Ncd, Paolo Romano si dimette e rinuncia alle elezioni europee

Romano, da ieri ai domiciliari per tentata concussione, si dimette da Presidente del Consiglio Regionale della Campania

Paolo Romano, da ieri agli arresti domiciliari nell'ambito di un’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere per tentativo di concussione, si dimette da Presidente del Consiglio Regionale della Campania e rinuncia alle elezioni europee, alle quali era candidato per Ncd. Lo annunciano i suoi avvocati, Garofano e Della Pietra. La decisione - hanno spiegato i due legali in un incontro con i giornalisti nella sede del comitato elettorale di Paolo Romano, a Caserta - è stata presa "per evitare situazioni d’imbarazzo sia alla Presidenza del Consiglio Regionale, sia al partito". Paolo Romano è accusato di tentata concussione ai danni del direttore generale dell'Asl di Caserta Paolo Menduni, al fine di costringerlo a nominare persone di sua fiducia come direttore sanitario e amministrativo dell'ente e al vertice del distretto sanitario di Capua.

Commenti

angelomaria

Mar, 27/01/2015 - 18:42

PERCHE NON IN CARCER FORSE PERCHE DEG'INTOCCABILI OMO!!!