M5S, Grillo caccia pure Pirini e la lista di Forlì

La consigliera di Forlì aveva contestato il ruolo di Casaleggio. Salsi: "Un patacchino non ci impedirà di fare buona politica"

Raffaella Pirini, consigliere comunale a Forlì

Le purghe grilline vanno avanti. Dopo aver escluso Giovanni Favia e Federica Salsi dal MoVimento 5 Stelle, il comico genovese vieta anche a Raffaella Pirini l'uso del simbolo.

Il consigliere al Comune di Forlì già a settembre aveva duramente criticato i vertici del M5S e in particolare aveva chiesto chiarezza circa il ruolo svolto da Gianroberto Casaleggio. Poi, quando Beppe Grillo si era scagliato contro la Salsi sostenendo che "il talk show è il punto G che dà l'orgasmo in tv", la Pirini non aveva avuto remore a bollare il suo leader come "maschilista".

La scomunica, che riguarderebbe tutti i grillini di Forlì, in realtà era arrivata il 6 novembre scorso via email ed era stata confermata il 12 novembre tramite raccomandata inviata dalla studio legale Squassi e Montefusco, lo stesso giorno in cui una lettera simile è stata recapitata al consigliere piemontese Fabrizio Biolè. Eppure la lista civica forlivese, quella che ha portato all'elezione della Pirini nel 2009, è stata una delle prime a ottenere il placet di Grillo. "Da anni diamo tutti per assodato che la nostra era una lista certificata a tutti gli effetti, una delle prime in Italia", spiega la consigliera, "E proprio a me Grillo chiese di candidarmi alla presidenza alle elezioni regionali del 2010 in rappresentanza del Movimento. Una proposta prestigiosa che dovetti a malincuore rifiutare per motivi di lavoro e personali".

E invece i legali di Grillo contestano alla lista civica "una banale quanto insussistente questione formale: dato che siamo stati certificati prima della nascita del movimento, non avremmo più diritto ad usarne il logo sul nostro sito. Eppure siamo lista civica certificata, Beppe lo sa bene. Così come sa bene che le condizioni formali in base alle quali abbiamo ottenuto la certificazione nel 2009 non sono mutate e dunque riteniamo questa vostra intimazione vada ben oltre regolamento a cui ci siamo sempre adeguati". Insomma, dal padre padrone è arrivata una "pugnalata nella schiena".

Per questo la Pirini ha deciso di non diffondere la notizia e rispondere direttamente al comico atttraverso una lettera, ricordandogli l'operato del gruppo di Forlì, tra i primi Meetup italiani. Lettera a cui non ha ricevuto risposta. "Passano i giorni, la situazione è imbarazzante", "Ci sono da presentare le candidature alle Parlamentarie on line. Le richieste dei candidati forlivesi non vengono nemmeno prese in considerazione. Qualche voce della situazione forlivese trapela sui mass media. I giornalisti ci chiedono cosa sia succedendo. Ma in attesa di quell’auspicata risposta , correttamente, e per non alimentare polemiche, mi trovo costretta a entrare in silenzio stampa. Passano i giorni. Nulla. Cerchiamo di rompere quel silenzio con un'altra lettera dove, cronologicamente, mettiamo per iscritto il rapporto che si era creato negli anni fra Beppe Grillo e i ragazzi del movimento di Forlì".

Difficilmente la mossa di Grillo avrà effetti concreti: "La base è con noi e noi continuiamo a lavorare sul territorio duramente e come sempre. Saremo anche stati espulsi, ma noi ci sentiamo dentro al MoVimento 5 Stelle, perché senza di noi attivisti e consiglieri, anche se siamo degli zeri Beppe Grillo non sarebbe altro che... un blog", taglia corto la consigliera. "Non sarà certo un patacchino a impedirci di fare buona politica", ha aggiunto sul suo profilo Facebook Federica Salsi. Che il comico genovese abbia aperto la strada alla nascita di un movimento alternativo?

Commenti

papik40

Lun, 17/12/2012 - 17:04

GRILLO NON SMETTE DI FAR RIDERE!

Roberto.C.

Lun, 17/12/2012 - 17:23

Siamo alle solite. Ancora un comico trasformato in buffone che si butta in politica. Stavolta travestito da dittatore. Magari fosse uno vero!! Ma purtroppo è un altro di quei mangiapane a tradimento che hanno trovato il sistema di sedersi su poltrone altamente retribuite e fare niente altro!!! Questi "politici" dell'ultima ora (tutti) si avventano sull'osso (LE TASSE) che una costituzione vetusta ed oltraggiata gli permetterà di affondare i denti come cani idrofobi! MI FANNO SCHIFO E RIBREZZO!!!!!!

lui976

Lun, 17/12/2012 - 17:32

Rispetto delle regole, quello che gli altri partiti sognano!

Ritratto di macho-mann

macho-mann

Lun, 17/12/2012 - 18:00

ha fatto bene, le donne a casa , la politica è per gliuomini

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Lun, 17/12/2012 - 18:12

Mi raccomando, non chiamatelo dittatore! E' tutta gente che non sa attenersi a un paio di regolette!!! Per il resto, democrazia interna a mille!!!!!!!

tartavit

Lun, 17/12/2012 - 18:22

Speriamo che Grillo continui a defenestrare gente seria ed impegnata, è l'unico modo per perdere la fiducia che si era conquistato con le sue sbavate contro.

nalegior63

Lun, 17/12/2012 - 18:23

regole dettate dal ladro di turno cioe grillo e il bello e che ce ancora qualcuno che gli crede...da vergognarsi di essere italiani anzi che si vergognino i seguaci di vanna marchi EHM grillo

Roberto.C.

Lun, 17/12/2012 - 18:33

LUI976 : Sibillina risposta! Ma ricorda che le regole ogni tanto dovrebbero essere cambiate. E se le regole sono quelle di farci schiavizzare da corrotti ed incapaci politici allora sarebbe meglio abolirle! Questi turpi e voraci esseri (partiti & politicanti da due soldi) sono parassiti del sistema che frenano sviluppo e benessere. Una massa forse buona per le fogne ma non per gestire un paese che una volta era una delle potenze economiche e che ora ha portato tutti (o quasi) i cittadini sul lastrico. Loro vivono con dolci e bijou sulle nostre spalle e se questa è una regola a me e sicuramente alla stramaggioranza degli Italiani NON STA' BENE!! Quindi via le regole e CAMBIARE!!!

Stefano Maggi

Lun, 17/12/2012 - 18:54

Vai Grillo! Dai! Nuota ancora! Continua! Nuota fino in Egitto! Lì, forse sei a casa tua.

Stefano Maggi

Lun, 17/12/2012 - 18:56

Per un comico è lecito fare della satira su un capocomico come Grillo? Forse è per questo che Grillo non gradisce le critiche e neppure le presenze in TV?

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 17/12/2012 - 18:56

Grillo somiglia sempre di più a Berlusconi. O si è con lui o contro di lui, e tutti e due parlano di democrazia. Ma va là

nino47

Lun, 17/12/2012 - 19:09

...ma perchè questi contetstatori non formano il partito dei Contestanti??

Giovanni78

Lun, 17/12/2012 - 19:33

grillo come bossi

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 17/12/2012 - 19:47

immagino il suo primo discorso da presidente del consiglio....un grillo affacciato al balcone con stivaloni, gambe semidivaricate, mani sui fianchi: "CHI METTE IN DISCUSSIONE L'OPERATO DEL REGIMEEEEEEE........è FUORI!!!!!"......e la folla in delirio...bellissimo ci voleva!!

MMARTILA

Lun, 17/12/2012 - 20:13

Secondo me si è fatto gay...le belle donne le caccia tutte! Psicopatico ligure.

chiara 2

Lun, 17/12/2012 - 20:34

La verità viene a galla: Grillo è solo un patetico buffone misogino senza programma.

Roulette Russa

Lun, 17/12/2012 - 21:08

Ahah! Non ho mai letto commenti tanto stupidi tutti insieme :-D

omar mougue

Lun, 17/12/2012 - 21:23

grillo for president

omar mougue

Lun, 17/12/2012 - 21:26

laciatelo governare e l unico chi pou salvare il paese

fabiou

Lun, 17/12/2012 - 21:51

chi non rispetta le regole se ne deve andare fuori. e anche berlusconi dovrebbe far fuori un bel po di finti amici. frattini, quagliarello, lupi... voglio vedere tra qualche giorno che scopriranno i sondaggi disastrosi su monti come tornano in ginocchio. o silvio o grillo: alternative per me non esistono

Ritratto di diego.zoia

diego.zoia

Mar, 18/12/2012 - 02:46

Poveretti. Chiedere a un buffone di essere "una lista civica certificata". Nonostante tutto, questo mi fa preferire le liste POLITICHE...

eglanthyne

Mar, 18/12/2012 - 06:37

Sora Raffy le regole sono regole, quando hai scelto Beppino e Giangi non eri stata informata ?

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 18/12/2012 - 08:48

I grillini sono l'unico pertito che si autodistruggerà prima di entrare in parlamento. Tempo fa i sondaggi li davano al 20%, ora stanno al 16%... Vai Grillo, continua così...

pinolino

Mar, 18/12/2012 - 09:24

Sta gente è veramente de coccio, le regole dei partiti proprietari e carismatici sono poche e semplici: 1. il capo ha sempre ragione; 2. la democrazia interna serve per stabilire in quale percentuale il capo ha ragione tra il 90% e il 100%

fabiana62

Mar, 18/12/2012 - 09:43

Grillo stai facendo bene, la pianta si corregge da piccola e poi con un movimento che sta al 20% solo 5 persone sono state cacciate non sembra un caso eclatante.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mar, 18/12/2012 - 10:12

Fossi in grillo le femmine le ridurrei ad un massimo del 3% del totale. Già sta avendo le prima avvisaglie di cosa vuol dire assecondare la moda femminista. Quando il parassitismo femminista verrà fuori in tutto il suo squallore forse imparerà la lezione. (anche se sarà troppo tardi).