Paolo Berlusconi: "Non posso accettare le sue dimissioni"

Ero fermamente convinto che alla fine avrebbero prevalso la giustizia ed il buon senso.
Fa male avere invece la conferma che in quanto a giustizia siamo davvero un Paese da terzo mondo, un Paese in cui si va in galera per un'opinione e agli arresti domiciliari per un omicidio.

Sono pienamente d'accordo con Alessandro quando rifiuta con decisione ogni scorciatoia, con un risarcimento o con l'affidamento ai servizi sociali, per evitare di subire questa insensata condanna. La sua è una battaglia di principio, in difesa del suo diritto di espressione e più in generale del diritto di tutti noi di vivere in un Paese democratico e liberale.
Come prima mi rifiutavo di credere che si potesse incorrere in un'infamia simile, anche ora voglio sperare e sono fiducioso che attraverso l'intervento di organi di magistratura più responsabili o del Presidente Napolitano si possa cancellare questa pagina nera della nostra storia.
Per quanto riguarda le dimissioni presentatemi dal Direttore Sallusti, pur comprendendone le motivazioni personali e professionali, come suo Editore e come suo amico le rigetto fermamente e gli riconfermo la mia più totale fiducia.

Commenti

xywzwyx

Gio, 27/09/2012 - 08:46

"persecuzione politica". E basta, teniamo i piedi a terra e non scordiamosi anche delle vittime. Secondo me, state diventando peripatetici.

prodomoitalia

Gio, 27/09/2012 - 09:06

Bravo Paolo Berlusconi ! Non accetti le dimissioni del Direttore ! Facciamo vedere a questa gentaglia rossa che di loro ce ne freghiamo !

tofani.graziano

Gio, 27/09/2012 - 11:05

Sig.Paolo Berlusconi,commetta lei un reato,ammanetti il ns.DIRETTORE alla scrivania e non gli consenta di dimettersi egli per noi e' un uomo libero fisicamente e intellettualmente, noi lettori lo stimiamo come tale e come tale lo vogliamo ancora alla guida del ns. GIORNALE.

Grandemister

Gio, 27/09/2012 - 11:33

Ciò che dice e come il suo nick

porthos

Gio, 27/09/2012 - 13:42

BRAVISSIMO Paolo BERLUSCONI!!!! E' evidente che, al di là della consistenza reale dell'accusa,(che poi i reati d'opinione permangono solo nel nostro borbonico codice penale)si tenti di "zittire" in un modo o nell'altro, tutte le voci LIBERE che ruotano nella grande galassia del berlusconismo. Non riuscendoci direttamente col Cavaliere, si cerca con ogni escamotage possibile di fargli il vuoto attorno. Visto che come dicono i francesi "A la guerre, comme a la guerre", quando vi deciderete a restituire, con i debiti interessi, tutto il fango artificiale e costruito che certa politicuzza di sinistra Vi getta addosso continuamente ? Essere Signori va bene, ma poi si rischia di aprire le porte alla stupida fessaggine.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 27/09/2012 - 16:39

ALLESSANDRO SALLUSTI; É COME GIOVANNINO GUARESCHI O TORTORA CHE SONO STATI MANDATI IN GALERA; PER NON AVER COMMESSO NULLA; QUESTA É LA DEMOCRAZIA CHE C;É IN ITALIA? OPPURE SIAMO NEL MEDIOEVO?! GRAZIE; A LEI PAOLO BERLUSCONI CHE NON HA ACCETTATO LE DIMISSIONI DI SALLUSTI! VIVA LA LIBERTÁ; E ABBASSO IL COMUNISMO!.

tiptap

Ven, 28/09/2012 - 00:23

Evviva anche Paolo Berlusconi! Onore a Sallusti, onore a Berlusconi (tutti i Berlusconi). E' una vera persecuzione politica, evidentissima. E tutte le diffamazioni contro Silvio Berlusconi? Per quelle niente? Povera Italia, siamo nel comunismo fino al collo.

gicchio38

Ven, 28/09/2012 - 08:12

NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCETTARLE. NOI ABBIAMO BISOGNO DI QUESTI GALANTUOMINI E NON DI PAGLIACCI PREZZOLATI DA ALTRI GIORNALI SPECIALMENTE DI SINISTRA CHE MANGIANO E RUBANO IN ITALIA E POI VIVONO DA NABABBI ALL'ESTERO. CAPITO MI HAI???