Neonato muore durante il parto: otto indagati tra medici e infermieriSequestrata la cartella clinica Ipotesi di reato: omicidio colposo

Otto tra medici e infermieri dell'ospedale Santissima Annunziata di Cento (Ferrara) sono indagati per la morte di un bimbo in sala parto, avvenuta martedì notte durante le operazioni di travaglio. Un atto dovuto, tengono a precisare gli inquirenti , l'ipotesi di reato è omicidio colposo
I carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica, mentre tra mercoledì e giovedì è prevista l'autopsia. Inoltre mercoledì il pm Stefano Longhi conferirà l'incarico a un perito per capire i motivi del decesso e se esistono responsabilità. La mamma, una trentenne originaria di Rovigo, è ancora ricoverata.
«L'interesse della famiglia - spiega al Resto del Carlino» il legale dei genitori, Alessandro Falzoni - è solo conoscere la verità».
La donna, 30 anni originaria di Rovigo, era arriva martedì attorno alla mezzanotte al Santissima Annunziata di Cento accompagnato dal marito. Il bimbo nascerà il giorno successivo, le viene detto in ospedale. Il compagno rimane al suo fianco per un paio d'ore poi saluta la moglie e torna a casa. Alle 2,30 un sms: «Non sto bene, forse lo fanno nascere prima".»Il tempo di salire in auto e l'uomo arriva in ospedale. Sala parto, l'atmosfera è tetra. Luca è morto, non ce l'ha fatta, diranno i medici. E non c'è una spiegazione.

Commenti

franco@Trier -DE

Lun, 02/09/2013 - 14:30

ogni giorno muore gente in ospedali in Italia proprio un bel primato da guiness, ho sempre paura quando vengo a fare le ferie in Italia.