Napolitano frena Boldrini: "Basta attaccare la polizia"

Dopo gli interventi del presidente della Camera e i disordini dell'Olimpico si muove il Colle. Pansa: "Tolleranza zero su chi sfila mascherato e armato"

Roma - Stop ai professionisti del disordine. Basta con i vigliacchi che celano il volto con caschi e fazzoletti prima di insinuarsi nei cortei e negli stadi per dare la caccia alle forze dell'ordine. Tolleranza zero è la parola d'ordine del presidente Giorgio Napolitano e del capo della Polizia, Alessandro Pansa, che finalmente sono scesi in campo per difendere il Corpo, preso a «schiaffi» in questi giorni da tutte le parti. Il Colle pare rispondere a distanza anche al Presidente della Camera, Laura Boldrini, che aveva chiesto di togliere il segreto ai procedimenti disciplinari interni alle forze dell'ordine. «Guai ad alimentare, e c'è chi tende a farlo, un clima di diffidenza nei confronti delle forze di polizia e specificamente della Polizia di Stato, specie viste nel momento del loro impiego in servizio di ordine pubblico», è il monito di Napolitano. «Sapremo reagire, lo faccio io stesso in questo momento a polemiche indiscriminate nei vostri confronti - ha aggiunto incontrando Pansa al Quirinale -. Alimentare questa diffidenza, se non avversione, è veramente un danno molto grave che si reca alla vita democratica del Paese e al nostro edificio istituzionale, ed è dovere del governo, delle istituzioni, delle forze politiche, dell'informazione scritta e televisiva reagire a questi atteggiamenti che comunque serpeggiano». Poi ha chiesto rispetto per il lavoro e i sacrifici compiuti dai poliziotti.

Pansa, invece, ha annunciato un regolamento con valore normativo per tutelare sia chi manifesta sia gli uomini impegnati in servizi di ordine pubblico. «Non dovrebbe più essere tollerabile che a manifestazioni autorizzate debbano prendere parte impunemente persone mascherate e armate - ha dichiarato il Capo della Polizia -. Questo comportamento andrebbe adeguatamente sanzionato, anche se non spetta a noi una tale decisione, che posso solo auspicare. Situazioni come quelle della finale di Coppa Italia non dovranno più ripetersi». Anche Silvio Berlusconi è intervenuto sulla vicenda, spiegando che «bisogna distinguere i violenti dai veri tifosi». Migliorano intanto le condizioni di Ciro Esposito, mentre per Gennaro Fioretti si prospetta un delicato intervento chirurgico, perché rischia la funzionalità delle braccia. Ieri il gip di Roma ha ribadito che a sparare è stato Daniele De Santis e che Ciro Esposito era accanto ad Alfonso Esposito quando quest'ultimo inseguiva l'ex tifoso giallorosso «per regolare i conti». Ieri gli inquirenti hanno fatto anche un sopralluogo, alla presenza di testimoni, in viale Tor di Quinto per ricostruire la dinamica dei fatti e sono convinti che almeno quattro persone, con il casco in testa, erano con De Santis quando sono stati lanciati i petardi contro un bus di tifosi del Napoli, in transito verso lo stadio. Il gruppo, poi, si è dileguato in direzione diversa a quella di De Santis che, raggiunto dai napoletani, ha fatto fuoco. Intanto in vista di possibili disordini il prefetto Giuseppe Pecoraro ha spostato Roma-Juventus a domenica pomeriggio.

Commenti

giovauriem

Ven, 09/05/2014 - 11:50

Buffoni,è bastato un mezzo camorrista per tenere sotto scacco tutte le cosi dette istituzioni italiane

gioch

Ven, 09/05/2014 - 12:01

Caro(?) Presidente provi a spiegarci i motivi del DASPO a Gerry 'a carogna.E' vero che ha commesso una grave scorrettezza(?!!!):ha parlamentato con dirigenti e calciatori,ma se così non fosse stato e lui non avesse calmierato la curva,come poteva finire? DASPO ai dirigenti e alle società di calcio!

Iacobellig

Ven, 09/05/2014 - 12:24

sembra proprio che la boldrini prima di uscire di scena si stia impegnando sempre più per danneggiare con le sue uscite a 360 gradi il ns Paese!

killkoms

Ven, 09/05/2014 - 12:38

il compagno del colle ha scoperto l'acqua calda!

atlantide23

Ven, 09/05/2014 - 13:26

come fidarsi di un essere la cui cultura sinistra ha SEMPRE ALIMENTATO L'ODIO E L'AVVERSIONE CONTRO LE FORZE DI POLIZIA ?

rosa52

Ven, 09/05/2014 - 13:39

ci manca che anche la polizia venga desautorata cosi' saremo nell'anarchia piu'totale.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 09/05/2014 - 13:41

Ma no il kompagno,l'uomo di Budapest che fa la morale alla boldrina,roba da non credere???? Si stà avvicinando la fine a grandi passi,ed era ora.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 09/05/2014 - 13:51

Credo che la migliore risposta a questo re sia quella della restituzione dell'onorificenza da parte di un poliziotto onesto.

Ritratto di martinitt

martinitt

Ven, 09/05/2014 - 14:06

Arriveremo al giorno che i sinistri diano la colpa agli amici di Berlusconi per il barbaro assassinio di Aldo Moro che i responsabili tutt'ora in libertà e osannati dagli amici comunisti con incarichi di fiducia.

Ritratto di kanamara

kanamara

Ven, 09/05/2014 - 14:49

Io sto aspettando le notizie riassuntive di questa vicenda da i mass media: quotidiani, televisione, web, radio ecc... (inizialmente sembrava che il Romanista ha provocato i Napoletani perchè era unosquilibrato... poi sembrava che il Romanista era un fascista che viveva in un centro sportivo circondato da cani e c'era stata un alleanza Romanisti-Laziali... poi sembrava che l'alleanza era Laziali-Napoletani contro Romani... oggi, leggendo un quotidiano vedo una foto in cui ci sono scontri Napoletani-Poliziotti e, domani, chissà cosa si capirà)... io, consapevole che la televisione ha lobotomizzato la popolazione italiana, sto molto attento a quello che scrivo nel web; ma penso che siamo tutti d0'accordo nel pensare che se si vuole portare lo Spread a 0, qualsiasi tipo di mafia deve pagare fino all'ultimo € (la colpa è della mafia, non degli onesti che pagano quotidianamente tasse, multe ecc...).