La madre gli rifiuta un bicchiere d'acqua, lui la uccideNapoli, il figlio era tossicodipendente e violento

Ha ucciso la madre con pugni e calci. E, quando è arrivata la polizia ha tentato di fuggire ma è stato bloccato e arrestato. Scenario di questa tragedia, via Ghisleri a Scampia (nella foto), il quartiere della faida, del traffico di droga, dei killer più sanguinari di Napoli. Anna Fiume 52 anni, dopo la separazione era rimasta con il figlio tossicodipendente e violento. Due anni fa, il matricida, Ciro Ciccarelli, 28 anni era stato denunciato in stato di libertà per avere picchiato un sacerdote. La causa scatenante che avrebbe provocato il matricidio, alle 4 di due mattine fa, la richiesta di Ciccarelli di un bicchiere di acqua alla madre. Al rifiuto della donna, si è scatenata la bieca violenza del tossico.