Merkel ordina rigore ma poi si commuove per l'amico licenziato

Serrara Fontana (Ischia) Inaspettatamente nel giorno di Pasqua, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il suo consorte Joachim Sauer si sono arrampicati su per una stradina di Serrara Fontana (uno dei sei comuni dell'isola d'Ischia) per andare a trovare un vecchio amico, il maître Cristoforo Iacono, 59 anni, licenziato dall'albergo Miramare di Sant'Angelo. La visita a sorpresa e non concordata ha un po' rotto il protocollo delle sue ferie pasquali.
Da venerdì scorso la Cancelliera, un habitué delle vacanze ischitane (da una trentina di anni), si trova al solito Miramare per trascorrere otto giorni in assoluto relax, con accanto il marito. Solo mare (bel tempo permettendo), terme, visite ad amici fidati e di vecchia data, passeggiate e, forse, soprattutto, tante belle mangiate nei ristoranti più caratteristici dell'isola verde. Condizione necessaria per la realizzazione di questo invidiabile programmino: curiosi alla larga e giornalisti tenuti a distanza (idem fotografi e cameramen).
Delusa dal non aver trovato il suo amico maître al suo arrivo in hotel, la signora Merkel ha pensato bene di rendergli meno amaro il boccone del licenziamento, recandosi a casa sua, nella parte alta di Serrara Fontana, per incontrarlo. Come una qualunque residente, di buon mattino, scortata dal suo discreto manipolo di poliziotti della Questura di Napoli, la Merkel ha percorso 400 metri a piedi per raggiungere casa Iacono. «Cristoforo, Cristoforo, vieni ad aprire la porta», ha gridato un poliziotto. Il maître, aperto l'uscio di casa, carico di stupore si è ritrovato davanti l'amica Cancelliera.
L'inatteso incontro, di grande valore umano, si è svolto rigorosamente a porte chiuse. Solo l'entusiasmo di moglie e figlia di Iacono è trapelata: «Siamo stati felicissimi di averla qui a casa nostra». L'amicizia della Merkel con il maître ischitano risale a ben prima che la Merkel diventasse capo del governo e ricorda il profondo legame tra un altro cancelliere tedesco, Helmut Kohl e la famiglia titolare del ristorante Don Alfonso, a Sant'Agata sui due Golfi in penisola sorrentina.
«La Merkel ha dimostrato di avere una grande sensibilità e di saper dare molta importanza ai rapporti umani», ha detto al Giornale il sindaco di Serrara Fontana, Rosario Caruso. E qualcuno maligna che l'incontro sia frutto del messaggio del presidente della Campania, Stefano Caldoro, che alla Merkel aveva ricordato «chi è più in difficoltà, come i giovani della Campania dove vivono dieci giovani disoccupati per ogni giovane senza lavoro in Germania», altro che austerity e rigore.
Mentre la Merkel trascorreva qualche giorno di relax sull'isola verde, sul web impazzava una sua foto osè, risalente a circa 30 anni fa e pubblicata dal più famoso giornale satirico francese, Le Canard Enchaîné, dove la Cancelliera sarebbe ritratta con due amiche, completamente nuda sul pontile di una spiaggia non identificata. Foto in bianco e nero delle tre ragazze (tutte nude) sulle quali però aleggia il pesante sospetto che possa essere uno sgraditissimo pesce d'aprile.
carminespadafora@gmail.com

Commenti
Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 06/04/2015 - 20:03

evviva la Nostra regina Mater Merkel divina patrona di tutta la Europa intera in contrasto con la politica del negro americano, ora qui oggi hanno fatto dimostrazioni contro gli yankees affinchè si riportino in patria il loro maledetto nucleare, vedremo quando lo faranno anche i comunisti politici italiani questi corrotti che per soldi venderebbero la madre altro che yankees.