Napolitano: confido non sia aperta una rischiosa crisi di governo

Il Quirinale conserva fiducia nelle ripetute dichiarazioni di Berlusconi in base alle quali il governo continua ad avere il sostegno della forza da lui guidata

Giorgio Napolitano non sta studiando il da farsi in caso di crisi di governo. Perché- si sottolinea in ambienti del Colle- avendo già messo in massima evidenza che l’insorgere di una crisi precipiterebbe il paese in gravissimi rischi, conserva fiducia nelle ripetute dichiarazioni di Berlusconi in base alle quali il governo continua ad avere il sostegno della forza da lui guidata.

Intanto oggi è arrivato un altro avvertimento da parte del Pdl. "Quando si convive in un'alleanza devono vigere le regole del reciproco rispetto", ha dichiarato Renato Schifani, aggiungendo che "vedo l'avvicinarsi di un momenti di crisi". Tutta per colpa dell'atteggiamento del Pd. 

Il responsabile organizzazione del Pd Davide Zoggia ha risposto: "Se il governo cade mi sembre chiaro, chi rispetta la Costituzione è il Pd e tutte le forze che richiamano a questo principio" e "la responsabilità sarebbe in capo al Pdl". Se si verificasse la crisi di cui parla Schifani, ha aggiunto "il presidente Napolitano deciderà per il meglio" e "pensare di votare con questa legge elettorale sarebbe un delitto per il nostro Paese". Per il capogruppo Pdl, "sarebbe meglio tornare alle urne".

Commenti

Ilgenerale

Gio, 05/09/2013 - 19:26

Basta assicurare la democrazia permettendo al leader di un partito che prende 10milioni di voti di fare politica liberamente!

vale.1958

Gio, 05/09/2013 - 19:30

Ma chi e' questo davide zoggia?...l ennesimo rimbambito del PD? Ma chiedersi che forse una parte della magistratura e' politicizzata mai? Ragazzi alle prossime elezioni noi di destra non andiamo al mare come al solito, tutti a votare e diamo una larga maggioranza , perche' checche se ne dica la maggioranza ,seppur silenziosa, in Italia e' di noi liberali!!!!! FFORZA BERLUSCA AGISCI !!!!!!

benny.manocchia

Gio, 05/09/2013 - 19:31

Botta e risposta dei due ciucci che rappresentano destra e sinistra.Ma non sanno leggere? Napolitano non permettera' che Berlusconi sia cacciato dal Senato come un comune criminale ed il governo andra' avanti per rimediare ai tanti problemi dell'Italia.Ora basta con le chiacchiere. un italiano in usa Un italiano in uSA

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 05/09/2013 - 19:34

Se lo dice lui....da toccarsi......

acam

Gio, 05/09/2013 - 19:35

si potrebbe chiamare napoletanata. come tutti i buoni napoletani ha improvvisato e no può controllare l'improvvisazione, le mosche sul miele sono troppe ci vorrebbe il flit

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Gio, 05/09/2013 - 19:36

Napolitano, fai un bel decreto, provvedimento, legge o come diavolo lo vuoi chiamare dove si dice che: Qualunque questione non riguardi il Paese e non sia tesa a risolvere con provvedimenti ad-hoc la crisi economica, occupazionale e la ripresa dei livelli di produzione interna, verrà immediatamente cestinata e cancellata dall'agenda dei lavori. Nel caso vi siano almeno due casi consecutivi, il Parlamento verrà sciolto seduta stante e tutti a casa. Si invitano quindi i contendenti a discutere al bar questioni di questo tipo senza bloccare i lavori (?) parlamentari.

Alessio2012

Gio, 05/09/2013 - 19:41

Ancora date spazio a questo qua?

vittoriomazzucato

Gio, 05/09/2013 - 19:44

Sono Luca. Approfitto di questo spazio per fare una considerazione che non è in tema con il Vs. articolo e mi riferisco alla promozione fatta da Il Fatto Quotidiano su "Costituzione", non vogliamo la riforma della P2; raccolta firme. E' divertente leggerla per vedere chi sono i firmatari. GRAZIE

Gius1

Gio, 05/09/2013 - 19:45

Lui confida. Ma Cosa fa lui per evitarla ? parla solo per il PDL e mai per il PD. Non mi fido

Ritratto di £aMelma

£aMelma

Gio, 05/09/2013 - 19:51

...con viva e vibrante soddisfazione

vince50_19

Gio, 05/09/2013 - 19:52

Segnali di fumo...

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 19:55

Il capo dello stato non sta studiando niente perchè ha già studiato prima come eliminare Berlusconi. Ci vogliono pure le spiegazioni per capire come sono state studiate le cose? Pensare che Napolitano bastava dicesse che quella sentenza di Esposito gli è apparsa oggettivamente smisurata nei tempi e nei modi ed anche ad una velocità sospetta. Invece ha lasciato fare perchè Berlusconi fosse cacciato dalla scena politica. E adesso finge pure di non sapere che fare. E Berlusconi che non perde ancora le staffe.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 05/09/2013 - 20:00

Curiose le pretese dei piddini. Vogliono mandare in galera Berlusconi, però pretendono di governare con il partito di Berlusconi.

canaletto

Gio, 05/09/2013 - 20:01

NAPOLITANO LA CRISI DI GOVERNO E' GIA apert on fare fintA di nulla E L'ULTIMA MASCLAZONATA E BUFFONATA AVER NOMINATO QUATTRO LEGGERE ROSSE QUALI SENATORI A VITA. DOVE' LA PARITA???????? VERGOGNA ALLE ELEZIONI E SUBITO

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/09/2013 - 20:27

Invece vogliamo che sia aperta una crisi di governo se i cialtroni del PD voteranno per la decadenza di Berlusconi. E' il minimo che si possa fare. E poi chi vivrá vedrà.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/09/2013 - 20:37

Confida allo stesso modo anche Letta e pure noi lo facciamo. Però pare che coloro che hanno avuto i nostri voti la pensino diversamente. Così è la vita, dopo 57 anni dall'ingresso dei carri sovietici in Ungheria mi trovo a condividere il pensiero del "compagno" Napolitano. E non provo rimorso.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Gio, 05/09/2013 - 20:53

...nel qual caso sono pronto a mettere in atto il quarto golpe.

scipione

Gio, 05/09/2013 - 20:57

Nessun commento: NON GLI CREDE PIU' NESSUNO.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 05/09/2013 - 20:57

napolitano tenta di fare il furbo. ma può solo fare due cose: o scioglie le camere e si va al voto, oppure graziare e senza condizioni capestro, Berlusconi :-) altre possibilità non ce ne sono senza conseguenze :-)

Gioa

Gio, 05/09/2013 - 20:58

NAPOLILATO PER CHI NON LO SAPESSE VIENE PAGATO E ANCHE TANTO PER CONFIDARE CHE NON SI APRA UNA CRISI DI GOVERONO...IL SOLITO COMUNISTA DI PARTE SUA E DI ENRICHETTO LETTA, SEMPRE NATURALMENTE PASSANDO DAL MORTADELLA. NEL CASO DI CRISI CHE FAI SPERI?...PENSARE E CONSTATARE CHE IL TUO STIPENDIO RE GIORGIO NON E' UNA SPERANZA....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 05/09/2013 - 21:09

non sta facendo niente perché ha paura e se la fa addosso :-) come si muove, fa danni, se deve danneggiare, è meglio che danneggi il suo partito dell'amore, piuttosto che l'intero paese, pur di mettere in galera Berlusconi :-)

EasyRider

Gio, 05/09/2013 - 21:15

La crisi è lui...

coccolino

Gio, 05/09/2013 - 21:19

NAPOLITANO, COMUNISTA DI UN CERTO PESO E CAPO DELLA MAGISTRATURA...HA IL CORAGGIO DI CHIEDERE AIUTO...

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/09/2013 - 21:23

Lo vada a dire ai suoi compagni. Loro, solo loro sarebbero responsabili della caduta del governo.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/09/2013 - 21:24

Invece vogliamo che sia aperta una crisi di governo se i cialtroni del PD voteranno per la decadenza di Berlusconi. E' il minimo che si possa fare. E poi chi vivrá vedrà.

ABU NAWAS

Gio, 05/09/2013 - 21:27

CONFIDA??????????????????????????????????????????????? DOVREBBE INVECE AGIRE, RIMEDIANDO AGLI ABUSI DELLA MAGISTRATURA SCHIERATA, NE HA IL POTERE!! SOLO COSI' POTRA' EVITARE AGLI ITALIANI LE TRAGEDIE DI UNA CRISI DEL GOVERNO, CHE LA STORIA GLI ADDEBITEREBBE !!

bruna.amorosi

Gio, 05/09/2013 - 21:34

DIFENDICI DA MAGISTRATI POLITICIZZATI E CORROTTI tutto andrà per il verso giusto .

a.zoin

Gio, 05/09/2013 - 21:44

Fosse un Capo di Stato con le palle quadrate, farebbe di tutto per evitare questa crisi di governo, MA, da bravo"Kompagno",sembra sia lui a girare il bastone nel paiolo.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 21:54

Per cortesia non abbiate paura dei commenti del popolo - non ci sporchiamo penalmente per loro. PUBBLICARE TUTTO

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 21:57

cari lettori leggete anche questo e vi accorgete che abbiamo in Italia un altro statista. ECCO COS RILASCIA RENZI ALLA STAMPA: «Il governo non casca, il governo ora va bene così...». Lo ha detto il sindaco di Firenze Matteo Renzi parlando con i giornalisti durante un sopralluogo nei cantieri del nuovo Parco della Musica a Firenze circa la tenuta del Governo. Renzi ha anche detto che «fare il segretario e il sindaco insieme si può fare, si può fare tranquillamente».-- e' un mago !!!!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Gio, 05/09/2013 - 22:24

Ma guarda costui,sono tre anni che con appropriamento indebito della sua professione fa il bello e cattivo tempo cercando in mille modi di portare il PCI-DS al governo del paese eliminando l'incomodo Berlusca e,ora,visto che le sta andando buca,chiede responsabilità.Dopo l'oxfordiano e sturmtruppen ha pronto in caso di bisogno il topolino.Quando la finirà di fare l'apprendista stregone sarà veramente tardi per tutto.Fermatelo

Fradi

Gio, 05/09/2013 - 22:28

Quello che non capisco è perchè quando al governo c'era il centrodestra l'Italia rischiava la bancarotta se Berlusconi non si fosse dimesso, ora che c'è Letta l'Italia rischia se il governo cade. Mah.

@ollel63

Gio, 05/09/2013 - 22:34

La mala pianta comunista insieme e la gramigna sinistrata hanno infestato l'intero campo: aspettiamo la mietitura. Il grano riempirà i granai e darà pane agli uomini saggi. Gramigna sinistrata e male-piante comuniste arderanno e nulla resterà di loro. Miserabili comunisti!

DANZA

Gio, 05/09/2013 - 22:50

Mi spiace doverlo dire , ma l'ex cavaliere ha la sorte segnata: dimissioni da senatore ed attività politica alla maniera di Grillo. Troppo furbo Re Giorgio per farsi ingabbiare. Rimanderà in Parlamento Letta Bis , Tris o qualche altro etc a chiedere la fiducia per far passare la finestra delle elezioni di novembre. A questo punto interverrà la condanna per le pene accessorie ed il gioco è fatto.

Silviovimangiatutti

Gio, 05/09/2013 - 22:59

Sognare ... non costa nulla. Neppure al Signor Presidente della Repubblica !

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Gio, 05/09/2013 - 23:06

Guardiamo oltre queste miserevoli ricatti. Berlusconi comunque vada avrà un futuro fors'anche, perché no, roseo. Napolitano invece è finito. E' ora che pensi al suo successore. Per quel che leggo anche in questo blog, il prossimo presidente di questa ex repubblica, tagliato su misura per i sinistri, dovrebbe essere ANTONIO ESPOSITO. Prima di esalare l' ultimo respiro, Giorgio dovrebbe farlo uscire dall' istruttoria del CSM, per demeriti speciali, col titolo di SENATORE A VITA FUORI QUOTA.

Gaetano Immè

Ven, 06/09/2013 - 00:07

Il monito del PdR è rivolto sempre al cdx, perché Napolitano è coinvolto nella ideazione e nella realizzazione di quel grande complotto mediatico - giudiziario,iniziato nei primi anni novanta, esploso e completato con Mani Pulite negli anni '92/93/94 e perfezionato con quella truffa giudiziaria che ha letteralmente graziato il Pci ed i suoi eredi ed i poteri forti collusi, complotto per portare al potere gli eredi di Occhetto.Napolitano è chiaramente intimidito,sotto ricatto ed intimidazione di chi salvò il suo Pci se dopo quasi nove anni di Colle non ha mai osato sferzare la sinistra, su ordine della quale e non per elezione popolare ha potuto occupare la casamatta gramsciana del Colle. I suoi gabasisi sono nelle loro mani. Anzi, l'ha sempre agevolata: vedi quando nel 2011 per salvare Bersani scelse Monti, vedi dopo il voto di febbraio scorso quanto inusuale tempo ha concesso a Bersani. Il vero problema dell'Italia non è Berlusconi, né la sua condanna Mediaset.Per quella c'è solo la Corte Europea e la pena da scontare, il problema della sinistra è il popolo che vota cdx. Come evitare che questi otto, nove o dieci milioni di rozzi ed ignoranti votino Berlusconi ed il cdx? Hanno capito solo adesso, gli scienziati, che questa sentenza e questa decadenza saranno la loro Waterloo definitiva ,perché questo renderà il cdx il primo partito assoluto alle prossime elezioni. Il vero ed unico problema dell'Italia è il P.D.,che non solo si copre di ridicolo rifiutando ,senza logiche spiegazioni che non siano massimalismi apodittici, persino l'intervento della Consulta sulla Legge Severino,ma perché invece di sostenere l'uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge, pretende,con arroganza isterica ed infantile, che alcuni diritti fondamentali della nostra Costituzione(segnatamente quelli indicati negli articoli 24 e 26 della Carta) valgano per tutti, meno che" un certo cittadino". Perché? Perché è il leader politico che da venti anni le sbarra la strada del dominio sul Paese. Una posizione assurda, razzista, classista, illiberale, anticostituzionale, degna del peggior Pcus staliniano. E di questi incubi della sinistra ne approfitta l'ultimo paraculo fiorentino che, sentito odore di segreteria del P.D.,accarezza subito il pelo e contropelo della "base" e così, una bella piroetta et voilà! Mentre prima sosteneva che " bisogna battere Berlusconi con la politica , non con le manette" adesso diventa l'ennesimo zimbello, uno squallido epigone del Pétain dei tempi di Vichy, che obbedisce non al suo cervello ma alle bramosie del ventre della sua "base", la quale vive agognando una forca alla quale appendere i nemici politici. Questo è lo psicodramma della sinistra, questo è il dramma della fragile democrazia italiana. E che può fare Napolitano, se non recitare la parte del complice lucido fino in fondo? Gaetano Immè

Triatec

Ven, 06/09/2013 - 00:09

I compagni devono fare il congresso per nominare il nuovo segretario, devono decidere chi sarà il leader da presentare alle prossime elezioni, nel partito ci sono troppi pretendenti... la gioiosa macchina da guerra non è ancora pronta, ecco perché il compagno presidente vuole prendere tempo. Figuriamoci se pensa all'Italia. Con viva e vibrante soddisfazione mandiamoli velocemente TUTTI A CASA.

m.nanni

Ven, 06/09/2013 - 00:21

adesso napolitano vuole intimorire anche i berluscones. per me va cacciato da colle prima possibile e berlusconi lo deve attaccare apertamente. altro che continuare a chinare la testa!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 06/09/2013 - 00:41

Lancia in giro quattro chiacchiere formali tanto per darci a intendere che fa il suo dovere. In realtà poi nomina quattro antiberlusconiani alla faccia della correttezza istituzionale. BASTA CON CAPI DI STATO CHE SOSTENGONO UNA PARTE POLITICA. L'ITALIA VUOLE PRESIDENTI SUPER PARTES E NON COMUNISTI SCORRETTI.

papik40

Ven, 06/09/2013 - 02:21

Se si escludono le pressioni per avere un verdetto sull'incandidabilità di Berlusconi senza voler richiedere un'interpretazione autentica della Consulta sulla retroattività della legge Severino peraltro messa in discussioni anche da molti giuristi di sinistra, le loro argomentazioni unitamente a quelle del PDL sono ambedue ragionevoli ed accettabili. E' per questo motivo che il presidente Napolitano doveva e deve intervenire se veramente teme per una - a questo punto giusta e legittima -caduta del governo! Invece continua a mandare messaggi "ammonitori" dimenticandosi che l'unica cosa fatta per far andare il governo è stata quella di rafforzare la sinistra regalando 4 voti con la nomina dei senatori a vita che dovrebbero dare pareri consultori e non avere diritto di voto!

Demy

Ven, 06/09/2013 - 02:52

Come Kapo indiscusso dell'Italia,degli Italiani e della magistratura dovrebbe agire per arginare questo straripamento giudiziario operato dai suoi kompagni di casta.Ora, visto che anche il CSM di cui lui è il Kapo stà agendo contro Esposito, perchè non mandare tutti gli atti alla Consulta per valutare eventuali orrori da parte dei giudici politicizzati con il sistema Gramsciano? Il problema non è solamente per Berlusconi, ci sono circa 10.000.000 di italiani che aspettano una sentenza da parte dei giudici, ed io sono fra questi.Per una causa di separazione/divorzio iniziata nel lontano 1989 ho ancora pendenze legali, e la prossima udienza è fissata per il mese di marzo 2014!! Grazie grande Kapo Komunista, continua cosi e tutto si rivolterà contro di te e la kasta dei giudici ma, visto che sono generoso, ci metto anche il potentato lobbistico dei gay.

comase

Ven, 06/09/2013 - 06:42

Vecchio ipocrita comunista

Socialdemocrati...

Ven, 06/09/2013 - 06:55

Allora se Berlusconi commette un omicidio gli va comunque "garantita l'agibilità politica" perché ha preso 10 milioni di voti. Ma che discorso è? Berlusconi ha avuto una condanna definitiva e la legge si rispetta. È lui che ha delle pretese assurde.

cangurino

Ven, 06/09/2013 - 07:14

La storia di Napolitano non può lasciare dubbi, quella remota, gongolante per i carri sovietici che soffocarono nel sangue la democrazia ungherese, e tutta quella recente: ora pilatesco, sulla crocefissione di Berlusconi, la nomina dei senatori, l'incarico a Bersani, il secondo incarico inutile, quello a Monti e così nel tempo. Arbitro schierato con una squadra. Il pdl lo ha pure rivotato. Che fenomeni.

angelovf

Ven, 06/09/2013 - 07:34

Parlare non serve, devi agire, i compagni? Fino a un certo punto poi viene la Nazione, credo che tu sei responsabile come tutti se fai finta di non vedere dove sta il marcio già sei stato abbastanza morbido col tuo partito e haj permesso di crocefigere Berlusconi senza muovere un dito, fai finta di non mischiarti ma lo fai quanto ti fa comodo e solo per il PD sei stato lunico presidente ad agire come dove esiste un presidente che conta.

Ritratto di manasse

manasse

Ven, 06/09/2013 - 07:37

ma come si permettono di chiedere la responsabilità agli avversari quando i primi IRRESPONSABILI sono i sinistri con in capo pdr ex (ex?) staliniano?

Ritratto di dicosololaverità

dicosololaverità

Ven, 06/09/2013 - 07:58

Napolitano, la crisi l'hai aperta proprio tu, facendo il furbetto. Napolità, accà nisciuno e fesso!.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 06/09/2013 - 08:04

Adesso il PD è nell'angolo, se farà cadere il governo il suo crollo sarà tale che farà la fine della vecchia DC. I sondaggi dicono: Silvio gongola, Silvio vola, il 51% non è mai stato così vicino,e dicono anche che il PD è allo sbando, che Renzi scappa, che non riescono a trovare la vittima da immolare nelle urne contro Silvio. Questa è la situazione. Di fronte ad un voto - che vogliamo COMPATTO - del PD a favore della agibilità politica, Silvio potrebbe consentire ancora per qualche tempo a Letta di governare, ma in cambio di questo grande sacrificio chiede - chiediamo - che Letta sia più pronto nell'applicare il nostro programma elettorale ed eviti inutili discussioni come quelle sull'IMU ( deve avere ben chiaro e riconoscere che nessuno può opporsi alla suprema volontà di Silvio). Andremo al voto quando sarà opportuno per il bene del paese, ed il bene del paese è nelle mani di Silvio e quindi nelle mani del popolo perché Silvio è l'Italia e l'Italia è Silvio.

millycarlino

Ven, 06/09/2013 - 08:05

Napoltano patriota ha paura della stabilità del castello di sabbia da lui stesso costruito. Beh Certo! Quando mai rivedrà al potere i suoi compari? Milly Carlino

jovac

Ven, 06/09/2013 - 08:39

I bananas sono impareggiabili: Napolitano fa riferimento alle parole di Berlusconi che ha più volte confermato appoggio al Governo e salta fuori che è colpa di Napolitano...