Nei secoli ferita Se l'Arma è la prima vittima

Il suo nome è Giuseppe Giangrande, il suo volto è quello di tutti i Carabinieri, il suo dolore è quello di tutto lo Stato. Il brigadiere colpito ieri a Roma rischia la paralisi degli arti. È l'icona dell'Arma ancora nel mirino del folle di turno. Da Livorno a Caserta, fino alle curve degli stadi, il corpo militare che ha legato la sua storia a quella dell'Italia è la prima vittima dell'odio.