Medici ortopedici in sciopero: niente operazioni

Lunedì prossimo, 1° luglio, salteranno circa duemila interventi chirurgici e decine di migliaia di visite ambulatoriali non saranno effettuate a causa dello sciopero dei circa 7mila ortopedici italiani del servizio sanitario nazionale. L`astensione dal lavoro riguarda principalmente le problematiche relative alla responsabilità professionale e al contenzioso medico legale «che risulta insostenibile». Per contemperare l`esercizio del diritto di sciopero con i dei diritti dei malati, nel corso dello sciopero sarà assicurata, dalle Amministrazioni pubbliche interessate, l`erogazione delle prestazioni indispensabili. I medici ortopedici spiegano in una nota che la proclamazione dello sciopero «è stato un passo difficile ma necessario».