Merkel contro i populisti: «Deplorevoli»

«Spettacolare e deplorevole». Con questi aggettivi la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha bollato l'impressionante ascesa nelle elezioni europee dei movimenti populisti, dell'estrema destra e degli euroscettici. La migliore risposta al fenomeno consiste a suo giudizio nel concentrarsi direttamente su politiche che vadano verso «competitività, crescita e lavoro». Nel corso di una conferenza stampa a Berlino , la Merkel ha accolto invece come un «buon risultato» quello ottenuto dai partiti riconducibili al Partito popolare europeo (Ppe), lodando la «buona campagna» elettorale condotta dal candidato popolare alla presidenza della Commissione europea, il lussemburghese Jean-Claude Juncker.