Moretti lancia la sfida a Renzi: "Alternative? Vengano pure"

Moretti zittisce chi lo critica: "Nel 2006 nessuno voleva fare l'ad di Fs". E mette il premier con le spalle al muro: "Vediamo se trova con chi sostituirmi"

"Io faccio fatica, non gioco mica". L'amministratore delegato di Fs, Mauro Moretti, non ci sta a farsi tirare dentro a una polemica sterile sui tagli agli stipendi dei manager pubblici. Anche perché i conti pubblici delle Ferrovie sono dalla sua parte: da quando è al timone del gruppo, Fs non solo è tornata in positivo ma si è addirittura messa a fare utili. Per questo non manda giù le critiche di Diego Della Valle, socio di quell'Ntv di Luca Cordero di Montezemolo che a Fs vorrebbe tanto fare le scarpe, e l'ultimatum di Matteo Renzi, che insieme al commissario Carlo Cottarelli sta mettendo a punto il piano di spending review. E proprio a Matteo Renzi lancia la sfida: "Se ci sono alternative migliori alla guida che possa gestirlo meglio, ben vengano".

Moretti non ha replicato subito, ha preferito aspettare l'occasione giusta. Ha aspettato, per capirsi, la presentazione del piano insutriale 2014-2017. E, subito prima di presentare i cinquanta nuovi treni che in vista di Expo 2015 andranno a 350 chilometri all'ora, mette in chiaro alcune cose. Innanzitutto che ricoprire l'incarico di amministratore delegato alle Ferrovie dello Stato è "una storia di fatica, non di giochetti per prendere mezzo minuto di share" in televisione. Poi che nel 2006, quando è stato nominato, "nessuno voleva fare l'ad delle Fs". Un inciso diretto a Renzi che, al tempo, ancora non aveva messo le mani su Roma. Ed è proprio il premier che Moretti punta a mettere con le spalle al muro lanciandogli una sfida senza precedenti: "Adesso la sfida è valorizzare il capitale investito nel gruppo, è capitale pubblico che va a beneficio del contribuente, e questi ha interesse a che il gruppo vada gestito nel migliore dei modi e se ci sono alternative migliori alla guida che possa gestirlo meglio, ben vengano". Perché, come aveva annunciato già nei giorni scorsi, qualora dovessero tagliargli ulteriormente lo stipendio non ci penserebbe su più di tanto e lascerebbe la poltrona aqualcun altro.

"Qui non stiamo a poltrire negli uffici - ha rimarcato oggi - questo è uno dei lavori più duri che si possa immaginare in Italia e nel resto del mondo". Per far aprire gli occhi a Renzi, Moretti gli snocciola uno dopo l'altro i numeri delle Ferrovie dello Stato che vedrà la flotta dei nuovi FrecciaRossa rimpinguarsi di cinquanta Etr1000. Il piano industriale 2014-2017 prevede, infatti, investimenti per 24 miliardi di euro. Di questi 8,5 miliardi sono in autofinanziamento. Tre miliardi, infine, saranno dedicati al trasporto locale. Per Moretti il piano è stato "sviluppato tenendo conto delle indicazioni dell’azionista" e "in continuità con le strategie individuate in un contesto di profonda crisi internazionale". "In questi anni - ha concluso - siamo passati da un’operazione di risanamento a uno sviluppo concreto nonostante la crisi". Da qui la richiesta di essere giudicato "sui risultati e non sulle chiacchiere".

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 25/03/2014 - 13:45

Insomma l'arroganza continua, anche perché questo indisponente buffone ha incentrato il suo intervento - come ci si poteva aspettare - sui dati contabili e sui treni superveloci. Già, ma io la mattina prendo un treno che se va bene viaggia a 20 Km./h, se vado alla toilette rischio di prendere la salmonellosi, e arrivo a Termini quasi sempre col doppio del tempo previsto. Caro Moretti, spero che la trovino una alternativa valida alla tua direzione, e nel contempo che sviluppino i ns. cari politici una politica dei trasporti più attenta alle esigenze dei cittadini.

Daniele Sanson

Mar, 25/03/2014 - 13:53

Finalmente un " uomo " con le palle ma la cosa che mi diverte di piú é che ha fatto le " scarpe " non solo a Renzi ma anche ad un'altro personaggio che di scarpe dovrebbe intendersi ma che non riesce a frenare la lingua. danisan

apostata

Mar, 25/03/2014 - 14:04

Nella mia vita ho avuto a che fare con molti dirigenti che si atteggiavano a semidei insostituibili e poi sono stati sostituiti senza alcun problema. Chi ha veramente capacità sovraumane crea aziende dal nulla, non si ritiene meritevole per strutture e assetti produttivi già predisposti. Quest’ometto delle ferrovie dovrebbe ringraziare per la carica che per i bizzarri giochi del destino s’è trovato a ricoprire e che se tornasse a nascere 1000 volte mai più gli si offrirebbe. Se il lavoro lo logora, se non occupa quella poltrona con piacere, se non ha consapevolezza della fortuna del ruolo che gli è stato affidato, non può essere in grado di dirigere, vada a riposarsi.

Ritratto di fluciano

fluciano

Mar, 25/03/2014 - 14:06

Caro Renzi, se sei credibile, ma ci credo poco, e se hai i co....ni incomincia a tagliare Moretti: mettilo alla porta. I stipendi dei manager o super manager abbiano un massimo di 10 volte lo stipendio di un operaio medio.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 25/03/2014 - 14:09

Egregio moretti nel 2006 non se ne parlava di diminuire ma soltanto di aumentare le immeritate prebende.Se ne vada e vedrà che ne troveranno almeno cento alla metà dei suoi costi.

Daniele Sanson

Mar, 25/03/2014 - 14:13

Rimango sempre della convinzione che la meritocrazia vá premiata mentre sono i fancazzisti perditempo che dovremmo mettere alla gogna e di questi ultimi non si parla mai sia in televisione che nei giornali e sí che sono un esercito ! danisan

mbotawy'

Mar, 25/03/2014 - 14:16

"MI DIMETTO!!!"....all'italiana.

Mario-64

Mar, 25/03/2014 - 14:17

Possibile che con centinaia di manager pubblici strapagati che magari hanno prodotto solo debiti ,l'unico che ha combinato qualcosa di buono viene messo sul banco degli imputati?? Mi pare che siamo veramante un Paese di imbecilli.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 25/03/2014 - 14:19

Anche gli operai faticano per meno di 1500 euro,vuole fare cambio di busta paga.E poi cosa rischiano i manegers pubblici, la cirrosi epatica?

giova58

Mar, 25/03/2014 - 14:21

Io gli offrirei al massimo 200Keuro anno, se poi non accettasse pazienza. Lo vorrei vedere nelle mani di un head hunter che gli procura colloqui di lavoro per qualche multinazionale che dopo massimo un trimestre che non raggiunge i risultati gli da il benservito. Certi compensi devono rimanere nel mercato non nel pubblico. Finiamola con i poliziotti da 600K anno e poi non c'è la benzina per le volanti, con certi AD delle ferrovie da 800K anno e poi non i sono i soldi per i treni dei pendolari.

rokko

Mar, 25/03/2014 - 14:23

Vado io, sono disponibile: conoscenza ottima dell'inglese, esperienza da imprenditore, esperienza da manager, esperienze all'estero. Mi accontento di circa la metà.

gneo58

Mar, 25/03/2014 - 14:33

tutti utili....nessuno indispensabile - ricordalo moretti !

meverix

Mar, 25/03/2014 - 14:37

Mi candido io al suo posto. Come stipendio mi sta bene prendere un euro in meno del Presidente della Repubblica.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 25/03/2014 - 14:37

Bravo Moretti; intanto comincino a tagliarsi gli stipendi i Parlamentari, i Giudici e tutti gli sfaticati di turno. Della Valle inizi a produrre ciabatte forse avrà più fortuna e comincerà a pensare che sia meglio camminare scalzi. WShalom

celuk

Mar, 25/03/2014 - 14:41

come ex ingegnere delle fs devo testimoniare a favore (mio malgrado visto che politicamente sono all'opposto)dell'ing. moretti: è entrato in fs con concorso pubblico da ingegnere, ha fatto tutta la carriera come ferroviere sul campo al Servizio Trazione e quindi conosce benissimo l'esercizio ferroviario (anche se con un aiutino dalla cgil come fondatore del sindacato dei funzionari cgil) Quale altro manager pubblico può dire altrettanto? la gran parte è stata catapultata ai vertici per appartenenza politica magari senza la minima esperienza del settore. Nonostante tutto i risultati fs sono migliorati con moretti ed la riprova è l'attacco di della valle in quanto una ferrovia statale funzionante ed efficiente non fa comodo alla sua società che stenta a raggiungere gli obbiettivi prefissati. E' facile per la società di della valle e montezemolo gestire le linee più remunerative con treni di lusso e criticare la gestione delle linee secondarie e di pendolari con tariffe politiche e poi vogliono guadagnare sfruttando le infrastrutture costruite con i soldi dei contribuenti.

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 14:44

@ liberopensiero77: beato lei che riesce ad andare in bagno (anche se rischiando qualcosa)! Sul treno che prendo io quotidianamente (linea Orte -Fiumicino Aeroporto) le toilette sono costantemente guaste! Stamattina, inoltre, è partito con 65 minuti di ritardo! Infine, non c'è sera che arrivi in orario!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 25/03/2014 - 14:46

"Vediamo se trova con chi sostituirmi". Vengo io , anche subito.

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 14:47

@ daniele sanson: come si vede che è un pendolare! Secondo lei Moretti sarebbe un uomo con le palle? Mah! Secondo me è solo un grande boiardo di Stato, incompetente, arrogante e anche totalmente ignorante in fatto di management! Vorrei proprio vedere se se ne andasse dalla Ferrovie chi lo assumerebbe come manager dopo i fallimenti che ha realizzato!

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 14:50

@ daniele sanson: scusi, ma quale meriti avrebbe er sor Moretti?

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 14:53

@ Mario 64: ariecchite!!! Stessa domanda che ho rivolto a Daniele Sanson: che avrebbe fatto di tanto eclatante Moretti?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 25/03/2014 - 15:02

SU QUESTO BLOG; CI SONO PARECCHI GIOCATORI DI "CALCIO" CHE SI CREDONO DI ESSERE DEI MARADONA! MA DI MARADONA CÉ NE UNO SOLO; É GLI ALTRI SONO SOLO DELLE SCAMORZE E MOZZARELLE!É SE CI SONO DEI MANAGER IN ITALIA CHE HANNO FATTO RISMARMIARE ALLE FS 2 MILIARDI DI EURO! E QUESTO PRENDE LA METÁ DI CHI HA PRODOTTO QUESTO DEFICIT;É IN PIU PRODOTTO UN PROFITTO DI 450 MILIONI DI EURO! ALLORA QUESTO MANAGER VALE I 890,000 EURO CHE LUI PRENDE! PUNTO E BASTA!.

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:03

Secondo me Renzi dovrebbe dire al Moretti: "ti offro 350.000 euro all'anno, se poi riesci a far funzionare bene le ferrovie e a riportare in attivo il bilancio (ovvero ciò che dovrebbe fare qualsiasi manager di una azienda privata, pena il licenziamento) avrai dei bonus altrimenti vai a casa"! Solo così, cari i miei Daniele Sanson e Mario 64 si vedrà se il Moretti "ha le palle" ed è meritevole di occupare la posizione in cui si trova!!!

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:07

@ celuk: tutto vero, tutto bello, tutto esatto! Ma, a parte i TAV, lei, visto che è stato un ex ingegnere delle ferrovie, come giudica i treni dei pendolari? A parte la sporcizia, il fatto dei gabinetti sempre e perennemente guasti, l'aria condizionata che non funziona, i ritardi e quant'altro, vorrei conoscere la sua opinione sulla sicurezza dei treni in esame!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 25/03/2014 - 15:15

#il corsaro nero.Lei, é un emerito ignorante!cosa ha fatto Moretti di tanto eclatante vero?, lei si informi meglio invece di porre domande idiote, questo Manager ha fatto risparmiere alle FS la bellezza di 2 miliardi di euro!, ed ha prodotto un profitto di 450 milioni di euro! é prende come compenso la metá del suo predecessore che produceva questo deficit!,é se Moretti é un ignorante e boiardo ed in piu incompetente ci vada lei a fare il Manager alle FS, sé ne é capace! invece di fare lo Spaccamontagne é scrivere minkiate!; lei fá la figura di un cretino facendo queste domande per la 3 volta senza informarsi di quello che ha fatto Moretti!.

Ritratto di Lebon

Lebon

Mar, 25/03/2014 - 15:15

Perché non sostituisce Obama come presidente degli USA ? Forse perché scenderebbe da 800.000 a 300.000 euri ? O forse perché fare il presidente della prima nazione del mondo con oltre 300 milioni di abitanti è più difficile di far andare (male) i trenini italiani con 71.000 dipendenti ? Cacciamolo !

canaletto

Mar, 25/03/2014 - 15:19

Se fatica troppo lasci dsubito, quanta gente vorrebbe faticare al posto suo prendendo solo il 10% di quello che prende. Sfacciato

pastello

Mar, 25/03/2014 - 15:19

" Nel 2006 nessuno voleva fare l'ad delle Fs" Non stento a credergli, ce ne fosse stato uno qualsiasi Moretti farebbe ancora il sindacalista.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 25/03/2014 - 15:21

L'alternativa all'amministratore Moretti è proprio quello che vuole la sinistra parassita per saccheggiare le casse delle FFSS, così come quelle di MPS con D'Alema, Bankitalia coi due Napolitani, per non trattare della fregatura di Prodi, con tanto di Copyright, dell'Euro, oppure di Sorgenia per cui il De Benedetti fa la questua in Parlamento, e col ricavato al netto della cresta, pare che ci abbia ammazzato trecento e passa persone. Dalla sinistra, dunque, incompetenza, omicidi e ammanchi di cassa. Dunque, via Moretti, comincerebbero i disastri ferroviari.

Libertà75

Mar, 25/03/2014 - 15:22

@liberopensiero, corsaronero, voi avete sicuramente ragione, ma vedete lui è andato al vertice su una ditta in rosso, ha deciso di sfruttare la gallina dalle uova d'oro (l'alta velocità). Se avete letto l'articolo si parla ancora di treni veloci, quelli che hanno surplus di valore non eguagliabile da altri strumenti di trasporto a breve raggio. Infatti secondo me dice un rosario ogni giorno per la TAV in val di Susa, che se ne dica migliorerebbe di molto le sue performance. Il problema è che sulle tratte a bassa velocità la gestione è sempre difficile (competono con altri mezzi di trasporto, hanno molti clienti a basso prezzo anziché pochi da gestire ad alto prezzo, molte fermate ravvicinate con annessa impossibilità di velocità sostenute, ecc...). Sicuramente gli utili andrebbero reinvestiti nelle tratte locali, ma il punto è che l'azionista vuole prebende invece che miglioramenti.

Mario-64

Mar, 25/03/2014 - 15:23

il corsaro nero ,eccomi qua: cosa avrebbe fatto Moretti? Vediamo ,dai signori Necci ,Cimoli e Catania ha ereditato una situazione disastrosa ,bilanci in rosso di due miliardi l'anno. Fra parentesi a Cimoli abbiamo dato una buonuscita di oltre 6 milioni di euro ,e non contenti lo abbiamo mandato in Alitalia ,con i risultati che ben conosciamo . In Alitalia il signor Cimoli a fine mandato si e' autoassegnato una buonuscita di tre milioni di euro. Ebbene da sei anni Moretti presenta bilanci col segno piu' ,quest'anno mezzo miliardo di utile circa. Il servizio alta velocita' ha radicalmente cambiato il modo di viaggiare in treno in Italia ,tanto e' vero che l'anno scorso sono stati venduti trenta milioni di biglietti solo sulle frecce. Coi soldi guadagnati ,FS investira' tre miliardi per comprare nuovi treni "lenti" ,quindi anche quelli per i pendolari. E' chiaro che qui anche lo stato e le regioni dovranno fare la loro parte , pero' rispetto al passato e' un salto notevole. Mi pare che basti ,soddisfatto?

lcostantini

Mar, 25/03/2014 - 15:25

Ha cavalcato i sindacati per fare carriera come tanti altri, si crede di essere il padreterno? Provi ad andare nel privato sempre che trovi lavoro.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 25/03/2014 - 15:25

Renzi è solo un simpatico avvocato, ma l'amministrazione, che poi è il Governo, non sa neanche da che parte comincia. Forse si farà un'esperienza amministrativa a Palazzo Chigi, analogamente a un certo chirurgo che se la sta facendo in Campidoglio. La famosa oca del Campidoglio.

celuk

Mar, 25/03/2014 - 15:28

il corvo nero: la questione dei treni pendolari è un servizio pubblico con biglietti e abbonamenti a prezzo politico sottocosto obbligatorio per imposizione dei governi che non finanziano la differenza. Nessun privato, tantomeno della valle santo protettore degli operai, si sognerebbe di gestire il traffico pendolare...

giovauriem

Mar, 25/03/2014 - 15:29

moretti sei bugiardo è buffone!tu dici:nel 2006 nessuno voleva fare l'ad delle ferrovie,io non sono stato interpellato per quella carica,anche se so come si accede a quella carica

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:33

@ mario64: di questo mezzo miliardo asseritamente guadagnato, quanti soldi sono rimasti nelle casse delle ferrovie escluse le spese? Attendo risposta, grazie!

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:43

@ mario64: Bene, dunque se ho ben capito le FS coi soldi guadagnati compreranno nuovi treni per un valore di tre miliardi! Non è che saranno come i 1000 treni promessi da Prodi che non si sa che fine abbiano fatto?

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:45

@ celuk: Ok, mettiamo che sia come dice lei, ma non ha risposto alla mia domanda: che ne pensa onestamente da ingegnere in merito alla sicurezza di tali treni?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 25/03/2014 - 15:50

Libertà75, Mario-64, ed altri estimatori di Moretti. Io non nego che dal punto di vista contabile Moretti non chiuda i bilanci in attivo e che non funzioni l'alta velocità, funziona, anche perché lo Stato ci ha speso una barca di soldi ... Devo però osservare che il trasporto pubblico non riguarda solo l'alta velocità e la lunga percorrenza, ma anche il trasporto locale, e qui devo riportare quello che ho già detto in altri post. A livello locale i treni sono insufficienti, superaffollati (a volte non si riesce neanche a salire), sporchi, sempre in ritardo, con toilettes e climatizzazione spesso guaste, ecc. Si dirà che il servizio locale dipende dai finanziamenti regionali: sbagliato, sia perché la gestione è comunque affidata alle FSI, sia perché la logica che vorrebbe il servizio legato ai finanziamenti pubblici è una logica assistenziale e non aziendale e liberistica. Se Moretti non ce la fa ad assicurare un servizio pubblico decente coi soldi delle Regioni (e non ce la fa ...), perché allora non aumenta il costo dei biglietti, non si fa prestare i soldi dalle banche, fa investimenti in treni nuovi e realizza un servizio qualitativamente migliore? La realtà è che le FSI sono un'azienda apparentemente privatizzata, in realtà sono rimaste legate a logiche statalistiche di finanziamento pubblico e di "riciclo" del materiale ferroviario (per. es. spostamento dei treni vecchi dalla lunga percorrenza al servizio locale), nonché a logiche di prezzi politici per il servizio locale. Ma tutto questo non ha nulla a che vedere con una azienda privata che dovrebbe offrire un servizio decente per tutti, magari diversificando anche l'offerta a seconda delle disponibilità economiche degli utenti (io sono disposto a pagare anche il doppio, ma pretendo un servizio decente ...).

il corsaro nero

Mar, 25/03/2014 - 15:52

@ pasquale esposito: a parte che solo il fatto di scrivere in stampatello dimostra tutta la sua ignoranza dunque mi sembra tanto il bue che dice cornuto all'asino! Secondo poi non mi sono mai permesso di offenderla! Terzo, le consiglio un buon vocabolario di italiano o quanto meno la frequenza di un buon corso di italiano, visto che non conosce nè l'ortografia (ammesso che sappia cosa sia) nè la grammatica, per non parlare della sintassi! Cordialità!

morghj

Mar, 25/03/2014 - 16:01

Questi dirigenti statali, spocchiosi ed arroganti, che si credono indispensabili, devono sapere in modo forte e chiaro che hanno rotto veramente i coglioni a tutti gli italiani, che non possono più tollerare le loro inopportune esternazioni. Se Renzie vuole avere un minimo di credibilità dopo le continue chiacchiere che lo hanno finora contraddistinto, dovrebbe licenziare questi elementi seduta stante e sostituirli immediatamente con qualcuno che sia maggiormente responsabile e sobrio, oltre che capace. Solo così si darebbe finalmente un segnale al paese che qualche cosa sta cambiando, diversamente sono solo chiacchiere e distintivo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 25/03/2014 - 16:11

celuk, visto che Lei è un esperto di ferrovie, ci potrebbe spiegare in quale disposizione di legge è scritto che per i biglietti c'è un "prezzo politico sottocosto obbligatorio per imposizione dei governi che non finanziano la differenza". Io dubito ci sia una tale norma (che vanificherebbe qualsiasi "privatizzazione" dell'azienda), ma pure esistesse qualcosa del genere, il legislatore può modificare tutto, e il Governo potrebbe inoltre disdire il contratto di servizio con Trenitalia e andare a gara per assegnare il servizio, come ha fatto Zaia in Veneto (http://www.ilgiornale.it/news/interni/zaia-licenzia-trenitalia-voglio-convogli-precisi-979473.html). Coi migliori saluti.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mar, 25/03/2014 - 16:18

Mamma mia! Il mio è lavoro di fatica ed è duro... Per 874 mila € anno neppure lavorare un po'?

celuk

Mar, 25/03/2014 - 16:19

il corsaro nero la sicurezza delle fs è garantita per TUTTI i treni e la % di incidenti delle fs (non confondiamo le fs con altri gestori di treni regionali)è tra le più basse d'europa non per merito solo di moretti ma della professionalità dei nostri ferrovieri. comunque non sono disposto a darle ripetizioni private sulle ferrovie passo e chiudo

AlbertMissinger

Mar, 25/03/2014 - 16:21

Moretti subito Presidente del Consiglio, con Mr. Passera a Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mar, 25/03/2014 - 16:45

Questo Moretti deve sicuramente avere un "CERVELLO UNICO" come tutti gli altri Manager che vengono assunti in Italia con stipendi e percentuali di premio STRATOSFERICI. Secondo me è anche arrogante, forse si crede ancora uno del Sindacato che per natura dovrebbe pensare a difendere i poveri e gi indifesi e dare anche del suo se necessario. Si vede che nei vari Concorsi Pubblici Nazionali non si riesce a trovare "CERVELLI UNICI" . Quindi,secondo i responsabili, TUTTE "CIME DI RAPA". Non ci credo proprio.

jean padefot

Mar, 25/03/2014 - 17:06

poverino fa fatica! invece noi no!!! noi ci divertiamo anche se ci pagano un pochino meno, ma non ci stanchiamo come lui!!!Che ne dite di una colletta per ricompensarlo adeguatamente???

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 25/03/2014 - 17:14

TO! É ARRIVATO UN ALTRO PROFESSORE D;ITALIANO! "IL CORSARO NERO"! MA QUANTI PROFESSORI ESPERTI CHE ABBIAMO IN ITALIA!; SE TUTTA QUESTA GENTE É COSI ESPERTA E SÁ TUTTO LEI; IO MI DOMANDO PERCHE IL NOSTRO PAESE E SEMPRE NELLA CACCA?!BASTEREBBE METTERE UNO COME "IL CORSARO NERO" A CAPO DELLE FS OPPURE DELLO STATO; É L;ITALIA FAREBBE LA FINE CHE CI HA FATTO FARE IL GRANDE PRODI CON UN DEBITO STATALE DI 2100 MILIARDI DI EURO! MA A PARTE QUESTO "IL CORSARO NERO" HA RAGIONE DI DIRE CHE IO NON HO NESSUN DIRITTO DI INTERVENIRE SUI SUOI COMMENTI! ED IO MI TERRÓ A QUELLO CHE LUI VUOLE; AD UNA CONDIZIONE PERÓ CHE LUI NON MI ROMPA PIÚ I CABASISI INTERVENENDO SUI MIEI COMMENTI!.

Giorgio1952

Mar, 25/03/2014 - 17:29

Moretti zittisce chi lo critica: "Nel 2006 nessuno voleva fare l'ad di Fs". E mette il premier con le spalle al muro: "Vediamo se trova con chi sostituirmi". Io credo ci possa essere la fila di manager perché i treni dei pendolari sui quali mi è capitato di viaggiare nella tratta Novara/Milano sono spesso in ritardo, sporchi, i passeggeri in piedi e non ci sono controlli dei biglietti. Un articolo de Il Fatto quotidiano diceva “Più aumenti e meno efficienza, le Ferrovie italiane perdono il confronto con l’Europa. In sei anni dal 2005 al 2011 i biglietti italiani sono aumentati del 41% contro una media Ue del 28,4%. Ciononostante l'Italia resta fanalino di coda tra i paesi sviluppati, mentre il bilancio di FS continua a contare per il 66% sui soldi dello Stato e Moretti annuncia un piano di bond per mezzo miliardo”; infatti con una legge del 2009 Trenitalia ha ottenuto 480 milioni di euro all’anno con un contratto di sei anni con opzione per altri sei anni, cioè dal 2009 al 2021, a questi si aggiungono i contributi delle regioni per il trasporto locale che sono aumentati del 30% ma il servizio è sempre il solito. Come ha ben sintetizzato Luca Solari (Huffington Post) :” Moretti ha ragione. Visto che è così bravo deve andarsene, magari in Germania, non perché gli sarà abbassata la retribuzione in Italia, ma perché la forza dei suoi risultati può consentirgli di fare di più. In questo modo, a differenza di Grube che proviene da diverse esperienze anche in imprese private, potrebbe finalmente provare l'ebbrezza di stare sul mercato, visto che dal primo giorno della sua carriera ha sempre e solo lavorato per Ferrovie dello Stato. Un esempio di dedizione...” La chiusa di Moretti "Qui non stiamo a poltrire negli uffici questo è uno dei lavori più duri che si possa immaginare in Italia e nel resto del mondo, l'incarico di amministratore delegato alle Ferrovie dello Stato è una storia di fatica, non di giochetti per prendere mezzo minuto di share in televisione", lo vada a dire ai pendolari che viaggiano sui suoi treni e partono all'alba sonnacchiosi e rientrano all'ora di cene, dopo aver mangiato un panino nella pausa pranzo!!!

Mario-64

Mar, 25/03/2014 - 17:29

liberopensiero77 ,Moretti si fa prestare i soldi dalle banche?? Moretti e' un dipendente ,non sono mica sue le FS! Comunque a privatizzare sul serio le ferrovie non ce la fece neanche Reagan ,quindi e' missione impossibile. O le regioni cacciano i soldi oppure Moretti deve investire dove l'azienda guadagna. Senno si ritorna ai bilanci dell'era Cimoli.

Mario-64

Mar, 25/03/2014 - 17:31

Il corsaro nero ,e che ne so io? Non sono mica il contabile di Moretti.. Quello che so e' che ci sono tre miliardi di investimenti autofinanziati ,soldi che dieci anni fa sarebbero usciti dalle sue tasche.

jakc67

Mar, 25/03/2014 - 17:33

Liberopensiero77@@@ sciallo... mi pare abbia dichiarato che investirà 3 miliardi nel trasporto locale oltre che la sua disponibilità a togliersi di torno qualora gli fosse richiesto e dopo queste affermazioni, l ultima in particolare, ancora lo insulti? Allora dillo per conto di chi scrivi...

Ritratto di Luponero

Luponero

Mar, 25/03/2014 - 17:57

Cazzate. Non c'è proporzione. Ma chi si pensa di essere. Uno con qualche mania di onnipotenza. Vada all'estero. Bene. Pago io il biglietto alla Ryan air. Vadano all'estero anche gli altri 20 o 30 super manager con il supercervello. Siccome quando distribuivano i cervelli c'eravamo un po' tutti, c'è chi ne ha preso un po' di più chi un po di meno, troveremo altri capacissimi e bravissimi manager che sapranno mettere a posto i conti con uno stipendio lordo di 200 mila euro. Uno stipendio che mi sembra ad ogni modo molto ma molto ben retribuito. E faranno i salti alti un metro e mezzo. IL PUNTO è che per legge gli stipendi dei dipendenti pubblici o dei dipendenti di aziende con partecipazione pubblica devono avere un tetto massimo di 200 mila euro ed Escludere ogni altra forma di proventi furbetti tipo doppi incarichi o consulenze. Mastrapasqua per esempio, il povero mastrapasqua era uso fare giochetti fin dai tempi dell'università e il buongiorno si vede dal mattino

Beaufou

Mar, 25/03/2014 - 17:59

Già, Moretti. Lei lavora e fatica, e si pappa soldi pubblici. Mentre tutti gli altri se la spassano, vero? Specialmente i piccoli imprenditori privati... Non lo dica troppo in giro, qualcuno gli sfottò non li sopporta mica, sa, e potrebbe reagire male.

scorpione2

Mar, 25/03/2014 - 18:30

x mario 64,cimoli all'alitalia che ce lo ha messo?

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Mar, 25/03/2014 - 19:26

I risultati del Moretti si misurino non solo eui treni superveloci ma anche sui veicoli pendolanti il cui disgusto e maleodore si avverte già dalla banchina. In Bergamo città, non termini imerese.

Antonio63

Mar, 25/03/2014 - 20:20

L'arroganza e la presunzione di certa gente, tipo questo signor Moretti, e' veramente senza limiti ! Ma chi diavolo (eufemismo) pensa di essere mai un altro Albert Einstein ??? Ma che lo mandino dove merita e cioe' a.......e con lui tutti gli altri pseudo top manager (de che ?) della PA in primis e poi sotto con i privati. La pacchia deve finire basta ! Saluti

ellennyyy

Mar, 25/03/2014 - 20:26

scusate tutti il signor moretti a solo spostato i debiti da un'altra parte cioè all'imps mandando in pensione gente che non si sa come si trova in pensione e tolto personale dai treni dei pendonali dove anno anche aumentato le tariffe forse non siete mai stati che s'ho a londra a parigi e vedere come trattano i pendolari e i dirigenti non prendono i soldi di moretti

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 25/03/2014 - 20:27

Moretti non ti allargare troppo perché pare ci sia la Minetti disposta a prendere il tuo posto con il 1% di stipendio in meno.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 25/03/2014 - 20:47

Una sola cosa di buono ha fatto Moretti, sollevare questo polverone. Perché grazie a questo tormentone si è mobilitata la pubblica opinione sullo scandaloso sistema che mortifica la comune intelligenza. Deve essere rimosso immediatamente, perché intanto offende quanti faticano veramente per mandare avanti la famiglia. Vada a fare lo spaccone all'estero, magari nello Yemen. Dobbiamo assolutamente smontare questi emirati nostrani, genio o non genio. Nessuno deve guadagnare più di centomila euro l'anno, foss'anche Leonardo da Vinci. Tutti devono poter disporre di un minimo di venticinquemila euro l'anno. Punto e basta. -riproduzione riservata- 20,46 - 25.3.2014

External

Mar, 25/03/2014 - 22:01

Bhe, per ridurre il passivo ha cancellato le tratte locali, mettendo in m@rda un sacco di pendolari e studenti. E' come se la massaia avendo pochi soldi per mandare avanti la famiglia non facesse più la spesa. Bravo, proprio bravo.

michaelsanthers

Mer, 26/03/2014 - 00:17

si parla tanto di europa,renzi mettesse un manager tedesco e poi vedi se funzionano i treni

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 26/03/2014 - 01:01

Questo Moretti si sta rivelando un gran furbacchione che finge di fare l'offeso. Dovrebbe andare a dire che non gioca alle MIGLIAIA DI PENDOLARI che tutte le mattine e le sere affrontano i viaggi su treni da terzo mondo. Il solito comunista piazzato dalla mafia rossa in un centro di potere. UN BUFFONE CHE USA L'ALTA VELOCITÀ COME PARAVENTO ALLA PROPRIA INCAPACITÀ.