Lunedì nero per gli italiani: doppia stangata Imu-Tares

A fine giornata il combinato di Imu e Tares porterà nelle casse pubbliche 16 miliardi di euro. E a gennaio 2014...

La pagina del modello F24 alla voce Imu

Un lunedì nero per i contribuenti e per le imprese. Gli italiani si accalcano in banca per pagare la seconda rata dell’Imu, mentre si prepara all'orizzonte una nuova stangata per le famiglie: la Tares, la tassa sui rifiuti e i servizi. Oggi scade, infatti, il termine per saldare l'imposta sulla seconda casa. Se, almeno per il 2013, non bisognerà sborsare l'Imu sulla prima casa, il vantaggio rispetto al 2012 rischia di essere azzerato dall’aumento della Tares che peserà, secondo i calcoli della Uil, 305 euro a famiglia con un aumento di circa 80 euro, pari al 35,4%. 

L'Imu non è un capitolo chiuso. A dispetto delle (troppe) promesse del tandem Letta-Alfano, l'imposta sulla casa resta un cantiere aperto. E rischia di trasformarsi in un vero e proprio incubo già sull'iniziare del 2014. Se oggi si chiude la partita sul saldo sulle seconde case e sulle pertinenze sulla prima, nella legge di Stabilità (al vaglio della Camera) potrebbe arrivare un rinvio del pagamento della "mini-rata" dal 16 al 24 gennaio e scomparire a partire dal prossimo anno l’obbligo di pagamento per i fabbricati rurali dedicati ad uso strumentale. Così, mentre gli italiani tirano ancora una volta la cinghia, tornano a respirare le casse pubbliche che, a fine giornata, dovrebbero incassare oltre 16 miliardi di euro, frutto dei pagamenti dei proprietari di abitazioni di lusso, seconde e terze case, nonchè dei proprietari di prime abitazioni dotati di più di una pertinenza, sia essa garage, solaio o cantina. Pagheranno anche coloro che hanno concesso in uso abitazioni secondarie ai propri familiari. Nella somma complessiva arriveranno anche i pagamenti che verranno effettuati da chi deve saldare la tariffa rifiuti, comprensiva da quest’anno di una parte "servizi". 

Come se non bastasse la stangata targata Imu, il combinato con la Tares fa tremare gli italiani. Secondo i calcoli della Uil, la tassa sui rifiuti e i servizi dovrebbe portare nelle casse pubbliche 9,9 miliardi di euro a fronte dei 7,6 miliardi di euro del 2012, con un incremento di 2,3 miliardi di euro (il 30,3%). Ad oggi 89 città sulle 90 che hanno già pubblicato le tariffe sui propri siti internet hanno deciso aumenti rispetto allo scorso anno, mentre soltanto a Varese la tassa è stata diminuita del 2,9%. "Se sommiamo gli aumenti della Tares con quelli delle addizionali comunali Irpef - avverte il segretario confederale della Uil, Guglielmo Loy - il rischio è, soprattutto per i lavoratori dipendenti e pensionati, non solo di non aver benefici dall'abolizione dell’Imu sulla prima casa ma anche di non avere il sollievo necessario dalle mini detrazioni Irpef stabilite in Legge di stabilità". Rispetto al mix fiscale di Imu e Tares la Cgia di Mestre ha calcolato aumenti del 10% della prima sui capannoni e della seconda per negozi (+34,5%) e ristoranti (+31%). "Rispetto a quando si pagava l’Ici, i proprietari di capannoni hanno subito nel 2012 un incremento medio del 100%, con punte che in molti casi hanno toccato il 154%", spiega il segretario Giuseppe Bortolussi.

"Il 2013 si chiude davvero male sul piano della tassazione immobiliare e il 2014 si aprirà ancora peggio, visto che la tassa sull'abitazione principale ritorna sotto altro nome, Tasi - ha commentato il presidente della commissione Finanze della Camera, Daniele Capezzone - parte così l'attacco alle tredicesime degli italiani, alla loro fiducia, alla loro propensione al consumo". A gennaio altri 13 milioni di italiani dovranno, infatti, mettersi nuovamente in coda per saldare la "mini-rata". Il pagamento dal 16 gennaio potrebbe venire spostato al 24 gennaio, ma resta la certezza di una nuova, inesorabile stangata. Una batosta che, nei giorni scorsi, il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni ha attribuito all'esigenza di restare dentro ai vincoli imposti dall'Unione europea. "La scadenza del 16 gennaio - ha spiegato il titolare del Tesoro in Senato - è stata fissata il più tardi possibile compatibilmente con la necessità di contabilizzare le entrate nel 2013".

Commenti
Ritratto di .Oltre£aM€lma

.Oltre£aM€lma

Lun, 16/12/2013 - 10:01

tutti soldi tolti alla ripresa economica per far girare "Il Gran Carrozzone"

Duka

Lun, 16/12/2013 - 10:13

MA L'IMU non doveva essere abolita??? Alfano and Co. che cosa dicono ora che la più vergognosa e miserevole delle tasse è di fatto moltiplicata per 3???

00456789

Lun, 16/12/2013 - 10:14

Alfano messo all'angolo da Renzi si è dimenticato la promessa sull'IMU.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 16/12/2013 - 10:16

EHI! ALF-ANO: SENTINELLA DELLE TASSE DOVE SEI?????? AH! SEI TROPPO OCCUPATO E STAI LITIGANDO PER DIFENDERE LE POLTRONE DEI TUOI KOMPARI DALL'ASSALTO DI RENZI.

epesce098

Lun, 16/12/2013 - 10:50

00456789 - No, non si è dimenticato, fa solo parte del suo tradimento ai suoi elettori. La vigliaccheria non ha limiti!!!

NoOneUser

Lun, 16/12/2013 - 10:58

PURTROPPO NON CREDO CHE LE PAROLE SERVANO PIU' A MOLTO. L'UNICA COSA CHE RIMANE DA FARE E' ANDARSENE DA QUESTO PAESE ANTI-ITALIANO. IO MI SONO ROTTA LE PALLE DI MANTENERE STI PARASSITI DEL GOVERNO E ORDE DI EXTRACOMUNITARI CHE AL CONTRARIO NOSTRO LE TASSE NON LE PAGANO.

albertzanna

Lun, 16/12/2013 - 11:12

E alla fine Napolitano ha vinto. Il suo governo di sinistra/sinistra Letta bilgherberghiano è finalmente operativo, Alfano non è altro, ormai, che un altro Follini e l'Italia definitivamente avviata ad uscire di scena da quello che un tempo era la realtà d'appartenere al gruppo delle nazioni più industrializzate. Ma la cosa peggiore, in tutto questo, è che i poteri forti finanziari connubio di banche, affaristi senza scrupoli, burocrazia ottusa europea, fautori del governo mondiale e, nel caso dell'Italia, strapotere della magistratura di sinistra hanno dimostrato che nulla si può contro di loro. Il nostro paese era quello che doveva essere sottomesso per dare un esempio, ora nulla è più impossibile per una dittatura a livello planetario. Questa è la realtà. Albertzanna

demoral

Lun, 16/12/2013 - 11:16

Diciamo che da un po sono neri tutti i giorni della settimana.

lamwolf

Lun, 16/12/2013 - 11:50

Se almeno qualcuno degli inconcludenti e incompetenti dei politici ci facesse sapere dove vanno a finire da decenni i nostri soldi? Un popolo stremato dalle tasse, vessato e violentato ogni giorno con una bolletta nella buca delle lettere deve fare qualche cosa a questo stato vergognoso.

Ritratto di DavideTreviso

DavideTreviso

Lun, 16/12/2013 - 12:05

Stamane ho passato due uffici postali, 40 persona da una parte e almeno altre 50 dall'altre tutte in fila per per la Tares.... una vergogna... In questo modo tolgono solo soldi destinati ai consumi...

gamma

Lun, 16/12/2013 - 12:10

Sto meditando seriamente di trasferirmi all'estero. Mio figlio, ingegnere è già andato via e si trova bene. Questo paese mon merita più i sacrifici degli italiani, per cui...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 16/12/2013 - 12:39

un saluto ai regali di Natale e cenoni, panettoni, continuate ad arricchire i servi dei massoni come docili cagnolini scodinzolanti.

tuccir

Lun, 16/12/2013 - 12:40

Bene, è questo che gli utili idioti meritano. Godo nel sentir gridare padroncini e shampiste che non ce la fanno più, sono stati il bacino di utenza di gruppi finanziari criminali che hanno spolpato il paese ed è giusto che come utili idioti gli venga presentato il conto.

griso59

Lun, 16/12/2013 - 13:07

Aver ereditato dai nonni ( che hanno fatto tanti sacrifici) due case vecchie e invendibili e' stata una sciagura. Tra imu e tares 2.000 euro tolti ai consumi. l'unica e' buttarci una bomba e far saltare in aria tutto. Che Dio stramaledica tutti i politici.

cicero08

Lun, 16/12/2013 - 14:08

Ma il povero Brunetta? Dite che stavolta ce la farà????

tsfulvio

Lun, 16/12/2013 - 15:20

Se almeno servissero per diminuire il debito pubblico anzichè venir fagocitati dalCarrozzone

Pedrino

Lun, 16/12/2013 - 18:27

Che grande trovata abolire l'ICI

Picobello

Lun, 16/12/2013 - 19:40

Ma pagate quello che dovete pagare e non fate storie inutili, in Europa siete i soli a fare caciara per questo. Io ho già pagato e non sono diventato povero, a Natale compro anche il panettone e faccio i regali. Siete solo ridicoli con questi capricci.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 16/12/2013 - 19:45

cose che capitano solamente in Italia, mi raccomando alle prossime elezioni votate ancora questi in-competenti.

Silvio B Parodi

Lun, 16/12/2013 - 21:03

nonouser... guarda che le tasse non le pagano nemmeno I sindacati e le coop rosse oltre agli immigrati della brodini e della negretta.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 16/12/2013 - 21:16

Altri soldi per la Merkel e per continuare a spadroneggiare in Europa. Appena posso vendero' la casa e mi levero' dai coglioni da questo paese insulso, senza valori e alla merce' dei banchieri.

stefano.colussi

Lun, 16/12/2013 - 23:10

"Doppia Stangata" ??? meno male..pensavo tripla ovvero non IMU ma TRIMU...o trimurti che dir si voglia. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, EU.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 17/12/2013 - 00:03

pagate e tacete, questo è il governo che avete votato.

dare 54

Mar, 17/12/2013 - 00:21

Lunedì nero? E' bugia!!! Dove vivo io il pagamento TARES è stato prorogato a gennaio! E le aliquote IMU erano già al massimo dall'anno scorso! Che fortuna, vero? E la signora Barbara Mammana,inquilina di mia moglie (e che non paga affitto da molti mesi,sotto sfratto esecutivo e già visitata dall'Ufficiale giudiziario a novembre ma ancora occupante) non pagherà nulla, nè TARES, nè bollette del gas e condominio/acqua già insolute! Tanto pagheremo noi per farla vivere! Viva l'Italia!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 17/12/2013 - 07:35

Queste sono le tangenti che gli italiani devono pagare , altrimenti perdono tutto quello che hanno . Da una parte , ti spezzano le gambe o addirittura ti eliminano fisicamente , da questa parte ti tolgono quello che hai e ti portano alla disperazione fino al suicidio , cambiano i fattori ma il risultato è sempre lo stesso .