Il "magna magna" dell'Udc in Regione

Nel 2011 rimborsi al gruppo per oltre 880mila euro. E dalla giunta 847mila euro alla società fondata da Cesa. Ai consiglieri avanzano solo 12mila euro: quasi tutto finito

La Regione Lazio

RomaMangiavano tanto, e in tanti, anche quelli dell'Udc di Casini. In senso letterale (119mila euro spesi in ristoranti dai sei consiglieri Udc), sia per altre vie. Come le associazioni culturali, foraggiate con grande generosità sia dallo stesso Udc che dal Pdl in Regione Lazio, pescando a piene mani negli abbondanti fondi dei gruppi consiliari. Ma soprattutto dalla stessa Giunta regionale, composta anche dal partito di Casini. L'incrocio di finanziamenti ed interessi raggiunge il capogruppo centrista in Lazio (la stessa persona che firma il rendiconto sui soldi del gruppo Udc), ovvero l'ex rutelliano Francesco Carducci Artenisio, gentiluomo di Sua Santità, e poi il segretario nazionale dell'Udc Lorenzo Cesa (con il figlio Matteo). Il punto di contatto è l'associazione I Borghi Srl, fondata nel giugno 2004 da Cesa, Carducci Artenisio e Gian Marco innocenti, già vicepresidente dell'Atac in quota Margherita. L'attività principale dell'associazione «I Borghi» è gestire l'Auditorium vaticano a Roma, ristrutturato dall'associazione in cambio della concessione esclusiva degli spazi fino al 2017. Impegni onerosi che richiedono finanziamenti importanti. Che sono regolarmente arrivati. Prima dall'Arcus, società pubblica che dipende dal ministero dei Beni culturali, che nel 2005-2006, quando l'Udc è al governo, mette a disposizione di I Borghi 1,2 milioni di euro. Poi arriva la Regione Lazio a sostenere la causa. Inizia la giunta Marrazzo, che eroga dal 2006 al 2009 circa un milione e mezzo di euro. Quindi ecco il centrodestra nel 2010, con l'Udc guidato da Carducci Artenisio nella maggioranza di governo, e i finanziamenti che riprendono. Nel luglio 2011 la Regione Lazio assegna quasi 500mila euro a I Borghi Srl per poter usare l'Auditorium. Nel 2012 il contratto si rinnova, per due anni, e fanno altri 847mila euro a favore dell'associazione. Da cui, per trasparenza, il capogruppo Udc si è dimesso. Ma il suo segretario Lorenzo Cesa no, dividendo le quote della società col figlio. Come non bastassero, anche il Pdl di Fiorito, in Lazio, chiede spazi a I Borghi. E ovviamente li paga (12mila euro).
Eppure, nelle parole dei leader Udc, non c'è neppure un accenno a quest'uso (discutibile) dei fondi pubblici. Anzi, Cesa applaude alle dimissioni della Polverini perché, dice, «la situazione si era resa insostenibile». Casini parla dello «schifo emerso» nell'uso dei soldi regionali, riferendosi al Pdl. Nessun riferimento invece ai finanziamenti partiti dalla Regione Lazio verso la società di Cesa e figlio. Va ricordato poi che l'Udc ha un suo componente, il consigliere Raffaele D'Ambrosio, nell'Ufficio di presidenza regionale, ovvero l'organismo che ha deliberato gli aumenti dei fondi ai gruppi regionali. Soldi che il gruppo dell'Udc non ha mai rifiutato. Sono stati 887.400 euro, nel 2011, anche se il dato viene contestato dall'Idv in consiglio regionale, accusato di aver preso di più (1,2 milioni) pura avendo un consigliere in meno. «Noi abbiamo rendicontato anche il contributo per il rapporto eletto-elettore, forse loro si sono dimenticati» accusa il capogruppo dipietrista Maruccio. Comunque, quasi un milione di euro per i sei consiglieri Udc in Regione Lazio, spesi praticamente tutti, tranne un avanzino di 12mila euro.
Spesi come? Il bilancio del gruppo è generico, come per tutti gli altri gruppi. Ci sono le voci, ma non le causali di spesa specifiche. Ci sono 150mila euro di «compensi collaboratori», 81mila euro di incontri e convegni, 295mila euro di «Diffusione attività del Gruppo, stampa manifesti», 10mila euro di «spese di locomozione», 14mila euro di «spese telefoniche», i suddetti 119mila euro per «alberghi, ristoranti, bar», e poi un misterioso «Spese varie» che è la terza voce per grandezza: 145mila euro. Di che spese si tratta? Chissà. Bisognerebbe chiederlo ai consiglieri Udc in Regione Lazio. Tra cui c'è Pietro Sbardella, figlio di Vittorio Sbardella, ex Dc detto «Lo Squalo», signore della Roma politica della Prima Repubblica. O Roberto Carlino, immobiliarista («Non vendo sogni ma solide realtà»), messo dall'Udc alla presidenza della commissione Ambiente. Sono in sei ma hanno dodici incarichi. Sbardella è anche presidente della commissione Affari costituzionali, Raffaele D'Ambrosio è consigliere e vicepresidente del Consiglio regionale, Rodolfo Gigli è consigliere e presidente della commissione per la politica della Casa. Centoventimila euro di fondi regionali a testa. Si capisce che le dimissioni siano state un trauma.

Commenti

erminiamusolesi...

Mer, 26/09/2012 - 10:02

un'altro puro.........capo dei puri.....prima di parlare casini,perchè non lava i suoi panni sporchi?CHE SCHIFO!!!!!!!!!!

tag

Mer, 26/09/2012 - 10:05

Tutti a casa e per sempre, ma ai domiciliari però!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 26/09/2012 - 10:05

Veniva meglio con:Il "magna magna" della casta politica in Italia

Gioortu

Mer, 26/09/2012 - 10:11

E casini che parla di "cupola" prontamente stoppato da Francesco Storace.Non ha il senso del pudore ne della vergogna. Questi Papponi devono andare a casa subito.

barbanera

Mer, 26/09/2012 - 10:14

Berlusconi vorrebbe che un partito raggiungesse il 53% alle prossime elezioni.Non riuscirà a nessun partito.Quindi c'è da augurarsi che si formi una coalizione che raggiunga il 53%.E qui casca l'asino.Si,perchè in questa coalizione ci sarebbe per forza l'udc.Il che vuol dire che lo sterco continuerà a scorrere abbondante in Italia.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 26/09/2012 - 10:17

chissa se cota in piemonte e tosi in veneto dormono sonni tranquilli.

robylandia

Mer, 26/09/2012 - 10:17

E poi vogliono carcerare Sallustri con 14 mesi di detenzione..........a quelli che hanno fottuto il paese e ancora lo stanno fottendo per centinaia di milioni di Euro? LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI... TRANNE QUALCUNO!!!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 26/09/2012 - 10:18

Ecco perché in prima istanza Casini aveva dichiarato che Polverini non doveva dimettersi. Poi è arrivato Bagnasco ed ha eseguito.

guidode.zolt

Mer, 26/09/2012 - 10:28

In politica non c'e' rimasto nulla di pulito da mettersi...a volte viene voglia di rinnovare il guardaroba, mandare tutto in lavanderia e regalarlo alla Caritas...magari agli extracomunitari sarebbero utili...e ricomprare tutto...farebbe bene anche all'economia...

gibuizza

Mer, 26/09/2012 - 10:46

Ma non vi sembra esagerato tutto questo can can? E' vero, moltissimi politici si sono appropriati (legalmente perchè con leggi approvate alla faccia di giornalisti, controllori, Corte dei Conti, Autority varie, Associazioni di consumatori, ecc.) di diversi milioni di euro tolti a noi cittadini ma io vorrei vedere proporzionale sdegno, polemica e rabbia nei confronti di chi a dilapidato MILIARDI di euro, magari persone onestissime (all'apparenza!) che non hanno tenuto un euro per sè (chi ha mai indagato?) ma ci hanno fatto un danno MIGLIAIA di volte più costoso di quattro ostriche o 10 aragoste. Nulla toglie che questi signorini coi debbano restituire i soldi e pagare le malefatte, ma gli altri non devono passarla liscia.

vacabundo

Mer, 26/09/2012 - 10:46

Solo dell'UDC è un magna magna?

Frid54

Mer, 26/09/2012 - 10:53

Ma perché, qualcuno nutriva dei dubbi sulla TOTALITA' delle presenze al "banchetto"??? La soluzione è una sola: AFFAMARE LA BESTIA! 5.000 €/MESE, TUTTO COMPRESO E PENSIONE DA CALCOLARSI COME OGNI ALTRO DIPENDENTE. PUNTO.

nonnoaldo

Mer, 26/09/2012 - 10:53

Caro Bracalini, non concordo sulla chiosa. Non credo che le dimissioni di questi signori siano state un trauma. Contano sulla rielezione, si presenteranno come i duri e puri della situazione.

Renato Tuveri

Mer, 26/09/2012 - 11:01

Avete idea della dimensione delle cifre? Direi che ci siamo dentro tutti come italiani a prescindere del colore politico, e questo non puo' non essere qualcosa da prendere in considerazione quando si va a votare. In un paese normale il PDL, l'UDC ma anche il PD dovrebbero essere morti. A voi la scelta.

APG

Mer, 26/09/2012 - 11:09

Altro che schifoso e vergognoso magna magna. Da sbattere tutti in galera in India, chiedendo lo scambio coi nostri due Marò che ormai sono stati dimenticati dal governo, dai media, da tutti!

giova58

Mer, 26/09/2012 - 11:25

Un partito che può stare indistintamente a destra o a sinistra ma sempre con chi vince le elezioni sia locali che nazionali è per definizione un partito del "basta che se magna" ed i suoi elettori non possono essere che delle clientele che lo votano per interessi ed ambizioni personali.

maurizio50

Mer, 26/09/2012 - 11:37

Quanto riportato nell'articolo non costituisce certo una novità. Nonostante le chiacchiere intrise di peloso moralismo del saltimbanco Casini, l'UDC è sempre presente dove c'è qualcosa da spartire. Non a caso dove comanda il PDL è in maggioranza con il centrodestra; dove comanda la sinistra è in maggioranza con il PD e associati. Quello che non viene mai meno è il desiderio, dopo aver mangiato a destra e manca, di voler passare per moralisti disinteressati: Casini è un asso con le chiacchiere, non certo con i comportamenti limpidi!!!

Nonmimandanessuno

Mer, 26/09/2012 - 11:45

Magari non solo loro ma il nome del partito sembra l'acronimo di "usciti dal carcere"

ottimista40

Mer, 26/09/2012 - 11:49

Sembra che stiano scoprendo l'acqua calda e come al solito la maggior parte dei politici fanno le facce sorprese quando escono fuori le magagne. Basta con questi politici. Ma hanno capito che ci siamo rotti veramente le palle? Scajola era sopreso che qualcuno gli pagò casa, Rutelli non sapeva che Lusi faceva man bassa dei soldi, Errani ha finanziato il fratello, la Campania, la Puglia e la Sicilia sono alla rovina. Aumentano a dismisura le addizionali regionali perchè non hanno fondi, ti credo se li mangiano ad aragoste e champagne. Popolo italiano uniamoci con un solo slogan..Ci siamo rotti le palle di questi politici! Fuori dai maroni! Buona antipolitica a tutti.

baio57

Mer, 26/09/2012 - 11:50

Tutti maiali nessun escluso, compreso i sinistri che ora fanno le verginelle ! Una classe politica indegna e vergognosa ,da spazzare via in toto.

mariolosi

Mer, 26/09/2012 - 11:54

Buongiorno, E lo spread risale. Di chi la colpa? Nostra no di certo ma di tutti questi scandali.

Angelo48

Mer, 26/09/2012 - 11:56

vacabundo: un'interrogativo inquietante il suo. A chi altri si riferisce? Mi spieghi cortesemente!!

ettore80

Mer, 26/09/2012 - 11:56

Sentite, ruba il PD, ruba l'UDC, etc..etc.. lo sappiamo, ma questi patetici tentativi del "tutti colpevoli nessun colpevole" sono ridicoli. Il PDL (che non è di Fiorito, come non mancate mai di specificare negli articoli) è sempre al primo posto in tutti gli scandali di questo tipo. Fosse che fosse che è nato marcio dalla testa? Si ha l'impressione che il suo costituirsi, formarsi ed espandersi si sia basato su zero ideali, zero programmi, zero riforme, solo libere scorribande, razzie, ruberie in cambio dell'impunità del sultano. E penso di non sbagliare...

blackbird

Mer, 26/09/2012 - 11:56

Frid54 ha perfettamente ragione. Uno "stipendio" dignitoso, ma noneccessivo, la pensione che hanno voluto per gli italiani. Più che corretto! Volevo solo aggingere: ROMA LADRONA! E come diceva Walter, MA ANCHE MILANO!

Willy Mz

Mer, 26/09/2012 - 12:07

e bravo anche casini, il fustigatore, l'ago della bilancia, mister trent'anni e passa a non lavorare e magnare magnare magnare....

teoalfieri

Mer, 26/09/2012 - 12:19

Ma vergognatevi.... UDC...voi eravate al governo regionale..... buffoni!

gbsirio_1962

Mer, 26/09/2012 - 12:21

l'antipolitica sono i partiti...altro che Grillo !!!

gianni.g699

Mer, 26/09/2012 - 12:29

E il PD ??? il SEL ??? l' API ??? IDV ??? e tutto il resto dei mangioni ??? quando li mettiamo alla porta ??? o la giustizia NON E' UGUALE PER TUTTI !!!

agosvac

Mer, 26/09/2012 - 12:48

Oggi si parla dell'Udc. Ma come mai nessuno parla dell'Idv e del Pd??? Vero è che erano all'opposizione, ma vero è che i soldini sono arrivati anche a loro ed in grande quantità. A quando i vari Pm incaricati delle indagini si decideranno d'indagare anche loro??????? Perchè il problema del Lazio non è il Pdl o l'udc, il problema è tutta la politica e della politica fanno parte TUTTI i partiti e sono TUTTI colpevoli. Se la magistratura si comporterà come si è comportata con tangentopoli, cioè perseguendo alcuni e salvando altri, perderà quel minimo di credibilità che ancora le rimane!!!!

tommy1950

Mer, 26/09/2012 - 12:50

Sono tutti nella mangiatoia e questi vigliacchi scaricano tutto solo sul centrodestra. Cosa vogliamo moralizzare se a doverlo fare ci sono i capi che sono più corrotti e più impastati di tutti? Vogliono crearsi una verginità sapendo che gli italiani hanno capito tutto e nonostante ciò vanno in TV a raccontare barzellette. La tragedia è dell'elettore perchè non sa più chi votare alle prossime elezioni, avendo perso tutti la faccia e la moralità.Auspico un governo tecnico che duri almeno 10 anni composto da militari esperti in finanza,generali dei carabinieri, magistrati, economisti anche non italiani.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 26/09/2012 - 12:55

Bisogna svuotare le greppie stracolme e tornare alle ghiande,sono tutti satolli,ma non basta mai.Mettere tutti a 5.000,00 Euro al mese che sono pur sempre un bel malloppo,compreso pensionati doppi,tripli,quadrupli,ecc,senatori a vita,ex presidenti,funzionari di regione e così via.In un amen il debito pubblico sarebbe risanato.Rimettere la gogna in piazza.E ora di finirla.

silverio.cerroni

Mer, 26/09/2012 - 13:08

@- Il più pulito ha la rogna. Questa è la ragione per la quale alle prossime elezioni non andrò, quasi sicuramente, ad esprimere il mio voto. La ragione trova giustificazione nel fatto di non volermi rendere complice di coloro che, prima o poi, verranno sorpresi ad arraffare denaro pubblico.

guidode.zolt

Mer, 26/09/2012 - 13:30

ettore muty...Cota non so , ma Tosi a me risulta dorma poco, ma solo perche' lavora molto...di certo, quando parla con qualcuno, non piazza volgarmente i piedi sul tavolo...sara' questione di stile...non le sembra...?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 26/09/2012 - 14:33

Hai capito la "politica alta" di Casini? Politica alta per fare man bassa.

Marzia Italiana

Mer, 26/09/2012 - 18:24

ecco perche' non si riescono a fare le dovute riforme, perche' i ladri sono al governo! Ritornano come il rigurgito anche dopo aver perso l'elezioni (vedi Margherita con suoi affiliati, Rutelli e D'Alema in primis) Non li sradichi piu' come la gramigna, rientrano come ex-di la e nuovi di qua, sinistra, centro, FLI (che non si sa che cosa e') tutto un minestrone, indipendentemente dalla loro ideologia. Sara' forse perche' non ce l'hanno? L'unica dottrina in cui credono e' il magna-tu-che-magno-anch'io, e cosi' si spianano la strada e si coprono a vicenda.