Napolitano: "L'Ue cambi rotta e punti alla crescita"

Il Capo dello Stato critica Bruxelles: "Deve cambiare rotta"

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

Basta tasse. Ora lo dice anche Giorgio Napolitano, secondo cui le istituzioni europee devono effettuare una "correzione di rotta e un impegno nuovo per promuovere la crescita e l’occupazione".

Oggi il Presidente della Repubblica ha incontrato oggi il Presidente della Repubblica Croata, Ivo Josipovic, e ha ricordato: "Anche nel rapporto deficit-Pil se possiamo dichiararci soddisfatti e orgogliosi per lo sforzo di risanamento della finanza pubblica, d’altra parte lo stesso rapporto viene influenzato fatalmente dalla mancata crescita". Per questo è auspicabile che possa essere "doppiato il capo della fase della recessione verso quello della ripresa economica".

Napolitano, che resta però "preoccupato" per gli effetti recessivi originati dalle politiche di risanamento soprattutto a livello della disoccupazione. "Nei colloqui che abbiamo avuto abbiamo parlato anche dei problemi concreti attuali di entrambi in nostri Paesi, che sono molto simili anche perché originati da una crisi globale che da più di 5 anni ha colpito il mondo e in particolare, in una prima fase, l’Eurozona. E imponendo innanzitutto politiche di contenimento del debito pubblico e di risanamento finanziario che hanno avuto a loro volta un effetto recessivo". Per il Capo dello Stato ne consegue che "oggi facciamo i conti, sia l’Italia sia la Croazia, con perdite non lievi del nostro prodotto interno lordo e del nostro apparato produttivo e con un incremento che molto preoccupa della disoccupazione e soprattutto della disoccupazione giovanile".

Commenti

egi

Mar, 03/12/2013 - 15:51

Quali sacrifici ha fatto questo e dove crede di vivere.

unosolo

Mar, 03/12/2013 - 15:53

Presidente non doveva fermare a suo tempo il PDL , lei ha dato il via alla stasi politica con l'abbattimento del grande industriale Berlusconi , uno dei tanti imprenditori che spingeva per la crescita del lavoro nella nostra nazione , imprenditore ITALIANO che ha dato soldi a famiglie e allo stato , questo a discapito della nazione è stato osteggiato solo per odio politico unico Leader in condizioni di non farsi mettere i piedi in testa da pincopallini qualsiasi che non sanno neanche casa vuol dire creare lavoro o mettere su una impresa rischiando il proprio capitale . La colpa è dei comunisti , oggi vediamo la reale forza delle tasse che stanno distruggendo il lavoro ITALIANO.

@ollel63

Mar, 03/12/2013 - 16:07

che razza d'individuo è questo!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 03/12/2013 - 16:08

Certo, i sacrifici li devono sempre fare i soliti noti, la casta, nella peggiore delle ipotesi non ha perso nulla.

giosafat

Mar, 03/12/2013 - 16:08

Presidente, con tutto il rispetto: Ma che ca*****xo sta a dì?

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 03/12/2013 - 16:21

Ma come ti permetti, brutto... Sei tu che ci hai svenduto, mani e piedi legati, a QUESTA europa, che non è minimamente cambiata dal novembre 2011! Sei tu che hai nominato monti senatore a vita, poi lo hai messo a capo del reparto svendite per cedere all'europa su tutta la linea. Sei tu che stai appoggiando quel lombrico di letta e del suo non-governo nella solita politica di chinare la testa al "è l'europa che ce lo dice" e continui a sostenerlo contro ogni logica e contro tutti gli Italiani! E adesso ti ribelli, ti scandalizzi, ti lamenti? Spero solo che tu possa soffrire almeno la metà di quel che stiamo soffrendo noi Italiani, che tu dovresti rappresentare e difendere. Ipocrita!

moshe

Mar, 03/12/2013 - 16:22

Il Capo dello Stato critica Bruxelles: "Deve cambiare rotta" ... ... ... benissimo! però lui si dimetta immediatamente, è stato un fallimento completo e sta portando l'Italia alla rovina!

Triatec

Mar, 03/12/2013 - 16:24

Caro presidente, caro nel senso che ci costa una fortuna mantenere lei e tutto il suo entourage, ha mai pensato alla spending review anche per il Quirinale? Non le sembrano troppi 240 milioni l'anno per mantenere la sua reggia? Pensa di essere indenne dalla revisione della spesa pubblica, a pagare devono essere solo i suoi sudditi?

vince50_19

Mar, 03/12/2013 - 16:42

C'è una strana sintonia di eco fra lui e Letta j.. Ma non è che concordano, dopo ogni visita al Quirinale del noto nipotino di Gianni, questo mantra salvo poi calar lo stesso le braghe e farci pagare sempre più tasse? Saccomanni, fedele esecutore degli ordini della Ue e Bce, docet.. Insomma, a me pare una sorta di "facite ammuina" che alla fine si ritorce, come al solito, contro noi cittadini. E poi loro diranno, pensando di sfangarla: "Noi lo abbiamo detto e ridetto ma dalla Ue non ci "danno ascolto"!" E qui mi fermo per non essere troppo caustico (art. 278 c.p. è sempre in agguato - n.d.r.)

sailor61

Mar, 03/12/2013 - 16:44

caro re Giorgio, se tu avessi fatto lavorare Berlusconi oggi forse saremmo messi meglio. Grazie alla tua vena comunista, con cui hai impedito al centro destra di fare le cose necessarie oggi siamo in ginocchio. E patetico sentire dire certe cose oggi da chi ha fatto di tutto per metterci proni all'Europa dei burocrati e mangia pane a ufo!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 03/12/2013 - 16:52

Napolitano,bella gioia,di ridurre significatamente le spese della PA,ridurre drasticamente il numero di politicanti,portaborse & affini,privilegi,stipendi d'oro,pensioni-liquidazioni d'oro,razionalizzare la spesa sanitaria,ridurre drasticamente le spese di "accoglienza",favorire "l'accesso" di maestranze NOSTRANE,al posto di,con politiche decisamente innovative,etc.etc.NON NE PARLI??

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 03/12/2013 - 16:59

L'Europeismo da scaricabarile che professa il PD non serve a nessuno, ne all'Italia, ne all'Europa e neanche alla Germania. Dopo che Napolitano ha aperto le frontiere ai clandestini con l'esotica "Turco-Napolitano", la legge ancora applicata dai Napolitan-magistrati (Infatti a Strasburgo la Bossi-Fini non la vogliono neanche vedere), è da immaturi invocare qualche benevolenza oltralpe. Morale esistenziale: La vecchiaia spesso fa diventare come bambini.

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 03/12/2013 - 17:05

Ha parlato il nocchiero ! Schettino, forse, sarebbe piu' indicato in fatto di rotte.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 03/12/2013 - 17:12

Ora,i "capponi",pur di evitare di infilarsi nel forno(sotto Natale...),pur di non ridurre i loro privilegi(aumentando ancora il debito pubblico),le loro poltrone,etc.etc.,sarebbero pure disposti ad uscire dall'EURO.Che filibustieri!!!!

Zizzigo

Mar, 03/12/2013 - 17:17

La massima dimostrazione che il nostro Capo dello Stato o non ha capito niente o fa lo gnorri... ma ci vuole una incredibile capacità per fare discorsi così vacui, negando l'evidenza!

m.m.f

Mar, 03/12/2013 - 17:21

Le tasse sono a questo livello perché siete un governo di mascalzoni,vi siete mangiato tutto e continuate! Ladroni farabutti!

Silvano Tognacci

Mar, 03/12/2013 - 17:25

No al pannolone di fine anno del golpista.

Duka

Mar, 03/12/2013 - 17:25

Adesso se la prende con la UE dopo averci rifilato Monti e Letta??? Già la colpa dei mega-pasticci a qualcuno bisognerà pur darla. Diamogliela alla UE tanto nessuno la conosce è soggetto astratto.

herbavoliox

Mar, 03/12/2013 - 17:40

Perchè questo vecchio si ostina a mandarci allo sfascio? Che si aspetta a destituirlo visto che è illegittimamente al quirinale?

Manuela1

Mar, 03/12/2013 - 17:54

herbavoliox: Illegittimamente? Perché?

Ritratto di scappato

scappato

Mar, 03/12/2013 - 17:58

Questo "coso" e' tutto e il contrario di tutto. Che schifo, peggio del 1956.

Mario Marcenaro

Mar, 03/12/2013 - 18:02

Ecco una prova in più di inadeguatezza: se ne accorge solo ora? Perché non lo ha fatto a novembre del 2011? Ora, come farebbe un qualsiasi dirigente degno di questa qualifica, perché non paga di tasca sua facendo il favore alla Nazione di prendere il largo? Intanto però il danno é fatto ed é veramente pesante.

Franco60 Ferrara

Mar, 03/12/2013 - 18:17

napolitano hai fatto piu danno della seconda guerra mondiale, cosa vuoi ancora tu e tutti i tuoi compagni, la vostra ora è finita!!!!!!!!!!

antoniociotto

Mar, 03/12/2013 - 18:31

dimenticavo. POVERA ITALIA.

antoniociotto

Mar, 03/12/2013 - 18:31

dimenticavo. POVERA ITALIA.

Nordici o Sudici

Mar, 03/12/2013 - 18:43

l'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, infatti il Presidente non ha lavorato un minuto in tutta la sua vita.

diodemerf

Mar, 03/12/2013 - 19:21

E già, quando il presidente non era un sinistrato l'euro era il sacro gral e giù mazzate sui testi.oli ; adesso che con tutte le nefandezze che egli stesso ha fatto nel suo settennato ed oltre, un suo pupillo sinistrato sta in brache di tela , basta ai sacrifici, ci vuole la crescita e blablabla; ma non lo dicevano due, tre, quattro, cinque anni fà?? Chi?? Perdonatemi non ricordo.E dopo le idiozie trite e ritrite ci manca che faccia il verso a Peppino con Totò:" Ho detto tutto".-E lo abbiamo, scusate lo hanno , pure rieletto.Saluti

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 03/12/2013 - 20:56

Polulista cripto berlusconiano!

mifra77

Mar, 03/12/2013 - 21:49

La UE cambi rotta? ma lui,letta, saccomanni, monti, facciano come Prodi e Fornero: cambino mestiere. Oggi letta e napolitano, si stringevano le mani a vicenda ed in quelle mani erano racchiuse tutte le disgrazie degli italiani!

roby55

Mer, 04/12/2013 - 00:01

Dopo che la politica economica della Troika ha mandato per aria l'imprenditoria italiana, si sveglia anche il Presidente dal suo letargo. Meglio tardi che mai. Forse riusciremo ancora a salvare qualcosa.

brunog

Mer, 04/12/2013 - 05:42

In Europa saranno tutti impauriti e tremanti perche' ha parlato Napolitano, pero' dimentica che l'economia si risana anche riducendo le spese inutili, gli sprechi del Quirinale sono un esempio tra molti.

ninoabba

Mer, 04/12/2013 - 14:52

E Lei fascia un gesto coraggioso si dimetta ormai nessun Italiano crede in Lei . Salvi almeno il suo orgoglio E lasci il suo gesto verra aprezzato.

ninoabba

Gio, 05/12/2013 - 08:14

Tuta l'Europa e in subbuglio. Per le parole del Presidente Italiano, e per Timore tutti I presidenti sono corsi a chiedergli perdono. ma via Presidente, tutti sanno Che e stato lei, usando quel tale Momti, e poi il povero Letta, (Che piu Che un politico e solo un gregario, e galoppino). Presidente lei non incanta piu nessuno Spero Che la sua cosenza un giorno le fascia patire quello Che Lei a fatto patire a noi. Si dimetta e forse ha ancora qualche possibilita di salvare la fascia.

francesconeglia

Sab, 14/12/2013 - 19:47

Presidente, si succhi un uovo, cosi si riprende.