Cassazione: mostrare simboli fascisti allo stadio è un reato

La Corte Suprema ha confermato la condanna per un tifoso di hockey: la maglietta indossata durante un match è sanzionabile per legge

Una condanna era già arrivata in Corte d'appello a Trento. Ora la prima sezione penale della Cassazione ha confermato la decisione contro un 31enne processato per "aver fatto uso di simboli delle organizzazioni nazionaliste" durante "un incontro sportivo di hockey".

Il tifoso aveva indossato nel corso di un match una maglietta con l'immagine di Benito Mussolini e una serie di scritte "proprie dell'ideologia fascista". Una decisione sanzionata dalla giustizia, che in primo grado aveva condannato l'uomo a due mesi per violazione della legge Mancino, che prevede all'articolo 2 punizioni per "chiunque acceda ai luoghi ove si svolgono competizioni agonistiche con gli emblemi o i simboli" di una serie di organizzazioni e movimenti.

Ricorso in Appello, il 31enne tifoso si era visto commutare la pena in un'ammenda di 2.280 euro. Si era poi rivolto alla Cassazione, con la motivazione che "indossare una maglietta o un altro capo" con "motti, scritte o simbologia del partito fascista non può in sè integrare le fattispecie di reato". Aveva anche sostenuto di non voler "discriminare ed offendere l'altrui dignità". La Suprema Corte ha però rigettato il suo ricorso.

La prima sezione penale della Cassazione ha motivato la sua decisione con il fatto che "il reato sussiste per il solo fatto che taluno acceda ai luoghi di svolgimento di manifestazioni agonistiche recando con sè emblemi o simboli di associazioni o gruppi razzisti e simili", senza che sia necessaria un'iscrizione o affiliazione.

I giudici hanno anche ricordato che l'evento sportivo si svolgeva in Alto Adige, "notoriamente caratterizzato da contrasti delle opposte tifoserie". Un fatto che "integra la condotta di uso di simboli propri delle organizzazioni nazionaliste ed i comportamenti vietati e sanzionati dalla legge".

Commenti

Roberto Casnati

Mer, 25/09/2013 - 16:43

Perché per la nostra marcia magistratura mostrare simboli fascisti è un reato, mentre mostrare simboli sionisti, maoisti, comunisti, islamici non lo è?

Ilgenerale

Mer, 25/09/2013 - 16:47

Qui in Polonia e' il comunismo ad essere vietato, 5 anni per ricostituzione del partito e 3 per sfoggio in pubblico di simboli legati a quell'infame delirio ideologico. I Fasci littori invece sono ovunque, anche su palazzi statali! Qui c'è la civiltà .

linoalo1

Mer, 25/09/2013 - 16:48

Non sarebbe meglio mettere una data di scadenza ad alcuni reati?Figurati se i giovani Italiani sanno o capiscono cosa sia stato il Fascismo in Italia!Sono passate decine e decine di anni da allora!E' già tanto se sanno cosa è stato il '68!Lino.

Felice48

Mer, 25/09/2013 - 16:51

Fare e comportarsi da fascisti: si. Se analizziamo bene certi comportamenti sinistrorsi è proprio così. Vedi le ultime pazzie di proinire wec non monacali, comportamenti familiari e eliminazione di madre e padre. A proposito di quest'ultima mi viene in mente come si chiamavano i genitori nel mio paese del sud. "u' cr(e)mon(e) e la "cr(e)mon(e).

Fab73

Mer, 25/09/2013 - 16:52

Perchè in questo paese non ci sono state dittature sioniste, maoiste, comuniste, o islamiche con qualche centinaio di migliaia di morti sulla coscienza...

mcewan33

Mer, 25/09/2013 - 16:56

Forse occorre ricordare che è stato il fascismo a condurre l’Italia al disastro e non il comunismo…fossimo in Cambogia il discorso sarebbe probabilmente diverso….

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 25/09/2013 - 17:25

Poverini, e dal 1943 che vorrebbero cancellare un ventennio che bene o male ha fatto piu di 70 anni di sfacelo cattocomunista.Proibite il pugno chiuso e la falce e martello.Solo dopo di cio ci sara pace , in questa italia fomentata da ladri e farabutti biancorossi.

canaletto

Mer, 25/09/2013 - 17:27

Solita mania. Se si tratta di Lenin o altri delinquenti tutto va bene se si tratta del benemerito Mussolini, guai al mondo. Io chiedo che gli vengano intestate strade e piazze, altrimenti cancellare le vie Gramsci,

Walter68

Mer, 25/09/2013 - 17:35

@Roberto Casnati. Semplicemente perché l'apologia del fascismo è 'giustamente' reato. L'Italia ha subito il fascimo e le sue ideologie, molti personaggi ancora ostentano simboli inneggianti quel triste periodo storico.

Nadia Vouch

Mer, 25/09/2013 - 17:37

Del Fascismo ho una visione storica, non unilaterale. E' fenomeno che per decenni è stato nascosto, e i pochi studi sono stati sviliti, quasi celati. Reperirli per leggere e informarsi, era come esporsi ai giudizi più caustici. Molti passi in avanti si sono fatti. Inutile negare un'epoca storica o vergognarsene. Occorre analizzarla, essere obiettivi, per poter essere critici. Direi che un profondo disagio mi coglie quando, durante dei funerali, odo cantare "bandiera rossa" o "bella ciao". Il disagio mi attanaglia quando vedo, in occasione di sfilate per protestare contro la disoccupazione, immagini di Che Guevara, e similari. In Italia, abbiamo conosciuto il Fascismo, ma non abbiamo conosciuto il Comunismo. Forse, se lo avessimo provato sulla nostra pelle in grandi numeri, in tanti non lo elogerebbero.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 25/09/2013 - 17:40

Eppure il 28 ottobre sarà la 91° ricorrenza dell'istituzione dell'era Fascista, Fascismo che anche se avrà fatto degli errori, che vanno comunque valutati storicamente e con pregiudizio, è stato l'artefice della realizzazione dell'unità d'Italia, iniziata 61 anni prima, creando in special modo al sud Italia, infrastrutture che esistevano solo al nord e al centro. Io continuo a ripetere che la storia va studiata con attenzione e non leggendo ciò che l'istruzione sinistroide propina ai nostri figli. Infine, la domanda nasce spontanea: Ma fa tanta paura?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 25/09/2013 - 17:50

HIC PATRIAE FINES SISTE SIGNA, HINC CETEROS EXCOLVIMVS LINGVA LEGIBVS ARTIBVS - Nessuno, dal 1945 in poi, si e' sentito pieno d'amore per L'Italia da voler incidere parole simili per dimostrare amor di Patria. E' ovvio che chi ancora sente in se' scorrere il sangue dei nostri martiri, si identifichi con Benito Mussolini, l'unico uomo politico capace di infondere orgoglio di essere italiani. Che cosa mai avrebbe dovuto esibire costui? il volto di Bersani ?

pinuzzo48

Mer, 25/09/2013 - 17:50

solo immagine di dittatori comunisti che hanno fatto tanto bene all'umanita non ci vuole uno come il grande BENITO MUSSOLINI per sistemare l'ITALIA

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 25/09/2013 - 18:17

Una precisazioine per Fab73 Ma quando parla di dittature comuniste, a quale paese si riferisce? Perche’ se questo paese e’ l’Italia. Le ricordo che dalla fine della guerra e pure prima, in questo paese esiste una dittatura qualche volta occulta, quasi sempre palese della sinistra, che ha condizionato lo sviluppo di una democrazia compiuta con ingerenze piu’ o meno mistificate nella vita sociale , economica del paese. Le ricordo : gladio rossa, l’oro di Dongo, la fine dei prigionieri di guerra italiani (pure comunisti) in Unione Sovietica durante il periodo staliniano (penso a Togliatti), le foibe, l’assassinio di Gentile, La mistificazione della resistenza, i finanziamenti da Mosca al partito, terminati soltanto nel 1991, la sottovalutazione (unico paese in europa) del dossier Mitrokin in cui si evidenziavano reati di spionaggio e alto tradimento da parte di parlamentari del P.C.I., per non parlare della magistratura che da sempre insabbia su binari morti qualsiasi inchesta che riguarda gli amici della sinistra. Mi fermo qui: la democrazia si uccide anche senza i lager. Il simboli nazi-fascisti sono deprecabili, ma non meno quelli comunisti.

vince50

Mer, 25/09/2013 - 18:20

Errori ne sono stati fatti da TUTTI nessuno escluso seppur con aspetti diversi,questo è innegabile se non si ragiona in modo ipocrita e di parte.Però,sino a quando sarà lecito esibire il pugno chiuso e quant'altro,VOGLIO avere il diritto di tenere il braccio e mano tesa.Non mi sarà certamente impedito da chi non lo condivide,e a conferma di quanto scritto dico:VIVA IL DUCE.

dukestir

Mer, 25/09/2013 - 18:22

E ci mancherebbe altro.

g. Claude Louis...

Mer, 25/09/2013 - 18:29

pur da democratico, anche se in Italia non abbiamo avuto la sfortuna della dittatura comunista ( o maiosita ), per il solo fatto di aver visto i danni fatti da tali ideologie all'estero, è giusto che l'ideologia del fascismo NON SIA un reato.

g. Claude Louis...

Mer, 25/09/2013 - 18:30

pur da democratico, anche se in Italia non abbiamo avuto la sfortuna della dittatura comunista ( o maiosita ), per il solo fatto di aver visto i danni fatti da tali ideologie all'estero, è giusto che l'ideologia del fascismo NON SIA un reato.

giovannibid

Mer, 25/09/2013 - 18:50

io penso che, dopo 60 anni dala fine della guerra, sia ora di smetterla con queste puttanate o la magistratura è rimasta ancora al 1948? Forse si dovrebbe ricordare a questi "gentiluomini" che nel 1948, l'allora ministro della giustizia; un certo togliatti graziò parecchi magistrati fascisti che ne avevano fatte di tutti i colori e adesso ci scandalizziamo per una maglietta? POVERACCI CHE FINE HA FATTO LA NOSTRA PATRIA

Pazz84

Mer, 25/09/2013 - 19:26

@Ilgenerale proprio vero. Come anche in Grecia, in cui i fascisti di alba dorada pochi giorni fa hanno ammazzato in un bar il cantante simbolo del movimento antifascista greco. Pare addirittura che al momento nel bar fossero presenti membri delle forze dell'ordine che si sono guardati bene dall'intervenire. Fino a prova contraria nel nostro paese l'apologia del fascismo è reato.

giosafat

Mer, 25/09/2013 - 19:40

Non se la prenda la Cassazione....ma leggere le motivazioni con cui via via accompagna le sue sentenze fa, da una parte, sbellicare dalle risate perchè sembra di avere a che fare con dei marziani, ma, d'altra parte, mette paura per l'evidente inconsistenza delle stesse. Che significa "notoriamente caratterizzato da contrasti delle opposte tifoserie".? Cosa si vuole supportare con questa amenità?

giuliana

Mer, 25/09/2013 - 19:45

I sinistri starnazzano contro il fascismo e sostengono il nazismo. "Il nazismo ha due anime: tedesca e islamica (A.Hitler)" Si deduce chiaramente che qualunque simbolo islamico è anche simbolo nazista. E i decerebrati sinistri sostengono i nazisti islamici (alias maomettani o musulmani).

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 25/09/2013 - 19:54

Negli stadi invece va tanto di moda Che Guevara... Il razzista che fucilava i culattoni... Se è di sinistra allora va tutti bene.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 25/09/2013 - 19:59

Ma perchè bandiera rossa falce e martello è un simbolo di pace ????? buffoni e pure coglioni ma a chi vogliono darla d bere

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Mer, 25/09/2013 - 20:18

I FASCISTI DEL 2000 sono solo una accozzaglia di ignoranza... dei poveri mentecatti semiritardati e senza palle... basta guardarli in faccia...

giuliana

Mer, 25/09/2013 - 20:23

Reinhard- i razzisti musulmani protetti dai sinistri appendono (n.b.: tempo presente) alle gru i "culattoni" Per questo il presidente iraniano aveva affermato che nei paesi islamici non esistono omosessuali. Ci sarà da ridere quando i maomettani saranno la maggioranza nei nostri paesi.

paspas

Mer, 25/09/2013 - 20:32

OK non ho da ridire sulla condanna MA .....PERCHE' SOLO IL SIMBOLO FASCISTA? LA FALCE E' MARTELLO COSA SIGNIFICANO? SI SA...FOIBE E DELITTI CONTRO I NON "ROSSI". per imparzialita' anche questo simbolo deve essere proibito in manifestazioni...alla pari dei simboli nazzisti.

piero1952

Mer, 25/09/2013 - 20:34

Non solo allo stadio, in Italia, se ne capite il senso.

Nadia Vouch

Mer, 25/09/2013 - 20:35

@bracco. Perfetto. Chi ha eletto a "simbolo di pace" la falce e il martello? Su quali presupposti? Saluti.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 25/09/2013 - 20:37

SONO TALMENTE IGNORANTE CHE HANNO ANCHE PAURA DI UNA MAGLIETTA...QUESTA E' LA GIUSTIZIA ITALIANA, SI OFFENDONO PER UNA MAGLIA E NON METTONO IN CARCERE CHI UCCIDE CHI STUPRA O CHE UCCIDE DONNE, COSA ASPETTANO A METTERE LA CASTRAZIONE CHIMICA A CHI UCCIDE LE DONNE.

gzn663

Mer, 25/09/2013 - 20:44

Strano cosi brave personcine che inneggiano ad altre brave personcine che 70 anni fa piacchiavano/uccidevano altri italiani solo perchè non la pensavano come loro,che gasavano intere popolazioni,che hanno portato il paese alla disfatta totale.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 25/09/2013 - 20:44

IlGenerale...dei miei stivali...E' talmente ottuso che non capisce che ogni Paese rifiuta chi gli ha fatto del male. Capisce ora...? Eehhh? Braaaavo! Non ci voleva molto, no? P.S. Ottuso vuol dire che non ha la mente molto acuta, ma obnubilata da una patologica ostentazione di un'ideologia negativa, dettata da insicurezza probabilmente dovuta a traumi pregressi, probabilmente dell'infanzia. Ma lei e' veramente un Generale...?? O si veste da Generale in casa e poi si guarda allo specchio tutto il giorno?

vince50

Mer, 25/09/2013 - 20:51

In ogni caso a prescindere da come la si pensi,la foto con la croce celtica NULLA ha a che spartire con il Fascismo buono o cattivo che fosse.

moshe

Mer, 25/09/2013 - 20:58

A quando l'abolizione anche di falce e martello? Stalin, i gulag, la stasi, il kgb, sono già stati dimenticati?

cgf

Mer, 25/09/2013 - 21:06

indossare una maglietta col CHE? un assassino sanguinario!! I simboli della Jihad che si protrae da 13 secoli ed ha già causato milioni di morti nel mondo?

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mer, 25/09/2013 - 21:53

Pensate un pò a cosa succederebbe se la legge Mancino venisse estesa al reato di "omofobia" come vogliono i sinistroidi. E pensate a cosa succederà quando saranno le femmininaziste come la Boldrini a richiedere l'estensione al reato di "misoginia". Ovviamente inneggiare o propagandare comunismo, femminismo e alla misandria sarà sempre lecito. Come al solito in questo paese banana si vietano solo una certa categoria di "odi".

Ilgenerale

Mer, 25/09/2013 - 22:37

Pazz84 , ancora per poco. Conosci la prima legge della termodinamica ? Ad ogni azione corrisponde una reazione di pari forza e di senso opposto!! Qui nell'Europa orientale sono tutti di estrema destra , in Russia c'è il Fascismo di Putin, in Ungheria i neonazisti e così via per tutte le nazioni ex sovietiche, solo l'Europa occidentale continua con l'antifascismo ma ha i giorni contati, economicamente state a pezzi, qui invece l'economia galoppa. Presto capirete anche li o ve lo faremo capire Noi!

mariolino50

Mer, 25/09/2013 - 22:43

giuliana Invece in molti paesi islamici gli uomini si intrattengono in "amicizia" senza considerarsi affatto culattoni, fanno semplicemente a turno, visto la difficoltà dei rapporti con le donne, dettomi proprio da profughi iraniani.

andrea24

Mer, 25/09/2013 - 22:54

Sono snti-italiani.Poi accolgono i Kissinger,Ariel Sharon....e così via.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Mer, 25/09/2013 - 23:13

NATURALMENTE SEI STATO GIUDICATO DALLE GIUBBE ROSSE - E' UNA SENTENZA SOLO COMUNISTA - ALTRIMENTI DOVREMMO CHIUDERE ANCHE GLI ARCHIVI DELLA RAI SUI FILMATI DELL'EPOCA CHE ESISTONO, ANZI SAREBBE GIUSTO PROGRAMMARLI poiché MOLTI GIOVANI DISCONOSCONO LA verità SULL'ENTRATA IN GUERRA DELL'ITALIA, DA CHI VOLUTA IN EFFETTI E SU QUALI PATTI VOLUTI - NON SOLO QUESTO MA ANCHE LA RICOSTRUZIONE SU DONGO (sulla morte di Mussolini, della morte del Partigiano Capitano Neri e di Gianna, oltre 450 loro compagni morti)IL CARTEGGIO DI Mussolini-Churchill, Il tesoro d'Italia. TUTTO QUESTO SUI LIBRI DI STORIA E' SORVOLATO. Scrivono di tutto in forma fiabesca mai nella realtà degli avvenimenti. E DI CHI INVECE AVEVA COLPA E RESPONSABILITA!

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Mer, 25/09/2013 - 23:53

Qualcuno dica ai giudici che il Nazionalismo fu un movimento che nacque qualche anno prima del Fascismo. I due movimenti non erano la stessa cosa, anche se si fusero dopo la Marcia su Roma. Evidentemente i giudici della Corte vedono come reato perseguire finalita' nazionali o indossare una maglietta. Chissa' quanti denunciati ci saranno n caso dell'estensione della liberticida legge Mancino ai reati di omofobia e simili.

lino961

Gio, 26/09/2013 - 00:19

E' l'ennesima conferma di una magistratura rossa che più rossa non si può e lo si evince dal fatto che a Livorno durante le partite l'abbondanza di drappi e bandiere con falce e martello praticamente coprono lo stadio e nessuno è mai intervenuto per farli sparire.

Massimo

Gio, 26/09/2013 - 06:38

Ennesima dimostrazione che in Italia non esiste una piena Libertà di Opinione e di manifestarla. Perchè quel criminale di Guevara si può esporre e il Duce no ? Perchè viene volutamente calpestata la Libertà di Opinione di una parte degli Italiani. E sarà ancora peggio se approveranno leggi che trasformano l'omofobia e il negazionismo in reato.

cecco61

Gio, 26/09/2013 - 09:03

Penso che il reato di apologia di fascismo andrebbe eliminato. Se domani la maggioranza degli Italiani volesse ripristinare il regime fascista, ben venga: questa è la democrazia, ancorché a qualcuno possa non piacere. Inneggiare a Mussolini da una parte, o a Che Guevara o Stalin dall'altra, sono e restano opinioni e, in un paese libero, i reati di opinione non devono esistere. Diverso è il discorso se istigo alla violenza contro gli uni o gli altri: questo è reato. In Italia, che è un regime, uccidere un fascista non è reato (si veda l'onorificenza a Carrara ai contestatori rossi) mentre anche solo dissentire dalle opinioni della sinistra comporta ostracismo o, peggio, la galera. Bonjour tristesse.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Gio, 26/09/2013 - 10:01

Quando leggo i commenti mi viene il dubbio se questo è un giornale di centrodesta......piuttosto mi sembra un giornale fascista

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 23/10/2013 - 11:43

certo è molto meglio mostrare simboli comunisti,Italiani non meritate di stare dentro alla Comunità Europea dovrebbero isolarvi e buttarvi fuori.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 23/10/2013 - 11:51

Casnati te lo dico io perche' perchè l'Italia è un paese comunista un paese cesso per me anche se dice di non esserlo.