«Manipola la verità in tv» Santoro condannato

La diffamazione è un'arte sottile, fatta di furbizie e apparenti ingenuità, di notizie taciute, tagli, allusioni e sapienti costruzioni. Certi giornalisti ne sono maestri e uno di questi è Michele Santoro, a leggere la sentenza che lo condanna con la Rai a risarcire con 30mila euro Giancarlo Pittelli per averne infangato l'onore, in una puntata di Annozero del 2008.

Commenti

syntronik

Dom, 16/03/2014 - 11:21

Ve ne sono tante altre di denunce, che prima o poi verranno al "pettine", ma alla fine siamo sempre noi a pagare, con i soldi RAI.

denteavvelenato

Dom, 16/03/2014 - 11:25

Grande, nell' articolo avete descritto perfettamente la vostra tecnica.

angelomaria

Dom, 16/03/2014 - 15:00

con una manipolazione d'informazione dal pri mo giorno in tv l'avete fatto addirittura arrivare i europa ed ora la multina siete la solita VERGOGNA NOSTRANA!!!!