L'"orrore" di Casini? Terza carica dello Stato

Il leader Udc definisce un incubo il ritorno in campo di Berlusconi ma non era a disagio quando baciava il Cav che lo portò al vertice

Stai a vedere adesso che PierFurby ribalta il pensiero di un padre della Repubblica, Enrico De Nicola. Perché nel Vangelo di Casini è l'ingratitudine «il sentimento della vigilia»... sì, ma del ritorno in campo di Silvio Berlusconi. Le tossine centriste viaggiano nell'etere, visto che ai microfoni di Radio Anch'io il leader dell'Udc ha sbracato definitivamente: avere di nuovo il Cavaliere alla guida del governo «sarebbe un film dell'orrore».
Già, deve esserci una fifa autentica dalle parti dell'ex opposizione, che poi equivale ai due-terzi della strana maggioranza al sostegno di Monti&Co. Soltanto pochi giorni fa il segretario Pd Bersani aveva definito «agghiacciante» una ridiscesa nell'agone del principale avversario. Insomma, tra i due Pier è sempre più corrispondenza di timorosi sensi.
Tuttavia, a proposito di cinematografo, Casini pare a disagio come quello spettatore che arriva in sala a proiezione iniziata. A differenza degli italiani che al vero film dell'orrore assistono da trent'anni (1983), da quando cioè il discepolo bolognese di Forlani arrivò a sedersi tra i banchi della Camera. Poi il capolavoro di astuzia e opportunismo che lo porta a fondare il Ccd e ad agganciarsi al treno di Forza Italia, appoggiando il primo governo dell'odiato (oggi) Berlusconi. E soprattutto, grazie alla vittoria della Casa delle libertà nel 2001 Casini si accomoda sullo scranno più alto di Montecitorio, da presidente della Camera. Scena madre di quel horror movie durato cinque anni, dal 2001 al 2006. Dopo di che, «caro Silvio, arrivederci e grazie». Ma prima, sfogliando l'album della memoria c'erano solo baci, abbracci, ed esultanze al fianco del magnate di Arcore. Correva l'anno 2000, così parlava - ancora - Pierferdy: «Il leader è importante che uno se lo scelga. E io Berlusconi me la sono scelto. È un uomo leale come pochi, anche noi siamo leali».
Però ecco, fine della carrellata, l'uscita di ieri a Radio Anch'io. Anch'io come l'altro tuo ex amico Gianfranco Fini continuo a pugnalarti alle spalle. Colpevoli trovati, giallo svelato. Titoli di coda.

Commenti

GUGLIELMO.DONATONE

Gio, 19/07/2012 - 08:54

L'espressione schifata di casini quando emette minchiate è certamente dovuta all'enorme disgusto che prova per se stesso. Sempre di più a braccetto con l'altro essere ignobile del montecarlese. D'altra parte si sa: le iene vanno in coppia...

michele lascaro

Gio, 19/07/2012 - 09:34

certo che Berlusconi è "un incubo", ma per lui. Come succede di solito, Faina aveva fatto tutti i suoi calcoletti, per poter avere le mani libere. Ora però, con l'incubo sulle spalle, deve rivedere la sua posizione nella sua politica, di nota ambiguità.

michele lascaro

Gio, 19/07/2012 - 09:36

certo che Berlusconi è "un incubo", ma per lui. Come succede di solito, Faina aveva fatto tutti i suoi calcoletti, per poter avere le mani libere. Ora però, con l'incubo sulle spalle, deve rivedere la sua posizione nella sua politica, di nota ambiguità.

odifrep

Gio, 19/07/2012 - 09:51

La razza è quella : Democratici/criminali. E' cresciuto con la mentalità "traditrice" e da portaborsa di tutti i segretari Democristiani. Non ricorda quando in Parlamento, gli on.li Gioia e Scelba, entrambi D.C. siciliani, alla notizia della morte di Salvatore GIULIANO, si compiacevano (perchè si erano tolto un peso) in quanto "il bandito" era in fase di declino. Grazie ai voti che portava GIULIANO, loro la facevano da padrone su tutta la Sicilia. All'epoca, fu un bene, altrimenti i comunisti avrebbero fatto man-bassa del popolo siciliano. Comunque, il concetto è quello : buon sangue, non mente. Come i BERLUSCONI che, ancora oggi, sfamano tantissimi dipendenti-Komunisti in Mediaset e, non solo. Meno male che Silvio c'è ed è arrivato in giusto in tempo a fargli da "fantasma" nel film dell'orrore. Adesso, con Napolitano e Fini, potrebbero tutti e tre, creare il P.P.P. Partito Profughi Pensionati. Dopo questo tentativo, non gli resta che "il nulla", cioè : il suocero. Saluti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 19/07/2012 - 10:34

Casini a volte contrabbanda la sua viscida volontà di parassitismo sociale con quella del padreterno: "Democratici Cristiani"? Ma mi faccia il piacere... Non bestemmi Casini: la blasfemia porta male.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 19/07/2012 - 10:34

Casini a volte contrabbanda la sua viscida volontà di parassitismo sociale con quella del padreterno: "Democratici Cristiani"? Ma mi faccia il piacere... Non bestemmi Casini: la blasfemia porta male.

Albert1

Gio, 19/07/2012 - 10:39

Questo è la DC! La DC ha contribuito enormemente alla creazione del debito pubblico! Questo fa comunella con chi vince saltando sul carro all'ultimo! PierFurby, per quello che rappresenta, è la rovina dell'Italia: 30 anni di chiacchere, coltello fra i denti per le poltrone e andare un pò con tutti per riuscire a non affondare mai. E NON HA MAI LAVORATO UN GIORNO IN TUTTA LA SUA INUTILE VITA! Gli auguro TUTTO il male possibile! S.T.R.O.N.Z.O.

barbanera

Gio, 19/07/2012 - 10:59

Spero che questa volta gli italiani si siano resi conto che l'allontanamento dalla politica di Berlusconi,lo stiamo pagando tutti a caro prezzo.

killkoms

Gio, 19/07/2012 - 11:17

casini,nomen omen(di emme!)!sarebbe diventato presidente della camera"senza"l'orrore berlusconi?o starebbe a fare il "cespuglio" in qualche angolo del parlamento?

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 19/07/2012 - 11:36

Casini si baciava tra i tanti anche con Toto Cuffaro. Questo si fa senso oltre che orrore.

Ritratto di Fabrizio Bulleri

Fabrizio Bulleri

Gio, 19/07/2012 - 12:01

Spero proprio che gli rimanga l'osso in gola,come a quel Maramaldo di Fini. Traditori e spergiuri a cui accomuno quello spocchioso di Maroni .

melamarzia

Gio, 19/07/2012 - 12:32

fu Berlusconi a mettere Casini alla porta. Gli disse che doveva rinunciare al simbolo e diventare PDL. Casini si rifiutò e disse che non era in vendita. B rispose che non voleva comprarlo. (Pentendosene poi amaramente anni dopo) Qualche link ad articoli dell'epoca: (del giornale): 1) http://www.ilgiornale.it/news/berlusconi-sicuro-vincere-casini-rinunci-suo-simbolo.html 2) http://www.ilgiornale.it/news/berlusconi-avverte-se-casini-non-si-decide-facciamo-noi.html. 3) http://www.ilgiornale.it/news/berlusconi-laddio-casini-nelle-urne-non-sposta-nulla.html Gran bella cosa internet!!

Ritratto di perigo

perigo

Gio, 19/07/2012 - 12:35

Il film dell'orrore ce l'hanno in testa lui e Fini fin da quando si allearono col Cav! La speranza numero 1: toglierselo di torno prima possibile per prenderne il posto. Niente da fare! Sono invecchiati (male), si sono irranciditi (molto), hanno palesato la loro pochezza politica prima che umana, hanno deluso milioni di elettori che per anni li hanno votati credendoli anticomunisti, ed ora a cosa sono ridotti? Al nulla, al vuoto assoluto! Casini sopravvive ancora perché coperto da certi loschi figuri di alcune sagrestie cattoqualcosa, sconsacrate dalla immane tragedia dell'ideologia comunista che tuttora infetta come un virus le menti deviate di chi dovrebbe rispettare e divulgare la parola di Cristo. Fini è un morto vivente che non appena lascerà lo scranno della Presidenza della Camera verrà ridotto in cenere dalla sua stessa insulsaggine di cinico voltagabbana. E accennando a quei due, non si può non finire col più sonoro dei: "viva l'Italia dei voltagabbana e... dei papponi!".

ariete38

Gio, 19/07/2012 - 12:42

Casini sembra l'ebreo errante della politica italiana. Come l'ebreo della bibbia è destinato ad errare fino a quando non ritornerà, cioè disporsi alla volontà di Dio. così Casini puo inventarsi il Terzo Polo, rimettersi con il PD, ovvero il suo errare, ma se non torna da Berlusconi che lo ha portato nella politica italiana,ccontinuerà il suo vagare ancora, ancora. A Casini e fermati.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Gio, 19/07/2012 - 13:00

NN difendo Casini. Ma nella vita ki nn cambia mai idea o è stupido o è in malafede. Se uno si rende conto ke ha sbagliato, almeno secondo lui, nn può nn cambiare idea. "Baciamo le mani" ....

benny.manocchia

Gio, 19/07/2012 - 13:55

Il prete divorziato a letto con i comunisti.Solo in Italia... Un italiano in USA.

Hattrick

Gio, 19/07/2012 - 13:59

Certo che lo era anche all'ora, infatti ha lasciato l'allenza... così come Fini e poi Bossi (scandali a parte che li costringeranno a fare marcia indietro). Insomma Silvio rimane sempre più isolato...

Ritratto di depil

depil

Gio, 19/07/2012 - 14:16

SI Berlusconi è un incubo per il portaborse del peggiore palazzinaro della capitale, il cattolico per finta (divorziato e risposato per soldi), il capetto di un partito tutto corruzione e mafia quale fu il CCD ed è l'UDC. é normale che questo parassita abbia gli incubi.

Ritratto di scriba

scriba

Gio, 19/07/2012 - 14:54

CASINISSIMO IN DELIRIO. L'ex giovane portaborse di Forlani e collega, nella mansione altamente qualificante, di Pisanu, delira a causa del febbrone scoppiato, non solo a lui, dopo l'annuncio che Silvio non solo non si ritira ma torna a fare il mazzo agli anti CAV. Usando una delle mille facce di cui dispone, in quanto politicante di carriera, parla di orrore e dimentica di aver fatto l' autostop, avendo le toppe politiche al sedere, insieme al suo "gemello" ex fascista sdoganato, per arrivare alla presidenza della Camera, proprio a colui che oggi, a deretano sistemato, insulta. La legge Merlin purtroppo ha stabilito la chiusura dei casini sbagliati, quelli veri sono aperti e latrano.

corto lirazza

Gio, 19/07/2012 - 15:38

beh, prima di lui c'era già stata la minetti di togliatti, poi santificata. La storia si ripete...

ariete38

Gio, 19/07/2012 - 16:38

Casini sembra l'ebreo errante della politica italiana. Mentre l'ebreo della Bibbia è costretto a camminare a camminare meditanto se è il caso di tornare al Signore accettando la sua volontà. L'errARE di Casini lo vediamo con l'Udc partito fondato dopo il distacco da Berlusconi, Poi nella sua inquetudine fonda il Terzo Popo, adesso, non più il terzo Polo ma unito al PD. Casini se non Ritorni a Berlusconi ai voglia a camminare nel marasma della politica.

ariete38

Gio, 19/07/2012 - 16:41

Casini sembra l'ebreo errante della politica italiana. Mentre l'ebreo della Bibbia è costretto a camminare a camminare meditanto se è il caso di tornare al Signore accettando la sua volontà. L'errare di Casini lo vediamo con l'Udc partito fondato dopo il distacco da Berlusconi, Poi nella sua inquetudine fonda il Terzo Polo, adesso, non più il terzo Polo ma unito al PD. Casini se non Ritorni a Berlusconi ai voglia a camminare nel marasma della politica.

ariete38

Gio, 19/07/2012 - 16:40

Casini sembra l'ebreo errante della politica italiana. Mentre l'ebreo della Bibbia è costretto a camminare a camminare meditanto se è il caso di tornare al Signore accettando la sua volontà. L'errare di Casini lo vediamo con l'Udc partito fondato dopo il distacco da Berlusconi, Poi nella sua inquetudine fonda il Terzo Polo, adesso, non più il terzo Polo ma unito al PD. Casini se non Ritorni a Berlusconi ai voglia a camminare nel marasma della politica.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Gio, 19/07/2012 - 17:15

In Italia cè libertà di parola e di pensiero. Per farsi una opinione bisognerebbe avere la pazienza e lo stomaco di ascoltare le idee di tutti. Però che fatica ascoltare Casini. Una volta si diceva che il vltagabbana per antonomasia fosse Mastella. Ma perchè, Casini non se lo erita il titolo? Ancora oggi è pronto ad allearsi con chiunque possa garantirgli un seggiolino per accomodare qualcuno dei suoi. A dispetto delle idee e ,Dio non voglia, delle ideologie è pronto a supportare con i suoi voti chiunque gli offra un piatto di lenticchie. E a volte lo senti sproloquiare sul senso di responsabilità. Ma che dici, ma che dici.

cast49

Gio, 19/07/2012 - 18:09

ma quanto gli va in quel posto il ritorno di B.!!! non può più fare i porci comodi suoi...

Noodies

Gio, 19/07/2012 - 18:49

Il vero orrore è lei sig. (sic) CASINI. Ancora oggi non riesco a capire a cosa serve lei in politica, non certo per fare gli interessi degli italiani, ma i suoi personali insieme ai suoi accoliti di partito. Non ha responsabilità di governo, si guarda attorno e in tutte le direzioni per approfittare di ogni evenienza politica che le possa dare un personale tornaconto assecondandola, e quindi appoggiandola così come sta facendo con il governo Monti. E' facile per lei & Co. avere due piedi in una scarpa, lo ha sempre fatto, tanto non ci rimette niente, anzi, ci guadagna, e crisi o non crisi lei, sig. (arisic!) Casini continua ad "offrirci" l'orrore della sua presenza in parlamento, ma per fare cosa? Niente, nient'altro che niente, sta solo lì, insieme ai suoi compari, a riempirsi le tasche a fine mese (e non solo), alla faccia di tutti gli italiani lavoratori e pensionati che stanno facendo enormi sacrifici per pagare anche, e soprattutto, il suo far niente. Le sue chiacchiere non ci servono, persone come lei non ci servono, forse serviranno unicamente alla sua clientela elettorale. P.S. Se le capiterà di leggere questo mio messaggio, si informi della mia persona e se lo riterrà opportuno mi contatti, chieda di incontrarmi se lo vuole, sarò ben lieto di raccontarle il seguito del discorso che mi creda: è lungo e duro. Noodies

Noodies

Gio, 19/07/2012 - 18:53

Il vero orrore è lei sig. (sic) CASINI. Ancora oggi non riesco a capire a cosa serve lei in politica, non certo per fare gli interessi degli italiani, ma i suoi personali insieme ai suoi accoliti di partito. Non ha responsabilità di governo, si guarda attorno e in tutte le direzioni per approfittare di ogni evenienza politica che le possa dare un personale tornaconto assecondandola, e quindi appoggiandola così come sta facendo con il governo Monti. E' facile per lei & Co. avere due piedi in una scarpa, lo ha sempre fatto, tanto non ci rimette niente, anzi, ci guadagna, e crisi o non crisi lei, sig. (arisic!) Casini continua ad "offrirci" l'orrore della sua presenza in parlamento, ma per fare cosa? Niente, nient'altro che niente, sta solo lì, insieme ai suoi compari, a riempirsi le tasche a fine mese (e non solo), alla faccia di tutti gli italiani lavoratori e pensionati che stanno facendo enormi sacrifici per pagare anche, e soprattutto, il suo far niente. Le sue chiacchiere non ci servono, persone come lei non ci servono, forse serviranno unicamente alla sua clientela elettorale. P.S. Se le capiterà di leggere questo mio messaggio, si informi della mia persona e se lo riterrà opportuno mi contatti, chieda di incontrarmi se lo vuole, sarò ben lieto di raccontarle il seguito del discorso che mi creda: è lungo e duro. Noodies

Noodies

Gio, 19/07/2012 - 18:55

Il vero orrore è lei sig. (sic) CASINI. Ancora oggi non riesco a capire a cosa serve lei in politica, non certo per fare gli interessi degli italiani, ma i suoi personali insieme ai suoi accoliti di partito. Non ha responsabilità di governo, si guarda attorno e in tutte le direzioni per approfittare di ogni evenienza politica che le possa dare un personale tornaconto assecondandola, e quindi appoggiandola così come sta facendo con il governo Monti. E' facile per lei & Co. avere due piedi in una scarpa, lo ha sempre fatto, tanto non ci rimette niente, anzi, ci guadagna, e crisi o non crisi lei, sig. (arisic!) Casini continua ad "offrirci" l'orrore della sua presenza in parlamento, ma per fare cosa? Niente, nient'altro che niente, sta solo lì, insieme ai suoi compari, a riempirsi le tasche a fine mese (e non solo), alla faccia di tutti gli italiani lavoratori e pensionati che stanno facendo enormi sacrifici per pagare anche, e soprattutto, il suo far niente. Le sue chiacchiere non ci servono, persone come lei non ci servono, forse serviranno unicamente alla sua clientela elettorale. P.S. Se le capiterà di leggere questo mio messaggio, si informi della mia persona e se lo riterrà opportuno mi contatti, chieda di incontrarmi se lo vuole, sarò ben lieto di raccontarle il seguito del discorso che mi creda: è lungo e duro. Noodies