A NAPOLI Si scontrano polizia e disoccupati

Mattinata di forte tensione ieri a Napoli per una manifestazione di dipendenti della «Astir srl», disoccupati e aderenti ai centri sociali che si sono recati in corteo alle sedi di Pdl e Pd ed agli uffici dell'assessorato all'ambiente. Poco prima delle 10.30 lavoratori della «Astir srl», società controllata dalla Regione dichiarata fallita, disoccupati dei «Banchi nuovi», ed aderenti a Centri sociali hanno tentato di occupare il Coordinamento regionale del Pdl in piazza Bovio, ma sono stati respinti dalle forze dell'ordine. La porta della sede Pdl, la targa esterna e una telecamera di sorveglianza sono state danneggiate. Subito dopo i manifestanti, alcune centinaia, si sono spostati in via De Gasperi, davanti agli uffici dell'assessorato all'Ambiente, dove è stato effettuato un blocco stradale. Di qui sono partiti in corteo per la sede del Pd in via Santa Brigida, dove sono stati fronteggiati dalla polizia. Un folto gruppo di manifestanti poi è riuscito a entrare nella sede del partito, dove è stato esposto uno striscione con sigle e scritte di protesta.

Commenti

giovannibid

Dom, 15/09/2013 - 14:06

non capisco perché non vanno a trovare il caro giggino o sono pagati dagli amici della camorra o dagli amici del magistrato. Mah ai posteri l'ardua sentenza

roberto.morici

Dom, 15/09/2013 - 16:45

Trovo comprensibilissima la protesta dei senza lavoro. Ma prché la protesta degli aderenti dei Centri Sociali? Forse per la paura che venga loro offerta la possibilità di lavorare?