai e' che con il nuovo che e' avanzato sara' ancora peggio. La differenza tra me e lei, caro sinistrato e' che io avendo compreso come stanno le cose non voto e non mi incazzo piu'.

gneo58

Mar, 17/12/2013 - 09:26

per Bertrand Russell - quello che lei e i suoi amici non avete capito e non capirete mai e' che con il nuovo che e' avanzato sara' ancora peggio. La differenza tra me e lei, caro sinistrato e' che io avendo compreso come stanno le cose non voto e non mi incazzo piu'.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 17/12/2013 - 09:32

@berserker2,ottimo sfogo!il problema è che il "clientelismo spicciolo","il privilegio spicciolo",coinvolce TANTI VOTANTI,in area "sinistrorsa",che per il loro "particulare",nonostante vedano queste schifezze(degli altri),non sono disposti a rinunciare alle proprie.Per SCARDINARE questo meccanismo perverso,occorre cambiare il sistema di "rappresentanza",basato sui PARTITI,ovvero adottare il sistema della "Democrazia delle Affinità",altrimenti,con questo sistema pseudo-democratico,non se ne esce,e il SISTEMA,collassa.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 17/12/2013 - 09:41

@Bertrand Russel,spendo un minuto per risponderle.Vede,tanti commenti,su queste schifezze,sono di gente,che forse, a suo tempo ha votato Berlusconi.Gente che però,non avendo la testa nel sacco,è disposta a denunciare,a cambiare,anche a rinunciare,per cambiare le cose.Lei continua a parlare di Berlusconi,e delle escorts.E' d'accordo che queste siano schifezze o no?E' d'accordo,che prima di Berlusconi,per 40 più anni,queste schifezze siano state "impiantate",nel SISTEMA ITALIA?Lasci perdere Berlusconi,e proponga qualche cosa(se ci riesce),con la sua testa!!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 17/12/2013 - 09:56

Un discorso ormai vecchio. Un milione di persone vive di politica. E moltissimi arrotondano i non miseri compensi politici rubacchiando dove possono: la cronaca ormai è giornaliera. E Letta cosa fa? Vuole annullare definitivamente il referendum del 1993 varando un nuovo sistema mangiasoldi a spese dello Stato, quindi a spese nostre. E' costituzionale varare una legge che ignora un referendum? Certamente no, ma a Letta ed alla politica di questo non gliene frega niente: l'importante è che i partiti becchino i quattrini. Ed Alfano è consenziente.

piertrim

Mar, 17/12/2013 - 10:29

Caro Letta, invece di giustificare il volo di Boldrini e Longhi guarda a queste spese e mettici rimedio.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/12/2013 - 13:19

comunisti, oltre che idioti, fate anche schifo!!

eureka

Mar, 17/12/2013 - 14:30

Su Facebook circola un poster:abbiamo 945 parlamentari con uno stipendio di circa 25.000€ mensili. Se riuscissero a campare con 10.000€ al mese (molti di noi utilizzano questa cifra per vivere un anno intero) in un anno le casse dello stato aumenterebbero di 1.360.800.000€. Non sarebbe ora che i sigg, parlamentari si riducano gli stipendi? Utopia, loro non lo approveranno mai. Per questo tali decisioni dovrebbero essere prese solo dal popolo. Loro ci ordinano di pagare le tasse e noi dovremmo obbligare loro a ridursi le entrate.

NoOneUser

Mar, 17/12/2013 - 15:22

ASSASSINI, CRIMINALI, VENDUTI.