Il mini Aventino dei parlamentari a Cinque Stelle

Il Movimento 5 Stelle, sia alla Camera che al Senato, protesta contro la sospensione dei lavori. Prima togliendo giacca e cravatta, poi lasciando l'aula. Sit-in in piazza

La decisione della Cassazione di anticipare al 30 luglio la sentenza sul Cavaliere, nel processo per i diritti Mediaset, fa scoppiare una durissima polemica in parlamento. Il Movimento 5 Stelle non manda giù la decisione di sospendere, per un giorno, i lavori alla Camera e al Senato. "Ci togliamo giacca e cravatta per dimostrare che questo parlamento non è più quello per cui siamo stati eletti". Con questo gesto dimostrativo, Vito Crimi, insieme ai colleghi pentastellati, conclude l’intervento nell’aula del senato per protestare contro lo stop dei lavori. Il capogruppo M5S a Palazzo Madama, Nicola Morra, rincara la dose: "Proprio nel giorno in cui ci rechiamo al Quirinale per sollecitare un intervento del presidente di Repubblica che riconsegni al Parlamento la sua centralità prevista dalla Costituzione, i partiti del modello unico hanno bloccato i lavori d’aula su richiesta di Schifani e Brunetta per le note vicende giudiziarie di un noto senatore latitante da queste aule (ad oggi 99,72% di assenze a Palazzo Madama). Siamo sconcertati, il Parlamento è al servizio dei cittadini o di un singolo senatore assenteista e sotto processo?".

Anche alla Camera va in scena la protesta dei deputati del Movimento 5 Stelle (guarda il video). Alla fine del voto, i deputati dell’M5S scendono nell’emiciclo e si piazzano davanti ai banchi del Pd e del comitato dei Nove. I grillini danno il meglio di sé urlando: "Venduti, servi". A quel punto si scaldano gli animi. Un parlamentare grillino si avvicina minaccioso a Piero Martino (Pd) e si sfiora la rissa. In soccorso di Martino arrivano diversi colleghi, tra cui Emanuele Fiano, e ha inizio un lancio di fascicoli sui grillini. Non mancano gli spintoni e solo l’intervento dei commessi evita la rissa. La presidente Boldrini interrompe i lavori e lascia il suo scranno. La sua condotta, considerata troppo blanda, provoca non pochi malumori tra i deputati del Pd: "Avrebbe prima dovuto fermare la bagarre e identificare i provocatori, poi sospendere la seduta", spiega un democratico, "non si lascia l’Aula in quella situazione". Subito dopo il voto dell’assemblea della Camera approva lo slittamento dei lavori parlamentari a domani mattina. Per tutta risposta i deputati M5S inscenano un sit-in davanti all’ingresso principale di Montecitorio. Si siedono tutti per terra e protestano, a gran voce. Lasciando Montecitorio l’ex capogruppo Roberta Lombardi dice: "Vergogna. Andiamo fuori da questo posto fetido".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/07/2013 - 15:13

Anche se non mi piacciono, c'è da dagli solo ragione.

gigi0000

Mer, 10/07/2013 - 15:26

Ma fuori per sempre imbecilli ed incapaci di massimo rango!

angelomaria

Mer, 10/07/2013 - 15:27

in quello quasi ragione se prima puzzava con loro altro che fetido

Rembrandt

Mer, 10/07/2013 - 15:30

Di fetido non ci sono solo le Camere...comincia a puzzare di putrefazione anche il nostro amato/odiato paese...sarò eccessivamente drastico ma fra un po' non ci sono più nemmeno le ossa dell'Italia...ci vorrebbe una rivoluzione ma nessuno di noi ha il minimo coraggio di farla...ci toccherà aspettare qualche altro capopopolo.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 10/07/2013 - 15:31

Con questo caldo, uscire dall'aula con aria condizionata a fare un sit-in in pieno sole ...

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 10/07/2013 - 15:31

grandissimi...loro si che mi rappresentano. un cittadino onesto.

Amon

Mer, 10/07/2013 - 15:39

i nostri politici sono semplicemente stomachevoli irresponsabili e completamente fuori dalla realta' , qui c'e' un paese che muore e questi buffoni scioperano...ma e' autorizzata? no ? e perche non ci sono i celerini a massacrarli come succede agli operai?

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mer, 10/07/2013 - 15:45

Scusa gzorzi, se gli dai ragione dimostri anche tu una certa ignoranza. I Grillini hanno parlato di un senatore, per altro assenteista. Dimenticano che la storia d'Italia non inizia con il loro ingresso in parlamento. Si sta parlando del più volte presidente del consiglio. Di colui il quale ha raccolto milioni di voti e contro il quale si sono piegati regolamenti giudiziari, consuetudini, interpretazione di leggi, letture dei fatti. Sembra che i poteri forti vogliano distruggere quello che non possono comprarsi. Ciò significa che tutti gli altri se li sono comprati.

vince50

Mer, 10/07/2013 - 15:46

Che sia fetido potrebbe essere condivisibile, però chi fa di tutto e di più per entrare in un posto fetido come potrebbe essere definito.

Manuela1

Mer, 10/07/2013 - 16:09

GABRIELE FOGLIETTA: al momento è un senatore assenteista, poi i grillini ce l'avevano giustamente con il PD, che si deve assolutamente vergognare.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/07/2013 - 16:21

Siamo tutti con voi. Arrivo anche io.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 10/07/2013 - 16:33

Raffaello Binelli ....sicuro di conoscere il significato della parola "bagarre"???

unosolo

Mer, 10/07/2013 - 16:37

attenzione questi mangiano , si stanno saziando giorno per giorno ed ora vogliono entrare di forza al governo permettendo la uscita del PDL , sono personaggi pilotati ad arte e sono tutti controllati dal capo padrone e domatore.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 10/07/2013 - 16:47

Ah ah ah!!! Vedere i piddini lamentarsi della Boldrini è esilarante.

epc

Mer, 10/07/2013 - 16:52

Cielo! Che odo mai? Si sono tolti la giacca e la cravatta? Orrore! Sconcerto! Che forma estrema di protesta! Altro che Mishima (che per protestare contro il governo giapponese si è suicidato in diretta televisiva); altro che monaci tibetani (che per protestare contro il governo comunista cinese si danno fuoco e si lasciano morire carbonizzati). Questi per protestare si sono addirittura TOLTI LA GIACCA E LA CRAVATTA!!!!! Aaaargh! Terribile! Anzi, teribbbbile!!!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mer, 10/07/2013 - 16:57

se il postoalla camera è fetido è colpa vostra, perchè non ve ne andate fiori dalla P.... vili ignoranti

pagano2010

Mer, 10/07/2013 - 16:58

@unosolo..."attenzione questi mangiano , si stanno saziando giorno per giorno ed ora vogliono entrare di forza al governo permettendo la uscita del PDL , sono personaggi pilotati ad arte e sono tutti controllati dal capo padrone e domatore" descrizione si adatta altrettanto bene anche al PDL. solo per ricordarle che Berlusconi ha depositato a garanzia 102 milioni di euro di fideiussioni per tenere in piedi la baracca del PDL e vorrei sapere se questo non ha il minimo effetto su nominati da lui in parlamento! smettiamola di prenderci in giro!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 10/07/2013 - 17:05

Di cosa vi lamentate signori grilletti stakanovisti? Non avete presentatato uno straccio di legge e discutete (protestate) solo del lavoro degli altri...restate in aula e continuate a ciattare con il vostro Guru che è l'unica cosa che siete capaci di fare!

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 10/07/2013 - 17:24

Per luigipiso : Egregio,arriverà pure lei, dove se è lecito. Siamo in vacanza? certo che per lei sarà dura restare con le mani in mano fino a settembre, ma con un pò d'impegno ce la farà. Cordialità.

Ritratto di Nopci

Nopci

Mer, 10/07/2013 - 17:31

gzorzi:Anche se non mi piacciono, c'è da dagli solo ragione. """"""""""PARLA Il bersaniano DOC""""""""""

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mer, 10/07/2013 - 17:43

Che pagliacci all'ingrasso. Magari andassero fuori da quel posto fetido che loro stessi hanno contribuito a peggiorare; invece PURTROPPO LI DOVREMO MANTENERE VITA NATURAL DURANTE.

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 10/07/2013 - 17:43

Se ne andranno tutti...Fusse che fusse la volta bona...speriamo con un pò di fortuna che ne tornino solo un terzo. Da 600 deputati arrivare a 200 sarebbe come vincere il super enalotto.

Ritratto di Senior

Senior

Mer, 10/07/2013 - 17:51

Poveri Grillini: non sapevano da quale gentaccia era frequentato il parlamento, sono stati ingannati. Gli ingenui, hanno risposto al richiamo proveniente dal web, si sono dichiarati disponibili ad intraprendere il ruolo di parlamentari, rinunciando persino alla pioggia di euro alla quale sarebbero andati incontro. Ne avrebbero trattenuto solo una piccola parte, anzi...una parte, per meglio dire alla prima "busta paga", dopo aver strabuzzato gli occhi, hanno deciso di tenerseli tutti. Il bailamme che ne è seguito ha portato i più intrepidi a cambiare casacca, lasciando gli altri a discutere di quanto dovesse essere grande l'assegno che avrebbero consegnato come risarcimento da versare sul c/c del ripianamento Debito Pubblico. Non riferendosi ai metri quadri del pubblicitario foglio "bancario" ma della cifra. Dopo di ciò, per una manifestazione di solidarietà a sostegno non di Berlusconi, non a favore di un Senatore, ma di un elemento del Senato, costituzionalmente protetto, (almeno a parole), si accorgono che "quel posto è fetido". Non so se dopo essersi parzialmente spogliati, qualcuno di loro possa aver ammorbato l'aria in qualche modo che non oso pensare. Sta di fatto che i "venuti dal nulla", dopo aver annusato il profumo dei soldi, non se la sentono di guastarselo con queste cose a loro sgradite. senior

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 10/07/2013 - 17:58

Tipico comportamento dei pagliacci. Se poi il capocomico e le sue marionette provassero finalmente a forzare con l'apriscatole la loro zucca, scoprirebbero che il disgustoso fetore che avvertono sotto il naso, proviene proprio da tutta quella massa in decomposizione che si trova custodita all'interno della zucca. Si decidano a dargli aria, non a togliersi la giacca.

procto

Mer, 10/07/2013 - 18:01

Non ho votato Ms5 ma questi hanno ragione da vendere. Mentre il paese affonda questi qui decidono di incrociare le braccia per solidarietà con un pluri-inquisito. Dopo acer litigato per settimane su IMU, IVA, provincie, riforma elettorale e non aver concluso un bel nulla. Cose da pazzi. Neanche in Congo succedono certe cose, con buona pace di quello sfortunato di Borghezio.

Ritratto di burbero

burbero

Mer, 10/07/2013 - 18:01

i grillini sono la fotocopia del capo, dei buffoni

giovanni PERINCIOLO

Mer, 10/07/2013 - 18:30

""Ci togliamo giacca e cravatta per dimostrare che questo parlamento non è più quello per cui siamo stati eletti". Certo che prendere sul serio un branco di nullità alla mercé incondizionata e comandati a bacchetta da un buffone extraparlamentare non é facile! Che poi il livello, già basso, delle rappresentanze parlamentari si sia ulteriormente abbassato con l'entrata di crimi e compagnia bella é fuori dubbio e davanti agli occhi di tutti!

Ritratto di Nopci

Nopci

Mer, 10/07/2013 - 18:43

luigipiso Mer, 10/07/2013 - 16:21 Siamo tutti con voi. Arrivo anche io.PURE IO------!MI RENDO VISIBILE h.1,87-------------- E' BENE FARSI RICONOSCERE CON UN PANTALONE GIALLO E MAGLIETTA ROSSA.

gimuma

Mer, 10/07/2013 - 20:25

Fetidi sarete voi imbranati della malora.Parassiti siete e sempre lo sarete.

killkoms

Mer, 10/07/2013 - 21:44

la prossima volta levatevi pure la camic9ia!così farete i"descamisados"!!

Luigi Farinelli

Gio, 11/07/2013 - 00:08

Ma no! I grillini hanno tolto giacca e cravatta per la grande fatica di non aver fatto niente da che sono entrati in Parlamento. Bisogna anche comprenderli.

Baloo

Gio, 11/07/2013 - 03:51

I capipopolo dell'eversione dell'ordine democratico vanno arrestati e messi al fresco.

Holmert

Gio, 11/07/2013 - 07:38

Molti di quelli che si lamentano in questo forum e dicono peste e corna di questo paese e tanti di quei grillini strafottenti che mi ricordano la lega agli esordi, sono figli o nipoti di coloro che furono miracolati dai governi della prima repubblica. Allora nessuno si lamentava quando si gettava il seme di uno stato sociale assistenziale sprecone e prodigo contro natura, quando i loro genitori o nonni, andavano in pensione con soli 24 anni di contributi, calcolati tra l'altro con il sistema retributivo degli ultimi 5 anni, quando le loro madri o nonne potevano andarsene dal lavoro dipendente con soli 12 anni di contributi, quando c'era il punto unico di scala mobile che rese tutti uguali, come il famoso letto di Procuste. Quando i sindacati mettevano a ferro e fuoco la nazione, scioperando un giorno sì e l'altro pure, quando lo stato distribuiva pensioni di invalidità a paesi interi ,quando pensò il SSN che risulta essere una idrovora mangiasoldi per cui tutte le regioni sono in profondo rosso, quando lo stato con la cassa del mezzogiorno dilapidava danaro a vagonate per il sud, quando si calò le mutande di fronte alla protesta studentesca riducendo la nostra scuola ad una accolita di emeriti somari(non lo dico io )e i laureati ad un esercito di disoccupati. Quando addirittura lo stato partorì una legge detta della disoccupazione giovanile, che occupò per legge e senza concorsi più di 600mila giovani, intruppati tutti nella pubblica amministrazione...etc. Cosa si pensava, dopo tanta festa e fiera, di non ridursi ad elemosinieri? Ed ora i nipotini ,ignari di quello che fu lo scialo piramidale dei loro nonni e padri, protestano e fanno ammuina, riducendo il parlamento ad una cantina dove poter fare la loro movida, ambiente da dove provengono . Non propongono nulla per medicare la cancrena, anzi alla maniera dei loro antichi famigli, battono sulla piaga, proponendo il salario di cittadinanza, aggravando sempre più il macigno del debito pubblico. Segno che nessun politico riesce a star fuori dall'appagante populismo dei capipopolo. Vai avanti tu Grillo, che a me viene da ridere.

Califfa

Ven, 12/07/2013 - 23:38

queste assurdità che qualcuno crede, che i 5 stelle non abbaino fatto proposte di legge, son vergognose, son deputati attivi, basta solo vedere gli emendamenti fatti al decreto 61, per l'Ilva, per migliorarlo. proposte di legge sulla tutela del paesaggio, migliore di quella del pd, ecobonus al 65%..e molte altre. La verità DEVE venire a galla, anche nelle tv. Alcuni di questi giovani valgono oro.