Marino copia i grillini: decisioni strategiche con referendum on line

Il candidato sindaco di Roma per il centrosinistra: se vengo eletto chiederò ai romani di prendere posizione direttamente sulle questioni più importanti

Il candidato sindaco di Roma Ignazio Marino

Non sono solo i cronisti e i fotoreporter a inseguire Grillo e e i grillini, come è accaduto sabato scorso quando la truppa compatta dei parlamentari del Movimento 5 Stelle è stata portata in pullman in campagna per un pranzo «a porte chiuse». La scena dell'assedio dei cronisti all'agriturismo di Tragliata ha fatto riflettere più di un commentatore politico sul futuro del proprio mestiere.
C'è chi Grillo lo insegue, invece, sul piano del metodo politico. L'utilizzo massiccio dei nuovi media e l'elaborazione del consenso grazie ai blog e alla «democrazia diretta» su via telematica ha portato risultati tanto eclatanti che ha spinto più di un avversario a domandarsi se questa strategia non possa essere mutuata anche dai tradizionali partiti.
È il candidato sindaco di Roma per il centro-sinistra, Ignazio Marino, fresco di vittoria alle primarie di domenica scorsa valuta seriamente l'ipotesi di usare il web per costruire i punti cardini del programma amministrativo di gestione del Campidoglio. «Penso, ad esempio - spiega il chirurgo genovese prestato alla politica - che le decisioni strategiche della Capitale dovrebbero essere prese con referendum di indirizzo coinvolgendo tutti i romani che vogliono partecipare. Se sarò sindaco lo farò». Come a dire: una volta eletto costruirò direttamente con i romani il programma da seguire giorno per giorno. L'idea è stata lanciata da Marino nel corso del programma Omnibus (La7). E a chi gli faceva notare i possibili tempi lunghi di realizzazione di quest'idea il senatore del Pd ha risposto: «In molte città del Nord Europa e del Nord America questo sistema dei referendum viene usato. A Philadelphia succede già, anche se non on line. Poi, per quanto riguarda quale strumento sia più adatto per proporre i referendum, è una decisione che prenderò una volta insediatomi come sindaco».
Marino si è tolto anche un sassolino della scarpa nel corso della stessa trasmissione de La7. Riguardo alle polemiche suscitate dai risultati delle primarie, il senatore del Pd ha commentato: «Non capisco perché se alle primarie di centro sinistra a Roma votano 100mila persone si parla di flop, mentre poi si parla di successo quando il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle è stato eletto con 533 voti»

Commenti
Ritratto di enkidu

enkidu

Mar, 09/04/2013 - 15:37

Basta con queste panzane dei referendum on-line. Se io non voglio essere connesso alla rete non sono obbligato. Sono libero di vivere nella mia caverna piena di libri e senza telefono. E voglio e pretendo di partecipare alla vita politica della mia città comunque. Questo è solo un modo per dare una parvenza di democrazia "très chic" a scelte fatte passare mettendo di fronte ad un computer i soliti amici del partito. Chi ha da lavorare non ha tempo di stare tutti i sabati ad informarsi sulle iniziative del Comune, del Parlamento, della Commissione UE, e di come sono cambiate le etichettature delle uova, della carne di cavallo. Se veramente una persona dovesse "informarsi" su tutto ciò che richiede la c.d. cittadinanza attiva non avrebbe tempo per fare altro. Vinci le elezioni ? governa e falla finita.

Cesare46

Mar, 09/04/2013 - 15:38

Se ognuno facesse il suo lavoro non sarebbe meglio per tutti noi ? questo dice di essere medico......

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mar, 09/04/2013 - 16:15

concordo con cesare e enkidu , leggo sempre il cartaceo , poi passo al pc per leggerele ultimissime ed i commenti , magari per dire la mia . è vero dice di essere medico , e ricordo che quando , ultimamente , è stata fatta la più grande str ta di tagliare gli ospedali , ovvero di chiuderli , il medico , da medico , ha detto cose giuste . poi è caduto nel patetico . avesse detto " signori italiani vi abbiamo messo col sedere per terra per regalare pensioni ai marocchini , ai tunisini , per pagare le cure mediche ai lazzaroni che arrivano con i barconi , e non solo li curiamo , ma lasciamo che loro spacchino tutto e condizionano la vita della gente per bene , e non abbiamo il coraggio , giunti alla frontiera italiana , di ricaricarli sul primo aereo ,come fa l'australia , e rimandarli indietro . invece il caro medico cosa fa ? si fa votare dagli zingari , gli stessi che ammazzano , rubano , stuprano , rubano bambini e bambine per gettarli in mezzo ad una strada . e già che c'è , regali loro le case che spettano agli italiani , dia lecure che sono un diritto degli italiani e basta , rubi le pensioni degli italiani , che grazie a monti e al buonismo degli imbecilli al suo pari , ha messo l'italia in ginocchio davanti ad una cicciona che perde il grasso , ed è piena di cellulite , ora basta , ma quando vedo gli indiani passare mi viene di metterli sotto le ruote del mio vecchio automezzo , che a me serve per deambulare , e magari schiacciarli molte volte avanti ed indietro . capaci a non morire subito .

Ritratto di by Ciumbia

by Ciumbia

Mar, 09/04/2013 - 17:27

Marino copia il flop di Bersani. Meglio Alfio Marchini a Roma.

guidode.zolt

Mar, 09/04/2013 - 17:47

Un medico...! e vuol fare il Sindaco..? cos'è..senza lavoro oppure non gode della fiducia dei suoi pazienti...? tutti ex...? rimasto senza..? e chi lo dice che ci capisca qualcosa...?

giangi85

Mar, 09/04/2013 - 17:55

qualcuno dica a questo poveraccio che ha perso le primarie (e di molto) e che cavalcare l'onda dell'imbecillità grillina, non lo porterà da nessuna parte.......

Ritratto di drazen

drazen

Mar, 09/04/2013 - 17:59

Un altro pirla!

Ritratto di Nopci

Nopci

Mar, 09/04/2013 - 18:09

ANCHE LA CRESTA OSPEDALIERA DEL MARINO CHIRURGO.

Ritratto di avvocato strumillo

avvocato strumillo

Mar, 09/04/2013 - 18:21

E un luminare della scienza, non ha mai sistemato una tribù di familiari amici e fascisti vari in posti pubblici, in particolare all'ATAC, non è inseguito dai carabinieri, non ha mai falsificato bilanci, non è mai andato con minorenni, non si è mai fatto fare fesso da 5 centimetri di neve, non gli hanno mai arrestato collaboratori strettissimi per mazzette, non porta la croce celtica e, soprattutto, non ha la voce di paperoga. Se voi ne avete uno migliore per il campidoglio, presentatelo.

APG

Mar, 09/04/2013 - 18:48

Solo a guardarlo in faccia e sentirlo parlare, si capisce subito che è un falso ipocrita buonista, calabrache della sinistra più ottusa e becera alla quale dei poveri non frega niente, a meno che siano neri, gay, clandestini ed extracomunitari.

mutuo

Mar, 09/04/2013 - 19:26

Ogni volta che sento parlare Ignazio Marino mi viene la febbre e non perché sento blaterare un medico. Supponenza, mistificazione arroganza, insipienza ed anche un pizzico di cattiveria innata, queste sono le caratteristiche del chirurgo. Di politica non capisce proprio nulla è semplicemente un fanatico comunista della peggior specie, quella per intenderci che gioca a fare il proletario con conti bancari da paperone. Si Ignazio torna a fare il chirurgo che forse ti riesce meglio.

hellas

Mar, 09/04/2013 - 20:37

Non sopporto più questa frescaccia della democrazia calata da Internet e dalla rete; oramai quando sento parlare del " popolo della rete " mi viene voglia di mettere mano ad una pistola !! Se Marino e i suoi sono gli eredi della tradizione politica della sinistra italiana, vuole dire che la sinistra ha clamorosamente fallito. Le puttanate si Internet lasciamole ai radical chic che hanno tempo da perdere, voglia di giocare e magari stipendio ( o sussidio ) garantito.

vittoriomazzucato

Mer, 10/04/2013 - 07:28

Sono Luca. Sono molto contento che il candidato sindaco per il PD sia Marino. Uno stupido così è facile batterlo. Sarebbe stato più pericoloso Alfio Marchini, ma per la sinistra Italiana Marchini non va bene e meglio così. GRAZIE.