M5S, Grillo attacca i malpancisti: "Siete i nuovi Scilipoti"

Dopo due giorni di riunioni-fiume, i grillini sono divisi più che mai. Dal blog nuovo "no" agli inciuci. Orellana: "Sto pensando di lasciare il gruppo al Senato"

Dopo la minaccia di nuove epurazioni, l'attacco frontale. Beppe Grillo alza la voce contro gli stellati malpancisti e, ancora una volta, stoppa sul nascere qualsiasi ipotesi di alleanza con i democrat. Se nella reprimenda politica di ieri il comico genovese si era ben guardato dal nominare Luis Alberto Orellana, che nel corso della riunione a Palazzo Madama ha portato allo scoperto le divisioni tra i parlamentati cinque stelle, oggi affronta il senatore di Caracas bollandolo come il "nuovo Scilipoti" e ponendo la parola fine alle fughe verso i banchi del piddì. "Non voglio che senatori eletti nel M5S mi facciano rientrare dalla finestra un partito a cui ho sbattuto la porta in faccia", ha tuonato sul blog chiudendo (ancora una volta) alle "sciagurate convergenze con il Pd che trascinerebbe inevitabilmente il movimento nella melma piddina".

Ieri il senatore di origini venezuelane aveva invitato a "non avere tabù" per discutere sulle alleanze facendo valere il "fortissimo peso contrattuale" dei 5 Stelle in parlamento, e in particolar modo al Senato. D'altra parte l'inciucio è già realtà in Sicilia. L'apertura lascia intendere che sul banco della sinistra c'è un disegno sinistro per un eventuale "Letta bis" senza il sostegno del Pdl. Pur avendo ricevuto il sostegno di qualche collega, l'intervento di Orellana è stato immediatamente oggetto della reprimenda di Nicola Morra. "Siamo in guerra - ha avvertito il capogruppo - siamo in guerra contro il palazzo e il potere". Già ieri Grillo aveva fatto proprie le parole di Morra pubblicando un post dal titolo Siamo in guerra per annunciare un terzo V-Day. C'è il sospetto che dietro il post ci sia la mano di Claudio Messora. Non a caso l'uomo di fiducia di Gianroberto Casaleggio, inviato a Palazzo Madama per curare la comunicazione del gruppo cinque stelle al Senato, era stato attaccato dallo stesso Orellana per l'articolo in cui invitava i "cittadini" pentastellati a "non giocare a fare i piccoli onorevoli". Tuttavia, né l’ultimatum di Morra né le minacce di Grillo sono bastate a spegnere la rivolta interna. E, dopo due giorni di riunioni-fiume ai limiti dell’auto-analisi di gruppo, nel Movimento 5 Stelle riemerge il "fantasma" delle alleanze. La spaccatura va oltre la divisione tra falchi e colombe. Sembra di tornare ai momenti della elezione di Piero Grasso alla presidenza di Palazzo Madama o alla proposta di accordo di Pier Luigi Bersani per la formazione del governo. Ironia della sorte: a questo giro, l’ipotesi di un nuovo esecutivo è ben lontana dal realizzarsi. La spaccatura, invece, appare quasi insanabile se non attraverso una "retromarcia" da parte di uno dei contendenti.

Grillo lo sa bene. Proprio per questo oggi ha deciso di ospitare sul proprio blog il post di un certo Alessandro B. da Torino. "In caso di convergenza col Pd - scrive l'elettore - il mio voto al M5S sarebbe perso per sempre. Tutte le persone che conosco e che hanno votato M5S la pensano esattamente come me circa le sciagurate convergenze tra M5S e Pd". Il post, pubblicato dal comico genovese in apertura di blog, chiude con un appello a tutti gli eletti stellati: "Avete il preciso dovere di tenere fede agli impegni fondamentali presi". Adesso la palla passa a Orellana che, dopo essersi preso dello Scilipoti, potrebbe passare al contrattacco, tanto che sta valutando anche di lasciare il gruppo M5S al Senato.

Commenti

comase

Mer, 04/09/2013 - 13:11

tutti i cosidetti malpancisti fuori dalle balle! non lo sapevano prima? Sporchi codardi

Ritratto di allaFrutt@

allaFrutt@

Mer, 04/09/2013 - 13:29

il M5S non farà MAI da RUOTINO DI SCORTA ALLA CASTA...se lo mettano TUTTI bene in testa

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 04/09/2013 - 13:50

Ho visto Orellana solo in Tv. Ha l'aspetto di un perfetto PD. Mi chiedo come mai le liste M5S sono piene di gente di sinistra...

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 04/09/2013 - 14:04

Non mi piacciono Grillo né i grillini ma ancora di meno - anzi disprezzo - coloro che dopo essere stati "miracolati" solo qualche mese fa contestano il loro benefattore e lo vogliono mollare.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 04/09/2013 - 14:41

bravo grillo continua cosi' che stai preparando il campo ad una corposa scissione,mi chiedo quanto sia calcolata sta roba perche' e' spudorato ormai il gioco.

max.cerri.79

Mer, 04/09/2013 - 14:57

una forza politica con un leader esterno che non comanda come poteva finire? grillo se vuoi che facciano quello che tu dici devi essere seduto con loro e stabilire punto per punto come comportarsi. così tra poco fuori dal movimento ci mandano te...

Cinghiale

Mer, 04/09/2013 - 15:06

Grillo ed il suo movimento non mi piacciono. Bisogna ammettere però che ha una certa coerenza, nel non volersi mischiare al resto della melma politica italiana. O almeno ci prova in tutte le maniere, anche se qualcuno ogni tanto scappa.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 04/09/2013 - 15:18

scassa mercoledì 4 settembre Io invece mi stupisco di quanti m5s ci siano in Parlamento ! Ma dove sono finite quelle belle imprese di derattizzazione ,eliminazione delle blatte,delle pulci e parassiti in genere ??? Cercateli ,in Sicilia ,a Parma ,trovateli .....ne va dell'onorabilita del Parlamento Italiano ,già troppo insozzato ! DANGER !!!

pastello

Mer, 04/09/2013 - 15:29

Stellati malpancisti che hanno una gran voglia di tornare a lavorare. Ammesso che lo abbiano mai fatto. Polvere erano e polvere torneranno ad essere.

pastello

Mer, 04/09/2013 - 15:31

Orellana potrebbe passare al contrattacco? Ma per favore....

Ritratto di leggeTREU 196 4luglio1997

leggeTREU 196 4...

Mer, 04/09/2013 - 15:34

GRILLO SMETTI DI BERE !!!

Ritratto di leggeTREU 196 4luglio1997

leggeTREU 196 4...

Mer, 04/09/2013 - 15:36

GRILLO FARAI LA FINE DI BERLUSCONI !!!!

fbgh1

Mer, 04/09/2013 - 15:46

Secondo me qui qualcuno ha molta paura del Grillo parlante...

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Mer, 04/09/2013 - 18:16

In aria si fiuta clima di nuove elezioni e gli "emmecinquisti" si rendono conto di non essere in grado di replicare il lusinghiero risultato ottenuto. Molti, anche se messi in lista nella stessa posizione precedente, questa volta non verrebbero eletti. Questo, a mio giudizio, l'aria di scissione che tira nel movimento. Per tentare di ritornare in parlamento in caso di nuova consultazione elettorale bisogna presentarsi con una etichetta che in qualche modo prenda le distanze dal loro coreografico leader e dalle sue intemperanze, senza compromettere troppo l'immagine di "rivoltatori" del sistema come un calzino che ha contribuito al loro recente elettorale politico.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 04/09/2013 - 19:12

Ah, adesso il nuovo slogan, la nuova "fatwa" è "NON VOGLIO che senatori eletti nel M5S MI facciano rientrare dalla finestra un partito a cui HO sbattuto la porta in faccia". Devono rassegnarsi gli "onorevoli cittadini", loro sono niente altro che una "proprietà" di Grillo, un' accozzaglia di "creature acefale" che devono continuare a simulare di fare quel niente che hanno fatto fino ad ora come se derivasse da loro atti pensati, e continuare a simulare di parlare ma solo muovendo la bocca senza emettere alcun suono. Devono accettare supinamente e obbedienti che loro possono muoversi solo quando i "guru" tirano un filo e parlare attraverso lo spettacolo di ventriloqui del duo Grillo-Casaleggio (i "guru"). Perchè voi, povere marionette, "Avete il preciso dovere di tenere fede agli impegni FONDAMENTALI presi"... cioè: aprire il Parlamento come un "scatola di tonno", dire no a tutto, smontare tutto, non fare assolutamente proposte (neanche quelle utopiche e ridicole contenute nel non-programma) e continuare a ripetere come un mantra che al M5S deve essere affidato (perchè gli spetta di diritto per "disegno cosmico") il governo in solitaria, tutti i ministeri-commissioni-presidenze-ecc... e forse anche il Soglio Pontificio, la presidenza ONU e (perché no) anche presidenza e controllo di USA, Russia e Cina (perchè l'Europa fa schifo anche a loro... forse). Sarebbero solo ridicoli e divertenti se non fossero mortalmente pericolosi e non stessero giocando con le nostre vite, il nostro lavoro, i nostri risparmi, il nostro futuro e la possibilità dell'Italia di riuscire a sopravvivere a questo immane disastro! Sono così "puri", così "diversi", così "incrollabilmente convinti" dei loro credo, così sicuri di essere "assolutamente nel giusto", così certi di stare perseguendo "il vero bene universale" dell'Italia e (in prospettiva) dell'intera umanità... che non dovrebbero avere nessun timore o remora a esporsi con nome e cognome. Usino quel "totem divino" a cui sono votati (il web, il blog di Grillo) per pubblicare ognuno il proprio nome e cognome dichiarandosi orgogliosi votanti del M5S.... Realizzerebbero (finalmente) almeno due grandi cose positive: la prima sarebbe quella di dimostrare orgogliosamente la loro "diversità" da tutto il resto degli immondi Italiani e, la seconda, sarebbe quella di permettere agli immondi Italiani di tutelarsi. E' come per l'AIDS, se lo conosci lo eviti...

flashmen

Mer, 04/09/2013 - 19:52

@Roberto53: Evidentemente perché la destra non vota Grillo.

flashmen

Mer, 04/09/2013 - 20:00

@Giorgio Prinzi: Hanno paura di dover affrontare insieme le Politiche e le Europee. Bisogna immaginare la fatica di trovare gente sia per le "Parlamentarie" che per le "Europearie" (o Europeiadi ma assomiglia troppo alle Olimpiadi Europee). Poiché la prerogativa è quella di mandare ai vari parlamenti (nazionale ed europeo) gente che non ha mai fatto politica le lascio immaginare le conseguenze. Chi mandiamo di qua e chi di là? Ossia dove ci facciamo prendere in giro più velocemente? Mandiamo di nuovo al Parlamento italiano gente che non sa come si presenta un progetto di legge? Mandiamo al Parlamento Europeo gente che entra dicendo "Tutti a casa"?

flashmen

Mer, 04/09/2013 - 20:00

@Giorgio Prinzi: Hanno paura di dover affrontare insieme le Politiche e le Europee. Bisogna immaginare la fatica di trovare gente sia per le "Parlamentarie" che per le "Europearie" (o Europeiadi ma assomiglia troppo alle Olimpiadi Europee). Poiché la prerogativa è quella di mandare ai vari parlamenti (nazionale ed europeo) gente che non ha mai fatto politica le lascio immaginare le conseguenze. Chi mandiamo di qua e chi di là? Ossia dove ci facciamo prendere in giro più velocemente? Mandiamo di nuovo al Parlamento italiano gente che non sa come si presenta un progetto di legge? Mandiamo al Parlamento Europeo gente che entra dicendo "Tutti a casa"?

flashmen

Mer, 04/09/2013 - 20:05

@fbgh1: Per me è Grillo ad avere paura degli altri. Ha preso troppi voti, ci sono diverse anime del partito, perdono un bel po' di tempo a mettere in ordine gli scontrini (e a chiedere cosa fare nel caso vadano smarriti), sono in perenne conciliabolo per confrontarsi, confrontarsi con la base può essere un bene - ma non ad ogni piè sospinto. Grillo ne ha troppi e non riesce a tenerli a bada tutti.

vince50_19

Gio, 05/09/2013 - 08:45

Sentirsi dare dello Scilipoti è un'accusa "grave", si offende il senatore di origine argentina che non esclude a questo punto di lasciare il suo gruppo a palazzo Madama. "Devo pensarci su" ammette, stupito per la veemenza dell'attacco mentre si trova in missione in Lituania. (Ansa) POVERINO!!!

fbgh1

Gio, 05/09/2013 - 08:55

flashmen, il nome corretto sarebbe flashman, razza di ignorante. Grillo non ha niente da perdere e chi non ha da perdere non può avere paura. A differenza di tutti i lecchini del suo padrone che senza di lui sono inutili avanzi della società, compreso questo giornaletto che senza i sussidi pubblici e del capo chiuderebbe dopo una settimana. Lei sparla perchè disinformato. Vada a vedere quello che hanno fatto i 5s in questi mesi - ma non si informi su questo giornale che è di parte, provi ad attingere da fonti indipendenti. E comunque meglio sentir parlare di scontrini che delle porcherie del suo partito di ladri di polli che tiene in stallo un paese per le manfrine del suo padrone. Vergognatevi.

Ritratto di bergat

bergat

Gio, 05/09/2013 - 09:44

Il M5S è un gruppo di destra ed è giusto che butti fuori persone di sinistra come Orellana, e tutti gli eversivi.

millycarlino

Gio, 05/09/2013 - 10:53

Ora parli anche difficile. Chi è il tuo segreto mentore, Pippo Baudo? Pensa ai tre Giberti. Milly Carlino

£a melm@.

Gio, 05/09/2013 - 10:56

bergat - il M5S non è nè destra nè sinistra,queste suddivisioni naturali in ogni paese occidentale normale in italia sono utilizzate impropriamente dalla casta per dividere ed imperare sui sudditi del regime partitocratico dei nominati

kihaad

Gio, 05/09/2013 - 11:01

Gli Scilipotini esisteranno sempre fino a che non renderemo legge il vincolo di mandato. Forza M5s, stavolta i finti sondaggi PD e PDL non ci ostacoleranno. Grande Beppe!

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 05/09/2013 - 13:08

GRAZIE...IL SATURATO:non potrei perdere mai, un suo scritto...LUCIDO,nell'esposizone, chiaro, veritiero, intellettualmente onesto e sempre garbato...UN VERO SIGNORE!!(non che maschio, senza ambiguità...) con osservanza e gratitudine...mi inchino, in segno di reverenza...e priva d'idolatria!! ps a me grillo, non mi ha buggerata...nemmeno nell'immesa confusione e nella generale scontentezza!! A RILEGGERLA!!