MONDOVÌCorpo carbonizzato: vittima di un omicidio

Il cadavere parzialmente carbonizzato rinvenuto ieri mattina a Mondovì (Cuneo) è quello di un uomo e non di una donna, come precedentemente ipotizzato. L'identificazione è stata difficoltosa a causa delle condizioni pessime del corpo. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo sarebbe stato vittima di un omicidio efferato. L'assassino avrebbe cercato di impiccare l'uomo con un cavo da batteria. La vittima, che al momento del ritrovamento aveva intorno al collo il cavo, è stata anche accoltellata e poi bruciata. L'uomo tuttavia non è stato ancora identificato. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, un regolamento di conti e una rapina degenarata in omicidio.