Marino si sente già Papa: "Roma guida morale per il Paese"

Il sindaco neo eletto pensa in grande: "Da qui dobbiamo rilanciare un ruolo di guida morale per il paese"

Ha vinto in modo trionfale Ignazio Marino, questo è indubbio. Ma va pure detto che ha giocato a suo favore il fortissimo astensionismo. Detto questo bisogna rilevare che il neo sindaco di Roma si sente già quasi un Papa. Sentite cosa dice: "Roma deve divenire la guida morale del Paese. Il centrosinistra in molte città ha raggiunto risultati straordinari ma da qui, dalla Capitale, dobbiamo acquisire il ruolo di guida morale per il Paese".  Anche Pisapia, a onor del vero, aveva festeggiato la sua vittoria a Milano cercando di dare alla sua "rivoluzione arancione" una dimensione nazionale. Poi, però, in men che non si dica, si è ridimensionato da solo. Succederà lo stesso per Marino? Staremo a vedere.

"Questa città - dice Marino - la dobbiamo cambiare tutti insieme, non è lavoro per una persona sola. La politica è un servizio per una comunita". Poi, dal palco di piazza di Pietra, il primo cittadino della capitale sintetizza in una breve frase la propria soddisfazione: "Sento l’orgoglio di riprenderci la nostra Roma. faremo il possibile per essere all’altezza di questo ruolo".

Non mancano i soliti slogan cari alla sinistra: "È una giornata stupenda in cui Roma rinasce. Grazie per essere qua e per tutto quello che avete fatto in questi mesi. È la nostra Capitale dove da oggi si passerà dalla cultura dell’io alla cultura del noi con il nostro orgoglio di riavere la nostra Roma, quella che conosciamo".

L'intervento di Marino si conclude con l'inno-slogan della campagna elettorale: "Non è politica, è Roma". Tutti, dallo staff ai collaboratori, fino ai  militanti del centrosinistra, cantano insieme e festeggiano il nuovo sindaco di Roma. "Spero ci sia la collaborazione sul merito anche dell’opposizione e delle altre forze, come il M5S e il movimento di Alfio Marchini: dobbiamo confrontarci sui temi e sulle soluzioni per la nostra città. Me lo aspetto da tutti, anche dal sindaco uscente". Nessun riferimento al centrodestra.

Stasera niente Campidoglio per Marino

"Io questa sera non vado in Campidoglio", afferma tra gli applausi il sindaco neo eletto. Vuol rimarcare, così, la distanza da ciò che fece Alemanno appena eletto. "l Campidoglio, il palazzo che rappresenta la Capitale, ha una sua sacralità; il passaggio delle consegne deve avvenire in maniera formale, come il palazzo e la storia meritano".

 

 

 

 

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 10/06/2013 - 18:36

Forse è una fortuna che abbia abbandonato la sua precedente professione...come sindaco sarà sicuramente meno pericoloso.

Maxforliberty

Lun, 10/06/2013 - 18:38

Che fortuna essermi trasferito in provincia. Anche se limitrofo alla capitale è un comune diverso, per fortuna.

Roberto Casnati

Lun, 10/06/2013 - 18:48

Roma tutt'al più potrà essere la guida IMMORALE del paese!

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 10/06/2013 - 18:53

Sì come no, "romolo" traccia il "solco". --- Come cambiano i tempi, da città-stato a città "aperta": Forza Africani, Islamici, Zingari, Rom e pure Talebani e gli Hesbollah, tutti a Roma, finalmente c'è una "nuova guida morale": Ben vi sta!

Gianca59

Lun, 10/06/2013 - 19:04

Questo è un Pisapia 2 e se tanto mi da tanto altro che guida morale ....

Max Devilman

Lun, 10/06/2013 - 19:25

Secondo me la guida morale del paese dovrebbe partire da Siena.........comunque siamo in democrazia, il popolo (anche chi non è andato a votare) ha scelto. E sia allora.

aredo

Lun, 10/06/2013 - 19:47

Sì, la moralità dei matrimoni gay dell'ennesimo comunista che va a trans...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 10/06/2013 - 19:47

Roma, nella sua storia, non ha mai espresso molte personalità capaci di propugnare ideali e utopie, spinte morali e veri cambiamenti. Gli unici che ci hanno provato furono Giulio Cesare e Cola di Rienzo: ma non hanno fatto una bella fine! Marino vuole essere "guida morale" del Paese? Beh, Roma non è certo il luogo più adatto per lo scopo. Perchè la "grande bellezza" di Roma è proprio il fatto di non avere vita morale. La Roma espressione di una comunità e della "cultura del noi" è solo nella mente astratta e falsa di Marino e dei suoi compari. Roma è noia ed esagerazione, luogo di carità ma non di comunità, luogo dove solo se sei Papa puoi cambiare le cose! Roma, se non è supportata da un potere assoluto, non è adatta ad essere "guida morale"! E, alla luce di ciò, verrebbe da dire: "guai se lo dovesse diventare"!

aredo

Lun, 10/06/2013 - 19:48

@Gianca59: vuoi mettere la moralità dei picconatori islamici per le strade che uccidono "gli infedeli" .. cioè noi tutti occidentali non islamici? Per la sinistra è opera di grande purificazione attuata dai loro nuovi compagni fratelli musulmani,eh!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 10/06/2013 - 20:11

"Roma guida morale per il Paese". Si, a cominciare dai matrimoni gay! Come dire la morale delle libere chiappe al vento! Auguri ai romani!

giseppe48

Lun, 10/06/2013 - 20:17

ora non si chiamerà più roma ma rom and cul

Luigi Farinelli

Lun, 10/06/2013 - 20:54

Si, guida morale! Apertura di un istituto per la "bella morte"; accettazione di ogni diktat laicista europeo, in tandem con la Genovefa Idem che già ha fatto più danni in così pochi giorni che almeno due generazioni di bambini (quelli che riusciranno a nascere e sopravvivere con la propaganda abortista) ne porteranno le conseguenze. Marino lo ricordo come attivista per correre (assieme a Napolitano) a togliere la spina alla Longaro e da allora, ogni volta che lo vedo, provo conati di vomito. Che Roma se lo goda tutto!

ney37

Lun, 10/06/2013 - 21:11

il papa dei gay pride e rom.

Tarantasio.1111

Lun, 10/06/2013 - 21:17

Gli italiani sono stufi di votare...? I comunisti no! E questo è il risultato....

bruna.amorosi

Lun, 10/06/2013 - 21:25

ma dai sempre a lamentarvi...almeno fatelo provare no??'poi se non và voi li a ROMA avete sempre i sampietrini .

lamiaterra

Lun, 10/06/2013 - 21:31

POVERA ROMA CAPUT MUNDI. ---- E’ COME AVER APERTE LE PORTE A TUTTA LA FECCIA DEL MONDO. ----- ORMAI, IL COMUNISTA MARINO TI DARA’ IL COLPO DI GRAZIA ---- ROMANI!! VERGOGNA AVETE TRADITO ROMA!!

Ritratto di roberto sarzi

roberto sarzi

Lun, 10/06/2013 - 21:37

Roma guida morale del Paese? Ma scherziamo? Ma non si è mai guardato attorno il dr. Marino? Roma è una sentina di ogni male e di ogni vizio nazionale, una sorta di palude mefitica che ha avvelenato il resto d'Italia! Una città corrotta e corruttrice! I Romani poi sono gente insalvabile e irrimediabilmente decaduta da ormai più di due millenni! Dell'antico passato di padroni del mondo ai Romani è rimasta solo la lor insopportabile arroganza! Gente che si è fatta mantenere prima dagli Imperatori, poi dai Papi e poi dallo Stato Italiano! Ma a chi la vuol raccontare questo neo-giacobime del dottor Marino!

Baloo

Lun, 10/06/2013 - 21:49

Marino guida morale? Con le sue idee su eutanasia, aborto, matrimoni gay ,porterebbe Roma dritta all'inferno!!! Meno male che c'è Francesco che fermerà il barbaro novello come Leone I fece con Attila degli Unni. Marino poi è contrastato dal 70% dei romani che sono pronti a negarlo!!! Le elezioni dovrebbero essere annullate quando l'astensione supera il 40% Meglio che se ne torni a Genova. Roma ai romani!!!

Baloo

Lun, 10/06/2013 - 21:51

Marino è il fallimento di Roma cristiana : grazie Bindi!!!grazie Prodi (e voleva fare il presidente il tapino!!)

giuliobras

Lun, 10/06/2013 - 23:11

il peccato originale e' stato fatto 5 anni fa alemanno era ed e' totalmente inadeguato,e questo e' il risultato sono di destra e di roma mai voterei la sinistra ma davvero per senso civico rivotare alemanno non si poteva e' autolesionismo puro....silvio devi dare facce nuove gente di caratura superiore

Ritratto di sergio pianese

sergio pianese

Lun, 10/06/2013 - 23:17

ROMANI RIDETE ORA.AUGURI AH AH AH

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 11/06/2013 - 00:10

Con tutta la prosopopea che gli deriva dalla sua professione ci da a intendere che lui sarà la guida morale per il paese. ECCOCI SERVITA UNA ULTERIORE CAMIONATA DI DEMAGOGIA ROSSA.

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Mar, 11/06/2013 - 00:21

Quello che parla di morane, negli USA l'hanno beccato a far la cresta ai rimborsi spese. Farà così anche a Roma?

elisa res

Mar, 11/06/2013 - 02:57

che tristezza i vostri commenti, sembra di stare nel medioevo

carlopriori

Mar, 11/06/2013 - 06:26

Da un inetto sfaticato ad un fallito incapace, povera Roma che atroce destino.

carlopriori

Mar, 11/06/2013 - 06:28

Senti chi parla di moralità, MPS, Lusi, Penati; "abbiamo una Banca".

rancarani.giacinto

Mar, 11/06/2013 - 07:33

...guida morale del paese...., ma questo non era quel medico cacciato dagli stati uniti per aver gonfiato dei rimborsi????? Meditate e informatevi. Cordialità

Klotz1960

Mar, 11/06/2013 - 08:36

Deve gestire e far funzionare una citta' cronicamente al limite del Terzo Mondo come trasporti, igiene e sicurezza, ma si pone invece l'obiettivo del tutto gratuito ed arrogante, nonche'ridicolo, di far la "guida morale" del Paese, non si capisce su quali basi e rispetto a chi.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 11/06/2013 - 08:42

Lo vedi, ecco Marino/ il sindaco di Roma.../fontane che danno vino/quanta abbondanza c'è!

Daniele Sanson

Mar, 11/06/2013 - 08:51

Queste votazioni,ma in generale tutte le votazioni in Italia, sono figlie di una grande opacitá riguardo ai controlli e alle successive dichiarazioni che vengono rilasciate all'opinione pubblica dei risultati di una amministrazione sia che riguardi un Comune,una Regione o lo Stato stesso. Tutte le volte che si vá a votare il cittadino sente i soliti discorsi del tipo " l'amministrazione precedente ci ha lasciato un buco enorme che noi con estrema difficoltá siamo riusciti a ripianare " . Tutte le volte che si vá a votare si sentono questi discorsi tanto che ormai nessuno crede piú a nessuno poiché il risultato finale é sempre il medesimo...qualche gabella in piú da pagare . danisan

precisino54

Mar, 11/06/2013 - 13:23

Il sapere che la sua candidatura sia una scelta di Goffredo Bettini, ovvero dello stesso che mise in Campidoglio Veltroni e Rutelli, la dice lunga sullo spessore politico di Marino, chiaro esempio di faccia presentabile di una parte politica sempre pronta a smarcarsi dai danni dalla stessa creati. Non si può neanche dire che Marino sia l'espressione di un'altro modo di pensare la politica, ha gli stessi supporter. Come avere il coraggio di addebitare i guasti di una città ad un sindaco che forse non ha avuto la forza di stroncare il malaffare, creato dalle precedenti amministrazioni, che ha cercato di tamponare in un periodo di vacche magre gli enormi buchi di bilancio di una gestione economica alquanto allegra, con fondi concessi agli amici per le più bislacche manifestazioni, ed una gestione clientelare di tutto? X Memphis35, 18:36; non sarei proprio certo di questa tua affermazione, da medico poteva far danni su pochi pazienti, qui il rischio lo corrono in migliaia! Certo una vita è altra cosa, ma non pensare che i rischi per i romani siano da poco, se pensi a quanto stiamo vivendo, Ercolano docet! X- Gianca59- 19:04; magari fosse così, come ho detto questo mi sembra propria la faccia presentabile, è il classico fantoccio nelle mani altrui; Pisapia è certamente, all'interno del suo partito, persona di maggiore spessore, che sbaglia per sua stessa incapacità! Vedi ordinanze spesso rimangiate. E dire che potrei essere anche contento essendo un conoscente della famiglia, ma forse anche per questo ....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 11/06/2013 - 23:49

#elisa res: Nel medioevo, cara signora o signorina, la gente non si esprimeva. POTEVA SOLO MUGUGNARE....IN PRIVATO.