Napolitano: "Quello che non va nello Stato deve essere riformato"

Il Quirinale chiede coesione e fiducia nel giorno dell'Unità nazionale. "Uniti abbiamo superato momenti difficili"

"Ritroviamo insieme orgoglio, fiducia e unità necessaria". Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sprona le istituzioni nel messaggio trasmesso per la Giornata dell'unità nazionale, ricordando la fondamentale importanza di mantenere "lo spirito costruttivo e il senso di responsabilità".

Il momento non è facile "per l'economia che non cresce, per la disoccupazione che aumenta e dilaga tra i giovani, per il Mezzogiorno che resta indietro", ma non solo. Napolitano ha in mente anche "quel che non va nello Stato, nelle istituzioni, nella politica", che va "modificato e riformato".

Il Quirinale chiede di ritrovare "il senso dell’unità necessaria. Unità, volontà di riscatto, voglia di fare e stare insieme nell’interesse generale, senza dividerci in fazioni contrapposte su tutto, senza perdere spirito costruttivo e senso di responsabilità".

Napolitano chiede al Paese di ricordare "come siamo riusciti a superare momenti difficili e drammatici grazie a un grande sforzo per superare le divisioni tra noi, per unire le nostre energie e volontà". E ricorda: "Così superammo le terribili prove della guerra e del dopoguerra, liberandoci dalla dittatura, dandoci con la Repubblica e la Costituzione regole di libertà e democrazia, ricostruendo l’Italia dalle rovine".

Commenti

mares57

Dom, 17/03/2013 - 13:55

Non basta una festa per fare l'Unità Nazionale. L'Italia non è mai stata così divisa e non parlo solo di geografia. Non c'è coesione su niente e su nessuno. Solo difesa di privilegi piccoli e grandi. A tutta questa gente compresi i grillini degli italiani non frega nulla.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 17/03/2013 - 14:03

Per esempio, una cosa che proprio non va, è che la Casa Bianca e il Palazzo degli Windsor, Elisabetta Regina inclusa, non raggiungano, insieme, il Tuo costo. E quello del Tuo Palazzo Quirinalizio. Ecco, questa ad esempio, è una "cosa che non va". Incominicia a darti da fare, poi pontifica sig. presidente della bocciofila. -- Startene zitto, una volta tanto, no eh? --- Va' a casa che è ora. --------------

Gioortu

Dom, 17/03/2013 - 14:12

riformare lo Stato?Meglio tardi che mai!!!

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Dom, 17/03/2013 - 14:16

Le regole della Repubblica italiana e della Costituzione sono Libertà Uguaglianza, Dignità umana é inviolabile! Se tutti i poteri e forze pubbliche ed i cittadini civili preservano, rispettano e difendono queste leggi fondamentali con tutti i mezzi necessari, ci sarà Giustizia Civiltà e automaticamente Progresso! Questo crea l’unità del popolo e del paese intero, rendendo la nazione capace di superare ogni difficoltà e di vivere in pace e benessere! La cultura italiana ci inculca fin dalla nascita Judicium Ratiocinium et Scientia Intuitiva! Bisogna solo dare ascolto alla cultura italiana ed agire in questo senso! Mettiamo in pratica la nostra cultura concertatamente, dimenticando le beghe e le ripicche, che ci rendono incolti! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

CALISESI MAURO

Dom, 17/03/2013 - 14:22

La repubblica e la costituzione piu' bella del mondo hanno portato rovine, e' 30 anni che andava riformata e snellita invece e' diventata casta senza nessun riformatore in giro per la piazza. l'ultimo pseudoinnovatore e' il saltimbanco a cui scappano le schimmiette dalla gabbia con suo grande scorno.

Giunone

Dom, 17/03/2013 - 14:27

Signor Presidente una delle cose che non funziona bene è il carrozzone Giustizia e le sue lumache quando non c'è Berlusconi Silvio di mezzo, motivo queste insieme alla eccessiva burocrazia e le tasse esagerate che impediscono davvero il flusso di investitori esteri nella nostra economia e spaventa quelli esistenti. Non a caso la Banca Mondiale ci classifica al posto 158° di 183 paesi nella tutela dei Diritti dei cittadini. La ringrazio Presidente se Lei prendessi in considerazione queste mie umile parole che rispecchiano riflessioni pubbliche credo di milioni di persone.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 17/03/2013 - 14:29

Inesauribili le scorte di ipocrisia a sua disposizione, pensavo che l'acqua calda da distribuire con le sue uscite se la fosse bevuta tutta. Fosse per lui e la sua congrega non saremmo nemmeno a livello Romania. Saluti

Duka

Dom, 17/03/2013 - 14:29

VERISSIMO presidente a partire dalla testa delle istituzioni-Tutti dovrebbero imparare da Papa Francesco come si saldano (di tasca propria) i conti. Quando i DISONOREVOLI italiani avranno capito ciò, se non sarà troppo tardi, potremo dire di vivere in un paese giusto. Ora è solo un misero, falso,effimero proclama del Bersanov nazionale a capo di un partito voragine-

Giorgio Mandozzi

Dom, 17/03/2013 - 14:43

Napolitano, dopo avere elencato (non totalmente) quello che non va, dovrebbe anche spiegarci dove, come e perchè dovremmo essere ottimisti sulla possibilità di uscire da questa crisi. Forse ce la faranno tutti, perfino la Grecia, ma ho timore che noi rimarremo a guardare. Il nostro sistema istituzionale, pensato e creato per non decidere mai, non ci permetterà di cogliere alcuna opportunità. Sarà solo l'ennesima occasione per i nostri politici per tirare a campare, disquisire sulla democrazia, sui diritti per tutti (doveri per nessuno), Europa sì oppure anche no, e nel frattempo schiatteremo dietro il nostro fare niente.

fcf

Dom, 17/03/2013 - 14:55

Se ne è accorto adesso !

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 17/03/2013 - 14:57

non sarebbe meglio che invece di pontificare a vuoto, tanto nessuno lo ascolta, facesse qualcosa per far rispettare i diritti civili dei cittadini? almeno potrebbe meritarsi il lauto stipendio che prende? ma continuo a dire che se stesse zitto sarebbe meglio, riformiamo tutto quello riformabile, ma la sinistra e pm rossi non credo siano di accordo.

#marcok@

Dom, 17/03/2013 - 15:09

Cosa fa? Spesso e volentieri copiano ciò che Berlusconi dice da anni senza riuscirvi,RIFORMA DELLA GIUSTIZIA E DELLA COSTITUZIONE ad esempio e grazie anche all'ipocrita e tentennamenti e negazioni di questo falso individuo comunistoide sparasentenze. RESPONSABILE A PIENE MANI DI QUESTA SITUAZIONE DA TERZO MONDO.

Nosinistri

Dom, 17/03/2013 - 15:35

PaoloDeG lo Chef dell'Aria Fritta..ma vai a suonare il Trombone nella Banda di Paeseche è meglio..piuttosto perchè il presidente Komunista interviene con annunci solenni e richiama ad abbassare i toni all'insegna del volemose bene, determinando situazioni che avvantaggiano la sinistra? Per esempio, perchè proprio ora che i furbacchioni cercherebbero consensi per formare uno governo che nascerebbe con le pezze al culo? meditate gente meditate..sul nostro presidente super partes..

Ritratto di Nibiru...

Nibiru...

Dom, 17/03/2013 - 15:52

IL PESCE PUZZA DALLA TESTA

swiller

Dom, 17/03/2013 - 16:22

Cominciando dalla testa è da li che comincia a puzzare il pesce.

antonio54

Dom, 17/03/2013 - 16:49

Questa si chiama ovvietà assoluta. E come dire che se un malato sta male deve essere curato. Roba da chiodi...

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Dom, 17/03/2013 - 16:50

Se detto così, e sottolineo se, è la solita minchiata. Come dire che non bisogna mangiare i cibi che ci fanno male. Bella scoperta. A sapere- poi- quali sono........

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 18/03/2013 - 00:56

Bena allora, cominciamo con la costituzione, seguita dalla magistratura , dalle alte cariche, alla classe politica.Qui in Italia non va niente, siamo una massa di delinquenti senza serieta, onore , orgoglio di patria, e ladri farabutti .IO COMPRESO , ma solo per il fatto che tuttavia non mando affan .o la mia cittadinanza.