Monti caccia Olivero Scatta il repulisti dentro Scelta Civica

Dentro Scelta civica siamo alle comiche finali, come disgraziatamente ebbe a dire Gianfranco Fini del Pdl (ma si sa com'è andata). Il leader del partito Mario Monti ha deciso di licenziare Andrea Olivero (nella foto con l'ex premier) da coordinatore del partito dopo la sua partecipazione alla kermesse Udc di venerdì scorso con l'altro prossimo transfugo Pier Ferdinando Casini. «Quello vuole affossarci e voi andate ai suoi convegni - avrebbe detto Monti - non è ammissibile». Nei giorni scorsi sono state smentite le voci, riportate da Dagospia, di uno scontro fisico tra Monti e Andrea Romano. Secondo fonti interne il Prof vuole mollare. Olivero avrebbe protestato: «Non farò il capro espiatorio, serve un confronto. Forse ho fatto troppo per lui, ma Monti ha perso lucidità», si sarebbe sfogato Olivero secondo le indiscrezioni poi smentite in serata dallo stesso capogruppo. Stasera l'assemblea degli eletti, presenti ministri e «big» che tenteranno la mediazione, fonti interne parlano di «conta finale tra le correnti». Ne resterà soltanto uno?