La lunga notte del Pd Renzi spacca il partito: «Non votiamo Franco»

Un centinaio di parlamentari (più tutto il pacchetto di Sel) stanno con lui e ora l'elezione e a rischio. Insulti Vendola-Franceschini

Roma - «Mi pare che la ricerca di una soluzione ampiamente condivisa sia a buon punto». L'annuncio di Pier Luigi Bersani arriva alle sette di sera, al tramonto di una giornata di trattative frenetiche interne al Pd, e con gli interlocutori del Pdl. L'accordo di larghe intese trovato con Berlusconi prevede l'ex presidente del Senato Franco Marini al Quirinale. «È l'unico candidato su cui il Pd può reggere senza terremoti interni», hanno spiegato gli emissari bersaniani al Pdl. Peccato che, cinque minuti dopo l'annuncio ufficiale, sia arrivata la prima granata da Firenze: «I nostri parlamentari non lo voteranno - annuncia Matteo Renzi - lo diranno con chiarezza all'assemblea del gruppo, noi non siamo franchi tiratori ma ci opponiamo a questa scelta alla luce del sole». E in una intervista alla Stampa il sindaco argomenta con vivida chiarezza le ragioni del suo no a quello che i suoi considerano «un atto di guerra contro Matteo»: «Ve lo immaginate al telefono con Obama? A me sembra il meno adatto e lo voglio dire con chiarezza stasera. Ma se lo eleggeranno, visto che come prevedevo l'accordo con Berlusconi alla fine c'è stato, metterò subito la foto nella mia stanza».
Se il malessere interno si fermasse ai renziani, Bersani potrebbe agevolmente incassarlo, l'aveva ampiamente messo in conto. Ma è solo l'inizio di una slavina. «Non saranno solo i renziani a non votarlo», annuncia via Twitter Marianna Madia. «L'accordo che sembra chiuso su Marini al Quirinale è una scelta gravissima», tuona Debora Serracchiani. «Alcuni dirigenti non resistono alla tentazione di consegnare il paese a Berlusconi». I Giovani turchi sono sul piede di guerra: «Chiederò a Bersani di rimandare l'assemblea dei gruppi, perché sul nome di Marini il partito implode», annuncia battagliero Matteo Orfini entrando al teatro Capranica, dove il segretario ha convocato i suoi. I prodiani, vedendo sfumare il proprio sogno sull'altare delle larghe intese, incalzano: «Non lo voteremo mai».
Pippo Civati guida il pacchetto di mischia dei molti parlamentari della sinistra che vorrebbero una convergenza immediata sul candidato di M5S, Stefano Rodotà. Su cui sono assestati anche gli uomini di Sel, nonostante Bersani abbia cercato fino all'ultimo di convincere Nichi Vendola, protagonista di uno scambio di insulti con Dario Franceschini e che poi non lascerà spazio a mediazioni: «Marini presidente sarà la fine del centrosinistra». Mentre fuori si svolge una manifestazione pro-Rodotà convocata via social network, la riunione serale dei grandi elettori Pd, alla quale Bersani va a proporre il nome concordato con Berlusconi, si trasforma in una via crucis con litigi, urla e spintoni. «Non mi avete convinto», gli dice il veltroniano Walter Tocci. «Se è il candidato delle larghe intese non lo voto», dice Rosy Bindi. Un delegato regionale Pd del Friuli esplode: «Marini? Io non lo voterò, mai! Abbiamo fatto le primarie, abbiamo resuscitato Berlusconi alle elezioni, ora gli facciamo anche scegliere il presidente? Questa sinistra non è capace né di vincere né di governare». Sel lascia la sala e al voto finale la candidatura Marini passerà con molti no (90 contro 222 sì) che mettono a rischio l'elezione dell'ex Cisl. I dalemiani accusano il segretario di aver avuto una sola bussola a guidare le sue mosse: «Andare a Palazzo Chigi, anche sul cadavere di D'Alema, perché con lui l'incarico non lo avrebbe avuto», sintetizza uno di loro. Già, perché come ammette Guglielmo Epifani, dietro l'intesa per Marini al Quirinale «c'è anche l'ipotesi di un governo». Con Berlusconi? «Ma no, al massimo con ministri di area Pdl». «E speriamo che non ci propongano Brunetta come ministro, se no temo che ci ingoiamo anche quello», chiosa un collega di partito. E il voto di stamattina rischia di sancire l'esplosione nucleare del Pd.

Commenti

Tommaso Berretta

Gio, 18/04/2013 - 08:18

Mi trovo perfettamente d'accordo con Renzi. Non ritengo Marini alla altezza dell'investitura di capo dello Stato. Peraltro mi pare che recenti (e vecchie) notizie giornalistiche non siano proprio edificanti.......

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 18/04/2013 - 08:41

sembra di leggere il passo del Manzoni in cui Renzo si sta recando a Milano con i polli da omaggiare all'avvocato: povera Italia, in che mani siamo !!

MMARTILA

Gio, 18/04/2013 - 08:41

Bravo Renzo...fai bene, era ora ti svegliassi e andassi all'attacco. Serve un altro nome, più autorevole di Marini...a pensarci bene basterebbe Ciocciolina!

hectorre

Gio, 18/04/2013 - 08:43

E il pd vorrebbero governare? litigano con grillo,litigano con sel,litigano tra di loro.....tutto per il bene dell'italia,ovviamente.....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/04/2013 - 08:43

io del pd non mi fido proprio. se volessi affidare la vita di mio figlio, lo affiderei a kim jong-un, piuttosto che a bersani...

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 18/04/2013 - 08:48

La stima che avevo per Renzi è finita quando ha proposto Prrrodi al colle. Renzi è pericoloso come Prrrodi.

Gianca59

Gio, 18/04/2013 - 08:52

Anni che ci provano, anni che falliscono miseramente, anni che implodono. Questo csx è un orpello da prima repubblica: Bersani&Co toglietevi dai piedi.

Roberto Casnati

Gio, 18/04/2013 - 09:05

Perché non proporre Arlecchino, oppure Pulcinella?

gicchio38

Gio, 18/04/2013 - 09:21

FATEVI RICONOSCERE PER QUELLO CHE SIETE VERAMENTE E SMETTETELA DI FRIGNARE CHE L'ITALIA VE LA SIETE GIA' GIOCATA.

michele lascaro

Gio, 18/04/2013 - 09:28

Non so se Renzi si sia comportato con intelligenza in questa situazione, mi auguro, però, che non sia emarginato dal suo partito e che possa continuare con successo, (non del partito che rappresenta, ma delle sorti della nostra disgraziata Patria) l'azione di svecchiamento della politica.

michele lascaro

Gio, 18/04/2013 - 09:28

Non so se Renzi si sia comportato con intelligenza in questa situazione, mi auguro, però, che non sia emarginato dal suo partito e che possa continuare con successo, (non del partito che rappresenta, ma delle sorti della nostra disgraziata Patria) l'azione di svecchiamento della politica.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 18/04/2013 - 09:35

Giuro che io renzi non lo capisco proprio... o forse comincio a capirlo solo adesso! Dopo aver pressato bersani perchè facesse l'accordo col pdl, adesso improvvisamente l'accordo non gli va più bene. Non sarà mica per caso che in questo c'entri in qualche modo il fatto che se bersani fà l'accordo col pdl (dell'odiato Berlusconi), renzi viene di fatto tagliato fuori, almeno per il momento, dalle lotte di potere interne al suo partito? Ma pensa te! Allora, se così fosse, renzi non sarebbe poi questo santo che pensa solo al bene del suo paese e che realisticamente spinge bersani all'unico accordo possibile per tirarlo fuori questo momento difficile, ma solo un sordido e lurido politicante come tutti gli altri suoi compagni, che pensa esclusivamente a mettere il proprio deretano su una poltrona. E se così fosse, lui manderebbe bersani a sbattere contro l'ostilità, abilmente maneggiata, del proprio partito, solo per arrivare a distruggerlo dall'interno. Sapete che c'è? Penso e temo che sia proprio così! Se non si riesce ad eleggere Marini siamo messi proprio male!

illogic

Gio, 18/04/2013 - 09:40

Renzi propone prodi il PDL propone amato PD(un pezzo del pd) e PDL propongono marini m5s propone rodotà Speriamo che non torni in ballo la bo...ino (non voglio neanche scriverlo questo nome). Magari alla fine eleggeranno draghi! Meno male che avevano capito dal voto che gli italiani chiedevano il cambiamento. Il piano è chiaro: tenere l'Italia in coma vigile ancora per 3 anni per finire di spolparla. Poi ci lasceranno al nostro destino (che meritiamo): il default. Un ringraziamento particolare a tutto il centro-sinistrato. Non dimentichiamo anche di ringraziare il centro destra per la sua gentile collaborazione.

Altaj

Gio, 18/04/2013 - 09:53

Renzi : fare presto o accordo col PDL o elezioni ! Adesso che sembra esserci un inizio di accordo Renzi cosa fa ? Spara contro....valli un pò a capire !

bingsdom

Gio, 18/04/2013 - 09:55

Renzi mi ha profondamente deluso: non vale nemmeno un'unghia di Berlusconi! il quale, se si fosse trovato nei panni del fiorentino, avrebbe abbandonato il PD subito dopo le primarie "scippate" e creato il "suo" partito, col quale avrebbe stravinto le elezioni. Ma Renzi evidentemente gli attributi non li ha... E' come quei bamboccioni che stanno attaccati alla sottana della mamma (nel suo caso il PD) fino a 40 anni, senza aver il coraggio di affrontare la vita prendendosi le proprie responsabilità. Sarà poi mica intelligente uno che propone come il "nuovo che avanza" nientepopòdimenochè quel "morto che cammina" di mortadella!!!! Tutto sto "starnazzare" non perchè Marini non sia la scelta meno peggiore che si potesse fare in questo momento (forse che Marini non vale un Amato o un Rodotà? non parliamo poi degli altri nomi circolanti come Zagreb o Fo o Bonino, meglio di tutti sarebbe stato Imposimato...), ma perchè si sta rendendo conto che con l'accordo B-B saltano le elezioni anticipate alle quali lui sperava di arrivare alla testa del PD dopo aver disarcionato di sella Bersani. Ancora una volta la politica si dimostra gioco per "grandi" e non per bambini viziati, e le vecchie volpi gli hanno mangiato la gallina dalle mani. Uno poi che fa la sciocchezza di proporre quel losco figuro di Frodi il mio voto non l'avrà mai, se l'è irrimediabilmente giocato. Con Berlusconi a vita!!!

il gotico

Gio, 18/04/2013 - 10:19

mentre loro se la prendono comoda, d'altronde lo stipendio arriva puntuale e in orario, noi continuamo ad attendere pagando tasse e piangendo sangue... non ho idea di quando finirà l'azienda italia... ma sarà il caso che questi signori rubino il più possibile e si trovino un posto mooolto lontano dallo stivale... qui per loro a breve non sarà più un posto sicuro

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 18/04/2013 - 10:44

Non sono mai stato un supporter di Renzi e ancora non apprezzo certi suoi commenti su vari personaggi (Marini , Finocchiaro, ecc.)però credo che questa volta abbia ragione: Bersani prima doveva avere dei nomi condivisi dal suo partito e successivamente cercare la condivisione con altri partiti. Pare non abbia fatto così. A meno non ci sia sotto qualcosa di ancora non evidente (D'Alema?).

mariolino50

Gio, 18/04/2013 - 10:58

REnzi cosa ci trova che non và in Marini, è ex democristiano come lui, inoltre mi sembra anche un pò più vispo di Rodotà, che pare più vecchio di Napolitano, e affatica spiccica quattro parole, anche lui se deve perlare con qualcuno straniero, per fare che poi, prendere ordini, si farà aiutare.

tartavit

Gio, 18/04/2013 - 10:59

Secondo me non è Renzi che ha spaccato il partito. Il PD lo ha spaccato il suo segretario con la spinta assurda delle sue ambizioni personali. Ma il calcolo, il Bersanov, l'ha fatto senza l'oste. E cioè senza una nutrita parte del suo partito che gli si è schierato contro e senza il suo alleato che ,molto ingenuamente, l'ha sorretto fino ad ieri. Nell'immediato vedremo se il cavaliere dopo aver mangiato e digerito Bersanov, riesce anche ad evacuarlo. I problemi dell'Italia e degli Italiani? E cosa sono i problemi dell'Italia e degli Italiani contro le ambizioni di questi due personaggi dal profilo così inquietante.

bingsdom

Gio, 18/04/2013 - 11:01

Vorrei far notare che il problema non è il puro e semplice "svecchiamento" della politica (stiamo vivendo la tragedia dell'elezione dei "giovani internauti della via lattea", che con la propria bocca non sanno dire neanche una parola che non gli sia suggerita da babbo-grillo o mamma-casaleggio). Il problema è trovare gente capace ed onesta, non importa l'età. Anzi, importa: nel senso che ha sicuramente più esperienza e ponderatezza un 60enne che un 30enne, ed in politica questo serve, equilibrio e diplomazia che sono figli dell'esperienza. Il problema è l'altro: trovare gente che adoperi la propria intelligenza onestamente al servizio del Paese e non solo delle proprie tasche. In politica c'è quasi tutta gente allevata negli apparati del partito (penso soprattutto ai vecchi DC e PCI) che non ha mai lavorato in vita propria (nè come operaio nè come imprenditore): questo è il vero problema! provate a mandare il "responsabile economico" Fassina a guadagnarsi la pagnotta cercando un lavoro nel mondo degli squali della finanza: morirebbe di fame! Bene, noi siamo in mano a questa gente incompetente, ed in più la manteniamo anche! e Fassina è un giovane, come gli altri "giovani turchi". Se questo è il nuovo che avanza, meglio i vecchietti!!!

sergei

Gio, 18/04/2013 - 11:13

Vai cosi Renzi dividi e vrai certamente molti voti di elettori del PDL io sarò tra i primi e sicuramente farò di tutto per farti votare , tutti questi politici che superano 10 anni devono essere CACCIATI perchè fanno finta di litigare per poi mettersi d'accordo su tutto. Forza Renzi dai un calcio al PD e fai un movimento costruttivo.

hectorre

Gio, 18/04/2013 - 11:25

in tutto questo valzer di nomi prevale l'assoluta pochezza dei personaggi.....quand'è che salirà al colle un 50enne energico e lontano da ideologie obsolete??? il quirinale sembra l'ospizio per politici a fine carriera!! urge una riforma anche l'età dei politici...mai più senatori a vita e a 70 anni,a casa!!! Berlusconi compreso...si eviterebbe anche la legge sul conflitto d'interessi,che tanto tormenta la sx....e lo dico da elettore del pdl!

Chanel

Gio, 18/04/2013 - 11:39

Renzi si dimostra di essere da rottamare più degli altri visto che esprime la solita vecchia politica del tornaconto personale. Sono due mesi che invita il suo segretario "a fare presto, ad interessarsi dei problemi del paese..." e adesso che attraverso la candidatura di Marini si cerca un tentativo di pacificazione e la possibilità di fare un governo si butta su Rodotà, con il chiaro intento di andare al voto e questo non ha niente a che vedere con il bene del paese, ma solo con il suo tornaconto personale, idem i prodiani che avevano già cominciato a spartirsi le poltrone.

beppechi

Gio, 18/04/2013 - 11:43

Bel tipo il Matteo: spara a zero e sputtana chiunque ma sempre con la postilla "ma se vince mi adeguo".Un vero combattente, che tempra. Un colpo al cerchio e uno alla botte. La scuola comunista lascia il segno sempre e in ogni caso

Tiz

Gio, 18/04/2013 - 12:16

Bravo Renzi, concordo con te. L'inciucio tra Bersani e Berlusconi è vergognoso e Marini non è adatto.

agosvac

Gio, 18/04/2013 - 12:49

Renzi dice: ma vi immaginate Obama al telefono con Marini? Bene credo che Obama al telefono con rodotà sarebbe tutta da ridere! Temo che Renzi tifi rodotà perchè essendo stato sponsorizzato da grillo non potrebbe che favorirlo e bersani ne uscirebbe definitivamente distrutto cosa che è quello che Renzi vuole sopra ogni cosa.Ma siamo seri: vi immaginate rodotà in una riunione di capi di stato con due assistenti che gli tengono la testa ferma in modo che non tremoli troppo???

precisino54

Gio, 18/04/2013 - 15:19

Le dichiarazioni di alcuni esponenti del Pd fanno proprio cadere le braccia. Sembra proprio che il punto non sia garantire la governabilità per risolvere i problemi del paese, ma evitare che Berlusconi possa dire la sua. Ecco cosa sono questi rappresentanti del Pd. Assurdo poi che posizioni maggiormente oltranziste siano di elementi giovani che avrebbero dovuto innovare, ed invece son peggio del vecchio. Ancora più assurdo è il combattere di tutti contro tutti al grido: no-inciucio! Ma che diamine, vogliamo smetterla con queste definizioni stupide: inciucio non è esclusivamente un accordo tra le parti, ma un accordo tra i partiti volto ad ottenere vantaggi per gli stessi dimenticando le necessità dell'elettorato. Ovviamente sventolare lo spauracchio "dell'inciucio", con il suo riferirsi alla napoletaneità del termine, lo porta a voler sottolineare la parte meno nobile di un accordo auspicabile, proprio per impedirlo, e ciò a danno di chi aspetta la soluzione dei problemi!

conversano

Gio, 18/04/2013 - 17:13

Insulti Vendola-Franceschini:gli ha dato del brutto finocchio?