Mamma, ho fatto il redditest

Ho fatto il redditest. Non ho retto alla curiosità di sapere come verrò spolpato nei prossimi mesi. Alle 7,30 di questa mattina mi sono messo al computer. Dopo tre quarti d’ora sono crollato. Se volevo uscirne senza finire al neurodeliri, ho dovuto cominciare a inserire dati verosimili. A occhio, come si dice. Dopo un’altra mezz’ora ho visto apparire la scritta su fondo verde “coerente”. Coerente ma preoccupatissimo.

CONTINUA SUL BLOG DI STEFANO FILIPPI

Commenti

Pierofco

Mer, 21/11/2012 - 17:20

Anch'io ieri ho provato il reddistest. Dopo 10 minuti avevo finito, ottenuto il segnale verde di "coerente" e salvato il programma nel mio PC. Mi sembra uno strumento facile ed intuitivo, ed io non sono certo un fenomeno dell'informatica....

Nadia Vouch

Mer, 21/11/2012 - 20:57

Potrebbe essere un primo passo per arrivare ad una sorta di sistema fiscale quale è quello americano, per cui si fanno sì salvare tutte le ricevute di spesa ai cittadini, ma si permette poi loro di scalare le stesse spese. Va da sè che se uno dichiara 100, non può spendere 200. Solo Pinocchio credeva che seppellendo le monete altre ne sarebbero nate. Ma quella è una favola.

Ritratto di Zabu

Zabu

Gio, 22/11/2012 - 05:52

X Nadia Vouch> Nel caso che una persona dichiara 100 e spende 200 perchè attinge dal suo cc in banca a seguito dei suoi risparmi fatti negli anni precedenti, che cosa succede?