«Meredith fu uccisa solo da Guede»

Raffaele Sollecito «è finito sotto processo solo perchè è l'altra metà di Amanda, che era un imputato ideale».
Lo ha detto ieri in aula l'avvocato Giulia Bongiorno, difensore di Sollecito. «Mezzo indizio non è un indizio, ma è un indizio monco: per uccidere sarebbe stato usato mezzo coltello, in una mezza casa - ha aggiunto ripercorrendo l'arringa - È un processo basato sul nulla». E poi: «L'aggressione a Meredith è stata fatta da una sola persona e quella persona è stata condannata, Rudy Guede».
«Tutto il resto - ha aggiunto - sono indizi inventati su Amanda e scagliati addosso a Raffaele. Sono tutti e due innocenti, li assolverete tutti e due».
Il padre di Sollecito ha ribadito che il figlio non saòterà neppure un'udienza.

Commenti

angelomaria

Ven, 10/01/2014 - 10:38

e ci riprova l'assassina piu'malefica del 'ultimo secolo!