Lite furiosa Donna uccisa a bottigliate

Maria Grazia Giummo, la donna uccisa a colpi di bottiglia a Borgo San Dalmazzo, è morta per le ferite riportate all'addome e al capo. Lo hanno riferito i carabinieri, precisando che anche l'aggressore ha riportato numerose ferite da taglio, ma più superficiali. È certo che i due hanno litigato furiosamente nella villetta a due piani dove vivevano, a circa un chilometro dal paese. Dopo il litigio, avvenuto in piena notte, Pantini si è reso conto della gravità delle ferite inferte alla compagna, l'ha caricata in auto e l'ha portata al pronto soccorso di Cuneo, che dista una decina di chilometri da Borgo san Dalmazzo. Ma le ferite subite dalla donna erano troppo gravi per salvarla. L'uomo è stato arrestato.