Il monito di Napolitano: "La crisi non aspetta Italia si dia un governo"

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sprona i partiti e li invita a mettere da parte tensioni e scontri

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

Poco tempo dopo il declassamento del rating italiano da parte di Fitch, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sprona i partiti e li invita a mettere da parte tensioni e scontri. Durante la celebrazione della Festa della donna al Quirinale, il capo dello Stato ha dichiarato: "L’Italia deve avere un governo, tanto più in un momento di crisi economica ma anche sociale come quello attuale".

Napolitano ha poi aggiunto che "i problemi urgenti e le questioni di fondo che riguardano l’economia, la società, lo Stato, non possono aspettare, debbono ricevere risposte e dunque richiedono che l’Italia si dia un governo ed esprima uno sforzo serio di coesione".

Infine, il presidente della Repubblica ha spiegato che "questa cerimonia cade in un momento complicato per il nostro sistema democratico e per il nostro paese. Lasciatemi osservare che il mio settennato non è mai stato al riparo da tensioni e da bruschi alti e bassi. Anche se in fondo siamo sempre riusciti a superare i più acuti momenti di crisi e rischi di scontro sul piano istituzionale. Dobbiamo riuscirvi anche questa volta".

Quanto alle prossime scadenze istituzionali, cioè l’elezione dei presidenti delle Camere, Napolitano ha sottolineato come "sarebbe auspicabile e costituirebbe un segnale positivo per chi guarda all’Italia che le scelte relative, appunto, ai vertici delle istituzioni rappresentative, avvenissero in un clima disteso e collaborativo".

Commenti

ammazzalupi

Ven, 08/03/2013 - 21:48

Perché non chiami direttamente in causa il tuo BERSANOV? Non è lui e il tuuo partito che hanno vinto le elezioni? E allora...? Cosa aspettano...? Anche questa volta la COLPA è degli ALTRI?

ammazzalupi

Ven, 08/03/2013 - 21:48

Perché non chiami direttamente in causa il tuo BERSANOV? Non è lui e il tuo partito che hanno vinto le elezioni? E allora...? Cosa aspettano...? Anche questa volta la COLPA è degli ALTRI?

gabbano89

Ven, 08/03/2013 - 22:14

fate subito che dobbiamo mettere altre tasse,il cittadino è preoccupato,se andate a zappare per un pò stiamo tranquilli respiriamo un pò

Baloo

Ven, 08/03/2013 - 22:18

Napolitano,Napolitano! Veramente stiamo aspettando lei.Pendiamo tutti dalle sue labbra: anche Bersani se non gli dà forza lei resta inconcludente e vuole scaricare le responsabilità che sono solo sue su altri,tanto per fregarli. Vuole prendere le castagne dal fuoco con le mani di Grillo! Ma il Grillo mona non è e Bersani si incavola ,ma inutilmente!!!

cgf

Ven, 08/03/2013 - 22:33

l'Italia aspetta un Governo e che fa quello che deve iniziare le consultazioni? tentenna, non sa cosa fare ed ha la pretesa di dire agl'altri di darsi una mossa.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 24/09/2013 - 08:23

Gentile presidente della repubblica italiana, caro Giorgio, è un nonno napoletano che ti scrive, bene invitare le "istituzioni" a fare la loro parte, ma la domanda che ti porgo è la seguente: La corte d'appello di Milano nel fare la propria parte, ha agito per il meglio?

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 24/09/2013 - 08:38

Anziché mettere sulla bocca di questi buzzurri della sinistra che un nostro ex statista sia un pregiudicato, un delinquente pericoloso da estromettere dalla vita pubblica, non sarebbe stata più adeguata una congrua pena pecuniaria?