Matteo invitato d'onore all'università Usa di Bologna Per la fine dei corsi della Johns Hopkins

Dopo il giubbotto alla Fonzie esibito in tv da Maria De Filippi, Matteo Renzi insiste e fa l'americano. Sarà lui, infatti, a tenere il 25 maggio il discorso di chiusura dell'anno accademico alla sede bolognese dell'Università Johns Hopkins. La scelta è stata presa come da tradizione dal direttore della «succursale» ed è stata approvata dal quartiere generale dell'ateneo a Washington. Il sindaco di Firenze, e aspirante leader del Pd, parlerà ai 200 studenti del primo anno della Scuola di specializzazione in studi internazionali in un incontro che sarà a porte chiuse: non saranno ammessi giornalisti ma nemmeno i genitori degli studenti. Inutile negare che la scelta fatta dai vertici dell'università a stelle e strisce ha anche risvolti di carattere politico. In passato il discorso di chiusura alla Johns Hopkins di Bologna è stato tenuto da Mario Draghi, Emma Bonino e Francesco Guccini.