Manca la copertura per l'Imu: a dicembre si rischia di pagare

Vertice Letta-Saccomanni sulla riforma: difficoltà a reperire i soldi per abolire la tassa sulla prima casa. Per il 2013 occorre il doppio del previsto (4 miliardi)

Tutti d'accordo sulla Service tax dal 2014 o Imu federale come preferisce chiamarla il Pdl, per segnare la continuità con il progetto del governo Berlusconi che escludeva prima casa e terreni agricoli. Problemi con le coperture del 2013.

Problemi non da poco, visto che in ballo c'è ancora l'intera rata di dicembre dell'imposta montiana. Se non si troverà una soluzione, cioè altri soldi, ai proprietari di abitazione principale toccherà pagarla. Il tema ieri è rimbalzato nei ministeri ed è stato uno di quelli trattati dal ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni e dal premier Enrico Letta in un vertice nel primo pomeriggio (il presidente del Consiglio ha parlato di Imu anche con il capo dello Stato Giorgio Napolitano, perché la riforma vedrà la luce mercoledì prossimo con un decreto legge).

Il nodo principale è appunto quello della copertura per l'eliminazione della rata di giugno che era stata rinviata e soprattutto per quella che si dovrebbe pagare a dicembre. Servono in tutto quattro miliardi. Ne sarebbero serviti due se la riforma complessiva fosse partita da dicembre, ma sono emerse difficoltà. Troppo diverse, la Service tax e la vecchia Imu, per sostituirle in corsa nello stesso anno. Cambia la platea dei contribuenti (con il dubbio se e come coinvolgere gli inquilini degli immobili) e la natura stessa del prelievo fiscale.

A regime, cioè dal 2014, serviranno altri quattro miliardi se il governo deciderà di seguire la ricetta del Pdl. In sintesi: bene la Service tax. Ma quella tra l'imposta sugli immobili e la nuova tassa - per il primo partito del centrodestra - non potrà essere una somma; i proprietari di prima casa dovranno pagare solo per i servizi erogati dai comuni, non l'Imu.

La partita della riforma complessiva sembra paradossalmente meno complicata. Ieri si sono mostrati ottimisti sia il governo sia la maggioranza. In primo luogo il capogruppo Pdl Renato Brunetta, che ha ribadito alcune possibili coperture, a partire dall'extra-gettito realizzato con lo stesso Imu (due miliardi in più rispetto al tendenziale). L'esponente Pdl ha indicato anche la copertura per l'altro importante tema del Consiglio dei ministri di mercoledì, cioè la sterilizzazione dell'aumento dell'Iva approvato dal governo Monti: il maggiore gettito derivante dal pagamento delle fatture dei debiti Pa.

Sarà comunque un Consiglio dei ministri difficile, come dimostra l'uscita di ieri del ministro agli Affari Regionali, il renziano Graziano Delrio, secondo il quale la soluzione per l'Imu sarà esentare il 70% dei proprietari. Poco per il Pdl.

Oggi ci sarà un altro Consiglio dei ministri, il primo dopo le ferie. Il ministro della Pubblica amministrazione Gianpiero D'Alia presenterà un pacchetto fatto da un decreto e un ddl. Piatto forte, un taglio delle auto blu e delle consulenze nella Pa del 20%. E la proroga del blocco agli acquisti di vetture da parte dello Stato.

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 23/08/2013 - 08:29

pur di non ricorrere a risparmi sulla spesa pubblica , a Roma, insistono sul far pagare tasse al contribuente e per poterlo fare, cercano in tutti i modi di eliminare il socio scomodo : è una vergogna! ma dire che si tratti solo di vergogna è assolutamente poco.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/08/2013 - 08:37

preoccupati per quelli che insistono tanto per cancellare l’IMU da tutte le prime case i signori che vivono nei condomini ???

canaletto

Ven, 23/08/2013 - 09:18

Questo governo è la brutta copia del precedente. Pensano solo a succhiare il sangue agli italiani e non hanno ancora capito che il limone è stato spremuto al'impossibile. dovete tagliare immediatamente le spese della casta, tagliare immmediatamente gli stipendi e le pensioni milionarie, riportare il lavoro e gli investimenti in Italia tagliar le tasse esoste semplificare il sistema fiscale, tagliare fondi alla magistratura inutile, togliere certi ministeri dal sapore inutile ecco cosa bisogna fare e non sempre succhiare soldi dove non ce ne sono piu

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 23/08/2013 - 10:02

Eppoi sperano che io vada a votare......

rossono

Ven, 23/08/2013 - 10:09

Purtroppo e la mentalita' sinistra, loro tutto gli altri paghino...

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 23/08/2013 - 10:15

Manca la copertura per l'Imu: a dicembre si rischia di pagare. Ma come avete sempre detto che non l'avremmo pagata , e il rimborso del 2012 che fine ha fatto ? Tutti i Bananas che vi hanno votato se lo ricorderanno alle prossime elezioni.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 23/08/2013 - 10:28

Abolite i comuni e non ci rompete più le scatole con l'IMU e altre tasse delinquenziali... Abbiamo livelli di tassazione scandinava e servizi da repubblica centr'africana (pure una ministra congolese), basta tasse, abbassatele incapaci!!!

LAMBRO

Ven, 23/08/2013 - 10:31

Questo si che è un RICATTO agli ITALIANI!!Un RICATTO CONTINUO con il BALLETTO dei MINISTRI ...IMU si-IMU no-SERVICE TAX si-SERVICE TAX no!!! Hanno appena ricuperato 18 miliardi ...ma a cosa servono per SANARE il MONTE dei PASCHI??? Ci PRENDETE in GIRO o SIETE VERAMENTE INCOMPETENTI???

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 23/08/2013 - 11:01

Non vedo il motivo di tanto allarme. Si tratta solo di scegliere le modalità di pagamento della cifra mancante. Bene che vada la pagheremo al distributore...Elementare, Watson!

MEFEL68

Ven, 23/08/2013 - 11:27

Se la nostra tassazione fosse bassa, potrei capirlo, ma visto che è tra le più alte del sistema solare, la domanda nasce spontanea (come diceva qualcuno): dove finiscono i nostri soldi se non c'è il ritorno in beni e servizi che lo Stato dovrebbe fornire?

Giampaolo Ferrari

Ven, 23/08/2013 - 12:31

MARK 61 Vanno a lavorare e mettono i soldini da parte per trentanni e poi si comperano la casa. Facile lamentarsi voler andare in ferie tutti gli anni magari piu volte all'anno,avere la sfortuna di essere nati poveri e odiare chi è nato ricco.Noi abbiamo avuto la fortuna di nascere in un paese democratico con la libertà di poter lavorare e poter comperare la casa.Se fossimo nati in un paese comunista di menta anche quelli con tanta buona volontà dovrebbero abitare in una topaia.Vada a farsi un giro dove governano i comunisti,oppure dove anno governato e vede come vivono.San Silvio Berlusconi che tu abbia lunga vita.

nino47

Ven, 23/08/2013 - 16:44

Lasciateci pagare l'imu, per favore! ve lo chiediamo in ginocchio! non arrostiteci con un'altra delle vostre trovate montiane!!! Occupatevi di gay, che forse qualche divina folgorazione vi trasporti dall'altra sponda ed anziché ad alchimie fiscali magari penserete solo a quelle anali!!!