Marò, la Bonino vede i ministri indiani: "Profonda frustrazione"

L'incontro a Davos. Il 3 febbraio la data ultima per decidere se applicare la legge che prevede la pena di morte

La sorte di Massimilano Latorre e Salvatore Girone è ancora tutta in sospeso. I due marò si trovano ancora in India e rischiano ancora di essere giudicati secondo quella legge (il Sua Act) che potrebbe condannarli alla pena di morte.

Una vicenda che si trascina da troppo di tempo, di cui il ministro degli Esteri Emma Bonino ha parlato oggi con i ministri del Commercio e dell'Economia indiani. L'occasione dell'incontro si è proposta a Davos, dove è in corso il Forum economico mondiale. La Farnesina, che ha espresso "profonda frustrazione", ha chiesto loro di spendersi perché i due italiani non siano giudicati secondo il Sua Act.

Fonti diplomatiche hanno anche riferito all'Ansa che i ministri indiani hanno promesso il loro impegno sia all'interno del governo che con contatti con gli avvocati e i funzionari della polizia anti-terrorismo (Nia). Una decisione sull'applicazione del Sua Act dovrebbe arrivare entro il 3 febbraio, termine ultimo posto dalla Corte suprema indiana all'esecutivo.

Commenti

lamwolf

Gio, 23/01/2014 - 18:08

A casa i due marò e subito, visto che gli incivili indiani non sanno neppure cosa voglia dire la parola giustizia!!! Due anni sequestrati senza ancora neppure un capo di imputazione. Pensate a tutti i guai che avete tra i quali la violenza sulle bambine stuprate e uccise selvaggiamente come prassi giornaliera.

moshe

Gio, 23/01/2014 - 18:29

La bonino è sicuramente più brava quando si tratta di fare entrare in Italia extracomunitari o quando, a nostre spese, dimostra tutta la sua "grandezza" nell'elargire i nostri soldi all'estero.

berserker2

Gio, 23/01/2014 - 18:34

Si si, non li fate giudicare dal Sua Act.....meglio col Nostro Act.......ministricchia inadeguata e vigliacca. Capace solo di sentirsi frustrata e di preoccuparsi della kakazza.

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 23/01/2014 - 18:35

Speriamo che il BuoDio ci metta una pezza. Certo è che nella storia di 160 anni di questo nostro stato imbelle per i nostri militari non è cambiato nulla...Contano come il 2 di spade.

killkoms

Gio, 23/01/2014 - 18:38

si è svegliata la bonino?si fosse impegnata prima,con la stessa veemenza con cui si era imnpegnata per la kazzaca consorte del finto esule/arsenio lupin,per la quale voleva quasi espellere l'ambasciatore kazzacho!

Mario-64

Gio, 23/01/2014 - 18:43

Emma ,stanno aspettando le elezioni ,vogliono solo passare la grana al prossimo governo.

porthos

Gio, 23/01/2014 - 18:47

grazie monti, grazie napolitano, grazie letta grazie bonino, grazie a tutto il governo attuale e precedente !!!!!! In una scala di valori da 1 a 10 sulla dignità nazionale, stiamo riuscendo ALLA GRANDE ad arrivare a quota MENO DIECIMILIARDI !!!! Che vergogna !!!!!! E' verissimo quanto una volta disse un vecchio saggio " Quando si bela si bela". E chi bela meglio se non le pecore ed i pecoroni ? BRAVISSIMI !!!!

Cirilla

Gio, 23/01/2014 - 19:22

Ma i nostri comunisti sono prevVidenti e i vari ambasciatori strategici li hanno scelti loro e i nostri li hanno lasciato fare. Quanti casi di ritiro dei propri ambasciatori da parte degli altri Stati mentre i nostri rimmanevano tranquilli al loro posto? e a nessuno venne in mente che la cosa era per lo meno strana. Non solo, oggi loro hanno iL LORO ESERCITO DI ferrei comunisti E CERCANO DI ridurre AL MINIMO possibbile chi ancora pensa di voler diffendere la Patria , LO VEDIAMO UN GIORNO SI E ALTRO PURE COME SONO trattati I VERI SERVITORI DELLA PATRIA IN CASA, FIGURIAMOCI QUELLI FUORI. E PER DI PIù LI TENIAMO LONTANI PER "TRASFORMARE" IN DEMOCRAZIE GLI STATI MUSSSULMANI MENTRE NOI STIAMO PRECIPITANDO IN UNA DITTATURA COMUNISTA. (SCUSATE ERRORI)

tarlo51

Gio, 23/01/2014 - 19:36

La signora Bonino, e capace di farsi bella ,con gli stranieri salvati,ma per gli italiani, contano di più le ragioni di stato, piuttosto che dei cittadini, vedi anche la faccenda Congo, di cui la collega ,del immigrazione,nata li, se ne lavate le mani.

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 23/01/2014 - 19:36

Ma cosa vi aspettate da una che praticava aborti con una pompa da bicicletta e metteva i feti nei barattoli della marmellata! Bisogna sollevare un putiferio a livello internazionale e minacciare di votare contro qualsiasi cosa possa favorire o far comodo all'India, in qualsiasi sede, ONU compresa, se non altro come ritorsione verso gli stupri sempre più frequenti in India. La Boldrini che là è di casa dovrebbe attivarsi. Come è possibile che si discuta di terrorismo a carico di chi i pirati e i terroristi li ha respinti? E noi, cretini, che per decenni siamo andati in India ad aiutare quella torma di miserabili straccioni incivili. Me le ricordo bene le stanze d'albergo(!) con i rigagnoli di escrementi a vista! E adesso fanno i furbastri. Ripeto quello che ho già scritto su questo forum: occorrono serie ritorsioni sugli indiani in Italia, a cominciare dai diplomatici, infischiandosi, come fanno loro, del diritto internazionale.

angelomaria

Gio, 23/01/2014 - 19:53

guarda non farti ne' sentire ne'vedere ssei una sola orasappiamo perche li'solo buana a NIETE che non sia rubare lo stipendio saranno sulla tua coscenza se non ti sei fumata anche quella!!!

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Gio, 23/01/2014 - 20:05

La pena di morte mai, ma io resto fermamente convinto che i due militari abbiano reagito troppo ferocemente e spavaldamente rispetto al reale pericolo rappresentato da un malandato peschereccio con a bordo altrettanti malandati pescatori. E' pur vero che l'imbarcazione indiana si stava avvicinando alla petroliera e che non rispondeva ai segnali, ma si trattava di un'imbarcazione malridotta, che si avvicinava con la poca velocità che i malridotti motori le permetteva. I due militari, fossero stati ben preparati ed addestrati, non avrebbero sparato a dei civili, così repentinamente e così drammaticamente. Mi spiace dirlo, ma per me sono colpevoli di impreparazione, di aver accettato una missione per la quale erano non qualificati. Peccato però che la loro presenza in quei frangenti sia stata la causa di morte per dei miseri. Bisogna appellarsi alla clemenza della Corte e riconoscere i propri errori, tanto, loro sanno, di coscienza, di avere un grande rimorso. Hanno ucciso due esseri umani, sopportare quel rimorso per tutta la vita è già una tremenda pena!.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 23/01/2014 - 20:34

Ma qusto inutile ministro cosa fa ancora in carica? Non serve a nulla ci fa fare solo figuracce. SI DIMETTA Lei e chi ha imposto, nel ministero più importante dopo il primo ministro, una persona incapace, inconcludente e nullafacente. Si vergognno tutti.

moshe

Gio, 23/01/2014 - 20:38

La "Grande frustrazione" l'abbiamo noi italiani dovendo sopportare un ministro inetto, dannoso e costoso come lei! Oltretutto, rappresentante di un partito che è una nullità.

Seawolf1

Gio, 23/01/2014 - 20:40

La profonda frustrazione è la nostra, ad avere siffatti governanti!

robertino

Gio, 23/01/2014 - 21:13

Uno Stato con la esse maiuscula a questo punto avrebbe gia' fatto circolare una possibile azione militare come ultima ratio contro questi straccioni, morti di fame, incivili e corrotti fino al midollo, ma con questi pseudo governicchi, e peggio ancora con questo presidente della repubblica a capo delle Forze Armate, faremmo la figura di un'itallietta assolutamente inerme e incapace di proteggere a dovere i propri soldato, a differenza di quasi tutti gli altri Stati del patto Atlantico. Che vergogna... Forza Maro'!!!!!!

megalexandros

Gio, 23/01/2014 - 21:23

Ormai non riesco più neppure a trovare le parole adatte ad esprimere tutta la rabbia che provo di fronte a questa vicenda allucinante. Però una cosa sento di dover dire: se la sorte dei poveri Marò è nelle mani di quella incapace che è la Bonino, allora i nostri due militari possono iniziare a recitare le loro ultime preghiere. Se si dovesse verificare la tragedia che si sta profilando, tutti coloro che vi hanno contribuito con la loro inettitudine ed irresponsabilità dovrebbero finire davanti ad un tribunale speciale. Amen.

Antonio43

Gio, 23/01/2014 - 22:01

Ma se fossero condannati all'ergastolo, allora come sarebbe? Vuoi vedere che questi inetti senza palle sarebbero capaci di raccontarci che alla fine l'hanno spuntata loro, che gli indiani si sono piegati alle loro (dei nostri senza palle) ragioni? Finisce male per questi due!

francesco57

Ven, 24/01/2014 - 00:15

Per avere a casa i due marò bisogna mandare prima a casa questa squadra di incapaci senza palle e senza dignità. Stanno brancolando al buio e non si sa a che punto siano le trattative. Ci stanno facendo ridicolizzare alla faccia del mondo. Buffoni.

sisone

Ven, 24/01/2014 - 00:22

Rcordate Goldameier ? ( Donna, ma con attributi impensabili ai nostri generali che sono li per tessera di partito:!) Ricordate nel 1976 le forze speciali israeliane cosa combinarono ad Amin Dada nella operazione Enteb? . Ma avevano generali come Moshè Dayan, che con il suo occhio sinistro coperto da una benda metteva terrore solo a guardarlo. Ed in più gli riuscivano bere anche le sorprese. Ecco, due personaggi così basterebbero per portare a casa i nostri Maro in pochissime ore. Ma una tipa come la Bonino, a metà strada fra Giovanna d’Arco e la vispa Teresa ( per dirla come Andreotti) o i nostri generali burocrati le cui vedute arrivano solo alla pensione cosa possiamo aspettarci?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 24/01/2014 - 00:56

Il vero problema è che continuano ad appellarsi a gente che promette e non fa nulla. Proseguono sulla strada sbagliata delle chiacchiere. MINISTRI INETTI DEL NOSTRO PAESE CHE COLLOQUIANO CON MINISTRI INETTI DELL'INDIA.

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Ven, 24/01/2014 - 03:15

ma che cavolo di minitri e poiici da barzelletta !...terroristi i nosri miltari in servizio?????????...ma bastaaa, Monti li ha rmandati laggiu', de mistura si fa prendere per il...naso da due anni, adesso laministra frustrata : ma scherzio?...non esiste, siamo davvero alla fine come paese, come popolazione come tutto !

max.cerri.79

Ven, 24/01/2014 - 07:59

Ve lo dico io come finirà, loro 2 si beccano la pena di morte, poi lo stato italiano spenderà qualche miliardo di € x un qualche tipo di missione umanitaria in india per far si che non accada mai più. ..staremo a vedere se sbaglio

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 24/01/2014 - 08:08

Bonino, ma chi ti ci ha messo in quel ruolo e per quali meriti del passato?

ninoabba

Lun, 27/01/2014 - 08:03

Se aspettavano ancora un po' dovevano andare a venderli al cimitero. Che schifo questo governo lobbista e incapace, bugiardo e chi ne ha piu ne metta, non ha mosso un dito, per salvaguarde la sicurezza di questi soldati, e tan to meno, un bricciolo di orgoglio Nazzionale. A chi ha scritto che I maro Hanno separato Thanto per fare tiro al bersaglio, e Meglio che si informi cosa sono I maro, gente addestrata capace e responsabile, Un corpo che tutto il mondo ci invidia, Leali orgogliosi, che non si mettono in mostra ma agiscono con iteligezza e resposabilita. Giu le mani dai Maro, gli imbecilli , ignoranti , e codardi senza un bricciolo di orgoglio nazinale, chiudano quel cesso di bocca. Siete degni di questo governo.