Monti scrive a Lombardo: "Conferma sulle dimissioni"

Il premier chiede al governatore siciliano una conferma della sua intenzione di lasciare l'incarico. Lombardo: "I conti sono a posto, ma io lascio"

Il presidente del Consiglio ha chiesto a Raffaele Lombardo, presidente della Regione Sicilia, di dare una conferma della sua intenzione di dimettersi il 31 luglio. Il governatore ha già annunciato la sua volontà di lasciare l'incarico il 31 luglio ma Monti, a fronte delle preoccupazioni relative a un possibile default della Regione, ha chiesto un ulteriore dichiarazione di intenti. Le soluzioni che potrebbero venire da parte dell'esecutivo dovranno tenere conto della situazioni di governo a livello regionale ed essere commisurate ad essa.

Il prossimo 24 luglio il premier vedrà il governatore siciliano. A chiedere l'incontro lo stesso Lombardo, che oggi ha chiamato Monti "rassicurandolo del fatto che gli rassegnerò formalmente tutti gli elementi utili a dimostrare la sostenibilità della finanza regionale". "Al presidente Monti parlerò anche della scelta di dimettermi per consentire agli elettori - aggiunge - l’esercizio al diritto democratico di scegliere un nuovo governo e un nuovo parlamento, entro un tempo costituzionalmente previsto, nel corso del quale viene assicurata la piena funzionalità dell’esecutivo. Incontrerò il presidente Monti martedì prossimo a Roma, a Palazzo Chigi"

Commenti
Ritratto di onollov35

onollov35

Mar, 17/07/2012 - 17:13

E i danni economici fatti dobbiamo pagarli tutti noi italiani?

mv1297

Mar, 17/07/2012 - 17:44

Toh! La Sicilia vicina al default? Ma come? Se fino a qualche giorno fa potevano permettersi di aumentare i redditi di certi dirigenti, che al quanto ne sono hanno anche una densità altissima in riferimento alla popolazione, per non dir eiol numero dei dipendenti regionali. Ma come, solo adesso si parla di default? Quella Regione, non me ne vogliano i siciliani onesti (che di gran lunga sono meglio dei napoletani!), ma che cosa stanno d aspettare a tagliare tagliare tagliare? Ma non vedono che anche grazie ai trasferimenti dal Nord d'Italia verso Roma (mafiosa in primis), hanno potuto fare bella vita? Qui al Nord, stiamo facendo fatica a fare tre pasti al giorno, ma quando mai la capite che la cuccagna è finita per sempre e per tutti (non certo per me)? E che .azzo ci vuoleva a capire che così non si poteva andare avanti. La secessione ci vuole e .ffanculo anche Roma e i suoi lecchini di statali parassiti e con la poltronite cronica! Italia, tutta, ognuno si arrangi e dividiamoci che è meglio per tutti.

paolabrasile

Mar, 17/07/2012 - 18:14

non lo fara´mai deve anbcora finirsi di pagare qualche debituccio

paolabrasile

Mar, 17/07/2012 - 18:14

non lo fara´mai deve anbcora finirsi di pagare qualche debituccio

Allen Ferrari

Mar, 17/07/2012 - 18:41

Nel 1948 volevano l'indipendenza..da quell'anno hanno sempre mangiato più di quello che ricevevano ora sono in braghe di tela..diamo loro l'indipendenza e in resto dell'Italia respirerà ...altro passo da fare "eliminare" le regioni a statuto autonomo..

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 17/07/2012 - 19:00

E' semplicemente una cosa inaudita dover CONNAZIONARE, PER GIUNTA COSTRETTI A FESTEGGIARE I 150 DELL' UNITA,' CON UNA REGIONE E RELATIVI ABITANTI SIFFATTI. Dulcis in fundo: ci sono 6 procure, compresa quella di REGGIO CALABRIA che indagano la Lega perché il trota dagli occhi di triglia ha rubato la marmellata. POLENTONI, SVEGLIA!

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 17/07/2012 - 19:06

Rendiamola autonoma la Sicilia, completamente, per le entrate e per le uscite !!!

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 17/07/2012 - 19:23

Noi i sacrifici, loro le assunzioni facili ...........

Gensca

Mar, 17/07/2012 - 19:24

In galera! Lombardo è un inetto, un mafioso prestato alla politica, un approfittatore della res publica, il re delle clientele. E basta con le autonomie perché si viola l'art. 3 della Costituzione: siamo o non siamo tutti uguali? Perché in Trentino, in Sicilia, a Bolzano devono essere più uguali? Basta con privilegi, prebende varie, appannaggi faraonici, vitalizi, benefit e ruberie locali i cui costi si ripercuotono sui contribuenti di tutto il Paese. La 2^ guerra mondiale è finita da un pezzo, però ancora oggi abbiamo a che fare con i retaggi storici, con i favoritismi per tenere a bada le minoranze al nord e le clientele al sud. Lombardo è stato un altro aborto di Berlusconi così come di sindaci di Palermo e Catania che hanno affossato i bilanci comunali. Via tutti, siamo stufi! Avviamo la rivoluzione della maggioranza silenziosa come fecero i colletti bianchi della Fiat! Altro che antipolitica e grillismo.

blackbird

Mar, 17/07/2012 - 19:29

Adesso ci sono le dimissioni programmate! Ma vadano tutti a quel paese! O ci si dimette, immediatamente, o si resta in carica! Buffone!

Marzia Italiana

Mar, 17/07/2012 - 19:34

La Sicilia sta succhiando troppi soldi allo stato. E' un tipico esempio di cattiva amministrazione e nepotismo, non dovrebbe piu' essere a statuto speciale. Non ce n'e motivo!

Marzia Italiana

Mar, 17/07/2012 - 19:34

La Sicilia sta succhiando troppi soldi allo stato. E' un tipico esempio di cattiva amministrazione e nepotismo, non dovrebbe piu' essere a statuto speciale. Non ce n'e motivo!

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 17/07/2012 - 19:43

EPPOI CI STUPIAMO SE MOODY'S CI DECLASSA. E' semplicemente una cosa inaudita dover CONNAZIONARE, PER GIUNTA COSTRETTI A FESTEGGIARE I 150 DELL' UNITA,' CON UNA REGIONE E RELATIVI ABITANTI, SIFFATTI. Dulcis in fundo: ci sono 6 procure, compresa quella di REGGIO CALABRIA che indagano la Lega perché il trota dagli occhi di triglia ha rubato la marmellata. POLENTONI, SVEGLIA!

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mar, 17/07/2012 - 20:37

la sicilia è l'emblema di cosa succede quando la delinquenza e la politica sono tutt'uno

Il giusto

Mar, 17/07/2012 - 20:48

Agli namici dei mafiosi...attenti ad insultare lomberdo,è un amico di silvio!Domani magari lo statista vi dice che lombardo è stato bravissimo e voi dovete rimangiarvi le offese!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 17/07/2012 - 21:13

quello che non riesco a concepire come questo si possa chiamare LOMBARDO come l'altro terrone pugliese tira..... di d'alema TEDESCO !! nazione fasulla !! A PROPOSITO QUESTO ARABO DI BAFFINO STARA' VELEGGIANDO NEL PELOPONNESO CON I SOLDI DEI CONTRIBUENTI !!! TERRUN !! TERRUN !!

killkoms

Mar, 17/07/2012 - 21:17

gensca,hai detto bene che il baffuto siculo è un aborto,ma solo perchè è stato eletto con l'appoggio di berlusconi,e poi,col ribaltone lo sostiene il piddì!

Ritratto di tinycricket

tinycricket

Mar, 17/07/2012 - 21:35

O federalismo, non fiscale, non solidale, non sostenibile, FEDERALISMO e basta, che ognuno faccia con le proprie forze (leggasi spenda a misura delle proprie entrate) o secessione.

ilbarzo

Mar, 17/07/2012 - 23:04

La politica di cialtroni e pagliacci ne e' piena.LOMBARDO non e' un eccezione.Questi incompetenti quando creano buchi,debbono essere messi nelle condizioni di risanare,e non farla scontare come sempre accade ai cittadini,che gia' sono tartassati dalle tasse e tutto il resto,altrimenti fargli scontare il fio con la galera ed obbligarli a lavorare all'interno del penitenziario,finche' non hanno risanato il debito.Troppo facile rubare e , arivederci e grazie.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mar, 17/07/2012 - 23:44

Togliete gli ormeggi e che vada alla deriva per conto suo.

macemax

Mer, 18/07/2012 - 08:05

Io non faccio, discorsi semplici, nord contro sud, ma solo una riflessione terra terra: in Sicilia, come anche in tante Regioni, sono state fatte assunzioni spropositate, mi chiedo quindi se è mai possibile che una Regione possa fare assunzioni senza nessun controllo o autorizzazione periferica o meglio Centrale? Non è meglio, forse allora mettere dei paletti per legge?? Io lavoro in una amministrazione Militare dove, sia il numero complessivo che quante persone devono poi essere impiegate nei vari settori è determinato per legge e non si scappa. Allora io dico, a volte queste situazioni gravi, derivate da una gestione fallimentare, come la Sicilia, dove fino a qualche mese addietro sono state ulteriormente assunte migliaia di persone, la colpa non è forse anche del governo centrale?? Per me, le regioni, tutte, non dovrebbero avere la libertà di assumere se non dentro dei paratri previsti da una legge severa.

primula

Mer, 18/07/2012 - 08:22

a proposito di sicilia: a che punto è il fascicolo aperto dai pm contro il marito della senatrice FINOCCHIARO??????????????????? qualcuno che abita in sicilia può darci aggiornamenti?????????????

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 18/07/2012 - 08:26

E in tanto, prima che crolli tutto piazza a destra e a manca amici e benefattori. La Regione Sicilia deve fallire ed essere messa sotto commissariamento. Azzeramento di tutti gli enti e commissariamento ministeriale anche di quelli. Comunque eccoli qui insieme Silvio e Raffaele "vicini, vicini": http://www.massimo.delmese.net/wp-content/uploads/Berlusconi-Lombardo-Micciché.jpg

gi.lit

Mer, 18/07/2012 - 08:38

Il Parlamento nazionale dovrebbe approvare una legge che preveda il commissariamento automatico degli enti locali i cui bilanci vanno in rosso oltre un certo limite.

gi.lit

Mer, 18/07/2012 - 08:48

onollov35. Anche i siciliani, come tutti, pagano per i danni che vengono provocati ovunque. E pagano a caro prezzo i danni prodotti dalla loro classe politica. Naturalmente quel che accade in Sicilia al Nord viene sempre enfatizzato. Si immagina quel che sarebbe accaduto se Tanzi (Parmalat) fosse stato siciliano? Saluti.