Marina: «Scendere in campo? Grazie, ma resto in azienda»

RomaMarina (ri)dice no alla sua discesa in campo. Tutto è pronto per la campagna d'agosto di Forza Italia e per la moltiplicazione dello slogan-promessa: «Ancora in campo per l'Italia». Il grande lancio della vecchia-nuova creatura non potrà, però, contare su uno degli assi nella manica di maggiore impatto: l'ingresso in politica di Marina Berlusconi.
Un cambio di ruolo e di vita che la primogenita del Cavaliere ieri ha nuovamente smentito dopo lo stop fatto filtrare prima sul Corriere della Sera, poi in alcune ricostruzioni d'agenzia. «Dal momento che ogni mia dichiarazione non è servita finora a fermare le voci su una possibile candidatura, devo ribadire ancora una volta, e nel modo più categorico, che non ho mai preso in considerazione l'ipotesi di impegnarmi in politica. Mi auguro che di questa ulteriore smentita prendano atto anche quanti continuano ad attribuirmi un'intenzione che non ho mai avuto e che non ho».
È con queste parole che la presidente di Fininvest e Mondadori cancella l'ipotesi di una sua successione alla guida del partito. Insomma proprio nel giorno in cui Giuliano Ferrara saluta l'eventuale discesa in campo di Marina come «rivoluzionaria, nuova, inaudita, una grande story per la curiosità e l'attenzione del mondo», e Umberto Bossi la definisce «una carta buona da giocarsi», lei getta acqua sul fuoco. Le interpretazioni sulla tempistica si moltiplicano. C'è chi dice sia stanca delle pressioni esterne, chi interpreta il «niet» come funzionale al dialogo con il Colle e chi pensa che questo affondo sia un modo per ribadire che Forza Italia rinasce ma nel nome di Berlusconi Silvio. Di certo con questa nota sottrae argomenti a chi continua a leggere nelle sue smentite una tattica per mantenere l'effetto sorpresa in caso di una futura candidatura.
La campagna d'agosto, però, va avanti, sotto l'attenta regia del responsabile internet e nuove tecnologie, Antonio Palmieri. Le armi della prima offensiva post-Pdl sono già pronte: dagli aerei che a Ferragosto sorvoleranno le spiagge italiane con la scritta Forza Italia, Forza Silvio ai duemila poster che stanno già spuntando in ogni città. In particolare sulla costa tirrenica gli aerei faranno copertura totale da Albenga fino a tutta la costa della Campania. Per la costa adriatica, la copertura totale andrà da Grado fino a Fano. Una dozzina di velivoli che voleranno nella giornata del 15 (e attorno alle 16 passeranno sopra la Versilia e Forte dei Marmi) che ricorderanno a tutti che la grande scommessa politica del '94 è di nuovo in campo.