Marino snobba il Gay Pride: "Impegni con la mia famiglia" Gli organizzatori: "Ci offende"

Polemica a Roma per l'assenza del neo sindaco al Gay Pride. Gli organizzatori lo sfidano: "Venga e partecipi con la sua famiglia". E chiedono un tavolo in Comune

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino

Fresco di investitura, il neo sindaco di Roma Ignazio Marino riceveva il plauso dell'associazionismo omosessuale. Dopo solo cinque giorni una vera e propria doccia fredda. L'aver respinto l'invito a partecipare al Gay Pride è stato accolto come un affronto, un'onta che getta sul primo cittadino della Capitale una macchia che si porterà dietro per sempre. Tanto più che Marino ha declinato l'invito per trascorrere qualche giorno in famiglia. "È una risposta irrispettosa e offensiva nei confronti di una comunità che si batte da anni", ha commentato il comitato Roma Pride 2013 alla vigilia della sfilata.

La luna di miele è già finita. O meglio: sembra non essere nemmeno cominciata. Mentre a Milano il sindaco Giuliano Pisapia si era affrettato a ricambiare il voto dell'associazionismo gay con tanto di kermesse in Comune per lanciare il registro (fuffa) delle coppie di fatto, Marino parte col piede sbagliato. A far montare su tutte le furie il comitato del Gay Pride è stata una intervista rilasciata questa mattina al Messaggero in cui il sindaco ha spiegato di aver "preso già un impegno con la famiglia". "Ad ogni modo - sè affrettato a spiegare - sarò vicino ai partecipanti e al loro fianco nella lotta alle discriminazioni". L'assenza "ingiustificata" del primo inquilino del Capidoglio ha fatto scatenare un vero e proprio putiferio dal momento che, come ricordano in molti, anche l’ex sindaco Gianni Alemanno aveva mostrato attenzione allcomunità omosessuale venendo due volte al gay village. Secondo il comitato del Gay Pride, infatti, il sindaco di Roma ha il dovere di "dimostrare più attenzione alle richieste di una grande manifestazione per i diritti civili" delle coppie omosessuali: "Siamo molto delusi da questa scelta che denuncia una grave sottovalutazione di cosa sia il Gay Pride". Non ha usato mezzi termini nemmeno il presidente del circolo "Mario Mieli" Andrea Maccarone: "È una falsa partenza e un brutto segnale nei confronti di Roma e di una comunità importante che ha contribuito in modo rilevante alla sua vittoria e che si aspettava un chiaro e visibile segnale di vicinanza in netta discontinuità col passato".

Nonostante le dure accuse mosse oggi, il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo non ha alcuna intenzione di chiudere la porta in faccia a Marino. Tanto che ha colto l'occasione per tornare alla carica. "È importante che il neo sindaco fissi al più presto un incontro con le associazioni omosessuali per discutere delle proposte che gli sono state rivolte", ha spiegato Marrazzo dal momento che, in campagna elettorale, Marino aveva dato la propria adesione alla piattaforma proposta dal Gay Center sui diritti civili e sulla lotta all’omofobia. "Siamo pronti a un confronto e a un dialogo che renda Roma capitale dei diritti e gay friendly come molte altre capitali europee", ha concluso Marrazzo.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 14/06/2013 - 16:11

wow! già comincia bene, comincia :-))) se va avanti cosi... dovrebbe ammettere di non riconoscersi nella sinistra. altrimenti è la sinistra a non riconoscerlo :-))) ahahah comunque la si giri, i comunisti sbagliano ovunque!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 14/06/2013 - 16:15

Comincia a starmi simpatico anche se di sx.

egi

Ven, 14/06/2013 - 16:20

Bravo non sono della Sua sponda politica, ma così va bene, le famiglie normali non fanno carnevalate così, l'orgoglio famigliare è quello che conta (uomo donna)

Libertà75

Ven, 14/06/2013 - 16:33

A parte la solita incoerenza palese, avete mai visto gay spendere parole per un fisco più giusto verso famiglie numerose? no, perché tali famiglie sono eterosessuali per definizione. Comunque, povero Marino, ormai è diventato omofobo perché vuole passare del tempo con la sua famiglia. Marino attento perché rischi di diventare eterofobo a farti tirare per la giacchetta. Se ai gay piaceva Alemanno potevano fare un gay pride a suo favore, di cosa si lamentano ora?

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 14/06/2013 - 16:35

Ha piu' palle di un sindaco di destra.

Ritratto di Senior

Senior

Ven, 14/06/2013 - 16:41

Se i gay pretendono di sentirsi liberi nei loro comportamenti personali ed in più di essere CONSIDERATI liberi dei loro comportamenti da "urbi et orbi" non vedo perché il signor Marino non possa sentirsi libero di partecipare o NON partecipare al loro gay pride. Perché solo a titolo personale poteva decidere di farlo in quanto come Sindaco avrebbe rappresentato tutta la città di Roma e, ad esempio, io come romano non avrei gradito di essere rappresentato, anche senza aver demandato alcuno, in un contesto del genere. Molti per non essere additati come retrogradi si fingono evoluti e si dicono d'accordo su quella parte di società, ma sono convinto che la maggioranza della gente è interessata a ben altri problemi, molto più gravi e pressanti. senior

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 14/06/2013 - 16:51

per dirla alla idem,si potrebbe mandarli a farsi curare in russia

mario.de.franco

Ven, 14/06/2013 - 16:55

Non vedo perché debbano offendersi. Forse perché il loro invito è una pretesa ? Perché ogni loro richiesta deve essere esaudita ? Al mio prossimo compleanno inviterò il Presidente e se non parteciperà mi riterrò offeso...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/06/2013 - 16:58

Bene, risposta esatta. Bravo Marino un punto di merito.

cgf

Ven, 14/06/2013 - 17:04

Ovvio che Marazzo si sia espresso in quelmodo ma perché il sindaco de Roma non partecipa alla festa dei senza tetto discriminati?

a.zoin

Ven, 14/06/2013 - 17:06

Quello che dicono i GAY !!! È OFFENDERE LE FAMIGLIE !!! Per famiglia, si intende: ( Padre, Madre eventualmente Figli.) Senza padre e Madre, è STERILITÀ ( L`INIZIO DELLA FINE DI TUTTO. )

eloi

Ven, 14/06/2013 - 17:08

Perchè il gai pride non lo hanno organizato al di la del tevere?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 14/06/2013 - 17:10

3°invio(Emendato) Che deve fare un povero progressista per accreditarsi presso la lobbie gay?

mila

Ven, 14/06/2013 - 17:16

I Gay e altri conviventi non si metteranno tranquilli fino a quando non avranno ottenuto la pensione di reversibilita'. (Tanto, prima o poi l'INPS fallira' comunque)

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 14/06/2013 - 17:18

Questi omosessuali ci hanno decisamente rotto le.....Godete come volete e come potete,nessuno ve lo impedisce nè vi critica,ma non ci potete affliggere oltre misura. E dateve n'à carmata !

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 14/06/2013 - 17:21

Red. volevo fare una domanda , per favore toglietemi la curiosita.Ma questo marrazzo e parente dell amico dei trans?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 14/06/2013 - 17:30

Oramai i voti li ha presi e quindi non ha più interesse a certe persone.

ilsignorrossi

Ven, 14/06/2013 - 17:41

le associazioni gay? ma chi sono? per chi parlano? quanti cittadini? se non vuole andare che problema c'è? e poi poveri fessi ,prima lo diceva per essere votato,ancora non conoscete i comunisti?

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Ven, 14/06/2013 - 17:50

Marino, lo ha così messo in cuxo ai gay... E perché si offendono?dovrebbe piacergli noo?

leserin

Ven, 14/06/2013 - 17:59

Marino ha dimostrato che ogni tanto la libertà di non intrupparsi e di pensare e agire con la propria testa esiste ancora, al di là del sostegno che un partito può dare alle rivendicazioni di chicchessia. Bravo.

castragalli

Ven, 14/06/2013 - 18:08

ci credo che non vuole portare i figli a tale carnevalata.. Non vorrà mica che anche loro diventino "un po' così.." !!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 14/06/2013 - 18:27

...E' una mia opinione. Sono contro ogni forma di esibizionismo, finalizzato a trarne un qualsivoglia vantaggio, da parte di chicchessia ed ancor peggio se viene esercitato da facenti parte delle Istituzioni. In un Paese democratico ci sono dei luoghi deputati alla cultura del diritto per cui, le ostentazioni fuori luogo, molto spesso, indispettiscono perché aberranti.

Settimio.De.Lillo

Ven, 14/06/2013 - 18:29

MARINO? Finalmente un comunista intelligente!

cast49

Ven, 14/06/2013 - 18:40

che magra figura! non si inizia così...che poi, chi crede di essere?

maxaureli

Ven, 14/06/2013 - 18:42

ha ha ha ha ha ah ....

melville1970

Ven, 14/06/2013 - 18:43

da un uomo come Marino mi sarei aspettato maggiore sensibilità, tuttavia la lotta per i diritti civili andrà avanti anche senza di lui.

dalla spagna

Ven, 14/06/2013 - 18:46

Si ricordi questo sindaco che Roma è Roma perché c'è il Papa e non per lui ! I gay sono solo una minoranza previlegiata e violentemente antisociale. Movimento entrópico come le loro unioni, che non esistono.

Tommaso Berretta

Ven, 14/06/2013 - 18:47

BRAVO MARINO!! E' evidente che è un Sindaco con le....

flip

Ven, 14/06/2013 - 18:51

E' mai possibile che questi deviati mentali abbiano delle pretese? si accontentino di come sono e di come stanno e non si facciano ne vedere ne sentire. tra non molto anche i pedofili accamperanno pretese, così come che si diverte con gli animali o chi si traveste, ecc. ecc. ma dove andiamo a finire? per quattro emeriti deficienti dobbiamo sopportare i loro isterismi? ci bastano le donne.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 14/06/2013 - 19:01

Quelli che si devono offendere sono gli italiani che si ostenta volgarita e indecenza , e che oggi leggendo sui giornali il fatto di quella coppia a cui lo stato ,quello stato di cui si riemiono la bocca tutti, dal suo capo ai serventi, ,quella coppia troppo povera che lo stato ha tolto i figli perche non potevano mantenerli ,Genitori troppo poveri: gli vengono sottratti i figli. BARI – La mancanza di lavoro e di introiti mensili che consentono di far vivere in maniera dignitosa una famiglia intera, a volte portano delle conseguenze disastrose il caso di due genitori che hanno vissuto per tanto tempo in una casa di 30mq assieme ai loro figli; purtroppo, da pochissimo tempo, i 3 bambini sono stati presi dai servizi sociali e dati in affidamento. Uno è attualmente all’interno di un istituto e gli altri 2 invece vivono con un’altra famiglia: come se ciò non bastasse, la mamma naturale dei piccoli è caduta in depressione e non può più vedere i suoi piccoli. Ora Carlo Belviso, disoccupato, e sua moglie Domenica, hanno appena ricevuto da parte del proprietario di casa la lettera di sfratto per mancato pagamento dell’affitto: loro che risiedono in una casetta di Corso della Carboneria, a Bari, rischiano di non avere più neppure un tetto dove poter vivere. La storia è denunciata dal segretario naz. Confail Inquilini, Michele Ladisa.

Ettore41

Ven, 14/06/2013 - 19:08

E bravo Sindaco, sicuramente e'piu' apprezzabile la tua decisione di quella della Boldrini e co. I Proci si sono offesi?? Non ti curar di lor ma guarda e passa. (sono proprio una massa di frustrati)

Silvio B Parodi

Ven, 14/06/2013 - 19:38

Marino sei di sinistra ma hai fatto una mossa giustissima, speriamo non sia l'unica.

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 14/06/2013 - 19:55

Egregio Sindaco Marino, Accetti la richiesta del movimento gay e dia loro un tavolo in Comune. Però dovrà dare un tavolo anche agli eterosessuali, così, tanto per par condicio !

MEFEL68

Ven, 14/06/2013 - 20:11

Bene o male che sia, Marino è il sindaco di Roma e deve rappresentare i romani. Andando al gay pride avrebbe "onorato" una piccola minoranza e offeso tutti gli altri romani che sono molti di più.

Rosario Filippo...

Ven, 14/06/2013 - 20:22

Siamo pronti a un confronto e a un dialogo che renda Roma capitale dei diritti dei papà e delle mamme che provvedono alla continuazione della razza umana in tutto il mondo.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 14/06/2013 - 20:23

Caro @stenos, ha ragione quando dice "ha più palle di un sindaco di destra": ma perchè bisogna diventare di sinistra per essere di destra? @Papapeppe, la Sua battuta è deliziosamente "scorretta"! Cerco di ridere, ma la situazione è veramente triste e paludosa. Non vedo spazi per l'espressione di un pensiero di destra; "serenamente", "impudicamente" e "sfacciatamente" di destra. Marino può persino permettersi il lusso di coprire la sua assenza con i motivi familiari (famiglia rigorosamente etero, I suppose) e puntualizzare che, comunque, "a Roma ogni discriminazione sarà combattuta, etc, etc"! E sì, un bel futuro davvero! "Che palle"!

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 14/06/2013 - 20:31

mortimermouse: complimenti per il ragionamento contorto e soprattutto per aver dato del "comunista" a Marino. Ah ma dimenticavo che tutti coloro che deviano leggermente dal sacro pensiero del suo idolo sono per forza comunisti. Ma lei è sicuro di star bene?

CATTOLICO

Ven, 14/06/2013 - 20:58

Questi gay Pride sono una Vera fonte di disgrazia, il demonio che fa vedere la sua potenza e con la sua presenza porta guai al territorio....

Ritratto di CesareAugusto

CesareAugusto

Ven, 14/06/2013 - 21:09

Bravo Marino! Per una volta, prima i valori. Ma in doccia con te, caro sindaco, non ci andrei.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 14/06/2013 - 21:18

Poteva almeno comprarsi un gonnellino con le paillettes ed esibirsi su qualche carro....

Anselmo Masala

Ven, 14/06/2013 - 21:46

su su marino.... fai il bravo.... facci vedere come cambi Roma... non deludere i tuoi elettori fatti questa passeggiata... ahahahahahahha

Baloo

Ven, 14/06/2013 - 22:01

I gay stanno bene in galera ,se attivisti militanti. Marino ne ha fatta una buona.

billyjane

Ven, 14/06/2013 - 22:31

Confesso che non mi è mai piaciuto.....anzi l ho proprio detestato....ma questa sua posizione la sto apprezzando.

Fran52

Ven, 14/06/2013 - 22:34

Non sono di sinistra ma tanto di cappello a Marino! La vergogna é che una presidente della camera e una ministra siano andate ed abbiano avuto il tempo di andare a questa carnevalata! Bisogna ammettere che -almeno in Italia-le donne che hanno avuto cariche han fatto solo danno finora! Una "Tatcher" possiamo solo sognarcela..

gianni59

Ven, 14/06/2013 - 23:49

E il Giornale comincia la polemica "giornaliera" contro Marino (Pisapia 2). Gay Pride da evitare come fosse la peste se però lo fa Marino allora giù botte!....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 15/06/2013 - 00:40

Per cosa cavolo si stanno battendo questi omosessuali che scopiazzano l'idiozia degli statunitensi? Nessuno impedisce loro di soddisfare le loro particolari voglie "sentimentalsessuali". E ALLORA PERCHE' CAVOLO CE LA MENANO? Vogliono forse la patente di sculettatori di piazza?

Silvio B Parodi

Sab, 15/06/2013 - 05:41

Marino ha cominciato col piede giusto, speriamo bene ma non ci credo.

elio2

Sab, 15/06/2013 - 06:21

Eh no, per un esponente di sinistra andare alle carnevalate è obbligatorio, anche se il carnevale è finito da un pezzo, altrimenti si sentono discriminati. Ma andate a c.......

umberto nordio

Sab, 15/06/2013 - 07:27

La lobby gay non è solo in Vaticano!

guidode.zolt

Sab, 15/06/2013 - 08:22

Marino deve iniziare il suo cammino calandosi in trincea...elmetto e mutande di lamiera... in pieno assetto di guerra ... altrimenti verrà stigmatizzato da tutta la comunità, Marrazzo in testa, bel nome...mi ricorda qualcosa...

guidode.zolt

Sab, 15/06/2013 - 08:36

Potrebbero fargliela fare ...nel Tevere, a nuoto!

epesce098

Sab, 15/06/2013 - 08:47

Ma voi ce lo vedete un sindaco con la sciarpa sfilare in mezzo a quel carnaio? Bravo Marino!!! Non sono del tuo partito, ma cominci ad essermi simpatico.

idleproc

Sab, 15/06/2013 - 08:54

E' andata così. Figlio: papaaaaa... se vai al gay pride poi a scuola mi dicono che ho il pappà culattacchione... e pure io. Moglie: da stasera passi la notte in divano... anzi, per essere sicura, non ti muovi di casa.

Luigi Fassone

Sab, 15/06/2013 - 09:08

RIPETO : Una volta che Marino ne fa una buona,viene criticato... E poi,che tutti quelli che fanno cognome Marrazzo siano così ?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 15/06/2013 - 09:59

Beh, spero proprio che la mancata presenza del neo Sindaco di Roma Ignazio Marino alla manifestazione del Gay Pride sia compensata da quella del Card. Angelo Bagnasco. Dopo aver offerto platealmente il Sacramento della Comunione a Vladimir Luxuria, in occasione del funerale del comunista Don Gallo, non credo che si farebbe scrupolo di offrirla anche a tutto il popolo di froci, lesbiche e travestiti che festosi e sculettanti manifesteranno sguaitamente per le trade della Città Eterna!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 14/06/2015 - 01:55

E perché non hanno invitato i rappresentanti della comunità islamica in Italia? Avrebbero avuto l'occasione di parlare di integrazione con la "dottrina" dell'Islam in merito alle fasce sociali in rotta con i dettami del Libro e chissà se l'ISIS, ma è stato condannato da essi?, avrà un ponte di dialogo nella ipotesi, stante i loro proclami, che approdi armi e bagagli nel continente infedele?

claudio faleri

Dom, 26/07/2015 - 19:44

questa finocchieria, esaltata, portata ai confini della schizzofrenia, al nostro marino che è un mangia-ostie non gli frega nulla, appoggia gli omosessuali per facciata, quando si trova sul palco sbrodola frasi inneggianti alle unioni di ogni tipo basta che non gli rompano i c.........i, è un servo del vaticano sono loro che lo hanno voluto è un'incapace uno scendi-letto

claudio faleri

Dom, 26/07/2015 - 19:47

marino che uomo insignificante fa venire la dissenteria quando parla, si potrebbe morire per consunzione intenstinale