L'ultimatum del Pdl sull'Iva: "Se aumenta, governo addio"

Il capogruppo Brunetta all'attacco: "A ottobre basta un punto in più e salta la maggioranza". Ma sul rincaro Saccomanni non smentisce

RomaSe il governo fa scattare l'aumento dell'Iva ad ottobre, anche solo di un punto, «non ci sarà più la maggioranza». All'ora di pranzo Renato Brunetta lancia un vero aut aut ad Enrico Letta. Il presidente dei deputati del Pdl attende dal premier una smentita sulle indiscrezioni che vedono il ministero dell'Economia propenso a non bloccare l'aumento di un punto dell'Iva ad ottobre; e, addirittura, orientato a raddoppiare l'incremento per finanziare la riduzione del cuneo fiscale.

Smentita, però, che Palazzo Chigi non diffonde. E non può farlo. Oggi o al massimo domani il Consiglio dei ministri discuterà la nota di aggiornamento al Documento di finanza pubblica. E lì verrà ufficializzato che l'Italia ha sfondato il tetto del 3% di deficit in rapporto al Pil. Il documento indica uno sforamento minimo, al 3,1/3,15%: oltre 0,2 punti sopra il limite previsto dai Trattati.

Ne consegue che entro la fine dell'anno, il governo dovrà varare interventi per 3 miliardi per correggere l'andamento. A questi, però, si devono aggiungere 600 milioni di mancata copertura per l'eliminazione della prima rata dell'Imu; i 300 milioni per le missioni militari; le risorse necessarie a cancellare la seconda rata; ed i 4 miliardi indispensabili se davvero Letta vuole ridurre il peso fiscale sulle buste paga.

È per rispettare questa lista della spesa che al ministero dell'Economia stanno pensando - non solo - di non bloccare l'aumento di un punto d'Iva (dal 21 al 22%), ma di introdurne un altro punto di aumento, così da avere le risorse necessarie a far fronte agli impegni (compresi quelli sul rifinanziamento della cassa integrazione).
Contro l'orientamento del governo si scaglia non solo il Pdl tutto (oltre a Brunetta prendono posizione contro l'aumento dell'Iva anche Schifani, Matteoli, Gasparri, Carfagna e mille altri), ma anche il Pd. «Chiediamo al governo di fare di tutto per scongiurare l'aumento», osserva Roberto Speranza, capogruppo Pd a Montecitorio.

Contrario all'Iva anche Stefano Fassina, viceministro all'Economia. «Una scelta del genere peserebbe sull'economia - osserva - Per rinviare l'aumento dell'Iva, rivediamo l'intervento sull'Imu: confermiamo la cancellazione per il 90% dei proprietari e lasciamo contribuire il 10% delle abitazione di maggior valore». Fassina è «un irresponsabile», tuona Brunetta e mezzo Pdl.

Le organizzazioni dei consumatori stimano che l'aumento di un punto dell'Iva comporterà una maggiore spesa di 207 euro a famiglia. La Confcommercio prevede che un intervento del genere innescherebbe un aumento del costo della vita dello 0,4%, un'ulteriore contrazione dei consumi, e la perdita della produzione comporterebbe - a regime - una perdita di 10mila posti di lavoro.

«Se scatta l'aumento dell'Iva l'Italia è il Paese più tartassato d'Europa», commentano gli Artigiani di Mestre.

I sindacati sono preoccupati. E chiedono al governo l'apertura di un tavolo di confronto sulla legge di Stabilità. Vogliono affrontare temi come crescita, lavoro, ripresa economica. Soprattutto temono che l'aumento dell'Iva possa innescare una spirale di aumento dei prezzi che, a fronte del blocco dei salari, finirebbe per ridurre il potere d'acquisto dei lavoratori.

Le indiscrezioni sulla volontà del governo di agire sull'Iva sono riprese a circolare dopo la visita di Ollie Rehn a Roma. Il portavoce del Commissario europeo precisa che non spetta alla Commissione decidere le politiche fiscali degli Stati membri. «Sta al governo italiano decidere se è necessario aumentare l'Iva o meno». Ed il governo ha deciso per l'aumento.

Commenti

peppino62

Gio, 19/09/2013 - 09:12

Un governo che non riesce a trovare (risparmiare) 1 MLD su una spesa di 2000 mld è meglio che va subito a casa !!!!!!!

G_Gavelli

Gio, 19/09/2013 - 09:36

Presuntuoso? Povero cittadino Bischero - toscaneggio, visto che l'Enrico è pisano - avevo scritto a Letta suggerimenti per recuperare risorse, senza tanti problemi per tutti...ma nemmeno avrà aperto la lettera (inviata a mezzo corriere, mesi or sono), Vorrà dire che la invierò, tradotta, alla stampa straniera! Mi sono rotto le palle dei nostri politicanti capaci solo di litigare, promettere e rinviare...e privilegiarsi.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Gio, 19/09/2013 - 09:40

L'utente che non sa usare i congiuntivi è meglio CHE VADA subito a scuola

guidode.zolt

Gio, 19/09/2013 - 09:41

Sono più preoccupati di non far leggere il "labiale" più che degli stessi problemi...consiglierei l'adozione di una mascherina o meglio ancora un fazzoletto come usavano una volta i rapinatori, forse più adeguato.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Gio, 19/09/2013 - 09:59

Ma Brunetta invece di blaterare tanto contro tutto e tutti perchè non tira fuori le sue idee? Ricordo che anche il suo partito fa parte di questo governo...

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 19/09/2013 - 10:22

...Stimat.mo Letta! Il "popolino" è a secco o, se vogliamo essere più chiari, ha tanti soldi in tasca paragonabile al quantitativo di latte che può dare una mucca, dopo il 12° mese di mungitura. Stante così le cose, il suo Governo, se vuol continuare a governare con onore, deve avere il coraggio di tagliare drasticamente la spesa pubblica e, per questo non deve nemmeno allontanarsi tanto dal centro di Roma. Ci sono ancora troppi privilegi in favore degli ex Presidenti, parlamentari, alte Magistrature dello Stato in genere e via discorrendo. Di contro si può e si devono reperire fondi da stipendi e pensioni d'oro, aumentando, in maniera consistente la percentuale Irpef, su fasce che superano i 90.000 € l'anno. Tutto questo è possibile e se non lo fa per il timore che i "soggetti" anzidetti possono farla "cadere", meglio che si dimetta. Con il superfluo tolto a queste persone, si può dare l'indispensabile per far sopravvivere tanti altri italiani.

Ritratto di ....zzTop

....zzTop

Gio, 19/09/2013 - 10:44

la domanda non è se ma come ruberanno dalle nostre tasche

birillo67

Gio, 19/09/2013 - 10:46

Il Cavalier Berlusconi, una volta disse che avrebbe pagato con i suoi beni personali il rimborso dell'IMU. Bene. Avanti, prego!

Ritratto di cleopatria

cleopatria

Gio, 19/09/2013 - 10:47

BRUNETTA FOR PREMIER!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 19/09/2013 - 10:49

E' importantissimo non aumentare l'iva,inutile anche aggiungere spiegazioni,sappiamo tutti molto bene quanto poi ci costa.Pero' sarebbe il caso che certi signori che nel 2011 governavano questo paese in maniera catastrofica avessero il pudore del silenzio giacche' proprio in quel nefasto anno aumentarono l'iva al 21% con previsione di ulteriore aumento al 22% entro il 2013 scelta questa poi confermata e ratificata successivamente sotto il governo monti sempre con l'assenso ed il voto del pdl.Il signorino di venezia che dovrebbe usare uno sgabello quando parla al posto di blaterale come suo solito,chiedesse scusa per le scelte precedenti e si desse da fare per trovare le coperture perche' di gonzi che abboccano ce ne sono sempre meno anche tra i suoi come le ultime elezioni hanno dimostrato.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 19/09/2013 - 11:15

quale aumento quello fatto da voi al 21% e previsto al 22% come poi confermato?tacete che e' meglio!

tartavit

Gio, 19/09/2013 - 11:27

Il capogruppo Brunetta all'attacco: "A ottobre basta un punto in più e salta la maggioranza". Ma questo tipo strano di politico nostrano deve ogni giorno affliggere il governo e la gente che legge i giornali con le sue invettive e le sue minacce? E basta no! Vada a fare un po' di chiasso a casa sua, non se ne può più dei suoi se e dei suoi ma. Alla fine diventa ridicolo.

21v3

Gio, 19/09/2013 - 11:40

Ricordiamo chi ha portato l'iva da 20% al 21%. grazie.

ninoinc

Gio, 19/09/2013 - 11:50

Sono tutti dei bla....bla...!!!

coccolino

Gio, 19/09/2013 - 11:56

QUESTO GOVERNO E' COME UN DENTE DI LATTE...ANCHE SE NON E' CARIATO, QUANDO DONDOLA TROPPO...DEVE CADERE...

ninoinc

Gio, 19/09/2013 - 11:56

Entrare nell'Euro con una economia in queste condizioni è stato un vero suicidio. E il Sig: Mortadellone ci ha anche fatto pagare una tassa per entrarci... Siamo la barzelletta d'Europa.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 19/09/2013 - 12:04

@birillo67: Veramente disse che avrebbe pagato in caso di vittoria... Hai votato Bersani o Grillo? Hai fatto male.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 19/09/2013 - 12:10

ma il mancato nobel per l'economia non ha ricette magiche? soluzioni di alto livello? proposte di una certa altezza?

Ritratto di Michel

Michel

Gio, 19/09/2013 - 12:13

L'aumento dell'IVA attualmente è assai sbagliato perché darebbe adito a meno consumi da parte dei contribuenti e quindi sugli alimentari, alcolici ed altri prodotti di largo e primo consumo arriverebbe la diminuzione drastica con conseguente calo della spesa primaria e quindi la popolazione andrebbe a comprare prodotti a ribasso, sottomarche ed aziende rinomate andrebbe in fallimento.

Il giusto

Gio, 19/09/2013 - 12:13

Brunetta ha ragione:solo silvio può aumentare l'iva!Vi ricordo che dal 20 al 21% ci ha portato lo schettino della politica nel periodo in cui"la crisi non esisteva e ristoranti ed aerei erano pieni"!!!Poi,dopo averci portato contro lo scoglio del fallimento,è fuggito!E,tipico dei codardi,ha dato la colpa a chi è venuto dopo di lui!

info@licht-ital...

Gio, 19/09/2013 - 12:37

Non per le sue dimensioni fisiche, ma piú per la tragicita della sua persona lo chiamerei Brunoletto. Non me ne abbia, non é per offenderlo, ma per sottolineare un modo di agire che non porta a nulla. Il continuo tira e molla con la sinistra. Diceva una persona che non tutto male fece: meglio un giorno da leone che cento da c. Mettete un chiaro aut aut ai comunisti. Letta sta facendo la Merkel. Finitela di cincischiare sull'IVA. Imponete all'odg la riforma "IMMEDIATA" della magistratura italiana ferma ancora all'INQUISIZIONE. L'Italia quella che produce e mantiene l'altra metá dell'Italia ne ha piene le palle. VERSTANDEN ???

ninoinc

Gio, 19/09/2013 - 12:38

Suggerisco di portare l'IVA al 30% e la benzina a quattro €, poi quadruplicare l'IMU, TARES e così via, così potremo riaccendere i ns televisori e sperare di non vedere più per un pò questa Gente!!

linoalo1

Gio, 19/09/2013 - 12:52

Eliminando qualche costo dello Stato,che ci costa,se ben mi ricordo,180 miliardi di €uro all'anno,non si riuscirebbe ad evitare l'aumento dell'Iva?Quello che mi fa rabbia è che Delirio Tremens Napolitano,fregandosene della Spending Review e,soprattutto,di noi Italiani,abbia nominato 4 Senatori a Vita con costo annuo di circa 1,2 miliardi di €uro!Erano proprio necessari?Bell'esempio ha dato!Lino.

guidode.zolt

Gio, 19/09/2013 - 14:10

hellmanta - di Brunetta si leggono quasi settimanalmente articoli di economia e strategia di uscita dalla crisi...se Lei non li legge la colpa non è nostra, stia più attento all'uscita di suoi articoli e ad azzardare i Suoi commenti.

guidode.zolt

Gio, 19/09/2013 - 14:33

il giusto - incommentabile, ma, soprattutto, operazione "inutile" ... dopo il suo ultimo commento, in linea del resto con gli altri e perennemente in conflitto col suo nick, mi sento tranquillo nel "mandarla a hahare" ...