Marini: "Il Pd è allo sbando"

L'ex presidente del Senato tuona contro la dirigenza del partito. E poi bacchetta Renzi: "Ha una ambizione sfrenata, la moderi"

"Sono ancora nel Pd. Adesso c’è il passaggio più difficile. Il Pd deve recuperare credibilità, l’ha persa tutta". Parole forti quelle di Franco Marini che, intervistato da Lucia Annunziata su Raitre, ha fatto una disamina - tutt'altro che positiva - della situazione del Partito Democratico.

"Una cosa volgare e ingiusta, sono stato vittima del mio partito allo sbando. Il Pd è in una condizione drammatica. Dobbiamo riconquistare serietà e credibilità", così definisce la manovra che lo ha portato fuori dalla corsa del Quirinale. "La necessità imponeva un rapporto con un’altra forza alternativa, il Pdl, Grillo ha messo alla porta Bersani e quindi il segretario del Pd ha capito che doveva dialogare con Berlusconi", ha sostenuto Marini precisando però che la sua candidatura "è stata costruita dal partito".

Inoltre, l'ex presidente del Senato ha affermato che "Napolitano non ha spazi per dire che non si fanno intese con il Pdl, chiamiamole medie intese, se non larghe intese. Questa candidatura era legata da una strategia delle medie intese, ora «opo il disastro che c’è stato nel Pd si torna lì. Bersani è stato costretto per il bene del partito a cambiare strategia. Il partito non lo governa nessuno. Bersani ha dovuto chiamare Prodi".

E proprio su Prodi, Marini ha tuonato: "Questo cambiamento è stato un danno per il partito, sono rimasto sbalordito, sconvolto da come è stato bruciato Prodi. Lo hanno applaudito, lo hanno richiamato dall’Africa....C’è un dilagare di opportunismo che ha toccato il nostro partito, questa è la malattia del partito. Io sto accusando tutta la dirigenza del partito. Avrebbe dovuto esserci un voto".

Infine una stoccata anche a Matteo Renzi: "Non esiste quando si prendono delle decisioni. Nel partito non viene mai, ha un livello di ambizione sfrenata, a volte parla e non sa che dice, vuole solo un titolo sui giornali. Se non limita la sua ambizione finisce fuori strada".

Commenti
Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 21/04/2013 - 15:51

Complimenti per l'intuito, c'è voluta la sua feroce trombatura per accorgesene!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/04/2013 - 15:54

in qualche modo marini ha detto delle verità. solo che renzi rappresenta la necessità di un radicale cambiamento. e va preso per quello che è: le ambizioni sono necessarie in politica. marini viene da una epoca in cui le ambizioni erano sempre misurate, esposte con il contagocce. ma quell'epoca è finita da 20 anni. oggi vanno avanti solo chi ha la capacità, l'intelligenza, la lungimiranza, il buon senso, l'astuzia. e naturalmente l'ambizione.

Ilgenerale

Dom, 21/04/2013 - 15:55

Secondo me Renzi si è appena preso il partito, altro che fuori strada . Certo, un partito distrutto, ma comunque se l'e' preso!

GIANNA 52

Dom, 21/04/2013 - 16:07

Cari signori, fintanto che continuerete "a guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro" e non la trave che è nel vostro rimarrete un partito i cui valori sono eretti su fondamenta di sabbia! Avete costruito il falso mito dell'uomo di sinistra: intelligente, acculturato, onesto, chic, e...vi siete rivelati dei poveri quaquaraqua.......!!!!!!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 21/04/2013 - 16:25

Su Renzi ha ragione: Le ambizioni sono necessarie in politica, ma devono poggiare sul concreto (la capacità,l'intelligenza, la lungimiranza, il buon senso, l'astuzia bisogna saperle usare) non su quello che sarebbe bello e desiderabile. A parte le sue belle e gradevoli all'orecchio esternazioni, mi ricorda mia figlia quando quattrenne mi illuminò consigliandomi di giocare la schedina il lunedì così non potevo sbagliare. Per il resto anche Marini, personaggio neutro ed a tre carati al massimo, non può impartire lezioni eccelse, men che meno in fatto di ambizione. Anche lui è arrivato dopo la musica a capire che la situazione non offriva scelta: perchè non ha parlato prima? Saluti

motofrera

Dom, 21/04/2013 - 16:32

dall'analisi che marini fa della situazione del PD sembra che abbia scoperto l'acqua calda! in secondo luogo potrà anche accadere che renzi finisca fuori strada, ma per ora è il PD che finito nel baratro.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 21/04/2013 - 16:59

Renzi il rottamatore voleva Prodi presidente della repubblica e adesso vuole Amato premier... Ma questo qua davvero pensa di prendere voti a destra?

gi.lit

Dom, 21/04/2013 - 17:18

Reinhard. D'accordo con lei. Che cavolo di rottamatore è uno che crede ancora in squallidi personaggi come Prodi e Amato? Io credo che, dopo queste sortite, il centrodestra dovrebbe mettere in guardia i suoi elettori dal concedere troppo credito a costui il quale potrebbe fare da specchietto per le allodole. Cordiali saluti.

ambrogione

Dom, 21/04/2013 - 17:22

I nipotini del baffone sono sempre gli stessi e mangiano i cattolici a colazione. Caro marini non ti arrendi mai nemmeno di fronte all'evidenza. Hai sprecato la tua vita inseguendo i sovieticoni, spero che adesso tu capisca il tuo errore mortale. Gnurant.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/04/2013 - 17:34

WILFREDOC47 grazie. ma guardi che il paragone della figlia di 4 anni con la schedina da giocare il lunedi, lo dovrebbe dire a bersani, alla sinistra e ai sinistronzi che qui vengono per imporre le loro teorie basate sul nulla, nient'altro il nulla e solo il nulla :-)

hectorre

Dom, 21/04/2013 - 17:37

se non lo avessero candidato e trombato lo stesso giono,non avrebbe mai pronunciato queste parole...idem la bindi,se avessero eletto prodi col piffero che usciva la sua lettera di dimissioni.......noi lo sappiamo da tempo che sono una banda di incapaci........

conversano

Dom, 21/04/2013 - 17:39

Marini dovevi dircelo due anni fa'che il pd era allo sbando,adesso lo abbiamo capito senza il tuo aiuto.

Acquila della notte

Dom, 21/04/2013 - 17:49

la frase su renzi è di grande saggezza. sarebbe stato un ottimo presidente

brunog

Dom, 21/04/2013 - 18:02

Gli ex DC e ex PCI sono confluiti in un unico partito per la propria sopravivenza politica e per conservare l'immobilismo, quando il paese deve recuperare 60 anni di terreno perduto. Ancora non capiscono o non vogliono farsi da parte

Der Kampf

Dom, 21/04/2013 - 18:27

CERTO, che dopo l'uscita dell'ANNUNZIATA sulla impresentabilita del PDL ,questa FIGURA di M....A della sinistra casca a pennello !!!

Franco Pellacani

Dom, 21/04/2013 - 18:28

Ha ragione Marini(anche se poteva accorgersi prima),il PD è allo sbando totale e Renzi mi sa tanto che sia solamente un opportunista,visto che sosteneva Prodi e dice di voler il cambiamento,se crede quando sarà segretario del PD di ricevere il mio voto e di tanti altri dal centro destra si sbaglia enormemente,è anche lui un comunista opportunista,lo credevo migliore...

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Dom, 21/04/2013 - 18:30

Marini ha detto la verità, ma i comunisti dopo il congresso ritorneranno come prima. Caproni che sanno e possono tutto. Cambieranno ancora nome e saranno tutti nuovi.

Der Kampf

Dom, 21/04/2013 - 18:35

PER la ANNUNZIATA questa FIGURA di M...A casca a pennello!!!

Gianca59

Dom, 21/04/2013 - 18:36

Lo ha capito adesso ? Lo si è visto sin da quando è nata la faida contro Renzi per non parlare di come si era adagiato su Monti .....

Pluto 2012

Dom, 21/04/2013 - 18:38

Non solo il PD è allo sbando,ma l'intero Paese. Ciò non stupisce, purtroppo, se si considera che siamo l'unico Paese tra tutte le democrazie occidentali, nel quale non esiste nè una vera sinistra nè una vera destra

cesar

Dom, 21/04/2013 - 18:46

da quale pulpito viene la predica !! uno che avendo fatto il sindacalista una vita (= aver lavorato poco assai) aveva l'ambizione di diventare il primo cittadino d'italia...ne più ne meno...è come il bue che da del cornuto all'asino.....marini=renzi=ambizione esagerata= due che si sopravvalutano.......

Renatino-DePedis

Dom, 21/04/2013 - 19:00

Reinhard FESSO. guarda che Napolitano è un COMUNISTA votato dal tuo IDOLO anti comunista. e Amato pice molto anche al PDL! FESSO!

forbot

Dom, 21/04/2013 - 19:02

Caro Marini, Lei dice che Renzi ha una ambizione sfrenata.. e Lei alla sua età perchè non si decide ancora a passare la stecca a chi è più giovane? Credo fra i due, sia più Renzi ad aver ragione e Lei avrebbe potuto dare migliori consigli a Bersani e passare per tempo a Renzi la direzione del Partito, visto che questo giovane politico ha ricevuto molti attestati di simpatia anche dagli avversari politici.-

wainer

Dom, 21/04/2013 - 19:04

Non è per rigirare la falce ed il martello nella piaga... ma dove sono tutti quei sinistronzi che hanno abbaiato a lungo (su queste pagine) prima e (poi ferocemente) dopo il 24-25 febbraio??? W.

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 21/04/2013 - 19:10

Caro Marini, chi è quel sinistroide che non ha grandi ambizioni???

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 22/04/2013 - 08:22

E' da mo' che il PCI/DS/PDS/PD ha perduto ogni credibilità, gonzi a parte. Un'ideologia pseudo rivoluzionaria nel segno del conservatorismo più accanito delle loro idee primigenie e nient'altro, un partito vuoto di innovazioni e dedito solo all'attacco (giusto od ingiusto che sia) del nemico metafisico, un gruppo dirigente che si rigira sempre e soltanto fra quella mezza dozzina di nomi nati, cresciuti ed incartapecoriti nell'ortodossia della dittatura del proletariato che viene usata solo per dar fumo negli occhi agli elettori mentre i capi si crogiolano nello loro italiche dacie o solcano i mari al timone delle loro barchette da 20 metri con tripli servizi e da un milionata d'euro. Ma va la, rieditiamo lo slogan: viva il PD, il PD è morto.

maubol@libero.it

Lun, 22/04/2013 - 13:46

Più che allo sbando,. mi pare siate allo sfascio totale!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 22/04/2013 - 13:53

@MORTIMERMOUSE: Riprovo a risponderLe. Non sono stato chiaro. Il mio commento era effettivamente indirizzato a Marini e soci. Condivido però il giudizio di Marini su Renzi, pur riconoscendogli la velleità del tentativo di uscire dalla logica che Lei ben definisce nel suo scritto. Cordialmente

Holmert

Lun, 22/04/2013 - 16:19

Marini,ex sindacalista piazzaiolo,molto abile nel mobilitare ed arringare le folle con il solito pauperismo e revanscismo sociale di maniera,non è il tipo che dopo la solenne trombatura,da incassare e portare a casa. La sua cocente delusione gli ha riaccesso antichi ardori che scaricherà sul PD con tutta la violenza di cui è capace. E ne sta manifestando i prodromi,le prime avvisaglie. Certo,dopo la solenne bocciatura alle ultime consultazioni, rinascere dalle ceneri con una coccarda da presidente della repubblica era una cosa da mille ed una notte,una specie di magia da mago Merlino. Ci aveva creduto il lupo marsicano ed ora dopo il sonno di Aligi,eccolò qua desto, a raccattare i cocci del perdente spacciato. Si vendicherà eccome se si vendicherà e lo farà insieme a Prodi.Solo che quest'ultimo è più subdolo,molto sotterraneo,non è sanguigno come il lupo della Maiella. Sì vendetta, tremenda vendetta,di quest'anima è il solo desìo....