Montezemolo a sorpresa loda la sanità siciliana

Luca Cordero di Montezemolo (nella foto), presidente della Ferrari, ringrazia pubblicamente la bella terra di Sicilia.
Una «dichiarazione d'amore», la sua, pubblicata sul quotidiano La Sicilia che prende il via da una vicenda personale infelice: in vacanza a Marina di Ragusa, il figlio di Montezemolo si è rovesciandosi addosso una pentola di acqua bollente.
«Caro Mario (Ciancio, direttore della Sicilia, ndr)- scrive Montezemolo - approfitto del tuo giornale per esprimere non solo la mia riconoscenza verso tante persone dell'isola ma un vero e proprio elogio della Sicilia».
E ricorda: «Mio figlio Lupo, di tre anni, si è gravemente ustionato, da quel momento ho toccato con mano e profondamente apprezzato l'efficiente assistenza, umana e professionale, che ha ricevuto fin dal primo momento».
È singolare che un uomo del Nord, come il torinese Montezemolo, lodi la sanità del Sud, solitamente non solo criticata ma anche protagonista di brutte pagine di malasanità.
La lettera si conclude con una riflessione sul potenziale dell'isola «che ha nel turismo e nell'agroalimentare elementi di ricchezza e crescita. Abbiamo il dovere di dare il nostro contributo per valorizzare questo patrimonio. Grazie Sicilia e arrivederci a molto presto».