Morto "Nano" Bignasca Fondatore Lega dei Ticinesi

Maroni: "Sono rattristato e colpito, era un amico della Lega, un uomo ruvido ma geniale"

Giuliano Bignasca, 67 anni, fondatore e leader della Lega dei Ticinesi, è morto nella notte in Svizzera, nella sua abitazione di Canobbio (Lugano). ll politico, personaggio piuttosto noto negli anni scorsi, è deceduto in seguito ad un malore.

Titolare con il fratello di un impresa di marmi e sassi, Giuliano soprannominato "Nano" Bignasca nel 1990 aveva fondato il settimanale Il Mattino della Domenica, che ha posto le basi del movimento Lega dei Ticinesi, nato sull’onda della Lega di Bossi.

"Sono rattristato e colpito per la morte di Giuliano Bignasca, che noi abbiamo sempre chiamato Nano. Era un amico della Lega, un uomo ruvido ma geniale", ha detto Roberto Maroni, neo governatore della Lombardia, aggiungendo che "il nostro rapporto con Bignasca aveva posto le basi per una stretta collaborazione tra noi e il Canton Ticino".

Commenti

franky6464

Gio, 07/03/2013 - 12:59

ah!! 53mila frontalieri e il tasso piu alto di disoccupazione fra i cantoni svizzeri, qualcosa non mi torna, sarà mica la voglia di lavorare saltami addosso che regna in ticino?? Chissà perchè vengono paragonati all'italia dagli svizzeri tedeschi, neanche a chiederselo, ehehehe. Però quando c'è da sputare e sputtanare i lumbard e l'italia tutta sono in prima fila. Popolo alquanto strano i ticinesi, non a caso, io personalmente non li reputo ne svizzeri ne italiani!! e poi chissà perchè maroni è colpito?? gli aveva mica promesso un posto nelle lega rossocrociata?

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Gio, 07/03/2013 - 13:56

Non ti rattristare , caro Maroni, hai il suo fratello gemello tal Borghezio nel tuo partito, pure uguale nel peso oltre a dire le stesse cazzate .

ric88

Gio, 07/03/2013 - 14:16

Franky6464 forse ti sfugge che il tasso di disoccupazione è, in parte, proporzionale al numero di frontalieri. I frontalieri lavorano ad uno stipendio più basso, che non basta ad uno svizzero per vivere; questo crea una concorrenza al ribasso sugli stipendi. Mi dirai che allora è colpa del padronato ticinese: vero. Bisogna però anche dire che ci sono un sacco di aziende italiane in Ticino che sono scappate esasperate dal Belpaese e che assumono solo frontalieri...

franky6464

Gio, 07/03/2013 - 15:02

ok ric88, concordo con le tue rettifiche di carattere tecnico, ma in quanto a "lavoro saltami addosso" rimango sulle mie.....punti di vista!! sorry

Antares46

Gio, 07/03/2013 - 16:04

per franky6464 - vorrei farti notare che comunque i ticinesi per quanto possano star male, stanno messi mille volte meglio di voi settentrionali e meridionali. Ti faccio anche notare che nel Canton Ticino popolato da circa 280'000 persone, un buon 70 per cento sono tuoi connazionali che qui risiedono come stranieri ma ancor meglio come cittadini svizzeri naturalizzati. Quindi a buon intenditor....poche parole dovrebbero bastare se proprio non sei privo di materia grigia. Se proprio i ticinesi ti danno fastidio devi solo rimanere lontano, dove sei!!! Ne sento tanti dire che qui da noi si sta male, che siamo povera gente, ma tutti i giorni arrivano a migliaia sia per lavoro che per diporto.!!! A me se un posto non mi piace non ci vado. Molto semplice mi pare. Non so se ü tanto semplice da capire anche per te. Vediamo un po se verro censurato!

fanagott

Gio, 07/03/2013 - 16:11

se la voglia di lavorare si misura dal tasso di disoccupazione, vorrei dire al caro franky6464 che in Lombardia il tasso é al 7,5% (a Varese 8,5%). In Ticino al 6,9% (tutti dati medi dei IV trimestri 2012). Un anno fa del 5,8% in Lombardia, 7,8% in provincia di Varese e 6,0% in Ticino. Prova a dire

franky6464

Gio, 07/03/2013 - 17:03

caro il nostro antares, non mi sembra di aver scritto o lasciato intendere che i ticinesi se la passano male, forse ho sbagliato a non esprimermi in ticinese e dal tuo post ne deduco che hai gravi lacune nell'apprendere l'italiano. Sta certo che venire a vivere in ticino o a richiedere il passaporto rosso non è nelle mie piu lontane aspettative, eheheheh mica sono celentano o mina io? Chiaro che ne arrivano a migliaia da voi, li sfruttate a suon di euro ridimenzionati all'osso!! A proposito ne producete di "lavatrici" ancora? o il decreto tremonti vi ha tagliato le "centrifughe"??? a buon intenditor!!Ti propongo un referendum da inoltrare alla lega, penso che lo appoggi: noi degli stranieri vogliam solo i danè!! dici che potrebbe andare??? aspetto notizie!!

franky6464

Gio, 07/03/2013 - 17:14

fanagotto non mi pare di aver stilato classifiche fra lombardi e ticinesi...che c'azzecca la tua tabella???? ma avete capito quello che ho scritto tu e antares?? rileggetevelo e concentratevi bene che poi vi interrogo!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 07/03/2013 - 17:14

Muore l'uomo ma gli ideali restano.

Antares46

Gio, 07/03/2013 - 17:45

per franky6464 - Di sicuro le tue provocazioni non mi toccano. Mi consola il fatto che personaggi come te, almeno a parole, dicono di stare alla larga dal Ticino e anche dalla Svizzera.

ric88

Gio, 07/03/2013 - 17:47

Saranno anche punti di vista ma ho un'ultima rettifica. Il Ticino si trova al 6° posto nella classifica dei cantoni con più disoccupazione, dietro a 4 cantoni "svizzero tedeschi" e uno "svizzero francese".

franky6464

Gio, 07/03/2013 - 18:06

beh allora mi raccomando, consolati e dormi asciutto!

salvos

Gio, 07/03/2013 - 19:37

................... ........................................................... .............. ........................................................... .................. .................................... .................. ................................................ !

bruco52

Gio, 07/03/2013 - 19:48

Maroni: "Sono rattristato e colpito, era un amico della Lega, un uomo ruvido ma geniale"....sul Corriere della sera c'è scritto che odiava gli italiani, in particolare "i lumbard"...mettetevi d'accordo...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 07/03/2013 - 20:22

Muore l'uomo, ma il fanatismo mai.

blues188

Gio, 07/03/2013 - 20:24

franky6464, il solito vecchio e stantìo modo di ripetere le identiche cose da anni che tanti meridionali, che per carità sono intelligentissimi, ripetono fino ad stufandum. Mai neppure una virgola diversa. E si che a loro dire, di fantasia ne hanno da vendere. E si vede! E ci darà lezioni di voglia di lavorare indicando quali campioni Napoli e il Sudde in genere, dove non si fermano neppure se li minacci con la pistola.

silvanes

Ven, 08/03/2013 - 00:40

Sono e rimango amico dell'italia. Purtroppo, leggendo articoli e commenti riguardanti il decesso di Giuliano Bignasca, mi sono reso conto quanto si odiato il Ticino. Non ne sono sorpreso. Da anni la stampa italica ha alimentato tensione tra due popoli della stessa lingua, della medesima cultura e dello stesso modo di pensare. Certo che parlare bene del mio cantone non attira lettori. Non pretendo scritti inneggianti, ma un minimo di obiettività. Probabilmente molti giornalisti o presunti tali, mai si sono recati nel mio paese che considerano solo populista e conservatore. Mai hanno approfondito il malessere provocato dalla crisi economica che non risparmia nessuno. Mai si sono resi conto che in Ticino, gli italiani, dico tutti gli italiani da nord a sud, da anni non sono più considerati stranieri. Ogni giorno valicano il confine circa 60'000 frontalieri che hanno contribuito allo sviluppo della nostra economia. La deputata Laura Comi in un recente intervento televisivo ha affermato che tali frontalieri sono da noi trattati male. Tutti invocano un UE più forte e naturalmente noi siamo e resteremo extracomunitari proprio che la vicina repubblica non ci ama. Una cruda verità che mi rattrista assai!

franky6464

Ven, 08/03/2013 - 11:15

silvanes, capisco il tuo stato d'animo e concordo con quello che scrivi. La mia era solo una piccola provocazione , per certi versi, mirata a scoperchiare il sentimento nascosto di certi ticinesi. Non a caso ho colpito nel segno! Da una misera battuta qualcuno lo abbiamo stanato, anche se anonimo...e a lui dico di vergognarsi ogni tal volta che oltrepassa il confine, sia per shopping o che vada a imbarcarsi da malpensa....

silvanes

Ven, 08/03/2013 - 13:38

Ciao franky6464! Sei in gamba e sono felice di essermi spiegato. Ho conosciuto personalmente Giuliano Bignasca, sicuramente un politico vulcanico, geniale e troppo "esagerato". Spesso non ne ho condiviso le sue opinioni, ma ti garantisco che fu un generoso. Sempre pronto a dare una mano agli sfortunati e anche ai frontalieri. Non è vero che odiava i "lümbard". E' pure vero che nei confronti dell'Italia ha usato parole forti, ma era così. Ha difeso con tutte le sue forze la nostra italianità, sempre più minacciata. Spiace che la sua scomparsa sia stata strumentalizzata. In questi momenti, Ticino e Lombardia, di fronte a una crisi economica che pare non finire debbono collaborare e la tensione creata dai media va stemperata. Dobbiamo unire le forze in un mondo sempre più globalizzato. Con amicizia.

franky6464

Ven, 08/03/2013 - 14:34

ciao silvanes, nei tuoi post si legge e si tocca con mano la civiltà che ti avvolge. Purtroppo non è da esempio per qualche vostro vicino di regione! ehehehe. Riguardo a Bignasca se era veramente come tu l'hai descritto, ebbene non posso che accodarmi come tutti, in silenzio con il rispetto dovuto a chi come lui ha fatto del bene!!! ciao