Mediaset, le tre possibili decisioni della Cassazione

Conferma della sentenza della Corte d’Appello di Milano; annullamento secco e quindi assoluzione; annullamento con rinvio ai giudici di secondo grado

Ecco quali sono le tre possibili decisioni che la Cassazione potrebbe prendere in merito al processo Mediaset: conferma della sentenza della Corte d’Appello di Milano; annullamento secco e quindi assoluzione; annullamento con rinvio ai giudici di secondo grado.

Nel primo caso, se la Suprema Corte dovesse convalidare la sentenza di secondo grado, Silvio Berlusconi, accusato di frode fiscale, verrebbe condannato in via definitiva a quattro anni di carcere, tre dei quali coperti da indulto, e a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Interdizione che però, per diventare effettiva, dovrà passare il vaglio del Parlamento: spetterà infatti alla Giunta per le immunità votare la decadenza di Berlusconi da senatore e quindi la sua incandidabilità per il prossimo quinquennio.

Se gli ermellini dovessero accogliere uno dei molti motivi di ricorso contro la condanna di secondo grado elaborati dalla difesa, il professor Franco Coppi e l’avvocato Niccolò Ghedini, la sentenza dello scorso 8 maggio verrebbe annullata: o senza rinvio e, quindi, l’ex premier sarebbe assolto definitivamente; o con un rinvio del procedimento ad altri giudici della corte d’appello di Milano. In quest’ultimo caso toccherà a loro affrontare gli specifici punti indicati nelle loro motivazioni dai colleghi del terzo grado e pronunciare una nuova sentenza di secondo grado, contro la quale è comunque ammesso un nuovo ricorso in Cassazione.

Commenti

cgf

Mar, 30/07/2013 - 14:37

Esisterebbe uan quarta possibilità, la prescrizione, vale a dire verrà fatto un ricalcolo sui termini della prescrizione ed in tal modo i giudici decideranno di non decidere, di fatto rimane la condanna dell'Appello anche se poi mai passata in giudicato. Ad ogni buon modo ha fatto bene la difesa a non chiedere il rinvio e così dare un assist ai giudici così vedremo, in caso di prescrizione, come faranno a fare i calcoli senza COLPEVIZZARE chi nella precedente sessione ha condannato Berlusconi.

Libertà75

Mar, 30/07/2013 - 17:01

@cgf, guardi che la Cassazione non colpevolizza i magistrati che condannano per errore. Le sentenze della Cassazione fanno scuola e servono a tenere una linea interpretativa da parte dei giudici di primo e secondo grado. Non credo ci sarà prescrizione in questo caso e comunque a S.B. va bene qualsiasi risultato, per paradosso vincerà comunque. Se assolto sarà l'ennesimo proclama contro i giudici milanesi, se sarà condannato potrà tranquillamente sostenere il centrodestra fuori dalla competizione diretta, riuscendo addirittura a far aumentare i consensi (sai quanti elettori di centrodestra voterebbero lo schieramento senza lui capo del Governo?)

luca 1972

Mar, 30/07/2013 - 18:08

bravo libertà 75. silvio vince cmque. ha già vinto 20 anni di battaglie contro l'italia dei burocrati e dei finti imprenditori. renzi quello si ormai è bruciato, come pure grillo dato che l'italia non è affatto fallita. silvio berlusconi una personba straordinaria, a sinistra, tolto d'alema, abbiamo visto in 20 anni solo mezze calzette. monti poi non ne parliamo impresentabile, i suoi ministri verranno ricordati come i peggiori incompetenti dal dopoguerra.

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Mar, 30/07/2013 - 20:42

Non va dimenticata la multa! Uno che ha qualche soldino si può pure assolvere, ma il modo di strappargli un obolo si trova sempre...

cgf

Mar, 30/07/2013 - 21:23

@Libertà75 guardi come ho scritto il verbo ed è ovvio che cane non mangia cane....