Macché Grillo: il pericolo per i giornalisti si chiama Letta

A minacciare la mia libertà è il premier e il suo partito, il Pd, che da oltre un anno è incapace di varare una legge che vieti il carcere per reati di opinione e diffamazione

Nel suo discorso per la fiducia, il premier Enrico Letta ieri ha duramente criticato, fino allo sdegno, gli sgangherati attacchi di Beppe Grillo ai giornalisti scomodi per il Movimento Cinquestelle, a partire dalla collega dell'Unità Maria Novella Oppo. Giù le mani dalla libertà di informazione, ha tuonato il premier indicando in Grillo la minaccia.

Se non vogliamo prenderci in giro, dico che a me Grillo non fa nessuna paura e non costituisce nessun pericolo per la mia libertà. Se lui mi insulta lo mando pubblicamente a quel paese e la cosa finisce lì.

A minacciare la mia libertà è invece il premier Letta e il suo partito, il Pd, che da oltre un anno, pur essendo maggioranza, è incapace di varare una legge che vieti il carcere per reati di opinione e diffamazione. La mia libertà è minacciata dal suo vice Alfano che ha chiesto all'editore il mio licenziamento perché non allineato ai suoi desiderata.

Quindi se proprio vuole mettere qualcuno sul banco degli imputati, Letta lasci stare l'innocuo Grillo e punti il dito contro il suo vice, i pm e i giudici che continuano a condannare al carcere i giornalisti (solo se di centrodestra, ovviamente).

Caro premier, io sono stato spedito agli arresti dai magistrati e da lei (che non ha approvato una legge), non dai Cinquestelle. Il suo governo, contrariamente a quanto da lei detto ieri, non ha «arrestato la recessione» ma continua a far arrestare (o licenziare) giornalisti scomodi. C'è una bella differenza.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/12/2013 - 10:41

La legge di cui parla lei direttore e' orfana di tanti padri.Coerenza vorrebbe che si rivolgesse al parlamento tutto ed ai passati governi ugualmente corresponsabili.Se non ci ha pensato il suo editore prima non vedo perche' lei se la prende solo con letta-alfano,un po' propagandistica questa versione no?Continui pure a fare il black-block del giornalismo,peccato solo che le riesce sempre peggio.

therock

Gio, 12/12/2013 - 16:21

sallusti, glielo dico con affetto, si faccia controllare perchè lei non sta bene...lei è stato messo agli arresti quando governava monti con una maggioranza parlamentare di centrodestra, mi spiega perchè mai la minaccia arriva da letta e dal pd? e come mai questa lamentela per la legge la fa oggi che forza italia è all'opposizione e non l'ha fatta quando, fino a due settimane fa, era al governo? è veramente ridicolo continuare ad attegiarsi a vittime di regime quando si è sostenitori finpo al servilismo di chi ha governato l'italia più di ogni altro negli ultimi vent'nni...la smetta, è oramai credibile solo per il suo codazzo di commentatori fedeli...

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 12/12/2013 - 16:52

... embè... cosa Vi aspettavate dai golpisti rossi ed il loro "patron" sul Colle? che deponessero le loro armi antidemocratiche, forse stanno già mobilitando le brigate antifasciste dell'ANPI per vigilare......ed assegnare patenti da sinceri democratici....

Zizzigo

Gio, 12/12/2013 - 17:22

Esimio Direttore, ha tutta la mia simpatia... per il resto, porti pazienza. Non saremmo in queste condizioni se, purtroppo, la pubblica elargizione di neuroni, non fosse stata così carente.

fisis

Gio, 12/12/2013 - 17:41

Alla sinistra e ai magistrati loro alleati politici evidentemente fa molto comodo avere una legge che preveda il carcere per i giornalisti. Così, qualche pm potrà prontamente interpretarla ad hoc, per colpire il centrodestra anche in campo culturale e mediatico. Eppure, perfino questa Europa ha stigmatizzato tutto ciò. Il persistere di questa vergogna dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, qual è il retaggio cuturale e politico della sinistra italiana, orfana di Lenin e Stalin.

Giorgio1952

Gio, 12/12/2013 - 18:35

Sono d'accordo con therock, questo è l'organo del partito di casa Berlusconi, Indro Montanelli lo aveva detto subito dopo il blitz in redazione al momento della discesa in campo del 1994, aveva anche detto come sarebbe andata a finire con Berlusconi al governo!!!!!

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Gio, 12/12/2013 - 18:49

triplo salto mortale con avvitamento.....lei caro direttore è un calunniatore seriale già graziato...è come se toto riina volesse una legge per l'abrogazione del 41 bis....

Ritratto di Bertrand Russell

Bertrand Russell

Gio, 12/12/2013 - 19:09

Dai Sallusti, tra un po' non le crederanno manco più i fascisti più ortodossi...basta con questi editoriali, non applaude più nessuno, possibile che non si renda conto...

@ollel63

Gio, 12/12/2013 - 20:59

isinistri sono sempre informati male: monti non era sorretto da centro-destra, ma da sinistra-centro, soprattutto sinistra.

asalvadore@gmail.com

Ven, 13/12/2013 - 00:34

Come giurista innamorato non posso che rimanere meravigliato per la mancanza di una definizione stretta su quello che é la diffamazione. Quí in Italia si fa di tutte le erbe un fascio ed un insulto, una denigrazione e una diffamazione sono tutte la stessa cosa, e non si fa differenza se sono il risultato di un diverbio e pronunciate sotto l'effetto dell'ira o se sono il prodotto di una campagna giornalistica premeditata. Ebbi il lavoro di revisare il lungo cammino che fu necessario alla giurisprudenza americana per arrivare dopo una sequela di decisioni alla completa definizione di diffamazione, seguendo il procedimento della Common Law dove ogni decisione giuduziale si limita strettamente al caso che deve decidere, e limitandola a una czmpagna mediatica.

LAMBRO

Ven, 13/12/2013 - 05:16

RIBADISCO !!! CAMBIANO I SUONATORI MA LA MUSICA E' SEMPRE QUELLA: INTIMIDAZIONI, ILLEGALITA', INCOSTITUZIONALITA', DITTATURA .... SONO IL LORO MODO DI ESSERE DEMOCRATICI: A LORO USO E CONSUMO!! VOTATELI!!! VOTATELI!!!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 13/12/2013 - 09:56

Sallusti , ma per favore, letta governava fino a ieri con il PDL.E impossibile governare con questi trogloditi.Questi fagocitano tutti quelli che sono democratici senza pero divenirlo , sono inaffidabili.Non si governa con questi , cosi come non si mettono a capo delle istituzioni gente che fino a ieri parassitava contro il popolo sovrano.Vorrei dire qualcosaltro , ma sa , la censura .

edo1969

Ven, 13/12/2013 - 10:16

il pericolo si chiama Boffo

edo1969

Ven, 13/12/2013 - 10:21

Zizzigo tu ne hai avuti 2, non lamentarti

steacanessa

Ven, 13/12/2013 - 10:23

Quando prodi, allora presidente del consiglio rifiutò di parlare con l'inviata del tg4 nessuno si lamentò eppure disse testualmente: no, il tg4 no. Adesso tutti i trinariciuti PiDioti sinistri di merenda si indignano. Pagliacci.

steacanessa

Ven, 13/12/2013 - 10:55

edo1969 è contento del solo neurone che vaga solitario nel suo inutile cranio.

edo1969

Ven, 13/12/2013 - 11:21

steacanessa e tu chi sei l'avvocato Coppi, o Ghedini? complimenti. Un consiglio, il tg4 non guardarlo piu' fa male a chi ha già dei problemi, come te

Mr Blonde

Ven, 13/12/2013 - 12:00

PERCHE' QUESTA LEGGE NON L'AVETE FATTA NEI 9 ANNI E ROTTI MESI????????????

Il giusto

Ven, 13/12/2013 - 13:42

Ma perché invece tu liberale non pubblichi i commenti non allineati?

Ritratto di Orientale

Orientale

Ven, 13/12/2013 - 13:57

Detto da un diffamatore come te.

Atlantico

Ven, 13/12/2013 - 15:48

E' evidente che Sallusti non ha più argomenti di polemica.

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 13/12/2013 - 17:18

Anni fa, ricordo di aver letto una "direttiva" dell'Unione Europea secondo la quale le leggi europee "scavalcano" le leggi corrispondenti dei vari paesi senza bisogno che questi stessi paesi le adottino ufficialmente. Quindi se esiste in Europa una legge che vieta il carcere per i "reati" di opinione, dovrebbe essere applicata automaticamente.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 14/12/2013 - 07:39

Bravo Sallusti. Vuoi una legge nuova in modo da continuare a diffamare a piacimento, tanto poi c'è il padrone che paga e finisce tutto lì. Complimenti.

mediooriente

Sab, 14/12/2013 - 08:56

Pienamente d'accordo che tutte le opinioni debbano essere garantite,diverso è il caso quando si usa lo spara me..a per calunniare o insinuare su avversari politici o magistrati non conformi ai voleri del padrone. Purtroppo ormai sul Giornale non viene fatta più una cronaca (seppur di parte) ma un'ossessiva campagna diffamatoria anche nei confronti di chi 6 mesi fa era allineato (Alfano e soci). Questo non è più diritto di cronaca ma un crimine da sanzionare pesantemente.

robytopy

Sab, 14/12/2013 - 09:02

oltre che per i reati suddetti io manderei dentro anche i giornalisti che: -scrivono bufale. -che si arrampicano sugli specchi per celare le verità.

cicero08

Sab, 14/12/2013 - 09:47

Ma contando pure sull'intermediazione della Santadeche' non poteva farsela fare dal Berluskaiser questa legge cui sembra tenere moltissimo. Le maggioranze erano più favorevoli a quel tempo.

gazzifam

Sab, 14/12/2013 - 11:59

therock vai a cagare......su un altro giornale, vedi Repubblica

Giuseppe Borroni

Sab, 14/12/2013 - 14:40

Sallusti.... te l'ho scritto tante volte! (e mai pubblicato) Mettiti a scrivere libri di fantascienza, farai una fortuna!!!!