NEL COSENTINOUbriaco sul Tir contro un pullman: due morti, 12 feriti

Si è sfiorata la strage ieri sulla statale 106, nei pressi di Villapiana, nel Cosentino, dove un camion guidato da un bielorusso ubriaco, si è scontrato con un autobus provocando la morte di due persone, tra cui un bambino, mentre altre dodici sono rimaste ferite. A bordo dell'autobus da un c'era un gruppo di emigrati provenienti dalla Svizzera e diretti a Mesoraca (Crotone) per trascorrere un periodo di vacanza. L'autobus con gli emigrati era partito l'altra mattina dalla Svizzera e nella mattinata di ieri ha raggiunto i confini della Calabria. Il mezzo stava percorrendo il tratto della statale 106 tra Villapiana e Trebisacce quando c'è stato uno scontro frontale con un camion. Subito dopo l'impatto il tir è finito in una scarpata ma l'autista non ha riportato ferite. A bordo dell'autobus ci sono stati attimi di paura e panico. I ventri in frantumi hanno investito quasi tutti gli occupanti del mezzo. A causa del violento impatto sono morti all'istante una donna, Clelia Andali, di 57 anni, ed un bambino, Leonardo G., di 12 anni. Altre dodici persone sono rimaste ferite e sono state ricoverate in ospedale.