Monti ai poteri forti: "Ci avete abbandonato"E ringrazia la Merkel

SuperMario tra autocritica e frecciate a Corriere e Confindustria: "Potevamo fare di più, però siamo stati rapidi". E avverte: "La politica non insegua l'ansia del breve termine"

Roma - Molti argomenti di difesa, qualche tesi d’accusa, un po’ d’autocritica. È un discorso carico di amarezza ma preoccupato di recuperare fiducia quello che Mario Monti fa al congresso dell’Acri a Palermo.
«Il mio governo e io - esordisce il premier, in videoconferenza - abbiamo sicuramente perso in questi ultimi tempi l’appoggio che gli osservatori ci attribuivano dei cosiddetti poteri forti: non incontriamo il favore, in questo momento, di un quotidiano che si dice rappresenti i poteri forti, né della Confindustria». Monti si consola con le lodi del presidente dell’associazione delle Fondazioni bancarie e delle Casse di risparmio, Giuseppe Guzzetti: «Scopro oggi che il potere fortissimo dell’Acri apprezza la nostra azione». Anche grazie a istituzioni così, assicura il premier, «riusciremo a risollevarci».
All’esecutivo dei tecnici, chiamato a Palazzo Chigi per salvare il Paese dal baratro della crisi, serve un clima di emergenza che ricompatti l’eterogenea maggioranza e il Professore avverte: «Nell’ultimo anno l’Italia ha attraversato momenti difficili che non sono purtroppo dietro le spalle».
Il discorso sarebbe stato più efficace se nelle stesse ore non fosse saltato il decreto sviluppo, ma il Professore afferma che se non si accompagnano alle politiche di rigore più «incisive politiche per lo sviluppo», «gli effetti sociali della crisi rischiano di aggravarsi ulteriormente».
Poi inizia l’arringa difensiva, pur con qualche mea culpa: «Avremmo potuto fare di più e meglio». Monti spiega che l’azione del suo governo guarda lontano e che i benefici futuri saranno superiori ai sacrifici di oggi. Non è vero, assicura, che si è perso «lo slancio riformatore», come a volte l’opinione pubblica denuncia. Anzi, con l’aiuto dei cittadini, è stato iniziato «un discorso serio di riforme strutturali». Fatte sottolinea il premier, «con incisività», anche quando dovevano infrangere e scardinare, «tabù intoccabili», in una prospettiva di «maggiore protezione sociale».
Monti pensa, in particolare, alla riforma delle pensioni, che è «strutturale» e apprezzata all’estero, anche se è comprensibile che in certi casi i disagi appaiano intollerabili nel breve termine. E pensa alla riforma del mercato del lavoro, «molto sottovalutata in Italia, soprattutto da coloro che, come il sistema delle imprese, ne saranno i principali beneficiari».
Il premier parla al Paese, ma cerca di tranquillizzare l’Europa. In particolare, la Cancelliera tedesca Angela Merkel. «Il rigore dei conti pubblici, lo dico a scanso di equivoci, non è in discussione. Questa deve essere una convinzione radicata in tutti i Paesi. Dobbiamo essere grati a chi ha tracciato la strada. È il caso della Germania». Non manca qualche critica a Bruxelles: «Le istituzioni europee hanno agito in modo tardivo, miope e unidirezionale». Ma il premier si dice «fiducioso» che finalmente l’Europa prenda «decisioni difficili e importanti per la costruzione comune».
Una che non può essere rimandata riguarda gli eurobond, argomento che non deve dividere gli Stati europei. Il Professore parla anche di forme per incentivare al rientro dal debito pubblico gli Stati già impegnati nel consolidamento fiscale e nelle riforme strutturali, facilitando così il Fiscal compact.
Per Monti ci vuole più integrazione europea, unione fiscale e finanziaria, non solo bancaria, più fiducia nella moneta unica. «Dobbiamo spezzare - dice - il circolo vizioso tra la crisi del debito sovrano e la vulnerabilità del sistema bancario». E potrebbe essere utile un sistema europeo di «sorveglianza più integrata sui sistemi finanziari», che permetta di risolvere le crisi bancarie.
Commenti

Massimo Bocci

Ven, 08/06/2012 - 08:36

Il clone,ringrazia la culona di averci accettato dopo che eravamo rimasti orfani del crollo del muro,....un regime comunista Catto senza più riferimento di un padrone vero (che li pagava anche,con i rubli i comunisti e in dollari i Catto) dunque questi (ladri) orfani Si sono rivolti ai Crucchi,per avere un nuovo padrone a cui prostrarsi da servi quale son sempre stati,....perché alla cricca di mafia interessava e interessa solo rubare al Bue,...per il resto lo possono vendere tutto all'estero e per loro l'importante e RUBARE SU TUTTO anche sulle vendite.

sigmathema

Ven, 08/06/2012 - 08:41

Il discorso di ieri del P. del C. mi è sembrato una vera e propria resa. Dopo sei mesi non ha fatto niente di effettivo per il Paese. 3 o 4 taxi o farmacie in più non risolvono i ns problemi , la riforma del lavoro ??? solo per i privati è una presa in giro. I fannulloni stanno tutti nel pubblico approfittando proprio del fatto che non possono essere licenziati!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 08/06/2012 - 09:19

Povero, povero Monti, ridotto a piagnucolare come una Fornero qualsiasi! Be', sai che ti dico, Faccia Storta? milioni di italiani stanno piangendo a causa della tua Imu, forse se ti unisci al coro (anche se per altri motivi) per la prima volta da anni ti sentirai un po' italiano anche tu.

romans

Ven, 08/06/2012 - 09:19

Forte con i deboli - pensionati, lavoratori , classe media - debole con i forti - sindacati, commercianti, confindustria, tassisti, farmacisti e soprattutto casta statale e politica- dove è finito il taglio delle spese dell'apparato politico - province, enti inutili ???

NickNY

Ven, 08/06/2012 - 09:20

Corriere della Sera, RCS, Mediobanca... ecco chi comanda in Italia. Bella democrazia, complimenti. Il Corriere della Sera ha "formato" un'opinione pubblica favorevole a Monti nelle ore successive la sua nomina a senatore a vita: io non dimentico.

peterjac

Ven, 08/06/2012 - 09:31

signor monti la smetta di prenderci per i fondelli. l'unica cosa che adesso la sostiene "sono" i poteri forti e quei delinquenti dei partiti che la sostengono. l'unico potere forte che la doveva sostenere erano i cittadini che lei ha mandato a quel paese immediatamente con l'aumento della benzina, peraltro già aumentata per la guerra in libia. ha fatto capire a tutti che avrebbe preso quel poco che era rimasto alla gente con l'imu "rivalutata" al 60% e continua imperterrito sulla falsariga dei governi precedenti(nomine etc.etc.) ma a chi vuol darla a bere. perfino luttwak glielo ha detto l'altra sera da ballarò, il che è tutto dire, lei doveva far pagare il dovuto ai grandi patrimoni, sfoltire il parlamento, le regioni, le province, togliere ogni privilegio e tagliare stipendi e pensioni al di sopra di certe cifre non massacrare pensionati, operai e cittadini. e adesso ci dice che i poteri forti l'hanno abbandonata? ma che per caso anche lei s'è messo a raccontare barzellete?

Giulio42

Ven, 08/06/2012 - 09:32

Monti, ha accettato di essere Presidente solo per soddisfare il suo ego. Tutte le riforme se così si possono chiamare, sono mirate ad un aumento sconsiderato delle tasse e nessuna riforma della P.A dove invece è la falla del sistema. E' inutile insistere con questo personaggio, non toccherà mai i privilegi dei potenti e farà dell' Italia un paese con i conti in regola ma pieno di disoccupati e poveri.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 08/06/2012 - 09:52

Monti ringrazia la merkel! si gli ordini ricevuti son bastati a metter quasi in fallimento l' italia: piu di cosi non poteva fare: piu di lui solo il terremoto sta facendo e lui se ne guarda bene dal concedere all' emilia una burocrazia più umana: anzi più burocrazia c' e e meglio le cose andranno per la germania: quello che non vendono le industri emiliane sara venduto dall' indsutria tedesca..... A casa professore

voce.nel.deserto

Ven, 08/06/2012 - 09:56

Monti in questa fase può dire quello che vuole.Va sostenuto ancora.Il PD lo sostiene perchè sarebbe incapace di governare.Come dare la Concordia in mano ad un incapace di intendere e di volere. Il PDL,partito di maggioranza relativa lo deve sostenere perchè ha maggiore interesse per la sorte della nazione e dell'Europa che ora sono nelle mani migliori che siano reperibili sul mercato. Io sostengo Monti perchèquesto governo sta vivendo il momento cruciale dell'assunzione dei provevdimenti per il rilancio.E non fate innervosire Passera. Non disturbate il manovratore,prego.Aspettate a dare giudizi.Cerchiamo di capire prima di condannare.

malanotteno

Ven, 08/06/2012 - 10:08

Purtroppo nonostante i numeri presunti in parlamento, questo premier, è se possibile, ancora piu debole del precedente. Dopo tutte le false partenze, i provvedimenti che si sono impantanati nei meandri del parlamento dai mille veti incrociati, credo sia chiaro a tutti, in Italia e all'estero, che la nave va alla deriva senza un comandante e che chi puo' è gia sulla sua scialuppa.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 08/06/2012 - 10:20

Aspettiamo di andare in serie b e poi licenziamo l allenatore, vero voce del deserto.Noi invece dobbiamo aspettare che qualche nazioni ci compri con tutti i capra e cavoli.Tanto si sa , i nostri politici si metterebbero da parte pieni di soldoni e grasse pensioni. Magari noi senza mutande e nella me..a fino al collo.I famosi cento giorni per un governo sono passati da tempo . Ma non si vede la fine del tunnel , si percepisce solo che la galleria va verso il fondo.

orso bruno

Ven, 08/06/2012 - 10:19

Quando è diventato presidente, con l'appoggio della stragrande maggioranza del parlamento,era considerato il salvatore della patria. Poi ha avuto a che fare con le caste,gli impiegati pubblici,i sindacati,i poteri forti che hanno cambiato idea. Credo che anche un cretino possa arrivare a capire finalmente quali difficoltà abbia incontrato Berlusconi a governare questa Italia di m...a, avendo contro anche re Giorgio e gli avvoltoi di vario colore !

Ritratto di veronika

veronika

Ven, 08/06/2012 - 10:23

oramai AL MONDO c'è rimasto solo lui a dare ragione alla Merkel

bobsg

Ven, 08/06/2012 - 10:22

Padoa schioppa prima e monti adesso stanno a dimostrare che l'economia non è una scienza esatta; del resto le persone più ricche del mondo (come Bill Gates) non hanno alle spalle studi economici. Detto questo non ha senso tenere aperti gli atenei che si occupano di economia, bocconi in primis.

peterjac

Ven, 08/06/2012 - 10:38

signor monti, ma a chi vuol darla a bere? chi la sostiene "sono" i poteri forti, quelli che lei ha sempre favorito. lei poteva essere il presidente non eletto dai cittadini ma sostenuto dai cittadini se alla camera avesse detto poche parole del tipo: "i tagli li cominciamo in quest'aula" ed avesse cominciato a tagliare stipendi, privilegi, megapensioni, bonus e quant'altro degli apparati pubblici. invece lei ha aumentato la benzina -già aumentata per la guerra in libia- alzando automaticamente il costo della vita ed ha proseguito con l'imu rivalutata al 60% per aggredire i risparmi che i cittadini conservavano per sopravvivere. continua alla vecchia maniera con nomine inutili e giochi di palazzo facendoci venire il voltastomaco ogni volta che l'ascoltiamo o la vediamo in televisione. anche luttwak glielo ha detto, doveva colpire i grandi patrimoni non massacrare operai e pensionati. ora ci dice che i poteri forti l'hanno abbandonata. ma per caso anche lei racconta barzellette?

migrante

Ven, 08/06/2012 - 11:35

bla bla bla...e bla !!!!...aria, aria fritta, aria stantia...niente, niente di niente, nulla !...questo e`cio`che si trava ogni giorno sui giornali e negli approfondimenti televisivi...si e` deciso che il Popolo deve stare fuori da certe "discussioni" e di conseguenza lo si foraggia giornalmente a minchiate !!!...se non la si pianta di fare spallucce e sorrisini ogni qualvota si nominano trilaterale e bilderberg, non si capira`mai un bel niente di cio`che sta accadendo...queste "associazioni" non sono un covo di massoni, vampiri o rettiliani come vuole la "leggenda metropolitana", se non ci si distacca da questa visione minchiogena si fa il gioco del "Potere"...queste associazioni costituiscono semplicemente la governance mondiale sulla quale il Popolo non ha voce in capitolo, Popolo bambino al quale viene lasciato il "giocattolo democratico" per trasturlarsi mentre i grandi fanno i loro "lavori" !!!

aliberti

Ven, 08/06/2012 - 11:46

caro euroburocrate lacchè e lecchè di berlino, ora che perfino i tuoi compagni di merende ti hanno mollato perchè non vedi di andare aff... fare qualcos'altro e ci liberi della tua presenza?

AnnoUno

Ven, 08/06/2012 - 11:52

#11marforio: magari fossimo destinati alla serie B! In realtà non potremo iscriverci a nessun campionato..

donbestioli

Ven, 08/06/2012 - 12:11

aliberti, se ti riferisci a monti, e' sempre un milione di volte meglio di berlusconi che ci ha fatto fare delle figuracce all estero che a berlino sono rimaste negli annali, addirittura si vergognavano di farsi fotografare con lui. brrrr che ricordi lugubri, che vergogna...

Ritratto di antoni55

antoni55

Ven, 08/06/2012 - 12:16

Buon giorno a voi.Il campionato europeo è" FINITO"Tutti a casa ricordatevi di chiudere la porta e spegnere la luce.

pgbassan

Ven, 08/06/2012 - 12:31

#2 sigmathema: basta questo per sotterrarlo (il professrobanchiernassone). Io l'avrei fatto il giorno della sua nomina, assieme al napoletano. Quest'ultimo sessant'anni fa.

pierrot

Ven, 08/06/2012 - 12:40

vuolci camicia di forza urgentemente.Già da tempo si stavano manifestando sintomi gravi ma adesso la situazione sta degenerando.

aliberti

Ven, 08/06/2012 - 12:55

#19 donbestioli - perfettamente d'accordo, al peggio non c'è mai fine

MEFEL68

Ven, 08/06/2012 - 13:10

#19 donbestioli - Qui non si tratta di stabilire chi è il più bravo. Comunque, io lo so, ma non te lo dico. Vedi (fra noi diamoci del tu), se a me, all'improvviso, uno dà un calcio, io dico:"AHI". Chi la pensa come te, invece, dopo che ha ricevuto il colpo, si volta, vede chi è, poi decide di strillare o meno. Se Berlusconi avesse fatto la minima parte delle nefandezze montiane, io mi sarei "adirato", ma "adirato" di brutto. Non avrei certamente sopportato perchè avrei giudicato Berlusconi meglio di Prodi, o Amato, o D'Alema, o Bersani o...Capito come ci si deve comportare?

TRIDENTINA AVANTI

Ven, 08/06/2012 - 14:25

Egr. gran testa di.....bocconiano Monti Mario lei è proprio un professore dei miei “bersani”, delle mie gonadi, delle mie ghiandole seminali! E’ chiaro il concetto??? E come scrisse un amico su di un post dedicato alla visita dell’ABUSIVO del colle a Venezia: VFC Monti tu e "napoletano"!!!

donbestioli

Sab, 09/06/2012 - 11:47

caro MEFEL68, invece si, si tratta proprio di stabilire chi e' il piu' bravo e tenercelo, perche' altrimenti facciamo la fine del topo!!! ps ci tengo a dire che non sono assolutamente montiana, ma meglio adesso che prima. un mio amico mi ha detto tempo fa: e grazie dopo berlusconi avrebbe fatto bella figura anche vallanzasca! speriamo di migliorare in futuro altrimenti non ci sara' un futuro!