Mossa anti deficit: l'Iva verso il 23%

Al ministero dell'Economia si ipotizza l'aumento di 2 punti per restare nella soglia del 3% sul Pil. Catasto, riforma al via

Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni al Forum Ambrosetti

Roma - Al ministero dell'Economia c'è una corrente di pensiero, sostenuta autorevolmente, che punta - non solo - a far scattare l'aumento di un punto dell'Iva a partire dal primo ottobre, ma a aggiungere all'incremento un altro punto sull'aliquota massima. Con il risultato che dal 21 si passerebbe al 23 per cento.
La soluzione si renderebbe necessaria - spiegano a Via Venti settembre - per ottenere un duplice risultato: reperire le risorse necessarie per garantire entro la fine dell'anno una riduzione del cuneo fiscale; cercare di centrare l'obiettivo di deficit sotto il 3%.
Per il taglio del cuneo fiscale all'Economia hanno calcolato che servirebbero 4 miliardi di euro. Esattamente, lo stesso gettito che garantisce (sulla carta) l'aumento di un punto di Iva.
Non solo. Palazzo Chigi spinge affinché i primi effetti del taglio di possano manifestare con le tredicesime di quest'anno. Per riuscirci, da Via Venti Settembre hanno fatto sapere che l'unica strada è quella del doppio salto dell'Iva. Tenuto soprattutto conto delle problematicità incontrate per reperire risorse alternative a garantire la copertura dell'eliminazione della prima rata dell'Imu. All'appello di quella copertura mancano ancora 600 milioni. Per non parlare delle difficoltà incontrate dal ministero di Saccomanni a dare garanzie economiche all'impegno politico della cancellazione anche della seconda rata dell'Imu.
Il ministero dell'Economia aveva assunto l'impegno con la maggioranza di eliminare l'aumento di un punto d'Iva (già previsto) che dovrebbe scattare il primo ottobre. Nei giorni scorsi sia Brunetta sia Fassina avevano detto che sarebbe preferibile bloccare l'aumento dell'Iva piuttosto che ridurre il cuneo fiscale. Ed anticipato che la revisione totale degli scaglioni e delle aliquote Iva doveva far parte di un riassetto più generale da negoziare con l'Unione europa. Palazzo Chigi, però, sembra di diverso parere (spalleggiato dal ministro del Lavoro, Giovannini). Vuole anticipare i tempi. Da qui, il doppio aumento: quello previsto di un punto, con l'aggiunta di un altro punto per coprire il cuneo fiscale.
Al ministero di Saccomanni poi sono convinti che l'aumento di due punti dell'Iva potrebbe contribuire quest'anno a centrare un deficit sotto il 3%. L'aumento delle imposte indirette (Iva o accise che siano) innesca pressoché automaticamente un aumento dell'inflazione.
L'inflazione gonfia il Pil nominale. E, visto che il valore del 3% è un rapporto tra disavanzo nominale ed un denominatore dato dal Pil nominale, meccanicamente il deficit si riduce (a causa del dopaggio del Pil dato dall'inflazione) di quei decimali di punto necessari per contribuire - insieme ad una sforbiciata di tagli lineari - a bloccare il rapporto sotto il 3%. Da notare, che una ricetta analoga (aumento dell'inflazione con relativo dopaggio del Pil nominale) figura nel paniere di interventi individuati dal Fmi, Bce e Commissione Ue per soccorrere Grecia, Portogallo e Cipro.
In più, l'aumento di due punti dell'Iva è una misura strutturale che garantisce gettito anche nel 2014. E va nella direzione auspicata dalla Commissione europea di alleggerire il peso fiscale sulle persone per scaricarlo sulle «cose».
In questa direzione va la riforma del Catasto, approvata dalla commissione Finanze della Camera. I nuovi valori prenderanno a riferimento i metri quadrati di un immobile e i valori di mercato. E proprio sul nuovo dato catastale sarà - con ogni probabilità - parametrata la Service tax: l'imposta che assorbirà l'Imu ed altre tasse locali. All'interno della delega fiscale approvata in Parlamento, anche la riduzione di imposte sugli immobili colpiti da calamità.

Commenti
Ritratto di pedralb

pedralb

Mer, 18/09/2013 - 08:38

Benissimo......così moriremo subito senza un inutile e lunga agonia. 2014 ALLE ARMI.....CACCIA APERTA AL POLITICO LADRO E ALLORA TORNERANNO I CONTI.

laura

Mer, 18/09/2013 - 08:39

Cosi' tirano su anche i soldi per recuperare e poi mantenere tutti quelli che ci invadono coi barconi.Abbiamo il diritto di sapere quanto costano e dove vengono presi i fondi (stranamente si trovano sempre).Per che si fosse dimenticato, paghiamo ancora 4.5 cent di accise per l'altra ondata di "risorse" tunisine e affini della passata invasione.

ccappai

Mer, 18/09/2013 - 08:50

FOLLIA!!! FOLLIA ALLO STATO PURO!!! Ripristinate in fretta l'IMU per favore. Era l'unica tassa che avesse un senso in questo Paese. Solo per stare dietro alle farneticazioni deliranti e demagogiche di Berlusconi è stata tolta!! A chi ama Berlusconi, a chi pensa che abbia fatto tanto bene a questo Paese cominciate a segnare tutte le cose assurde, le contraddizioni delle sue scelte, gli effetti devastanti di una certa politica sull'italiana medio e forse capirete perché ce l'abbiamo tanto contro di lui.

kayak65

Mer, 18/09/2013 - 08:57

la condanna a morte definitiva per l'italia. saccomanni del resto e' frutto del vampiro monti, e per dimostrare che sa far meglio del prof aumenta l'iva addirittura di 2 punti. pdl o ti svegli o rimarrai senza voti.

paolodb

Mer, 18/09/2013 - 09:13

Se mi assumono come esperto fiscale e mi danno una buona retribuzione, suggerisco io la soluzione: IVA al 30% e rendite catastali decuplicate. Ecco fatto! Le conseguenze? Perché dovrei preoccuparmene io quando non lo fa nessuno di questi genialoidi da tempo?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 18/09/2013 - 09:23

Via 2/3 dei parlamentari, chi vuole l'auto blu se la paga, nessun rimborso, nessun privilegio, tutti a 2000€/mese, vedi che già abbiamo risolto il 90% dei problemi.

19m77

Mer, 18/09/2013 - 09:32

Che i politici del pdl siano maledetti. Avete voluto l'abolizione totale dell'imu e questo e' il risultato. Lo aveva detto fassina all'indomani del varo del decreto di abolizione della tassa: ora e' inevitabile scongiurare l'aumento dell'iva. Grazie di cuore e vi auguro una vita di stenti e miseria sociale e spirituale! Nn capite una mazza di quali possano essere le priorità in economia. Far risparmiare mediamente a famiglia 150 euro cn l'imu e farne spendere quantomeno il doppio cn l'iva. Incompetenti e farabutti!

xgerico

Mer, 18/09/2013 - 09:37

Ma Brunetta che diceva??? Non era pronto il DDL per togliere il punto di IVA programmato???

Roberto C

Mer, 18/09/2013 - 09:41

Ora per un mese fingeranno di litigare: il ministro e la parte più sinistra del governo ripeteranno allo sfinimento che per rispettare gli impegni europei e ridurre (forse, e non subito) le tasse sul lavoro è indispensabile portare l'IVA al 23%, il PDL salirà sulle barricate e, ergendosi a intrepido paladino dei contribuenti, specie dei più poveri, minaccerà di uscire dal governo se l'IVA verrà portata al 23%, il governo fingerà di cedere e di "limitarsi" al già previsto aumento al 22%, a Ottobre quindi ci troveremo l'IVA al 22% e ci racconteranno: Visto quanto siamo stati bravi? Abbiamo impedito l'aumento al 23%... E il bello è che troveranno un mare di gonzi pronti a crederci...

nucciofasciolo

Mer, 18/09/2013 - 09:41

Possibile che questi politici non riescano a capire che un aumento dell'IVA, tantopiù di due punti, determinerebbe la morte economica dell'Italia, i consumi crollerebbero e con essi le entrate fiscali. Non ci vuole molto a capire questa cosa basterebbe non essere ciucci.

wainer

Mer, 18/09/2013 - 09:48

mi ripeto e forse sono noioso, ma per essere così stupidi non basta una vita di allenamenti, è necessario anche un pesante retaggio genetico/ereditario! W.

libertyfighter2

Mer, 18/09/2013 - 09:51

Mannaggia a Cristo. Ci vogliono le bombe a montecitorio altro che.

libertyfighter2

Mer, 18/09/2013 - 09:56

Certo che imporre una riduzione ulteriore del 2% sui guadagni delle già asfittiche attività private che sono rimaste è da GENI incompresi. Io li chiamo GENocidi, e vorrei venissero giudicati per crimini contro l'umanità. Ma tanto di paramongoloidi che ne sanno di più di me e pensano che 2 punti di IVA facciano qualcosa di positivo ce ne sono a iosa. Tutti geni, tutti che SANNO. Guerra. Guerra Guerra.

libertyfighter2

Mer, 18/09/2013 - 09:59

19m77 Vai a cagare scemo. Adesso solo perché uno non vuole pagare il pizzo sulla PRIMA SUA CASA, è necessario un punto di iva in più. Ma cosa caxxo hai nel cervello le pigne. Guarda che la pressione fiscale SENZA IMU sta già oltre il 66%. Vienimi a raccontare come mai se togli l'IMU sulla PRIMA casa il 66% di quello che un povero cristo guadagna non ti basta. Se siete stupidi, non commentate.

Ritratto di ...zzTop..

...zzTop..

Mer, 18/09/2013 - 10:01

grazie pd, grazie pdl

guidode.zolt

Mer, 18/09/2013 - 10:02

Ottimo, così chiudiamo "baracca e burattini", però nel limite imposto del 3%... che i pazzi possano circolare a piede libero lo stabilisce la legge Basaglia, ma che ora ci governino pure...!

ale76

Mer, 18/09/2013 - 10:04

Per non fare pagare l'IMU a gente come Brunetta, si aumenta l'aliquota IVA, la tassa più iniqua che esista.

OMINE

Mer, 18/09/2013 - 10:12

Letta, Saccomanni & c. sanno benissimo che escluso i carburanti l'aumento dell'IVA non produrrà alcun aumento dei prezzi perché in un situazione di stasi di mercato saranno i commercianti a tenere invariati i listini riducendo i loro utili pur di stare sul mercato. Quindi, a parere mio si tratta di una scelta folle atta a colpire una parte del ceto produttivo Italiano che vive solo sul mercato interno e non sulle esportazioni.

Roberto C

Mer, 18/09/2013 - 10:15

Caro 19m77, lei potrebbe anche avere ragione, però: ricorda che ci sia stato mai un qualsiasi ministro o parlamentare che abbia garantito che se fosse stata mantenuta l'IMU l'IVA non sarebbe stata aumentata? Letta e Saccomani, invece di rinviare di continuo (e la stessa IMU, almeno la 2° rata, per ora mi pare che è solo rimandata, non abolita) potevano presentarsi in parlamento con un bel disegno di legge, unico, dove si decretava in simultanea la conferma dell'IMU e la definitiva cancellazione del previsto aumento IVA. E il PdL, se avesse votato contro, se ne sarebbe dovuto assumere tutta la responsabilità. Invece, dopo un continuo rinviare ora dicono che siccome l'IMU forse non sarà fatta pagare l'IVA inevitabilmente aumenta... a lei non è mai venuto il dubbio che se restava l'IMU si sarebbero trovati qualche altra scusa per aumentare comunque anche l'IVA? Non l'ha mai sfiorata il dubbio che alla fine saranno confermate entrambe le tasse? Che poi hanno rinviato l'IMU nel senso che ora si chiama Service Tax, ma aspetti di vederla questa service tax, vedrà quanto ci costerà (e stavolta a tutti, anche agli inquilini) il nome anglosassone...

19m77

Mer, 18/09/2013 - 10:20

libertyfighter2 sono contento per lei che è disposto a farsi spolpare dall'aumento dell'iva per nn far pagare l'imu a qualcuno che nn avrebbe nessuna difficoltà a farlo! la stupidità nn si commenta

Giorgio5819

Mer, 18/09/2013 - 10:22

xgerico,sono i tuoi amici a fotterti i soldi, sveglia...

vince50_19

Mer, 18/09/2013 - 10:26

Ma no! Sul serio? É passato Rehn con il "pacchetto d'ordini" e il "buon" Saccomanni, da perfetto impiegaccio classe "z ultima scrivania a sx", si sta subito dando da fare per realizzarlo.. ahahahaha.. Mi par di vedere, con un pizzico di ironia, un tizio tutto eccitato girare vorticosamente fra tavoli e pc per cercare, con i programmi a disposizione, la quadra con cui vender.. fumo agli italiani! Figuriamoci se questo plenipotenziario della Ue molla il «quarto posteriore» chiamato Italia fino al suo completo disossamento! Inutile spiegare ai berlusconofobici in servizio permanente affettivo che siamo entrati nei locali "pre-macellazione". Altro che occuparsi di governi nostrani e quant'altro e, di seguito, dar spazio al divide et impera con sfrugugliamenti vari, cose molto gradite a chi vuole distogliere l'attenzione dai veri problemi che ci assillano. Qui si discute - animatamente anche - sulle solite cosucce all'italiana, c'è chi "gode" fino al più supremo momento del "presunto" piacere, mentre da fuori ci stanno fottendo alla grande. Beata incoscienza: andare incontro al precipizio con la benda sugli occhi.. Così è se vi pare! A meno che, in un impossibile colpo di coda, i politici non arrivno a mettere da parte le solite beghe di cortile.. ideologico e si rendano conto che stiamo "morendo", lentamente, ma stiamo "morendo". Preciso gli italiani stanno "morendo" ma i politici che aleberggano in parlamento - tutti - no: loro ingrassano quando gli noi aggiungiamo fori sulla cinghia. Un minimo di vergogna non la provate, "cari" politici? Figurarsi..

Giorgio5819

Mer, 18/09/2013 - 10:26

Questi fanno più danni del sarin, provocano una morte più lenta. Sveglia Italia, la guerra civile è alle porte.

guidode.zolt

Mer, 18/09/2013 - 10:31

Quant'è l'IVA imposta sui "forconi"...?

vince50_19

Mer, 18/09/2013 - 10:32

Ho letto da qualche parte che per fare la riforma del catasto servono circa 5 anni di tempo. Assisteremo - mi sa - ad una specie di confezionamento di detta legge con la stessa rapidità con cui abbiamo visto riemergere completamente, però nei filmati accelerati, il relitto della Costa Concordia.. Quando si tratta di spillar denari, in certe stanze del potere le capacità di varare simili disposizioni diventano addirittura funamboliche!!! Stato rapido e inflessibile quando deve avere, fumoso quando deve restituire euro. Anche in questa partita di giro rientrerà l'onorare i debiti dello stato verso le imprese creditrici. Con una mano glieli portano via in anticipo, con l'altra glieli ridaranno con il sorriso sulle labbra. Della serie cornuti e mazziati!

LAMBRO

Mer, 18/09/2013 - 10:34

MIO NONNO DIREBBE :: MA CHI GLI HA DATO LA PATENTE?? E' SCONFORTANTE VEDERE CHE SONO INCOMPETENTI e CIALTRONI!! SENZA UNA SPINA DORSALE SFASCIANO IL NS MERCATO A FAVORE DI GERMANIA , FRANCIA e INGHILTERRA CHE VENGONO DA NOI A COMPRARCI PER DUE SOLDI!!!

Silvano Poma

Mer, 18/09/2013 - 10:34

Mi sembra che siano tutti impazziti, chi fa' le proposte e chi le commenta. Prima di dare giudizi bisognerebbe conoscere dati per ora, almeno a me, ignoti. Il gettito fiscale previsto con l'aumento dell'IVA al 21% è stato raggiunto? e se non quale è il disavanzo? Inoltre se non è stato raggiunto c'è la dimostrazione che l'aumento ulteriore non porterà l'introito ipotizzato e quindi ciò basterebbe per mettere in discussione l'aumento dell'IVA che incombe. Forse si potrebbe valutare altre strade che favoriscano l'economia e di conseguenza le entrate statali; magari seguendo proprio la strada inversa, quella di diminuire l'IVA, con buona pace degli incompetenti europei che perseguono solo i loro interessi personali e del loro singolo paese. Diminuendo l'IVA si otterrebbe certamente una diminuzione dell'evasione, una diminuzione dei prezzi e quindi un aumento dei consumi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 18/09/2013 - 10:37

Ed eccoci qui a pagare l'ennesima sparata del pregiudicato di Arcore. Si è eliminata, per motivi puramente d'immagine, una tassa che almeno aveva un minimo di equità (e che lo sarebbe potuta diventare ancora di più con l'aumento delle soglie di esenzione per le famiglie) e la si sostituisce con una che colpisce indistintamente a prescindere dal reddito. Bene, bravi, bis!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 18/09/2013 - 10:38

Questi sono tutti scemi! Già l'economia è depressa, questa sarà la mazzata finale. Aumento dell'IVA è molto pericoloso perchè estremamente inflattivo e negativo per le entrate fiscali in quanto con ulteriore diminuzione dei consumi invece che aumentare, esse diminuiranno!

kommand

Mer, 18/09/2013 - 10:59

Leggo ancora dei soliti commenti di persone che non sanno fare altro che vedere le pagliuzze quando davanti hanno un trave! O si capisce una volta per tutte che la causa si chiama Euro o continueremo ad affondare. Non esiste Destra o Sinistra, oggi dobbiamo capire che esiste solo l'Italia e solo tornando al senso di appartenenza alla Patria e attraverso quello riprendere la Nostra indipendenza! Fuori subito dall'Eurolandia! Non una Lira per l'Euro. Chi agisce in suo nome tradisce l'Italia! A proposito, come mai non trovo più commenti di Borghi, spero non sia partita anche qui la censura su gli anti Euro!?

CALISESI MAURO

Mer, 18/09/2013 - 11:11

Ero meglio non regalare alle banche tedesche e francesi 50 miliardi del fondo salvastati.... o no? Questi non hanno capito che bisogna tagliare non tosare!! ( iniziando a tagliare i loro stipendi cosi' per dare il buon esempio. Il figlio del fabbro per venti anni non ha riscosso stipendi come molti altri peraltro}

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 18/09/2013 - 11:31

@kommand Ma si, torniamo alla Lira e stampiamo tonnellate di cartamoneta. Pensa che bello tornare all'inflazione a due cifre ma che ce ne frega? Tanto SICURAMENTE gli stipendi gli andranno dietro no? E vaffanculo anche agli interessi (sempre a due cifre) che dovremo pagare a chi i soldi ce li presta (e che col piffero ci presterà in Lire), invece di poter accedere a finanziamenti del BCE a tasso politicamente calmierato via di "libero mercato" tanto l'Italia e gli italiani sono simpatici ed affidabili quindi SICURAMENTE ci faranno tassi di favore giusto? E via a campare facendo debito su debito senza nessun limite e nessun controllo tanto non lo pagheremo mai (sicuro?).

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 18/09/2013 - 11:48

19m77 se qui c'è uno che non capisce una mazza di economia, questo purtroppo (per te!) sei tu. Quelli che ti hanno lobotomizzato non ti hanno detto che l'IMU è stata azzerata solo per la prima casa e non per tutto il resto? Quando quelli come te dicono che è stata eliminata fanno solo disinformazione e mentono sapendo di mentire. L'IMU in realtà è un'imposta (sai la differenza tra imposta, tassa e contributo?) immorale perchè fa uscire soldi da un reddito che non esiste nella realtà (riesci a capire di ciò di cui sto parlando? Dubito!), quindi non in base alla capacità contributiva (ti devo spiegare pure questo?). Se hai comprato una casa con soldi che hanno già scontato le imposte, perchè lo stato ti impone il pagamento di altre imposte? Sai, esiste un divieto di duplicazione d'imposta su uno stesso cespite! Per ora basta questo. Se poi vorrai altre spiegazioni, ti potrei invitare nel mio studio professionale e previo pagamento spiegarti tutto il resto!

Beaufou

Mer, 18/09/2013 - 12:02

Il governo Letta dà un colpo al cerchio e uno alla botte, fin dal giorno in cui s'è insediato. Finirà per ammaccare inutilmente i cerchi e sfasciare la botte. Questa gentaglia non ha ancora capito che non deve rincorrere la spesa con le tasse, ma stare, tagliando la spesa, entro un gettito fiscale che non si può aumentare con nessun trucchetto. Per farglielo capire, però, credo che l'unico modo sia di attrezzarsi di funi e cappi, ed esercitarsi ad allestire nodi scorsoi robusti ed efficienti. Alberi e lampioni stradali non mancano, nelle nostre città. Così, quando sarà il momento, si potrà andare a colpo sicuro. A mali estremi, estremi rimedi. Sempre ai soliti, lacrime e sangue? Eh no, mantenuti di lusso. Un giorno o l'altro deve toccare anche a voi, noi stiamo dando già da troppo tempo, e inutilmente.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 18/09/2013 - 12:05

Per ridurre il cuneo fiscale basterebbe ricalcolare tutte le pensioni in essere con il metodo contributivo e livellarle a 2000 euro al mese. Non è più accettabile che i giovani paghino un IRPEF mascherata per mantenere pensionati che non hanno mai versato contributi sufficienti e per prendere (forse) un giorno una pensione miserabile. Altro che aumento IVA.

fermamarina

Mer, 18/09/2013 - 12:39

Ma a chi le raccontano queste balle??? E' una presa per i fondelli!!! L'aumento dell'IVA porterà di certo un minore introito nelle casse dello Stato, come ovvio e come è altrettanto ovvio, qualsiasi aumento di tasse ("per ricchi" o "per poveri" che dir si voglia)genera crisi e disoccupazione, quindi minori entrate, appunto!!! Perché sarà così difficile eliminare i foraggiamenti ad enti inutili, tagliare le pensioni d'oro ove non corrispondano a quanto contribuito ecc.??? E più facile metterci, allocchi, gli uni contro gli altri a litigare sul "meglio IMU o meglio IVA"... non facciamoci prendere più per i fondelli!!!

kayak65

Mer, 18/09/2013 - 12:42

el presidente domenica ha piovuto dalle mie parti rovinandomi il weekend e siccome non sono molto distante da arcore e' senz'altro stata colpa di berlusconi. ma basta con quest'ossessione!tant'e' vero che l'imu verra' inglobata nella tares con le rendite catastali aggiornata e l'iva sara' aumentata di 2 punti! quindi signor presidente ci stanno fregando prima e dopo, ma almeno 'imu 2013 non la paghiamo. o pensa stupidamente che se avessimo pagato l'imu l'italia sarebbe stata piu' affidabile, con i 4 miliardi dell'imu 2012 che sono stati elargiti a mps e quest'anno magari a banca delle marche o a qualche coop od onlus di turno rossa? inoltre se conosce la situazione polacca dove non c'e' euro e dove non ci pensano nemmeno lontamente ad adottarlo, non mi sembra che il futuro sia peggio dell'italia che 10 anni fa si e' vista dimezzare gli stipendi e raddoppiare le tasse in nome dell'unita' tedesco-europea. rifletta prima di scrivere insensatamente solo perche' essendo rosso deve difendere leader che ci hanno portato al suicidio come prodi,d'alema,napolitano amato e co che ancora oggi vivono con pensioni stratosferiche grazie ai voti che gli ha dato allora e che oggi insistono che l'europa e' un dogma e non si puo' tornare indietro

LAMBRO

Mer, 18/09/2013 - 13:00

SIAMO ALLE SOLITE ... LORO SONO INCOMPETENTI E CIALTRONI PERO' LA COLPA DI CHI E'??? OVVIO LA NOSTRA!! GLI ABBIAMO DETTO ANCHE COME FARE MA.... CI RIMETTEREBBERO DEI VOTI , QUINDI ADDOSSO AI SOLITI NOTI!!! FRA UN PO' VEDRETE CHE CI DARANNO LA COLPA DELL'ILVA , DELL'ANSALDO, DI DOLCE e GABBANA, DI TELECOM E DELLE MIGLIAIA DI AZIENDE CHE MIGRANO DOVE C'è ANCORA LA DEMOCRAZIA! DA NOI SOLO DITTATURA con LE TESI di LANDINI (FIOM-CGIL) CHE INVOCA L'ASSISTENZIALISMO DI STATO ANCHE PER FIAT ..... COSI' QUANDO SCAPPERA' CI RIMETTIAMO ANCHE QUESTI!!!

Joecasti

Mer, 18/09/2013 - 14:23

@el presidente, ccappai e ad altri foristi che non la vogliono smettere di sventolare bandiera. Dobbiamo smettere di massacrarci inutilmente a vicenda (sinistra centro e destra), é piú che evidente che tutti i politici (indipendentemente dal loro colore politico) sono dei bugiardi, ladri, egoisti e traditori del popolo, ci prendono solo in giro, chi crede veramente che se non avessero tolto l'IMU non avrebbero aumentato l'IVA é ingenuo e credulone, la politica é l'abilitá di raccontare bugie. Non hanno mai avuto seriamente intenzione di togliere l'IMU, altrimenti per quale motivo avremo la service tax dal 2014 in poi? (Sará un po´piú bassa della somma tra IMU e Tares)!! Hanno anche la sfacciataggine di dirlo in pubblico!! CI STANNO PRENDENDO IN GIRO, dobbiamo ribellarci, unirci e boicottare per esempio le varie tasse che ci impongono, ma in modo uniforme/unito, perché il singolo non riesce a fare niente, ma l'unione puó scatenare terremoti. Mobilitiamoci.

silviob2

Mer, 18/09/2013 - 14:47

E perché non al 25%? Ma che dico? Al 100% o al 200%!

Mucioquinto

Mer, 18/09/2013 - 16:48

El Presidente, di solito non discuto con gli ignoranti perchè tendono a portati al loro livello ma vista la sua supponenza ci tengo a farle notare che l'aumento dell'iva era già previsto dalla finanziaria del governo monti che ha introdotto l'Imu. Il problema quindi non è Berlusconi. Questa è una vera e propria ossessione, il problema è che mettono una tassa per toglierne un'altra ma nessuno pensa di ridurre le spese, perché finché Pantalone paga le zecche d'Italia hanno la pancia gonfia. E se lei fosse Pantalone lo capirebbe.

guidode.zolt

Mer, 18/09/2013 - 17:08

Ma è possibile che al Ministero dell'economia ci mettano gente che dimostra di non capirci una sega proprio nella materia che dovrebbe essere la loro. E, quale ciliegina, cosa ci mettono? Fassina! uno a cui bisogna sempre rispiegare tutto ed alla fine corruga la fronte...!

Giangi2

Mer, 18/09/2013 - 20:17

Ma perche non sforiamo come hanno fatto Francia e Spagna? Benedetto dio, dobbiamo mettere definitivamente in ginocchio la nostra economia e alla fame le famiglie italiane? Solo per compiacere i nazisti tedeschi ? Ma tirate fuori le palle e mandate affanculo la merkel. Le tasse le dovete abbassare se vogliamo ripartire, e sopratutto eliminare gli sprechi che sono quelli che ci vincolano. Ma purtroppo la sinistra gli sprechi non vuole tagliarli, quelli sono voti, e allora via con le rasse